Nonantola: arrivano sabato gli “Oscar” del vino cooperativo

27/set/2018 13:04:16 Skema Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 30 giorni fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

È sabato (29 settembre), durante la 20^ rassegna del mosto cotto “Sòghi, Saba, Savòr”, il giorno della consegna dei 10 “Oscar” assegnati, quest’anno, dal premio dedicato alla memoria del fondatore del movimento cooperativo vitivinicolo italiano, Gino Friedmann. In corsa a Nonantola 43 etichette nate tra filari e cantine della cooperazione tricolore

 

Nonantola (MO), 27settembre 2018 – La cerimonia è in programma nel pomeriggio di sabato (ore 16.00) nel “Palazzo della Partecipanza Agraria - Sala dei Giuristi”. Solo allora si saprà quali saranno i 10 vini in grado di aggiudicarsi i riconoscimenti assegnati nella sesta edizione della manifestazione "Gran Premio Nazionale Vino della Cooperazione - Gino Friedmann”. Evento organizzato dall’associazione culturale “ÆMILIA Storie di territori e di comunità” e dedicata al fondatore del movimento cooperativo vitivinicolo italiano. 

 

In corsa per gli “Oscar”, , sono 43 etichette, presentate da 9 differenti produttori: Cantine di Carpi e Sorbara,CaviroCevicoRiunite CIVSanta CroceTerra di BrisghellaValtidone, per l’Emilia Romagna, Valpolicella Negrar del Veneto e Tollo dall’Abruzzo. Valutati con degustazioni alla cieca, seguendo parametri quali tipicità, classicità, stile, rapporto qualità prezzo, da una giuria di esperti diretta da una delle firme del giornalismo enogastronomico, Giorgio Melandri e composta da Leila Salimbeni (Spirito Divino), Adriano Rioli (AIS Modena), Michele Palermo e Antonio Previdi (Slow Food).

 

Novità di questa edizione della manifestazione, patrocinata da comune di Nonantola, Partecipanza Agraria di Nonantola, AIS Emilia, associazione culturale “La Clessidra”, è un programma di eventi più articolato, rispetto agli scorsi anni. Al termine di premiazione e dibattito sui vini cooperativi a cui parteciperanno tra gli altri il sindaco Federica Nannetti, Agostino Marini di Ais Modena e il giornalista Giorgio Melandri, ci sarà occasione di degustare i vini vincitori, guidati dallo chef Paolo Reggiani, sommelier AIS, insegnante di enologia, vicepresidente del “Consorzio Modena a Tavola” e vincitore dell’edizione 2015/2016 alla trasmissione televisiva “La prova del Cuoco“.

 

Spazio anche per la tavola con la presentazione della ristampa del libro di Pamela Tavernari, “Ricette e segreti: il registro cinquecentesco di Andrea Della Cappellina e la salciccia gialla di Modena”. Insaccato protagonista anche delle degustazioni offerte da chef Reggiani.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl