Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Hobby e Tempo Libero Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Hobby e Tempo Libero Wed, 18 Jul 2018 03:20:36 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/1 Formazione Specialisti in Yoga della Risata Sun, 15 Jul 2018 11:23:02 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/486190.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/486190.html Andrea Magnabosco Andrea Magnabosco

LUCCA �“ FORMAZIONE SPECIALISTI IN YOGA DELLA RISATA


Il 21 e 22 Luglio il Trio SAM a Lucca, per diffondere le tecniche della gioia



Lo Yoga della Risata, tecnica olistica nata nel 1995 in India ad opera del Dr. Madan Kataria, permette di ritrovare e coltivare buonumore, benessere e serenità attraverso semplicissime azioni quotidiane, alla portata di tutti.

Allenandoci con la tecnica della risata incondizionata si arriverà molto presto ad uno stato di pace ed armonia interiore che doneranno più salute, maggior concentrazione, apertura verso il prossimo, positività, resilienza, maggiore resistenza allo stress e capacità di gestire le emozioni in modo positivo.

Anche nelle situazioni difficili.


Nelle due giornate di formazione che si svolgeranno a Lucca, presso Laborolistica, avrai modo di entrare nel profondo di questa disciplina, conoscerne la storia, le tecniche, gli innumerevoli vantaggi e le ricerche scientifiche attestanti la validità del metodo che andremo ad insegnarti.

Ma non solo �“ al termine del corso ti verrà consegnato un Certificato Internazionale in Laughter Yoga Leader (riconosciuto a livello mondiale), che ti permetterà di iniziare da subito la tua attività di Leader della Risata �“ potrai portare la gioia in tutte le strutture sociali (case degli anziani, asili, scuole, centri di cura, palestre e altro) e aziendali; potrai tenere i tuoi workshop personali, in cui includere le potenti tecniche imparate �“ le possibilità sono infinite, non ci sono limiti, grazie alla fantasia e alla tua voglia di metterti in gioco che otterrai!

A chi viene consigliataquesta formazione? A tutticoloro che riconoscono il valore dei rapporti sociali come base per una vita piena e gioiosa (assistenti e operatori sanitari, insegnanti, educatori, operatori olistici, coach, studenti, anziani).


Se anche tu, come noi, credi che la Gioia sia uno dei diritti fondamentali dell’essere umano, per vivere in serenità, con la consapevolezza di agire non solo per sé stessi ma per il bene di tutti �“ ti invitiamo a prendere contatto con noi per ricevere tutte le informazioni necessarie.



Stefania - 329 962 5791 stefanianesi67@yahoo.it

Andrea - 349 255 3532 andrea.magnabosco@gmail.com

Myriam - 334 911 7280 myriamrisson.ydr@gmail.com





Quando ridi, cambi. Quando cambi, tutto il mondo cambia con te” 


Non rido perché sono felice. Sono felice perché rido”



Dott. Madan Kataria





]]>
FormazioneSpecialisti in Yoga della Risata Sun, 15 Jul 2018 11:21:57 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/486189.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/486189.html Andrea Magnabosco Andrea Magnabosco LUCCA – FORMAZIONE SPECIALISTI

IN YOGA DELLA RISATA

 

 

Il 21 e 22 Luglio il Trio SAM a Lucca, per diffondere le tecniche della

gioia

 

 


Lo Yoga della Risata, tecnica olistica nata nel 1995 in India ad opera del Dr. Madan Kataria, permette di
ritrovare e coltivare buonumore, benessere e serenità attraverso semplicissime azioni quotidiane, alla portata di tutti.

Allenandoci con la tecnica della risata incondizionata si arriverà molto presto ad uno stato di pace ed armonia interiore che doneranno più salute, maggior concentrazione, apertura verso il prossimo, positività, resilienza, maggiore resistenza allo stress e capacità di gestire le emozioni in modo positivo.

Anche nelle situazioni difficili.

 

Nelle due giornate di formazione che si svolgeranno a Lucca, presso Laborolistica, avrai modo di entrare nel profondo di questa disciplina, conoscerne la storia, le tecniche, gli innumerevoli vantaggi e le ricerche scientifiche attestanti la validità del metodo che andremo ad insegnarti.

Ma non solo – al termine del corso ti verrà consegnato un Certificato Internazionale in Laughter Yoga Leader (riconosciuto a livello mondiale), che ti permetterà di iniziare da subito la tua attività di Leader della Risata – potrai portare la gioia in tutte le strutture sociali (case degli anziani, asili, scuole, centri di cura, palestre e altro) e aziendali; potrai tenere i tuoi workshop personali, in cui includere le potenti tecniche imparate – le possibilità sono infinite, non ci sono limiti, grazie alla fantasia e alla tua voglia di metterti in gioco che otterrai!

A chi viene consigliata questa formazione? A tutti coloro che riconoscono il valore dei rapporti sociali come base per una vita piena e gioiosa (assistenti e operatori sanitari, insegnanti, educatori, operatori olistici, coach, studenti, anziani).

 

Se anche tu, come noi, credi che la Gioia sia uno dei diritti fondamentali dell’essere umano, per vivere in serenità, con la consapevolezza di agire non solo per sé stessi ma per il bene di tutti – ti invitiamo a prendere contatto con noi per ricevere tutte le informazioni necessarie.

 

 

Stefania - 329 962 5791                   stefanianesi67@yahoo.it

Andrea - 349 255 3532    andrea.magnabosco@gmail.com

Myriam - 334 911 7280     myriamrisson.ydr@gmail.com


 

 

Quando ridi, cambi. Quando cambi, tutto il mondo cambia con te” 

 

Non rido perché sono felice. Sono felice perché rido”

 


Dott. Madan Kataria



 

]]>
Bergamo: dai monasteri agli scaffali, per fare del bene Fri, 13 Jul 2018 11:18:27 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/486096.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/486096.html Redaclem Redaclem Alla libreria Qualcosa in più: libri, prodotti tipici realizzati da monaci e suore, bomboniere solidali e uno spazio dove condividere idee di solidarietà.

Qualcosa in più, la libreria ex Buona Stampa in via Paleocapa 4 a Bergamo, specializzata in libri teologici, biblici, pastorali e di saggistica religiosa per l’estate 2018 propone prodotti alimentari, tutti artigianali e di ottima qualità realizzati in monasteri e cooperative italiani e internazionali. Un’occasione per gustare prodotti unici e insieme contribuire a progetti di solidarietà missionaria e attenzione al territorio. La libreria della Diocesi di Bergamo ha, infatti, la finalità di utilizzare i proventi della vendita, gestita in gran parte da volontari, per progetti di solidarietà.

I PRODOTTI - Le marmellate delle suore trappiste di Vitorchiano realizzate in 25 gusti differenti secondo un’antica ricetta artigianale che non usa additivi o coloranti; le caramelle, il miele e il cioccolato sono prodotti dall’antica farmacia dei monaci di Camaldoli insieme al nocino, il lauros, l’elixir dell’eremita, la lacrima d’abeto, grappe e amari; le birre sono di produzione della comunità monastica dei Santi Pietro e Paolo alla Cascinanza di Buccinasco, che nel 2008 ha aperto il primo micro birrificio gestito unicamente da monaci. Infine, da un agriturismo di Piacenza arrivano anche salse e giardiniera.

L’INVITO - La libreria invita cooperative e realtà del territorio bergamasco ad esporre i propri prodotti negli spazi a pochi passi dalla stazione. Per informazioni: amministrazione@buonastampa.it

LA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE -  Qualcosa in più dedica spazio anche alla cooperazione internazionale grazie al progetto della onlus «Il Telaio della Missione», impegnata a sostenere i progetti coordinati dal Centro Missionario Diocesano. In vendita arredi sacri, stole, casule e bomboniere solidali realizzata dalla Onlus di tutto il mondo.

UNO SPAZIO GRATUITO -  Qualcosa in più non è solo vendita e cooperazione ma anche accoglienza. La libreria offre infatti la  possibilità di vivere lo spazio di via Paleocopa, per confrontarsi e dialogare nella sala per circa 50 persone messa  gratuitamente a disposizione di progetti e iniziative di volontariato. Per informazioni: info@iltelaiodellamissione.org

 Per saperne di più www.buonastampa.it  quotidianamente aggiornato rispetto a recensioni di libri, proposte e iniziative.

 

 

]]>
GLI ORTI D’ESTATE: PARADISI DA SCOPRIRE, TRA LAGHI E ALTE QUOTE, A COMO, BRESCIA E BORMIO Thu, 12 Jul 2018 13:48:40 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/485996.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/485996.html Redaclem Redaclem Estate vuol dire: mare, montagna, lago e… Orti Botanici! Le vacanze non possono dirsi complete senza una passeggiata tra le riserve di piante e fiori più spettacolari che ci siano. Custodite a un passo da alcuni dei panorami più belli d’Italia, gli Orti Botanici della Lombardia, affiliati all’omonima Rete no profit, sono un tesoro tutto da scoprire a ingresso libero e gratuito (a esclusione del Giardino Botanico di Villa Carlotta).

 Si parte da “quel ramo del lago di Como” con il Giardino Botanico di Villa Carlotta: un luogo di rara bellezza, dove capolavori della natura e dell’ingegno umano convivono in perfetta armonia in oltre 70.000 mq visitabili tra giardini e strutture museali. La splendida dimora venne commissionata alla fine del 1600 dal marchese Giorgio Clerici e fu fin da subito circondata da un giardino all’italiana con statue, scale e fontane, affacciato sulle dolomitiche Grigne e Bellagio. Ma fu con Giovanni Battista Sommariva, il successivo proprietario, che la villa toccò il sommo dello splendore con l’ampliamento del giardino reso ancora più affascinante da Giorgio II, duca di Sassonia-Meiningen, appassionato Botanico, che sostituì le piante “utili” con arbusti da fiore, prodigandosi così per lo sviluppo e l’arricchimento del vasto giardino romantico, oggi di grande pregio storico e ambientale. Visitare il parco di Villa Carlotta è come immergersi in un angolo di paradiso per ammirare le oltre 150 varietà di azalee, antichi esemplari di cedri, camelie e sequoie secolari, nonché platani immensi ed essenze esotiche, la valle delle felci, il bosco dei rododendri, il giardino dei bambù e l’antico uliveto, circondati da straordinari scorci paesaggistici. Il parco, infatti, è diviso in 3 zone principali: “il giardino all’italiana”, “il giardino all’inglese” e “il giardino vecchio”, ognuno con una straordinaria tipicità da conoscere e apprezzare anche grazie alle numerose attività di educazione scientifica. A seconda dei propri interessi, infatti, è possibile scegliere percorsi di visita a tema storico-artistico, naturalistico, Botanico e paesaggistico. E nel periodo estivo è possibile osservare anche la mostra “Fiori di Vetro”, un’importante campionatura dalla collezione Bersellini dedicata ai principali maestri muranesi del XX secolo.

 Seconda fermata: il Giardino Botanico “G.E Ghirardi” di Toscolano Maderno a Brescia. Poco lontano da un altro capolavoro del paesaggio italiano, famoso in tutto il mondo: il lago di Garda. L’Orto è dedicato prevalentemente alle piante medicinali, con una storia del tutto peculiare. Fondato nel 1964 dal proprietario della azienda farmaceutica Simes la cardioterapica, il professor Giordano Emilio Ghirardi, allo scopo di coltivare specie vegetali di diversa provenienza, si procurava i semi delle piante desiderate attraverso corrispondenti sparsi in tutto il mondo, acclimatava e coltivava anche in larga scala le specie utili e ne studiava i principi attivi. Alla scomparsa del fondatore, nel 1991, l’Orto è stato donato all’Università degli Studi di Milano e attualmente afferisce al Dipartimento di Scienze Farmaceutiche. Dato il clima relativamente mite del lago, all’esterno prosperano varie specie mediterranee, mentre internamente una nuova serra accoglie numerose specie esotiche. Ma si possono osservare anche specie appartenenti alla famiglia delle SolanaceaeApocynaceaeApiaceaeLamiaceae e delle Rutaceae.

 Infine, il meraviglioso Giardino Botanico Alpino “Rezia” di Bormio, perfetto per chi avesse deciso di trascorrere qualche giorno di vacanza in montagna. A circa 1.400 m slm, il giardino si trova in località Campello, sopra Bormio, alle pendici del monte Reit ed è un’avventura straordinariamente interessante. Nasce per conservare le specie vegetali presenti nel territorio e per proteggere il patrimonio floristico, spesso minacciato di scomparsa o di riduzione a causa delle azioni distruttive dall’uomo. Negli anni, si sono consolidate sia la dimensione turistica che scientifico – educativa, diventando punto di riferimento anche per gli appassionati della fotografia naturalistica. Diviso in quattro sezioni, raccoglie in 14.400 mq una consistente parte della ricchissima flora del Parco (oltre 1.400 essenze) oltre a specie appenniniche o di gruppi montuosi europei ed extraeuropei, per un totale di oltre 2.500 specie vegetali. In particolare, si divide in: la Flora del Parco Nazionale dello Stelvio, la più rappresentata del giardino, le Collezioni Fitogeografiche, con le specie più rappresentative delle altre zone alpine e delle principali catene montuose internazionali, le Collezioni Sistematiche, con le specie Leontopodium, Dianthus, Gentiana, Potentilla, Saxifraga e molte altre, e l’Arboreto, costituito da specie arboree del Parco Nazionale dello Stelvio e di altre regioni. E durante la visita non ci si limiterà a osservare, ma si potrà anche toccare e sperimentare grazie ai tanti laboratori didattici per famiglie che l’Orto organizza durante l’estate con momenti di gioco, divertimento e apprendimento per tutte le età.

La Rete degli Orti Botanici della Lombardia è dunque una piacevole alternativa alla classica passeggiata in montagna o alla tintarella al lago per ritrovare una piacevole sensazione di serenità e leggerezza, “chiacchierando” con fiori, arbusti e piante. E per (re)innamorarsi follemente della natura.

 

La Rete degli Orti Botanici della Lombardia, è una Associazione non profit, che opera per favorire e promuovere le azioni degli Orti Botanici aderenti. Ne fanno parte: l’Orto Botanico di Bergamo “Lorenzo Rota”; il Giardino Botanico Alpino “Rezia” di Bormio; gli Orti Botanici milanesi di Brera e Città Studi; l’Orto Botanico di Pavia; il Giardino Botanico “G.E Ghirardi” di Toscolano Maderno (BS); Villa Carlotta Museo e Giardino Botanico a Tremezzina (CO). La Rete, nata nel 2002 per valorizzare e mettere in comune le reciproche esperienze, e costituitasi in Associazione nel 2009, si occupa inoltre della tutela, della conoscenza, della promozione e della valorizzazione del patrimonio culturale vegetale degli Orti Botanici, con particolare attenzione alla conservazione delle piante, alla divulgazione scientifica e alle attività educative. www.reteortiBotanicilombardia.it

]]>
I TESTIMONI DI GEOVA DEL FERMANO IN ASSEMBLEA Wed, 11 Jul 2018 17:37:20 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/485871.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/485871.html TESTIMONI DI GEOVA TESTIMONI DI GEOVA  

FERMO Saranno circa 1.500 i testimoni di Geova della provincia di Fermo che parteciperanno allincontro di tre giorni al Palacongressi di Rimini, a partire da venerdì 13 luglio.  

 

Si tratta del secondo appuntamento dopo quello della scorsa settimana.  

 

 

 

Lincontro al quale assisteranno 8.000 persone ogni giorno ha per tema  

 

Sii Coraggioso!. 

 

 

 

Levento è stato preceduto da una distribuzione capillare di inviti in tutti i comuni della provincia, in totale il congresso porterà 51 Autobus nella zona di Rimini, 35 faranno andata e ritorno mentre 16 resteranno in Hotel, 31 persone ipoudenti usufruiranno del servizio cuffie che saranno offerte in una delle sale adibite. La tre giorni dei testimoni, è uno dei numerosi incontri programmati in 180 paesi del mondo in strutture selezionate. 

 

Il programma presenterà pratici discorsi e testimonianze significative, particolarmente utili per affrontare con coraggio i problemi personali della vita odierna e della complessa società nella quale viviamo; tramite numerosi contenuti multimediali sarà posto laccento sullesempio di coraggio di persone comuni del passato e perfino su certe caratteristiche del regno animale che offrono spunti di riflessione importanti a noi esseri umani. 

 

Il programma del congresso aiuterà i presenti testimoni e non, a comprendere meglio il valore del coraggio davanti alle sfide della vita afferma Roberto Guidotti portavoce del congresso e nello stesso tempo, ad affrontare le difficoltà con audacia senza rinunciare a valori come, la misericordia e lamore. Diverse parti del programma sono rivolte specialmente a chi soffre perché depresso, povero, sta combattendo contro una malattia, soffre di solitudine o della mancanza di una famiglia. 

 

54 relazioni corredate da interviste, immagini, brevi video e un dramma audio svilupperanno largomento del coraggio nelle sue varie sfaccettature. 

 

Momenti clou dellincontro, il battesimo dei nuovi fedeli in programma sabato mattina, la conferenza pubblica della domenica ore 11:20 dal tema La speranza della risurrezione ci da coraggio e il film della domenica pomeriggio incentrato su una storia di coraggio e misericordia tratta dalla vita del profeta ebreo Giona. 

 

I lavori del convegno si apriranno ogni mattina alle 9,20 per terminare nel pomeriggio di venerdì e sabato alle 16,50 e domenica alle 15,50.  

 

Come tutti gli appuntamenti dei testimoni di Geova, lingresso è gratuito e aperto al pubblico  

Il programma completo su https://www.jw.org/it/testimoni-di-geova/congressi/  

]]>
Grado 61 svela il suo lato fashion con Miss Bologna 2018 Wed, 11 Jul 2018 14:20:05 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/485857.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/485857.html Borderline Agency Borderline Agency Il 19 luglio il locale bolognese di via Stalingrado 61 cambia veste per accogliere le passerelle di Miss Bologna, attraverso una serata ricca di ospiti e intrattenimento alla presenza di Miss Romagna ‘17 Laura Coden.

Si avvicina l’edizione 2018 del più celebre concorso di bellezza dedicato al capoluogo emiliano, Miss Bologna, ospitato quest’anno dalla location bolognese Grado 61.

Il 19 luglio, dalle 20.00 alle 23.30, i partecipanti alla serata potranno muoversi all’interno di un’ambientazione ricreata ad hoc per l’evento, con un articolato percorso di 12 metri riservato al défilé e un dehor coperto allestito con tavoli e divanetti, oltre a un ampio palco rivolto verso la principale via Stalingrado, adatto a sostenere l’alternanza di esibizioni e interventi dei vari ospiti presenti.

In rappresentanza dello storico Concorso istituito nel 1939 da Enzo Mirigliani, ci saranno il direttore artistico Antonio Borrelli – chiamato a presentare la Selezione – e Giuseppe de Medici, grande professionista della televisione e dal 2004 uno dei coreografi ufficiali della competizione.

La cena sarà servita con modalità di menù fisso durante lo svolgimento delle sfilate, che si articoleranno in tre differenti riprese giungendo, infine, al momento più atteso: l’elezione della nuova reginetta bolognese. Per chi non desidererà assaggiare i piatti previsti per la cena, l’ingresso sarà da considerarsi libero e gratuito.

Seguiranno fuori gara degli speciali défilé a cura delle aziende coinvolte nell’organizzazione dell’evento in qualità di sponsor, cui sarà riservato anche un corner espositivo. Tra le realtà interessate – e ben radicate sul territorio – spiccano Kia Kshop, Kia Motorplus, Rinaldi Outdoor Space, Škoda Auto Commerciale, Urban Flower e Volkswagen Auto Commerciale.

Il concept di Grado 61 è il risultato di un progetto che prevede da un lato una proposta gastronomica diversificata e rispondente a tutte le esigenze, e dall’altro una programmazione di eventi ad ampio spettro, resi possibili da un ambiente stimolante e congeniale.

L’offerta del locale di via Stalingrado spazia dalle colazioni – impreziosite dalla mano del loro autore, Gabriele Spinelli, maestro pasticcere di fama internazionale titolare del locale Dolce Salato di Pianoro (BO) – ai pranzi, realizzati dalla chef ed inseriti in una carta soggetta a variazioni stagionali.

Completa il quadro un’accurata selezione di vini e di birre artigianali, protagonisti indiscussi dell’aperitivo, accompagnati da una gustosa e ricercata offerta di appetizer a scelta tra salumi, panini gourmet e pasticceria salata.

www.facebook.com/grado61CafeCucina

 

Sviluppi Urbani srl nasce a Bologna trent'anni fa dall’unione di professionisti con esperienze di successo nel settore immobiliare, nella consulenza retail e nella gestione e commercializzazione di complessi commerciali. Negli anni si è occupata anche di progetti di start up legati al retail e alla ristorazione nei quali è stato ideato il concept architettonico e l'immagine interna, definito il format, e realizzato il locale, grazie ad un team di architetti interni in grado di seguire le fasi di progettazione, costruzione e allestimento dei punti vendita.

]]>
Malandrino & Veronica accendono l’estate di Grado 61 Wed, 11 Jul 2018 11:56:03 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/485837.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/485837.html Borderline Agency Borderline Agency Al via il 18 luglio il calendario estivo del locale di via Stalingrado 61 (BO), specializzato in colazioni d’autore, cucina emiliana e gustosi happy hour: comicità e paella per una serata all’insegna del divertimento.

Il locale bolognese che deve il nome alla sua stessa ubicazione (via Stalingrado 61) si prepara ad affrontare i mesi estivi con una variegata programmazione di eventi. Ad aprire il sipario ci penseranno il 18 luglio i famosi comici Malandrino & Veronica, bolognesi doc, invitati ad intrattenere gli ospiti di Grado 61 con una giocosa esibizione tratta dal loro esilarante repertorio artistico.

Alle 20.00, prima di lasciare spazio al mood della serata tra gag inedite e consolidati sketch, verrà offerta al pubblico una speciale degustazione del piatto spagnolo di maggior richiamo internazionale – la paella – realizzata dallo chef Michele Cocchi durante uno show cooking. Completerà la serata un momento riservato alla musica live.

Il duo comico farà la sua apparizione sul palco alle 22.00 e terrà compagnia alla platea fino alle 23.30, immergendosi nella rappresentazione di simpatiche peripezie e coinvolgendo i presenti in un’atmosfera goliardica e distensiva.

A rendere possibile la messa in scena dell’”InSolito Show” concorrerà la struttura del locale, pensato per accogliere situazione live e per garantire un’agevole fruizione di tutti gli spazi. L’installazione di un ampio palco rivolto verso via Stalingrado e la disponibilità di un dehor coperto – munito di tavoli e divanetti e arricchito dalla presenza di un chiosco in legno – sono infatti la concretizzazione di un progetto che preveda sì la proposta di un menu diversificato e rispondente a tutte le esigenze, ma che includa anche una calendarizzazione di eventi ad ampio spettro, resi possibili da un ambiente stimolante e congeniale.

A supporto dell’”InSolito Show” di Roberto Malandrino e Paolo Maria Veronica interverranno anche alcuni sponsor d’eccezione, come Volkswagen Autocommerciale, Škoda Autocommerciale, Kia Motorplus e Kia Kshop, Rinaldi Outdoord Space e Urban Flower. L’ingresso sarà gratuito per coloro che non desidereranno assaggiare il menù previsto per la cena.

La proposta gastronomica di Grado 61 spazia dalle colazioni – impreziosite dalla mano del suo autore, Gabriele Spinelli, maestro pasticcere di fama internazionale titolare del locale Dolce Salato di Pianoro (BO) – ai pranzi, realizzati dalla chef ed inseriti in una carta soggetta a variazioni stagionali.

Completa il quadro un’accurata selezione di vini e di birre artigianali, protagonisti indiscussi dell’aperitivo, accompagnati da una gustosa e ricercata offerta di appetizer a scelta tra salumi, panini gourmet e pasticceria salata.

www.facebook.com/grado61CafeCucina

 

Sviluppi Urbani srl nasce a Bologna trent'anni fa dall’unione di professionisti con esperienze di successo nel settore immobiliare, nella consulenza retail e nella gestione e commercializzazione di complessi commerciali. Negli anni si è occupata anche di progetti di start up legati al retail e alla ristorazione nei quali è stato ideato il concept architettonico e l'immagine interna, definito il format, e realizzato il locale, grazie ad un team di architetti interni in grado di seguire le fasi di progettazione, costruzione e allestimento dei punti vendita.

]]>
SLA, la malattia per cui non esiste cura Fri, 06 Jul 2018 18:21:26 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/485530.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/485530.html chiaramarina chiaramarina circoncisione, non solo una pratica religiosa Fri, 06 Jul 2018 15:40:52 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/485531.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/485531.html chiaramarina chiaramarina Saldi Estate 2018: Sono davvero convenienti? Fri, 06 Jul 2018 14:33:28 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/485479.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/485479.html FacileRisparmiare FacileRisparmiare E' sempre più difficile fare buoni affari nel periodo dei saldi, perché c'è sempre chi vuole fare il furbo e vendere merce lì da anni. In questo post vi spiegherò come evitare di essere fregati e di come fare acquisti realmente vantaggiosi per il cliente e non per il commerciante. Non mi resta che augurarvi: "Buon Risparmio!"

 

Tutte le info su #Facilerisparmiare a questo link: http://facilerisparmiare.blogspot.com/2018/07/saldi-2018-come-difendersi-dalle-truffe.html

]]>
Gli orti d’estate: a Milano, Bergamo e Pavia, le oasi di benessere anche nei giorni più caldi Fri, 06 Jul 2018 11:57:31 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/485467.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/485467.html Redaclem Redaclem Passeggiare tra piante e fiori di spettacolare bellezza, ascoltare la terra, innamorarsi follemente della natura e, perché no, trovare un po’ di refrigerio dalle calde giornate estive. Con un immediato beneficio fisico e mentale. Perché anche chi in estate resta in città ha diritto al meritato relax. Parola della Rete degli Orti Botanici della Lombardia, associazione no profit a cui aderiscono, tra gli altri, gli Orti Botanici di Bergamo, Milano Brera e Città Studi e Pavia: oasi cittadine ad ingresso libero e gratuito.

BERGAMO
Porte aperte all’Orto Botanico di Bergamo “Lorenzo Rota”, agli Orti Botanici milanesi di Brera e Città Studi e all’Orto Botanico di Pavia per scoprire da vicino quali possono essere i benefici di qualche ora a diretto contatto con la natura. Per chi trascorre anche la torrida estate in città, infatti, non c’è niente di meglio che concedersi qualche ora immersi nel verde. Sono sempre più numerose le ricerche che indicano come la natura aiuti a socializzare, a rinsaldare i rapporti familiari, ad alleviare tensioni e finanche a favorire lo sviluppo cognitivo dei bambini. Non solo, la vista di un semplice fiore garantirebbe anche una maggiore produttività sul fronte professionale, cosa non da poco per chi è costretto a restare in città per ragioni lavorative. Così, all’Orto Botanico di Bergamo “Lorenzo Rota” sarà possibile osservare almeno 1.000 specie in coltivazione: aiuole tematiche dedicate alla flora autoctona, dalle piante dei boschi di latifoglie mesofile alle alpine, da quelle di ambienti acquatici alle nitrofile e ruderali. Nella Sezione di Astino, la Valle della Biodiversità, ci sarà spazio anche per le piante alimentari che educano alla sostenibilità e contribuiscono ad armonizzare uomo – agricoltura – natura con 300 specie esposte e almeno 1500 varietà che cambiano a seconda delle stagioni e delle programmazioni. Nella meravigliosa Sala Viscontea, spazio espositivo trecentesco, «Bigpicnic: cibo sicuro, responsabile e biodiverso», una mostra per riflettere su biodiversità, stili di vita, scelte individuali e collettive e le soluzioni offerte da natura e agricoltura.

MILANO
Nella caldissima Milano, invece, si potrà scegliere l’Orto Botanico Città Studi, nato dalla bonifica di un terreno di una cascina abbandonata e strutturato in diversi percorsi didattici e scientifici, con piante spontanee e coltivate, ruscelli e corsi d’acqua e tre serre all’avanguardia. Offre ai visitatori la possibilità di immergersi all’interno dei differenti ambienti che caratterizzano la Lombardia viaggiando dal bosco di pianura fino alla brughiera. Ma sono presenti anche diverse collezioni tematiche dedicate al resto del mondo, come le “piante succulente”, così chiamate perché si sono abituate a immagazzinare liquidi, vivendo in ambienti aridi, le piante carnivore e le mirmecofile (amiche delle formiche) provenienti da ambienti locali, ma anche tropicali e temperati, le piante tintorie, che per tanti anni hanno fornito all’uomo coloranti impiegati per la tintura di indumenti ed alimenti, le piante autoctone terrestri e acquatiche, di fondamentale importanza per il mantenimento della biodiversità e, direttamente dall’America Latina, le Bromeliaceae. E ancora l’allestimento dedicato alla botanica forense (con scheletro affiorante), parte del progetto "Scienza e Società: definizione e potenziamento del ruolo degli Orti botanici lombardi". Chiusura: dal 1 al 31 agosto. E sempre a Milano, sarà un piacere passeggiare per l’Orto Botanico di Brera, patrimonio della città dal 1774, dopo lo scioglimento dell’Ordine dei Gesuiti, considerato a tutti gli effetti un bene storico come testimonianza del modello culturale in vigore nella seconda metà del ‘700. Qui, oltre alle collezioni di ortensie e di piante medicinali, i visitatori potranno osservare la collezione di numerosi esemplari appartenenti al genere Salvia. Passaggio obbligatorio anche all’Arboreto, recentemente restituito dopo i lavori di riqualificazione che l’hanno arricchito con nuova zona educativa e la "Vasca dei Pensieri".

PAVIA
Risalente allo stesso periodo storico è anche l’Orto Botanico dell’Università di Pavia con il conte Firmian, plenipotenziario degli Asburgo per la Lombardia, che individuò negli anni ’70 del 1700 quella che sarebbe diventata la sede definitiva nell’area della chiesa di S. Epifanio, annessa al convento dei Padri Lateranensi. Passeggiando tra i suoi giardini è possibile perdersi nel meraviglioso roseto, tra rose selvatiche, rose antiche e ibridi moderne, passeggiare tra le aiuole dell’arboreto osservando diverse specie arboree ed arbustive e camminare nelle serre per scoprire piante esotiche da frutto, aromatiche, da legno e ornamentali. Chiusura: dal 13 al 17 agosto. Un tripudio di colori, profumi, sensazioni, dunque, che aiuteranno a calmare tensioni, a ristabilire l’equilibrio psicofisico e a donare una piacevole sensazione di serenità e leggerezza anche nelle giornate più roventi.

Per info e orari: www.reteortibotanicilombardia.it nella sezione “Gli Orti della Rete”

]]>
Inaugurato a Pianura il ristorante – pizzeria “Mastunicola” Thu, 05 Jul 2018 11:38:10 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/cucina/485332.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/cucina/485332.html Miss Italia 71a edizione Miss Italia 71a edizione  

Un successo di presenze di giornalisti ed invitati

Si ritiene soddisfatta, per la grande affluenza di giornalisti ed invitati al taglio del nastro di partenza dell’attività, la società costituita da imprenditori napoletani che ha rilevato il già esistente ristorante “Magnifica”, in via in via Pallucci, 160 a Pianura, e dandogli il nome “Mastunicola”,  con Luigi Errico contitolare e ideatore del marchio, ora intende sviluppare questa insegna in franchising, dopo i successi che il Mastunicola spera di ottenere in notorietà con la sua prima sede pilota. Errico ci dice, “Gradiremmo che altri imprenditori volenterosi, pensino di volersi affiliare a noi, anche investendo, per poter raggiungere obiettivi di sviluppo che questo marchio, intende portare avanti con successo sin da questo locale che si inaugura questa sera con la benedizione impartita dal locale Parroco. Parole significative quelle del ministro di Cristo che nella sua omelia ha spronato tutti augurando: - Fa che osservino sempre la giustizia e la carità e così concorrano al bene di tutti, lieti di operare per la crescita della società -.  Il nostro progetto prevede come motto fondamentale l’”Accoglienza”, al di là dei sapori dei nostri piatti che devono essere fondamentali per la scelta degli ingredienti di grande qualità, che possa dar vita ad un piatto unico e singolare, fatto dai nostri chef. Ma l’Accoglienza, è primaria su tutto perché il cliente deve sentirsi a casa, in modo da star bene e meglio gustare quello che proponiamo attraverso i nostri menù o anche che questi chiede di elaborargli secondo suoi gusti, il tutto perché possa portare l’avventore a tornare da Mastunicola. Utilizzeremo materie prime prevalentemente del territorio ed abbiamo aziende che già ci affiancano come il ”molino Caputo”, per i pomodori “La Torrente”, per i latticini l’azienda casearia “La Sorrentina”.  I vini sono una bella realtà del nostro territorio, apprezzati molto anche oltre confine ed anche all’estero, come quelli delle “Cantine Astroni” e cantine “Varchetta” che proporremo, ai nostri clienti, per far sentire il sapore delle nostre uve vinificate con passione da queste aziende. Per meglio lanciare questa struttura ristorativa ci siamo impegnati a farla trovare aperta tutto l’anno, dalle ore 12.00 alle 24.00, con i suoi 150 coperti, anche senza giornata di riposo settimanale, che ovviamente il personale farà a turno. Sono stato da sempre un passionario della pizza e quindi ecco il nome della prima pizza nata nella nostra regione che ho scelto da assegnare a questa attività nascente, con la speranza e l’augurio che possa divenire primo per successi anche il Mastunicola che non è solo pizzeria, ma anche un ristorante con la cucina napoletana, tradizionale campana, per intenderci quella dei Monzù, anche se povera ma molto ricca di sapori, dalla “frittura di paranza”, alla “genovese”, al “polpettone”, alla parmigiana di melanzane ed  al “ragù” classico, quello pippiato, quello che decantava Eduardo de Filippo, sostenendo per questo piatto istituzionale della cucina napoletana: 'O rraù ca me piace a me, m' 'o ffaceva sulo mammà. Abbiamo scelto una location abbastanza pratica, sembra un’oasi felice, sia per il raggiungimento in auto che per il parcheggio delle stesse vetture, che per le ampie sale che ci permetteranno anche di poter organizzare serate di intrattenimento per gli ospiti, con spettacoli mirati, ospitando personaggi che ci daranno la possibilità di essere partecipi alle nostre iniziative”. Fra gli artefici dell’operatività di questo nuovo locale incontriamo il pizzaiolo Salvatore Gamardella, che esercita questo mestiere da 22 anni e che vanta l’apprendimento dagli insegnamenti di grandi maestri in primis dal suo suocero il noto pizzaiuolo Gaetano Esposito. Lo chef della struttura, il 48enne Gennaro Criscuolo, con una esperienza lavorativa di circa 20 anni nel settore sia in Italia che all’estero, il quale rientrato in patria, ci dice: “intendo presentare la cucina tipica napoletana, quella di vecchie tradizioni, dal ragù che cuoce sette/otto ore, alla genovese che richiede circa due giornate di preparazione e tutti quei cibi realizzati con materie povere, ma ricchi di sapori da soddisfare in pieno i gusti dei palati più esigenti”. L’augurio che le aspirazioni del pizzaiolo con il suo aiuto Davide Criscuolo, dello chef con il suo aiuto Roberta Russolillo, del direttore di sala Raffele Chianese, di Alberto Errico segretario di direzione, di Patrizia Guazzo e di Luigi Errico cofondatore di Mastunicola, insieme a tutto il gruppo societario possano realizzarsi per un successo ed una buona immagine del territorio è anche il desiderio che da conterranei e da amanti della nostra Italia ed ancor più della nostra Napoli desideriamo esprimere anche come comunicatori e giornalisti. Una bella serata con la degustazione di varie pizze a cominciare dalle più note come appunto la Mastunicola, la Marinara e la Margherita, mozzarelline, bruschette, friggitoria varia, primi e secondi piatti della tradizione, per terminare con macedonia di frutta di stagione, sfogliatelle, babà ed una torta in tema tagliata dai protagonisti della serata con la loro ospitalità, sono stati i momenti salienti di un’aspirazione a più grandi ed importanti successi per il Mastunicola. A cogliere ed immortalare i momenti clou, non poteva ovviamente mancare O Mast d’a Pizza al secolo Gennaro D’Aria, affiancato da un altro passionario della fotografia Fortunato Alovisi figlio del past president direttore dell’ADA Alberto Alovisi giornalista e direttore della testata “Terroniam”, presente anche lui all’evento con la moglie Elena. Fra i circa cento ospiti della serata, tra i quali tantissimi giornalisti del settore, anche per la presenza di Diego Paura, coordinatore capo delle pagine spettacolo del quotidiano “Roma”, non poteva mancare la partecipazione della consorte Anna Capasso, apprezzatissima attrice- cantante del panorama dei grandi artisti campani.

Giuseppe De Girolamo

 

]]>
Una ricerca dell’Istituto Ixè resa nota dal Gruppo Restalia – The Good Burger (TGB) Wed, 04 Jul 2018 17:03:47 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/cucina/485232.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/cucina/485232.html Rosa Rosa L’amore per la buona cucina è … soprattutto trattorie, locali tipici, ma anche paninoteche, bar, pasticcerie (il 31% degli italiani li frequentano almeno una volta al mese). Quello che conta sono le materie prime, ben cucinate e digeribili.

Secondo una ricerca dell’Istituto Ixè resa nota da The Good Burger – Gruppo Restalia, questi locali sono frequentati abitualmente da circa 1/6 degli italiani, soprattutto dai giovani - in particolare 18 - 34enni, con un picco tra i 25 - 34 anni – ma negli ultimi anni, la frequentazione abituale si sta anagraficamente amplificando, abbracciando soggetti fino ai 44 anni.

http://www.istitutoixe.it/2018/06/lamore-per-la-buona-cucina-e-trattorie-osterie-e-ristoranti-tipici/

I ristoranti etnici, i pub, le paninoteche e lo street food sono alcune tipologie di ristorazione che, più di altre, sono caratterizzate da una clientela anagraficamente omogenea.

“In fatto di cibo – spiega Margherita Sartorio Mengotti, ad dell’Istituto Ixè - gli italiani sembrano badare più alla sostanza che alla forma: l’81% ritiene che sia fondamentale la qualità delle materie prime usate per comporre ciò che mangia, siano pietanze o panini, mentre l’arte dell’”impiattare” e l’estetica del locale sembrano interessare molto meno. Ma è la relazione positiva, amicale con il gestore il primo criterio con cui scegliere un locale dove mangiare, a dimostrare quanto per noi italiani la tavola si sposi con la socialità, le relazioni umane gradevoli, il relax, l’accoglienza”.

“Se però ci concentriamo su fenomeno al giorno d’oggi largamente diffuso, quello del pranzo fuori casa – continua Margherita Sartorio - si aggiungono altri due fattori: la rapidità del servizio e la leggerezza del pasto. Per questo bar, pub, paninoteche sono frequentate da un target anagraficamente ampio alla ricerca di un pasto veloce e il più possibile sano e digeribile”.

Dati importanti per definire la strategia del Gruppo Restalia, che in Italia conta più di 50 ristoranti con il brand 100 Montaditos e che a Roma, vicino a piazza Barberini, ha aperto il primo The Good Burger (TGB), locale dove si mangiano hamburger soprattutto con carne 100% bovina, cotta sulla piastra al momento e uno speciale pane brevettato, unico in Europa.

La nostra nuova proposta – afferma Andrea Cutispoto, Country Manager Italia – punta a rispettare le esigenze di un cliente sempre più attento alla qualità dei prodotti e alla loro origine. Non vogliamo confonderci con i fast food anche se il menù principale è composto da panini con hamburger serviti con i ritmi adeguati alla vita di oggi”.

TGB porta in Italia una ventata nuova nell’offerta gastronomica nazionale, abbinando i concetti di operatività rapida e self-service alla qualità e ad un ambiente da ristorante con uno stile unico e urbano, diventando così un punto di riferimento per tutti coloro che desiderano mangiare un hamburger di qualità in un ambiente informale, moderno e di tendenza.

 Ne è un esempio “Slim” che, in sole 290 Kcal, combina petto di pollo arrosto, mix di lattuga, cipolla rossa in salamoia, salsa leggera affumicata e funghi saltati. Tutto racchiuso in un delizioso pane di cristallo, tipico della regione di Barcellona, cotto su pietra per ottenere una particolare alveolatura interna e una grande leggerezza e digeribilità. Una proposta gustosa e leggera, per coloro che vogliono mantenersi in forma senza rinunciare al piacere del buon cibo.  

 

 Slim è nato infatti con l'intenzione di creare un piatto sano ma che, allo stesso tempo, risultasse appetitoso. In questo modo, l'etichetta più giovane di Restalia propone quindi il prodotto meno calorico sul mercato, concentrandosi su tutti coloro che vogliono prendersi cura sia della linea che del gusto.  
]]>
Aperitivo con degustazione di hamburger e taglio di capelli, tutto gratis Wed, 04 Jul 2018 16:34:42 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/cucina/485227.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/cucina/485227.html Rosa Rosa Cibo e hairstyling si incontrano, giovedì 5 luglio, grazie alla collaborazione tra The Good Burger, l’etichetta più giovane di Restalia (Gruppo Spagnolo leader nel settore della ristorazione organizzata) e Machete Barber Shop (https://www.macheteshop.it/). Lo shop di via degli Zingari 18, dalle ore 19 alle 21.30, aprirà le porte ai propri clienti offrendo hamburger, appetizers e tagli gratuiti, il tutto accompagnato da un’ottima musica.

Al Centro e Nord Italia (da una ventina d’anni), la professione del barbiere si è praticamente persa. Hanno messo radici i parrucchieri unisex dove, sulle poltrone, si alternano signore che devono far la piega e ragazzi che vogliono provare tagli particolari. Machete Barber shop, invece, è ormai diventato un punto di riferimento per chi a Roma non vuole rinunciare alla “bottega di una volta”.

Una giornata da dedicare a sé stessi quindi, prima con un buon hamburger e poi affidandosi a chi fa delle forbici e rasoi la propria arte.

Il Gruppo Restalia è approdato in Italia nel 2013 con la cervecería spagnola e tapas bar 100 Montaditos e, quest’anno, ha aperto la sua prima hamburgeria, The Good Burger, a Roma (via delle Quattro Fontane 174, vicino a Piazza Barberini).

TGB ha sicuramente portato in Italia una ventata nuova nell’offerta gastronomica nazionale: ingredienti di altissima qualità combinati con una divertente varietà di preparazione delle pietanze servite.
TGB propone, infatti, hamburger di carne bovina al 100%, cotto sulla piastra al momento e con un particolare pane leggermente dolce realizzato con ricetta brevettata e unica in Europa; le birre inoltre possono essere servite in boccale ghiacciato.

]]>
AL GIARDINO BOTANICO ALPINO “REZIA” DI BORMIO IL BENESSERE NASCE DALLE PIANTE Wed, 04 Jul 2018 10:08:54 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/485177.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/485177.html Redaclem Redaclem Un legame primordiale lega uomini e natura e gli Orti botanici della Lombardia affiliati all’omonima Rete sono pronti a riscoprirlo con iniziative speciali per tutta l’estate 2018. A Bormio, sarà il meraviglioso Giardino Botanico Alpino “Rezia” ad aprire le sue porte ai visitatori con il workshop “Curarsi con il Parco”, un ciclo di quattro incontri che si ripeteranno per tre volte nel corso dei mesi di luglio e agosto 2018, con la collaborazione della dottoressa Carmela Di Mauro, specialista in Scienze Naturali e consulente in Naturopatia.

L’iniziativa torna a grande richiesta dopo il successo riscontrato lo scorso anno, durante la sua prima edizione, e consentirà ai partecipanti di scoprire il Parco quale veicolo di benessere psicofisico in un’ottica olistica. Per ogni ciclo di incontri si seguiranno quattro filoni, ognuno dei quali identificato da un colore – giallo, marrone, verde e bianco – a cui corrisponderanno le quattro stagioni e quattro tipologie di alberi: tiglio, castagno, mandorlo e abete. Ognuno di essi sarà descritto non solo per le sue caratteristiche naturali e originarie, ma anche per le sue proprietà terapeutiche e per i valori simbolici, mitologici e cromoterapici ad esso connessi, leggendo dunque i colori e le piante nel loro più profondo valore archetipico.

In particolare: il giallo, colore scelto per il primo incontro di venerdì 6 luglio, associato all’estate, sarà rappresentato dal tiglio con cui condivide positività ed energia. Il marrone sarà il colore del secondo incontro, in programma per venerdì 13 luglio, e sarà associato al castagno, albero per eccellenza dell’autunno, espressione di una stagione di maturità e maternità. Venerdì 20 luglio, invece, sarà la volta del verde, colore con cui si guarderà alla primavera e all’energia vitale che essa trasmette, particolarmente rappresentata dal mandorlo. Infine, a chiudere il ciclo, venerdì 27 luglio, il bianco, colore dell’inverno, del silenzio vivo e vivificante che contiene in sé il segreto dell’inizio, tipicamente associato all’abete.

A seconda dei colori e delle stagioni ci si immergerà nella natura lasciandosi cullare da sensazioni ed emozioni diverse orientate al benessere. Gli appuntamenti si ripeteranno anche: mercoledì 1 agosto, venerdì 3 agosto, mercoledì 8 agosto, venerdì 10 agosto e venerdì 17 agosto, mercoledì 22 agosto, venerdì 24 agosto e mercoledì 29 agosto. Inoltre, saranno disponibili tutti i martedì e venerdì fino a 15 settembre, alle ore 10, visite guidate al Parco e ogni giovedì alle ore 15 coinvolgenti laboratori per bambini fino ai 12 anni.

Per informazioni: www.reteortibotanicilombardia.it

]]>
Parte da Mastunicola la proposta del buon cibo Tue, 03 Jul 2018 11:15:50 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/cucina/485043.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/cucina/485043.html Miss Italia 71a edizione Miss Italia 71a edizione Una insegna che vuole far provare ai suoi clienti il buon cibo a 360 gradi

 

Nel ricordo del primo tipo di pizza nato a Napoli, prende il nome la risto-pizzeria “Mastunicola”, che domani 4 luglio 2018, alle ore 20:30, aprirà i battenti in via Pallucci, 160 a Pianura. Il momento per riproporre il cibo partenopeo storico, genuino e rappresentativo d’ogni bontà , è certamente il migliore dato che, vivaddio, anche e soprattutto i giovani stanno diminuendo fortemente la volontà di cibarsi affidandosi a locali che non hanno una identità della nostra cucina autentica, ma al massimo solo improvvisata, con il desiderio di riscoprire o in alcuni casi addirittura scoprire quanto di buono, spontaneo, gustoso e salutare, esiste e si possa provare in una cucina fatta di storia, passione, impegno che i nostri cuochi hanno la possibilità di realizzare, anche e prioritariamente, con gli elementi fondamentali della Dieta Mediterranea. L’insegna, data al nuovo ed accogliente locale ”Mastunicola”, vuole rappresentare il buon cibo napoletano, con la sua buona cucina di tutto il territorio napoletano, con una riscoperta di quella pizza che realizzò per i napoletani il primo impasto di farina lievitata, con l’aggiunta del lievito, importante segreto della pizza napoletana, sul quale posero i più naturali e poveri ingredienti che possedevano per farcirla: lardo, cigoli, scaglie di formaggio di pecora, pepe e basilico. Fu proprio quest’ultimo ingrediente denominato, dai napoletani “vasunicola”, che modificato nella pronuncia fece scaturire il nome della pizza che divenne famosissima. Questo anche perché il nome pizza che deriva da pitta, una specie di panetto di farina ed acqua lievitato ed appiattito che veniva utilizzato per tastare la temperatura del forno prima di infornare il pane, da sempre ha dato origine a forme di focacce o altro già nel Medioevo, ma erano tutt’altro che la pizza come la Mastunicola, che fu la vera prima pizza. Per alternare il condimento, un po’ più invernale, con qualcosa di più estivo nacque poi la seconda tipologia di pizza napoletana quella condita con solo “cecinielli”, definizione napoletana de novellame di pesce: i bianchetti. Di seguito con l’arrivo del pomodoro in Europa nel 1540 ed in Italia nel 1596 nacquero le pizze condite con il Pomo d’Oro, quelle pizze che intorno al 1830 con un acquisito processo di lavorazione del frutto d’oltre Oceano diedero vita a quelle poi cantate da Aurelio Fierro, ‘a pizza cu ‘a pummarola ‘ncoppa, che già dal Settecento sono state l’emblema di Napoli nel mondo. Un emblema che ha permesso di riscoprire ed evidenziare, che se la pizza napoletana ha successo, è perché è anche diversa per l’Arte che i nostri pizzaiuoli si trasmettono da generazioni, tramandandosi alcuni segreti di lavoro per l’impasto, pur seguendo con continua voglia di aggiornamento le innovazioni che possono essere inserite nella loro Arte, al fine di migliorarne la storicità che comunque è cosa ben salda che intendono mantenere perché è quell’”Arte del pizzaiuolo napoletano” che è  stata a loro riconosciuta anche dall’Unesco quale Patrimonio Immateriale dell’Umanità”. Successivamente alla Mastunicola, alla Cecinielli, alla Marinara con pomodoro, aglio, origano, sale e olio (senza basilico) come ora usano mettere, nacquero poco dopo il 1861 anno dell’unità d’Italia pizze inneggianti i colori della nostra bandiera: verde (basilico), bianco (mozzarella) e rosso (pomodoro), quella pizza che poi anni dopo nell’estate del 1889 si racconta che il pizzaiolo, Raffaele Esposito, in occasione della visita a Napoli della regina Margherita di Savoia, volle dedicare alla sovrana cuocendola nel forno a legna che era nella reggia di Capodimonte dove appunto la Regina era ospitata. E se la pizza ha tanta storia a Napoli, non dimentichiamo anche la cucina che questo nuovo locale della periferia partenopea intende proporre ai pianuresi e non solo, con la attenta e più possibile rispondente storicità all’elaborazione di quella gastronomia che ha dato vita ai piatti che elaboravano i Monsù – o anche Monzù, nell’ottocento a Napoli, quando il cuoco era in grado di riuscire a creare piatti d’eccellenza anche utilizzando ingredienti poveri. La rivoluzione culinaria del regno dei Borbone. Quando per salvare capre e cavoli, tra Ferdinando IV di Borbone, il “Re Lazzarone”, e l’altezzosa Maria Carolina d’Austria, Lui lo scugnizzo dei vicoli di Napoli, predisposto più alla caccia ed allo sport che ai lustri nobiliari e facilmente spinto a scherzi e giochi poco consoni ad un sovrano; Lei, orgogliosa personalità della casata asburgica, abituata a lussi ed onori d’ogni genere, vennero chiamati a corte alcuni dei più quotati cuochi francesi per educare i colleghi delle nostre terre ai gusti più apprezzati del tempo. Gli insegnamenti dei francesi ai napoletani trovavano però non troppa confacenza con le tecniche nostrane, infatti la cucina napoletana, era troppo particolare per essere assorbita da quella d’oltralpe, e la nuova generazione di chef partenopei creò una cucina completamente nuova, arricchendo quella nostra tradizionale con le creme ed altre novità apprese dai francesi dando vita ai nuovi maestri della cucina che presero il titolo di Monsieur, “signore” in francese. I monsieur divennero in tutto il Regno di Napoli, i “monsù”, poi “monzù”. Una etimologia confermata anche dall’Enciclopedia Gastronomica Italiana, che definisce in questo modo il termine: “traduzione dialettale napoletana e siciliana della parola francese monsieur. Monzù erano chiamati nei secoli XVIII e XIX i capocuochi delle case aristocratiche in Campania e in Sicilia perché, in epoca di influenza gastronomica francese, niente più di un titolo francesizzante pareva premiare l’eccellenza, anche se essi di solito francesi non erano”. Sono proprio quei piatti nati dai Monzù, definiti Chef al termine degli anni 50, che il neonato locale di Pianura, intende proporre ai suoi avventori oltre la pizza, come: il sartù di riso, il gattò di patate, i crocchè, la genovese, il ragù, i babbà ed altro che i famosi maghi dei fornelli: Gesualdo Carbone, Antonio Allocca, Alfonso Cascella, Giovanni Starace ed altri erano soliti proporre alla Corte dei Borbone. Lo staff del locale  “Mastunicola” composto da Luigi Errico (fondatore e titolare),  Raffaele Chiaiese (direttore), Gennaro Criscuolo (capo chef ), Roberta Russolillo (aiuto chef), Salvatore Gambardella (maestro pizzaiolo), Davide Criscuolo (aiuto pizzaiolo), Alberto Errico (segretario di direzione), Patrizia Guazzo (ordine pubblico), promette di impegnarsi a mantenere vive tutte quelle tradizioni che ci appartengono, per regalare agli ospiti la sensazione di esplorare i  sapori di una volta in una chiave tutta moderna, offrendo una cucina tipica, regolare in ogni suo aspetto, ma ricca di quei sapori lontanissimi ancora oggi presenti sulle nostre tavole. Quei sapori che oggi caratterizzano le nostre domeniche e che tengono felicemente unite le nostre famiglie. 

Giuseppe De Girolamo

]]>
Conviene davvero installare un Sistema di Accumulo per l'Impianto Fotovoltaico? Mon, 02 Jul 2018 11:22:40 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/484901.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/484901.html FacileRisparmiare FacileRisparmiare Conviene davvero installare un sistema di accumulo per risparmiare sulla bolletta? O conviene solo a chi ve lo vende? Quanto vi costa e in quanto tempo recupererete l'investimento? Posso usufruire delle detrazioni? Quanto durano le batterie? Quanto dura la garanzia? Perderò gli incentivi del Conto Energia? La bolletta è totalmente azzerata? In questo post analizzeremo queste e altre domande per conoscere la verità sui sistemi di accumulo. Non mi resta che augurarvi "Buona lettura e Buon Risparmio!"

]]>
E’ Febbre da Mondiale su Hitstars.it Fri, 29 Jun 2018 21:41:58 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/484703.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/484703.html m&cs m&cs Hitstars.it, il portale di gaming online facente capo al Gruppo Hit, inaugura l'estate mettendo in rete una doppietta di novità pronte a fare la gioia di tutti gli appassionati: da un lato, l'inserimento delle scommesse sportive, che hanno ottenuto il semaforo verde da parte dell’AAMS giusto in tempo per approfittare delle gare della Fifa World Cup, dall'altro Fortunium, nuovissimo gioco che viene proposto in anteprima in Italia proprio da Hitstars.it, tra le prime piattaforme anche su scala mondiale. 

Le scommesse sportive online HitStars.it sono disponibili anche in versione APP mobile, come spiega Darjo Trobec, responsabile marketing Hitstars.it: »l’APP native è stata sviluppata ad hoc per il Gruppo Hit da Arkimede s.r.l., leader di settore per le piattaforme di conto gioco, e consente di vivere un’esperienza innovativa anche per le scommesse sportive, dando la possibilità di piazzare qualsiasi evento in qualsiasi momento e luogo«.

Se i Mondiali rappresenteranno sicuramente il banco di prova più importante, sulla piattaforma sono già disponibili altri sport, tra cui golf, ciclismo, tennis e rugby. Si può scommettere anche »live« su eventi di portata nazionale, europea e mondiale, approfittando di un welcome bonus del 100%, fino a 50 euro.  

Realizzate in collaborazione con l’italiana Pixelo s.r.l., società specializzata nella raccolta di scommesse online, le scommesse sportive trasformano Hitstars.it in uno dei casinò online più completi e competitivi presenti sul mercato italiano: oltre ai giochi classici, HitStars.it offre una gamma costantemente aggiornata di slot machine e tavoli virtuali, poker, bingo e skill games, a cui si affianca l’esclusivo Casinò Live, con Roulette, Black Jack e Punto Banco. 

A dimostrazione del costante impegno di Hitstars.it nell'offerta di soluzioni di gioco di ultima generazione, l'apertura delle scommesse sportive si accompagna ad un'altra new entry destinata a lasciare il segno: Fortunium, gioco di ultima generazione firmato Microgaming, che immerge l'utente in un mondo fantastico realizzato secondo i canoni della narrativa »steampunk«, basata sull'utilizzo di ambientazioni storiche arricchite dall'inserimento di tecnologie anacronistiche.

Zvonko Petje, responsabile del gaming online per il Gruppo Hit ha dichiarato: »siamo molto soddisfatti di essere finalmente operativi con queste 2 importantissime novità, le scommesse sportive e Fortunium. Due traguardi brillantemente superati che ci permettono di presentarci come uno dei più completi, sicuri ed affidabili provider di esperienze di gioco e divertimento online sul mercato italiano. I risultati ci stanno dando ragione: l’andamento è in linea con le pianificazioni di inizio anno e registriamo un costante aumento di iscrizioni al portale«.

]]>
Comunicato Stampa PIÙ OMNIA PIÙ VINCI - all'O mnia Center di Prato tanti premi in palio da luglio a settembre 2018 Wed, 27 Jun 2018 16:45:59 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/484410.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/484410.html Ufficio Stampa JET'S Ufficio Stampa JET'S








Con gentile preghiera di diffuzione.


“PIÙ OMNIA PIÙ VINCI”, ALL’OMNIA CENTER DI PRATO TANTI PREMI IN PALIO DA LUGLIO A SETTEMBRE 2018
Dal 2 luglio al 16 settembre oltre 300 premi in palio immediati e una moto Yamaha MT 125 ABS per un fortunato vincitore

Torna il concorso “Più Omnia Più Vinci” all’Omnia Center di Prato: un format consolidato che vede da anni la partecipazione di migliaia di persone. L’evento prevede la possibilità di vincere subito oltre 300 buoni spesa e di partecipare all’estrazione finale con in palio una moto Yamaha MT 125 ABS, una Tessera per entrare gratis al Cinema Multiplex Giometti e un abbonamento per 3 mesi alla palestra Virgin Active.

Dal 2 luglio al 16 settembre 2018, tutti i clienti che effettueranno un acquisto nelle attività dell’Omnia Center per un valore pari o superiore a 5 euro riceveranno, a seconda dell’importo speso, delle cartoline necessarie per partecipare al concorso allestito nella piazza interna del Centro. Il cliente, inserendo il codice stampato sulle cartoline in una delle due macchine installate ad hoc presenti in galleria, potrà vincere buoni acquisto dal valore di 5,00 e 10,00 euro spendibili fin da subito in tutte le attività commerciali del Centro ad esclusione del Villaggio Fitness Virgin Active, del Cinema Multiplex, dell’Agenzia Unipol Sai /Assidream e della sala Vit Enjoy de Game. Tutti i codici ,univoci e non ripetibili, presenti sulle cartoline potranno essere giocati anche online sul sito www.omnia-center.it entro il 16 settembre; entro il 30 ottobre saranno estratti i nominativi dei fortunati vincitori dei super premi messi in palio: una moto Yamaha MT 125 ABS colore blu, in collaborazione con Valentini Moto (www.valentini-srl.it), una tessera per entrare gratis al Cinema Multiplex Giometti per un anno e un abbonamento per tre mesi per la palestra Virgin Open.

L’evento accompagnerà per tutta l’estate i clienti dell’Omnia Center che potranno divertirsi, fare shopping e degustare prelibatezze nei tanti ristoranti presenti, scegliendo se sedersi all’aria aperta o all’interno, in ambiente climatizzato.

Per maggiori informazioni: www.omnia-center.it



In allegato, il Comunicato Stampa e la locandina dell'evento.

Saluti,

Ufficio Stampa JET'S

]]>
Comunicato Stampa PIÙ OMNIA PIÙ VINCI - all'O mnia Center di Prato tanti premi in palio da luglio a settembre 2018 Wed, 27 Jun 2018 16:20:15 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/484408.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/484408.html Ufficio Stampa JET'S Ufficio Stampa JET'S Con gentile preghiera di diffuzione.


“PIÙ OMNIA PIÙ VINCI”, ALL’OMNIA CENTER DI PRATO TANTI PREMI IN PALIO DA LUGLIO A SETTEMBRE 2018
Dal 2 luglio al 16 settembre oltre 300 premi in palio immediati e una moto Yamaha MT 125 ABS per un fortunato vincitore

Torna il concorso “Più Omnia Più Vinci” all’Omnia Center di Prato: un format consolidato che vede da anni la partecipazione di migliaia di persone. L’evento prevede la possibilità di vincere subito oltre 300 buoni spesa e di partecipare all’estrazione finale con in palio una moto Yamaha MT 125 ABS, una Tessera per entrare gratis al Cinema Multiplex Giometti e un abbonamento per 3 mesi alla palestra Virgin Active.

Dal 2 luglio al 16 settembre 2018, tutti i clienti che effettueranno un acquisto nelle attività dell’Omnia Center per un valore pari o superiore a 5 euro riceveranno, a seconda dell’importo speso, delle cartoline necessarie per partecipare al concorso allestito nella piazza interna del Centro. Il cliente, inserendo il codice stampato sulle cartoline in una delle due macchine installate ad hoc presenti in galleria, potrà vincere buoni acquisto dal valore di 5,00 e 10,00 euro spendibili fin da subito in tutte le attività commerciali del Centro ad esclusione del Villaggio Fitness Virgin Active, del Cinema Multiplex, dell’Agenzia Unipol Sai /Assidream e della sala Vit Enjoy de Game. Tutti i codici ,univoci e non ripetibili, presenti sulle cartoline potranno essere giocati anche online sul sito www.omnia-center.it entro il 16 settembre; entro il 30 ottobre saranno estratti i nominativi dei fortunati vincitori dei super premi messi in palio: una moto Yamaha MT 125 ABS colore blu, in collaborazione con Valentini Moto (www.valentini-srl.it), una tessera per entrare gratis al Cinema Multiplex Giometti per un anno e un abbonamento per tre mesi per la palestra Virgin Open.

L’evento accompagnerà per tutta l’estate i clienti dell’Omnia Center che potranno divertirsi, fare shopping e degustare prelibatezze nei tanti ristoranti presenti, scegliendo se sedersi all’aria aperta o all’interno, in ambiente climatizzato.

Per maggiori informazioni: www.omnia-center.it



In allegato, il Comunicato Stampa e la locandina dell'evento.

Saluti,

Ufficio Stampa JET'S

]]>