Rossopomodoro presenta “Margherita dentro”

11/apr/2017 23.26.59 Miss Italia 71a edizione Contatta l'autore

Con l’estro dello chef Sorrentino si esaltano i sapori

 

Da Rossopomodoro si raddoppiano i Sapori. L’artista del nuovo impasto creato per meglio sentire i sapori campani di pomodoro e mozzarella gustando una Speciale Pizza Margherita è il diabolico chef Antonio Sorrentino, che ha diretto le operazioni creative insieme al suo staff di Rossopomodoro in via Partenope a Napoli.

Nella sede del lungomare napoletano dove Sorrentino, insieme a Enzo De Angelis, da anche vita a tante altre creazioni di piatti che da questo locale pilota vengono poi esportati nelle numerose sedi delle strutture che la Sebeto vanta in Italia ed all’estero.

Solo chi ama tanto le ricchezze che il territorio campano è in grado di produrre poteva pensare di creare la “Margherita dentro” per permettere di assaporare ancor più il nostro oro rosso, il grande San Marzano, inserendolo nell’impasto insieme all’acqua della mozzarella e far sì che la pizza poi farcita come tradizionale Margherita lo fosse già dalla pallina stesa dalle abili mani dei pizzaiuoli.

Sorrentino afferma: “Creare nuovi impasti, serve a suscitare aspettative da parte dei clienti ed a proporre sempre meglio e con maggiore incisione i nostri prodotti di eccellenza come, per l’occasione, il pomodoro e la mozzarella. La base di questo impasto è costituito normalmente da farina bianca 00, ma con l’aggiunta di pomodoro fresco passato e l’acqua della mozzarella (il siero), quindi i due ingredienti della pizza margherita, che lievitata come al solito per 24 ore, dando la possibilità agli amidi di scomporsi e quindi renderla morbida e non gommosa, dà, anche se servita come semplice focaccia, un sentore di margherita che si rafforza nel momento della realizzazione del nostro emblema gastronomico nel mondo. Poi il lavoro viene completato della cottura dove in più eliminiamo l’acqua e più esaltiamo i sapori del pomodoro, rafforzando il gusto di questo frutto che nelle nostre terre viene prodotto, vivaddio ancora in modo naturale, ottenendo inoltre che il farlo macerare nella pasta ne rafforza il gusto e penso che con questa trovata la nostra Campania possa ottenere ancor più grandi successi per la sua gastronomia”. A presentare ad un numeroso gruppo di invitati, pubblico e stampa di settore, la nuova pizza affiancando Sorrentino c’era l’altro pizzaiolo Antonio Greco, artefice della creazione, che è poi quello che continuerà a proporla nel panoramicissimo locale partenopeo. Essendo, fra l’altro, questa presentazione di “margherita dentro” un evento serale di Rossopomodoro, di conseguenza, si son potute gustare anche le famose pizze fritte dal ripieno al calzone o anche la montanara che Teresa Iorio, Campione del mondo della pizza al Caputo, al Caputo Pizza Village 2015, elabora tutte le sere nel locale di via Partenope dove svolge la sua opera di perfetta consulente, dopo una mattinata lavorativa nel suo risto-pizzeria “Le figlie di Iorio”. Accolti da Clelia Martino, responsabile marketing del gruppo Sebeto, e dai direttori del bellissimo locale napoletano Lorenzo Di Lillo e Fabiano i numerosi ospiti sono stati chiamati anche ad esprimere in loro parere sul nuovo piatto che arricchisce la nostra gastronomia, in una serata allietata anche dalla Pusteggia classica napoletana composta da Salvatore Panico alla chitarra, Tina Gison voce ed il maestro Angelo Vacca al mandolino. Sono intervenuti anche noti giornalisti come il caporedattore della pagina spettacoli ed eventi dello storico quotidiano ROMA Diego Paura, accompagnato dalla consorte, la nota cantante – attrice Anna Capasso, la cantante ed attrice Luciana Iorio Chef de Le figlie di Iorio, giornalisti enogastronomici come Renato Rocco, Giuseppe De Girolamo, Vincenzo Pagano, Sabrina Abbrunzo grande esperta oltre che dell’enogastronomia e Bon Ton, anche di turismo ed accoglienza turistica ed anche di spettacoli, poi ancora diversi On line come  Teresa Lucianelli  e food blogger come Dora Chiariello. Presenti anche il presentatore di importanti eventi, lo Show Man Enzo Calabrese con la consorte, Gennaro D’Aria, ancor più noto come “o Masto d’ ‘a Pizza” che da buon attore napoletano e cabarettista non fa mai mancare il suo brio anche attraverso i suoi scatti fotografici, il maestro della Pizza e Discepolo di Escoffier Diego Viola con Adriana Avallone e le nuove figure professionali direttive del gruppo Sebeto Spa, l’ eporediese Alessandro Carluccio, direttore operativo di Rossopomodoro e Anema & Cozze; il piacentino Pietro Paparoni responsabile finanziario del Gruppo Sebeto Spa ed il napoletanissimo Michele Fusco direttore operativo di “Ham Holy Burger” sempre dello stesso gruppo. Grande ospite della serata anche il maestro della gastronomia d’eccellenza nostrana Fofò Ferriere, uomo di immensa cultura e semplicità, noto per essere durante il Festival della Canzone Italiana, il padrone di casa dell'area food di CasaSanremo, angolo di ristoro ed eventi dei Vip, della manifestazione artistica musicale. Esperienza messa in luce anche in altre manifestazioni come “La Casa di Miss Italia” negli anni precedenti a Salsomaggiore, poi a Montecatini ed ultimamente nell’edizione 2016 a Jesolo, che sono eventi come quelli sanremesi, creati dal Consorzio Gruppo Eventi presieduto da Vincenzo Russolillo. Ferriere parlandoci anche del suo locale a San Giorgio a Cremano, il “Tallioo” ci dice che: “Anche se l’Italia è unita, ogni città, ogni regione, ogni vicolo ed addirittura direi, ogni condominio ha la sua particolarità sul cibo quindi, l’Italia unita sulla carta, non è unita senza dubbio sul cibo. Questo nostro territorio nazionale è uno scrigno di sapere e di sapori ed a proposito cito quanto affermò in vita il grande chef francese Paul Bocuse, al quale viene annualmente dedicato un gran ricordo attraverso un concorso gastronomico mondiale. Bocuse disse: - L’egemonia della cucina francese finirà quando gli chef italiani avranno la consapevolezza della ricchezza dei loro prodotti e delle loro tradizioni -. Ecco perché noi, che sembriamo i parenti poveri, se conosciamo i nostri prodotti e territori, sia come cibo che come turismo, e riusciamo a trasmetterli potremo rendere la nostra Nazione capofila di cose incredibili ed è per questo e con questi obiettivi che io mi adopero in casa a San Giorgio, ma sempre e sempre più quando vado fuori del mio territorio per partecipare ad eventi e manifestazioni”. 

Dulcis in fundo, a completare la rosa di grandi ospiti, è giunta la presenza di Davide Civitiello Campione del mondo di Pizza nel 2013, padrone di casa in materia di Rossopomodoro, grande ambasciatore mondiale dell’Autentico e Verace nostro patrimonio, appena rientrato dall’Indonesia dove a Jakarta nell’ambito di “Food e Hotel Indonesia 2017” ha portato per la prima volta la Pizza Napoletana in quella Repubblica.

 

Giuseppe De Girolamo

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl