ZAFFERANO SUL BALCONE? YES WE CAN, CON IL VADEMECUM DI PERAGA GARDEN CENTER!

07/set/2020 15:09:18 Ufficio stampa Maybe Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 30 giorni fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Siamo abituati a scorgerla in piccole e preziose bustine tra le corsie dei supermercati o, i più fortunati, sui bellissimi banchi colorati del Gran Bazar di Instanbul o del Souk di Marrakech, ma se vi dicessimo che la spezia d’Oriente più pregiata al mondo può essere coltivata, in completa autonomia, anche sul davanzale di casa vostra?

 

Delicato, buonissimo e prezioso come l’oro (il costo può raggiungere anche 30mila euro al kg), lo zafferano è un ingrediente dal sapore unico, ricco di vitamine e principi attivi, rinomato anche per i suoi benefici su pelle, intestino e metabolismo.

 

Ideale da usare in cucina, lo zafferano si ricava dal fiore del Crocus Sativus, una pianta erbacea perenne antichissima, originaria dell’India, che nei mesi autunnali sboccia in una fioritura meravigliosa, con piccoli e delicati fiori viola a sei petali. Ed è proprio dagli stigmi di questi bellissimi fiori che, una volta raccolti ed essiccati, si ottiene la spezia, tanto amata dagli estimatori della buona tavola.

 

Un prodotto superbo, che negli ultimi anni per molti è anche diventato una fonte di reddito: in tanti hanno infatti scelto di investire sulla coltivazione del Crocus Sativus per avviare una nuova attività, sebbene sia importante tener conto che la quantità minima per provare ad avere uno zafferaneto da reddito e prendere dimestichezza con il lavoro e le tecniche colturali è di almeno 1000-2000 bulbi, mentre per parlare di agricoltura professionale sono necessarie decine di migliaia di crochi. Per una coltivazione domestica, invece, 200-300 bulbi permettono un raccolto più che soddisfacente, mentre sono sufficienti una decina di piantine per un bel risotto alla milanese per 6 persone.

 

Una soddisfazione personale, una gioia per gli occhi e per il palato, sono tante le ragioni per provare a coltivare lo zafferano sui balconi e i terrazzi di casa propria, ma come fare? Basta seguire i consigli giusti! 

Peraga, il Garden Center di oltre 12.000 mq alle porte di Torino, offre diverse varietà di bulbi di Crocus Sativus e tutto l’occorrente per cimentarsi nella coltivazione fai da te dello zafferano. Ma non solo, gli esperti di Peraga hanno anche realizzato un preciso vademecum con video tutorial step by step, per accompagnare anche i più inesperti nell’esecuzione di tutti i passaggi, dalla scelta del terriccio, alle modalità di raccolta degli stigmi.

 

Insomma, con un po’ di impegno, costanza e precisione il prossimo risotto alla milanese che servirai ai tuoi ospiti potrà avere tutto un altro sapore… quello del TUO zafferano!

 

In allegato il vademecum step by step per non sbagliare nessun passaggio.

A seguire anche due video tutorial realizzati da Peraga per illustrare i momenti più complessi della coltivazione del Crocus Sativus Zafferano:

-       la messa a dimora del bulbo: www.youtube.com/watch?v=HEyswLznydc

-       la raccolta ed essiccazione dello zafferano www.youtube.com/watch?v=qfIiSEbOj7s

 

Per acquistare i bulbi di Crocus Sativus visita la pagina: https://www.peragashop.com/piante-fiori/bulbi-autunnali/crocus-sativus-zafferano 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl