Post-Covid e risorse umane: per il 78% dei dirigenti la capacità di adattamento è essenziale

Allegati

19/gen/2021 13:55:28 ComunicatiStampa.net Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 30 giorni fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
COMUNICATO STAMPA > Se non lo vedi correttamente Vedi sul Browser
 
 
 
ComunicatiStampa.net
 
 

Post-Covid e risorse umane: per il 78% dei dirigenti la capacità di adattamento è essenziale

Milano, 19 gennaio 2021 �“ A partire dallo scoppio della pandemia di Covid-19 le aziende non hanno potuto fare altro che rivedere profondamente il proprio metodo di lavoro, con dei cambiamenti improvvisi e, per certi versi, traumatici. Questa stessa crisi sanitaria, che ha portato le aziende a ripensare sé stesse in via emergenziale, dà però anche la possibilità tutt’altro che scontata di reinventare in modo radicale i propri modelli di lavoro, per aumentare la produttività e il benessere nello scenario “new normal”. Ed è proprio sugli sforzi che le aziende stanno effettuando in tal senso che si è concentrata la ricerca Global Human Capital Trends 2021 di Deloitte, ovvero “The social enterprise in a world disrupted”.

Prima dello scorso marzo, solamente il 6% dei dirigenti a livello internazionale (il 3% in Italia) prevedeva un impegno da parte della propria azienda nella pianificazione della risposta a eventi improbabili e di alto impatto. Oggi, e quindi dopo il diffondersi della crisi sanitaria, questa stessa fetta è cresciuta fino a raggiungere il 17% a livello internazionale, e il 19% in Italia. Di più: il 47% dei dirigenti a livello globale ha anche specificato che le rispettive realtà aziendali si stanno muovendo per adottare delle strategie multi-scenario, per ridurre al minimo la possibilità di farsi cogliere impreparati in futuro, nell’eventualità di ulteriori eventi eccezionali e non prevedibili. 

Ma quali sono gli elementi sui quali un’azienda dovrebbe puntare per poter affrontare in modo efficace, rapido e idoneo le criticità future, e quindi ad oggi sconosciute?

Stando al 78% dei dirigenti italiani e al 72% dei dirigenti a livello internazionale, la priorità risiederebbe nella capacità dei dipendenti di adattarsi, di riqualificarsi e di assumere nuovi ruoli in risposta ai mutamenti esterni.

Come ha spiegato Drew Keith, human capital leader di Deloitte, «le questioni relative al capitale umano non sono più relegate unicamente alle risorse umane. Durante i momenti di crisi come quello che stiamo vivendo, il futuro delle aziende è determinato anche dalla capacità della forza lavoro, in particolare sono cruciali la collaborazione, creatività, giudizio e flessibilità dei dipendenti» aggiungendo che «sempre più aziende in Italia si concentrano sulla riprogettazione del lavoro puntando su strategie che facciano emergere il potenziale del singolo, mantenendo un occhio di riguardo al benessere sul posto di lavoro».

«Per prepararsi ad affrontare al meglio le criticità future molte aziende stanno intensificando l’impegno sul lato delle attività di upskilling e reskilling» spiega Carola Adami, co-fondatrice della società italiana di head hunting Adami & Associati «mentre dal punto di vista dell’acquisizione di nuovi talenti è andata crescendo l’attenzione riservata alla capacità di adattamento dei candidati.

Le aziende più oculate stanno infatti dando maggiore peso alla flessibilità dei dipendenti, e più precisamente alla loro capacità di leggere il contesto e, in base a questo, di andare oltre il consueto, modificando quando necessario le proprie abitudini. Insieme alla capacità di adattamento» sottolinea l’head hunter «un’altra soft skills che ha guadagnato importanza in questi mesi è la resilienza, intesa come capacità di non arrendersi e non farsi sopraffare dalle novità, ma anzi di trarre insegnamento da ogni nuova evenienza, anche e soprattutto dalle avversità».

 

Vedi online
 
 
 
 
 

Altri comunicati stampa recenti:

 
 
La fabbrica diventa smart anche in Italia: il caso della Cornaglia Spa

La fabbrica diventa smart anche in Italia: il caso della Cornaglia Spa

Grazie all’Assistente Virtuale si ottimizza la gestione della manutenzione della multinazionale automotive

Latina, 19 gennaio 2021 �“ Il mercato dell’Industria 4.0 in Italia nel 2019 ha toccato quota 3,9 miliardi di euro, con una crescita del 22% rispetto all’anno precedente e quasi triplicato in 4 anni.

La Quarta Rivoluzione Industriale è in corso…

Leggi Tutto...
 
 
Smart working: ecco quanto costa una camera in più, per lavorare da casa

Smart working: ecco quanto costa una camera in più, per lavorare da casa

Lo studio in varie città italiane su quanto costa avere una casa più adatta al lavoro

Roma, 19 gennaio 2021 �“  La richiesta delle aziende a proseguire lo smart working, anche dopo i lockdown, porterà alla ricerca di abitazioni più grandi, con una stanza in più da destinare al lavoro, con…

Leggi Tutto...
 
 
Cultura: nasce la Federazione Euromediterranea sulle antiche migrazioni medioevali

Cultura: nasce la Federazione Euromediterranea sulle antiche migrazioni medioevali

 Aleramici in Sicilia, l’incontro con Normanni e Svevi e la nascita della Federazione Euromediterranea sulle antiche migrazioni medioevali

Torino, 18 gennaio 2021 �“ Si sono quasi concluse le riprese del docufilm “Le vie Aleramiche e Normanno Sveve” e il suo ideatore e regista Fabrizio Di Salvo ha coordinato una riunione in streaming con…

Leggi Tutto...
 
 

Per l’Ospedale Pediatrico Meyer all'asta gli autografi di Maradona, Michael Jackson, Totò, Callas, Magnani, Pantani ed i grandi dello spettacolo e dello sport

In un’asta online gli autografi dei grandi dello spettacolo, dello sport e della musica

Firenze, 18 gennaio 2021 �“ C’è grande attesa tra i collezionisti di autografi per la prima asta di autografi contemporanei organizzata da Galileum Autografi in collaborazione con l’ Associazione Autografia �“ Periti Calligrafi Certificatori.

Per l’ occasione…

 

Digitalizzazione aziendale: "Vitale per le aziende che vogliono sopravvivere"

Roma, 18 gennaio 2021 �“ Il problema della scarsa digitalizzazione del nostro Paese è stato amplificato con la crisi dovuta all’epidemia da Covid-19 in ItaliaMigliaia di aziende che si sono ritrovate in difficoltà da un giorno all’altro, impotenti dinnanzi al dilagare del virus e delle decisioni del governo…

Abbassare il costo del lavoro nel 2021: il tema del meeting annuale di Imprenditore Sereno

Roma, 18 gennaio 2021 �“ I primi mesi dell’anno sono un momento strategico, che permette agli imprenditori di organizzare il lavoro in azienda per tutto l’anno in corso e persino gli anni a venire. Per questo è importante tenersi aggiornati e informarsi su tali importanti tematiche.

Obiettivi che si prefigge il meeting annuale…

 
 
 
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl