L’alimentazione del gatto ragdolls dal cucciolo all'adulto

21/ott/2017 04:20:54 Gatti Ragdoll Silmarilions Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 3 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

La crescita del ragdoll va di pari passo con l'evoluzione dell'alimentazione. Ricordiamo che sono gatti a crescita lenta e che come tale hanno bisogno di essere alimentati con cibi più proteici ed energici fino a quasi due anni, per poi gradualmente passare a una dieta più equlibrata di proteine grassi e carboidrati e ricca di amminoacidi essenziali, in modo tale da garantire completezza nutrizionale per una buona crescita e un altrettanto buona e forte salute. 

alimentazione gatto ragdoll dal cucciolo all'adulto

I ragdoll vengono spesso sterilizzati (nel caso delle femmine) e castrati (nel caso dei maschi); queste asportazioni chirurgiche comportano degli squilibri ormonali e metaboliche che ricordano molto la menopaura e l'andropausa umana. Ciò comporta l'aumento dell'appetito e di conseguenza del peso, e a un impigrirsi del gatto che passerà meno tempo a giocare e al movimento, che, in una sorta di circolo vizioso, comporta un aumento del peso. Ed è qui che, sempre a partire da oltre l'anno e mezzo, si può cominciare a somministrare al nostro amico a quattro zampe cibo delle linee light (definite "STERILIZED") di qualità premium.

Questi croccantini (o statolette) hanno un diverso apporto di grassi e carboidrati, che vengono ridotti al minimo indispensabile, ma dove aumentano i livelli di minerali come calcio, potassio, magnesio e cloro, secondo le necessità nutrizionali.

Non bisogna però commettere l'errore di mantenere la stessa dieta al nostro ragdoll per tutta la vita; infatti intorno agli 8-10 anni il felino va considerato anziano e bisogna quindi adeguare la sua alimentazione. E' opportuno cominciare a somministrare la linea Senior o Mature, più indicata alle sue esigenze nutrizionali; questa linea è ricca di sali minerali, ma povera di proteine e fosforo, per ridurre al minimo il sovraccarico renale.

Tra i 2 e gli 8 anni il ragdoll, calmo gatto d'appartemento, può essere alimentato con la linea Indoor, che apporta tutti i nutrimenti necessarie alla salute del felino, limitandone però l'apporto calorico mantenendo il metabolismo attivo e evitando l'aumento del peso; il ragdoll è di fatto un gatto pigro che consuma meno energie di una gatto europeo che vive in giardino o in un ambiente misto.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl