Pedicure, step by step

18/nov/2017 09.51.29 Marianna Cino Contatta l'autore

 

Molti fanno l’errore di credere che chiunque e ovunque sia possibile effettuare una pedicure, in realtà, non è affatto così, ci sono delle norme igieniche che vanno assolutamente rispettate, per il bene di chi si sottopone al trattamento ma anche per una correttezza totale nei confronti dei clienti. Elementi questi che si possono ritrovare solo là dove vige la massima professionalità che sa quindi quanto è importante anche il concetto di Monouso, in questo ambito, dove si avvicendano in breve tempo più persone sconosciute.

Ma allo come va effettuata una Pedicure Spa che sia corretta al 100%? L’utilizzo di un Macchinario Podologico permette un lavoro accurato. I fonda su un avanzato sistema elettronico che permette di effettuare un’accurata pulizia del piede sia al livello estetico che curativo.

È un macchinario professionale che permette di ottenere una superficie plantare più liscia ed omogenea allo specifico utilizzo di frese adatte ad ogni circostanza, con forme e dimensioni differenti a seconda che deve essere appunto trattato. Non va assolutamente considerato come un trattamento invasivo in quanto non si utilizzano ne lame ne bisturi di conseguenza fino ad ora nessuno si è preso la briga di stilare eventuali controindicazioni per l’utilizzo di questo macchinario.

Fra l altro di tratta di un processo che può essere eseguito in qualsiasi periodo dell’anno sia in estate ma sopratutto durante il periodo invernale. È di fatto in questo periodo che il piede è soggetto ad un incremento di quella che tecnicamente si chiama ipercheratosi, ovvero quel fastidiosissimo ispessimento della pelle nella zona plantare, senza dimenticare poi l’eventuale formazione di eventuali calli ed occhi di pernice che si formano generalmente, quando si utilizzano, in questo periodo scarpe chiuse o strette in determinati punti.

Utilizzare questo apparecchio, vuol dire evitare di correre ai ripari quando poi dobbiamo mettere il piede allo scoperto. Vuol dire allo stesso tempo anche, evitare determinati problemi che scaturiscono con il passare del tempo proprio da quei cattivi inestetismi. Non è un caso infatti che dopo il trattamento si percepisce subito una notevole differenza.

Quindi vien da se che per far si che il piede sia sempre in questa forma di benessere che poi diviene anche psicofisico sarebbe opportuno eseguire un trattamento al mese, ogni seduta ha la durata media di 60/90 minuti, molto dipende dalla condizione preesistente. Il trattamento iniziato con questo apparecchio è molto più efficiente di un pedicure fatta con i classici arnesi.

Ovviamente poi ci sono tanti altri elementi fondamentali, come bacinella per la corretta sterilizzazione, strumenti ovviamente per la sterilizzazione, gell per lo scrub che servono ad eliminare pelle morta e ogni micro elemento fuori luogo, terminando con un massaggio che faccia uso di una crema e terminare in fine con smalto.

In realtà ci sono vari tipi di smalto, elementi che servono a migliorare lo stato di condizione delle unghie. Come smalti rinforzanti, protettivi e così via, da scegliere in base alla tipologia di unghia che un professionista sta lavorando. Terminando poi in superficie con una lacca colorata.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl