Toilette per gatti: come scegliere la cassetta e la lettiera

09/mag/2017 15.02.42 Pet Shop Store Contatta l'autore

Realizzare una toilette per gatti è un'operazione semplice, ma che non può essere compiuta con superficialità: il gatto è un animale molto attento alla pulizia, non di rado perfino schizzinoso nei confronti degli ambienti che non reputa adeguatamente puliti, di conseguenza è importante scegliere con attenzione gli elementi che comporranno il suo "bagno".

Toilette per gatti: come scegliere la cassetta e la lettiera

Una toilette per gatti si compone di due diversi elementi: la cassetta igienica per gatti e la lettiera, ovvero il materiale che va posizionato al su interno e che serve ad assorbire i rifiuti organici prodotti dall'animale.

In commercio ci sono tantissime diverse opzioni per quel che riguarda le cassette e le lettiere, scopriamo subito dunque quali sono le più interessanti.

Lettiera per gatto: le principali tipologie in commercio

La lettiera, come si stava accennando, è la scatola che il gatto dovrà considerare come punto di riferimento per tutti i suoi bisogni fisiologici.

In commercio ci sono tantissimi diversi tipi di lettiera, sia a livello di dimensioni che di estetica, quindi le opportunità di scelta sono piuttosto vaste.

Una domanda che si pongono molto frequentemente le persone che si apprestano ad allestire una toilette per gatti è la seguente: è meglio acquistare una cassetta aperta o una chiusa?

Rispondere non è affatto semplice: questa scelta infatti deve essere rapportata alle proprie necessità, in particolar modo al punto in cui si prevede di realizzare la toilette, quindi uno spazio interno o all'aperto, e anche in base alle preferenze del gatto.

Scopriamo subito quali sono i pro e i contro dell'una e dell'altra soluzione.

Cassetta igienica per gatti aperta

Quando si parla di cassetta igienica per gatti si è portati subito a pensare a un modello aperto, ed è innegabile come queste cassette siano le più comuni.

Tali cassette sono sostanzialmente delle scatole in plastica, di norma con base rettangolare, all'interno delle quali va posizionata la lettiera.

La cassetta igienica per gatti aperta è un'autentica sicurezza in quanto i gatti amano fare i bisogni all'aria aperta, dunque laddove si trovino dinanzi una lettiera aperta ed una chiusa, quasi sempre preferiscono la prima.

Queste cassette sono inoltre vivamente consigliate se devono essere utilizzate da gattini molto piccoli, oppure da gatti con difficoltà motorie, dal momento che accedere al loro interno è davvero molto semplice.

La cassetta per gatti aperta è ideale laddove si possieda un giardino, o comunque qualora si preveda di allestire la toilette per gatti in uno spazio aperto; qualora la si posizioni in un ambiente interno presenta tuttavia un limite, ovvero quello di trattenere poco efficacemente i cattivi odori.

Tra i "contro" di questa cassetta vi è anche il fatto che spesso la sabbietta contenuta al suo interno viene dispersa sul pavimento per via dei movimenti compiuti dal gatto.

Cassetta igienica per gatti chiusa

La cassetta igienica per gatti chiusa rappresenta un'interessante novità, ed è una sorta di "casetta" all'interno della quale viene sistemata la lettiera e nella quale il gatto può accedere spingendo un'apposita porticina.

La cassetta aperta ricorda, nel suo aspetto, il classico trasportino, ed è molto piacevole dal punto di vista estetico, ragion per cui è scelta molto frequentemente laddove si voglia realizzare una toilette per gatti in un ambiente interno.

Vi è anche un'altra, importantissima ragione per cui queste cassette sono perfette per essere posizionate in casa, ovvero il fatto che trattengono in maniera molto efficace i cattivi odori.

I punti di forza di questi modelli sono notevoli, dunque, ma c'è anche un "contro": come detto prima i gatti tendono in genere a preferire gli spazi aperti per fare i loro bisogni, di conseguenza educare il felino a utilizzare questa casetta può rivelarsi un po' complicato.

Le varie tipologie di lettiera per gatto

Anche la scelta della lettiera influisce in maniera importante sulla qualità e sulla funzionalità di una toilette per gatti, e in commercio le varianti disponibili sono numerose.

Una lettiera per gatto sempre molto gettonata è anzitutto quella agglomerante: questa particolare lettiera tende a sciogliersi e a formare dei grumi non appena viene a contatto con dei materiali organici, e questa peculiarità consente di pulire la cassetta in maniera assai agevole.

Una lettiera per gatto altrettanto valida è quella in silicio, materiale che per caratteristiche naturali assorbe molto rapidamente l'umidità e i cattivi odori, senza trascurare le moderne lettiere naturali, efficaci nella loro funzione e allo stesso tempo smaltibili senza problema alcuno in WC, proprio come se fosse della carta igienica.

Scegliere una buona lettiera per gatto e posizionarla in una cassetta igienica adatta ai propri ambienti e alle preferenze del proprio esemplare è più che sufficiente per allestire una toilette per gatti impeccabile.

Ovviamente si raccomanda sempre di pulirla con la dovuta costanza: come si diceva in precedenza il gatto è un animale molto attento alla pulizia, non di rado perfino schizzinoso, e non è affatto improbabile che arrivi a rifiutarsi di utilizzare una cassetta particolarmente sporca e trascurata.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl