La tracciabilità nello streaming

13/dic/2017 18.19.15 angelomontini Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 30 giorni fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Esistono casi in cui chi trasmette uno streaming live ha necessità di conoscere chi guarda il video. Non succede per trasmissioni di tipo commerciale, giornalistico o dedicate all'entertainment. L'esigenza nasce quando si eroga formazione a distanza o quando si usa lo streaming live per breafing a distanza o convegnistica. L'organizzatore di un evento live sul web ha la possibilità di controllare l'effettiva frequenza alle lezioni e di valutare i risultati delle prove e la validità del corso stesso attraverso diversi metodi, che sono validi sia per trasmissioni in diretta che per trasmissioni registrate e fruite on demand.


Le 4 categorie che seguono possono aiutare l'erogatore di un corso a stimare la presenza on line di chi lo fruisce:
1. log in personalizzato
2. messaggistica
3. test on line
4. raccolta del materiale multimediale

1. Il log in personalizzato permette l'accesso al percorso formativo solo a coloro i quali abbiano avuto la preventiva autorizzazione da parte del docente o della struttura erogatrice. Grazie a questo sistema è possibile identificare i partecipanti e associarli a un database che risulterà il vero e proprio registro del corso, con presenze e risultati dei test.

2. Interazione con i docenti organizzata grazie a un sistema di chat. I fruitori del corso possono inoltrare le loro domande direttamente ai docenti. Le domande sono suddivise per argomento e immagazzinate all'interno di un database che le ordina, oltre che per materia, cronologicamente. I vari docenti potranno così rispondere in tempo reale o in momenti successivi alla lezione

3. La verifica sulla preparazione dei partecipanti al corso affidata ai test. I docenti possono creare diversi tipi di test: domande aperte, temi, scelta multipla, vero o falso. In tutti questi casi le risposte saranno personalizzate e immagazzinate in un database che, oltre a segnalare i risultati dei test, sarà in grado di fornire indicazioni analitiche ai docenti e alla struttura erogatrice circa la distribuzione degli errori, la complessità degli argomenti, l'andamento statistico dei risultati.

4. Ogni sessione di un corso può essere dotata di uno spazio per la raccolta del materiale multimediale (foto, slides, presentazioni, audio e video) utili per l'approfondimento della materia; a scelta della struttura erogatrice il materiale potrà risultare solo consultabile o anche scaricabile e quindi riproducibile dai partecipanti.

p.p1 {margin: 0.0px 0.0px 15.0px 0.0px; text-align: justify; font: 20.0px Arial; color: #2f2f2f; -webkit-text-stroke: #2f2f2f} span.s1 {font-kerning: none}

E' importante sottolineare che il log in personalizzato e quindi selettivo, che permette di seguire un corso o un convegno solo ai partecipanti registrati, può essere anche utile per far iscrivere i fruitori previo pagamento. Attraverso l'implementazione di sistemi di pagamento on line (PayPal, Carta di credito, Bonifico bancario) sul sito web dove il corso viene erogato, si può quindi organizzare l'iscrizione che avvenga a buon fine solo in caso di pagamento.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl