Test sulle friggitrici

08/giu/2014 11:42:54 marketing-seo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

La friggitrice può essere meglio della padella?

Per tutti coloro che non ne possono proprio fare a meno le friggitrici permettono di  poter ottenere un fritto più sano, leggermente di più,  ( ovviamente se di sano possiamo parlare) rispetto alla frittura in padella.

Il motivo è il fatto che le friggitrici, grazie al termostato, sono in grado di poter permettere di poter controllare la temperatura dell'olio, che deve rimanere costante fino ai 180.

Se scaldiamo troppo l'olio lo possiamo deteriorare; se non è sufficientemente caldo invece la frittura ne potrebbe assorbire troppo.

E' altresì necessario che il termostato funzioni a puntino.

La friggitrice dal canto suo presenta 2 buoni vantaggi rispetto alla padella: ci meno rischi di ustionarsi con l'olio bollente e meno odori per casa. 

Vediamo insieme i consigli per friggere con meno grassi e in completa sicurezza.

·         Si procede asciugando bene l'alimento da friggere: si cuocerà più in fretta, assorbendo meno olio.

·         Si usa preferibilmente olio d'oliva, anche se, tuttavia, è decisamente più costoso dell'olio di semi, nell'ultimo caso è preferibile l'olio di arachide.

·         Si deve cambiare l'olio,se possibile,ad ogni frittura. Tuttavia in ogni caso l'olio da friggere va buttata quando diventa più scuro e viscoso. Quando si finisce di friggere, possibilmente non si deve conservare l'olio per la volta successiva.

·         Non si deve possibilmente caricare troppo la friggitrice: è sempre meglio, come regola, friggere delle piccole quantità, in modo tale da poter mantenere sempre alta la temperatura dell'olio.

·         Non superate i 180 °C di temperatura: altrimenti l'olio produce sostanze nocive.

·         Più le patatine sono sottili, più olio potranno assorbire. Lo stesso si può dire in merito agli altri cibi da dover friggere. Pertanto si dovrebbero preferire pezzi di dimensioni relativamente grandi. Fate molta attenzione a non cadere nell'opposto, in errore: se se le patatine (o gli altri cibi) sono fritte in pezzi troppo grandi, questi aumenteranno il tempo di cottura e il rischio che si possano formare sostanze nocive, come per esempio l'acrilammide.

·         Si deve friggere in duesessioni (una prefrittura e poi una frittura finale rapida) è uno stratagemma per far sì che l'alimento possa assorbire meno olio.

·         Se utilizzate patate fresche, è possibile prima sbollentarle, tanto da poter ridurre gli zuccheri.

·         Da qui si procede avvolgendo nella carta l'alimento che una volta fritto è in grado di poter  liberare una buona parte dell'olio che ha assorbito, maggiormente concentrato sulla superficie.

·         Se si vuole avere cura della propria salute si dovrà mangiate frittura il meno possibile, comunque non superando il limite di un paio di volte al mese.

E che cosa dire dei prezzi delle friggitrici?

Con poco meno di 50 euro si potranno acquistare delle ottime friggitrici.

Se invece si desidera una friggitrice di qualità superiore non è necessario spendere cifre assurde: con 70 euro si può comprare il modello più tecnologico del settore, nonostante esistano in commercio anche prodotti da 90 e 100 euro. 

Non serve aspettare altro tempo, è ora di friggere!!

Si parte!!

 

 



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl