L’alimentazione nelle varie fasi di vita del gatto

30/nov/2017 07.28.04 Pet Shop Store Contatta l'autore

I gatti, come le persone, hanno esigenze nutrizionali diverse in base all'età. Se decidi di prendere un cucciolo di gatto assicurati che sia svezzato. A questo punto compra del cibo per gatti cuccioli, scegliere un prodotto già pronto ti offre la certezza di avere un prodotto equilibrato.

L’alimentazione nelle varie fasi di vita del gatto

Per i cuccioli è possibile trovare sia cibo umido, sia cibo secco, ovvero croccantini per gatti. Per i primi mesi è bene iniziare con cibo umido per gatti più facile da masticare, poi man mano di inserisce anche cibo secco. Il cibo per un gatto cucciolo deve essere ricco di proteine di origine animale, visto che il gatto è un carnivoro, inoltre deve contenere sali minerali per la salute delle sue ossa e taurina per la vista. La biotina o vitamina K consente, invece, di avere pelo lucido.

Per il gatto adulto è bene ridurre il numero di pasti al giorno, ne bastano due e devi sapere che mentre un normale gatto adulto è in grado da solo di regolarsi e quindi se anche lasci la ciotola piena non mangia troppo, discorso diverso c'è per il gatto sterilizzato. In questo secondo caso è bene stare attenti a razionare bene il cibo per gatti.

Il gatto sterilizzato tende anche ad avere una vita più sedentaria proprio per questo è bene preferire un cibo, umido o secco che sia più leggero e digeribile e quindi a base di carne bianca o pesce della linea natural trainer gatti. Questo non vuol dire che non puoi dare manzo ma devi ridurne le quantità scegliendo le porzioni trainer umido gatto. Molto importante quando si ha un gatto anche dare cibi che possano proteggere la salute dell' intestino, proprio per questo è bene controllare l'apporto di fibra con riso e verdure.

L'alimentazione del gatto con cibo umido e secco

La fibra nell'alimentazion del gatto consente anche di espellere in maniera naturale i boli di pelo che possono formarsi e dare problemi intestinali. Alimenti preparati con yucca schidigera inoltre consentono di controllare cattivi odori dovuti a gas intestinali e feci. Dopo i 7 anni si inizia a definire il gatto come anziano, in realtà la sua età corrisponde a circa 45 anni "umani" quindi non è propriamente anziano, ma è bene iniziare a porre attenzione alla sua alimentazione scegliendo prodotti più leggeri, facili da digerire.

In questa fase è anche importante tenere sotto controllo l'apporto di sali minerali che potrebbero mettere a rischio la salute dei reni che possono essere un punto debole per i gatti.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl