Come preparare dei biscotti senza glutine

21/mag/2019 15:52:13 marketing-seo.it Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 3 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Tra le intolleranze alimentari più diffuse c’è quella al glutine, proteina presente in molti alimenti che mettiamo sulla nostra tavola ogni giorno, dalla colazione fino alla cena.

Il glutine si trova nel frumento, nel farro, nell’orzo, nella segale, nell’avena, nel grano e in tanti altri alimenti, la sensibilità a questa proteina può manifestarsi in qualsiasi momento della vita e portare a diversi sintomi non facilmente riconoscibili, poiché simili a tante altre possibili patologie.

Tra i più diffusi ci sono i problemi digestivi come gonfiore addominale, aria nella pancia, periodi di alternanza di stitichezza e diarrea e crampi; la cheratosi pilare che si manifesta soprattutto nella parte posteriore delle braccia ed è causata dal malassorbimento dei nutrienti come la vitamina A e gli acidi grassi del glutine.

Inoltre, è possibile sentire un senso di stanchezza psico-fisico, soprattutto dopo aver mangiato alimenti contenenti glutine; altro sintomo di tipo neurologico sono la sensazione di perdita dell’equilibrio, giramenti di testa e vertigini, mal di testa ed emicrania.

Ancora, gonfiore e dolore alle articolazioni, problemi alla pelle come eruzioni cutanee e dermatiti, squilibri di tipo ormonale.

La presenza di questi sintomi non indicata la certezza di avere un’intolleranza glutine, quest’ultima va accertata da un medico e con le opportune analisi del caso.

La sensibilità al glutine non va confusa con la celiachia che è una malattia immunitaria, chi n’è affetto non può introdurre glutine nel proprio organismo, poiché rischia di danneggiare l’intestino.

Chi è intollerante al glutine vede miglioramenti dopo aver cambiato alimentazione e fatto un periodo mangiando alimenti privi di questa proteina, per questo motivo è importante conoscere delle ricette senza glutine.

Poiché al momento non ci sono farmaci che permettono di curare questa sensibilità al glutine, dovrete adeguarvi cercando di seguire una dieta senza glutine per un certo periodo.

In commercio esistono tantissimi prodotti senza glutine, tra i più famosi ci sono quelli de La Veronese,l’importante è controllare sempre gli ingredienti dietro la confezione e accertarsi che effettivamente non ci siano tracce di questa proteina.

Per i più golosi abbiamo deciso di dare la ricetta dei biscotti senza glutine da fare in casa, in modo da poter sgranocchiare un dolce buono e controllato, poiché avremmo noi il controllo degli ingredienti.

Come preparare i biscotti

Queste sono le dosi per preparare circa 25 biscotti senza glutine: 90 grammi di farina di riso, 80 grammi di maizena e 80 grammi fecola di patate, un uovo, 8 grammi di lievito, 90 grammi di zucchero, 35 grammi di burro e 70 grammi di latte.

La preparazione è abbastanza semplice, bisogna mescolare le farine setacciate con il lievito, lo zucchero, il burro ammorbidito, l’uovo e il latte e amalgamare tutto energicamente fino a ottenere un composto omogeneo e molto morbido.

A questo punto, trasferire l’impasto ottenuto in una sache a poche e formare i vari biscotti direttamente su una teglia rivestita di carta forno. Cuocere i biscotti nel forno preriscaldato a 200°C in forno statico per circa dieci minuti. I biscotti saranno pronti quando avranno una leggera doratura sulla superficie.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl