Si può conservare il pellet in modo perfetto? Ecco qualche consiglio da Pellet1!

12/gen/2021 16:43:53 PressMilano Contatta l'autore

Chi ha scelto una stufa a pellet come metodo di riscaldamento alternativo ai termosifoni a gas per la propria casa sa bene che i cilindretti di legno hanno bisogno di essere conservati nel modo più adeguato. Pellet1 ha per voi alcuni preziosi consigli su come conservare il pellet nel modo ottimale e preservarlo dal suo peggior nemico, l'umidità.

I metodi di riscaldamento tradizionali non vanno d’accordo con la sostenibilità ambientale? Oggi, per fortuna, esistono modi per riscaldare le proprie abitazioni molto più green. È il caso del pellet, i cilindretti di legno che alimentano le stufe e sono in grado - in maniera del tutto ecologica - di dare calore alle vostre stanze senza inquinare.

Il pellet, però, proprio in quanto “materiale vivo”, organico, ha bisogno di essere preservato da alcuni nemici: prima fra tutti, l’umidità, ma anche altri agenti esterni come il calore diretto, i raggi ultravioletti e la pioggia. Alcune persone, infatti, disponendo di uno spazio in giardino decidono di conservare il pellet all’esterno, esponendolo a ulteriori agenti atmosferici. 

Per conservare nel modo adeguato i sacchi di pellet, occorre seguire alcuni accorgimenti.

 

Lo stoccaggio perfetto per un pellet sempre al massimo delle sua qualità

Pellet1, azienda leader nella vendita online dei cilindretti di pellet dalla qualità certificata, sa bene come prendersi cura dello stoccaggio del materiale. Non solo: i nostri sacchi di pellet vengono in partenza sigillati con un involucro di plastica estremamente resistente e anche l’imballaggio della pedana risulta più robusto di altri in commercio, per far sì che già durante il trasporto il pellet non venga danneggiato da umidità o altri fattori.

Per conservare il pellet al chiuso nel miglior modo quando si è in casa, invece, ciascun sacco di pellet andrà riposto in un luogo asciutto e rigorosamente mai per terra, né a contatto con le pareti. 

L’ideale è quindi sistemare i sacchi sopra un bancale di legno o su un tavolo, o in alternativa usare dei cartoni o del nastro isolante per separarli dalle altre superfici. 

Quando, al contrario, si opta per una soluzione esterna sistemando i sacchi di pellet in giardino, ad esempio, vi sono due ipotesi: la prima, qualora si avesse abbastanza spazio, è quella di usare dei silos (adatti anche a cantine e solai), mentre in secondo luogo si può anche predisporre un serbatoio dove interrare i sacchi di pellet che comunque andranno protetti ulteriormente da un cappuccio isolante.

Si tratta però di accortezze che continuano anche in casa: il pellet che sta per essere utilizzato, infatti, va tirato fuori precedentemente e lasciato ad asciugare vicino a una fonte di calore, non diretta o eccessiva però. Buona norma, inoltre, è utilizzare i sacchi di pellet in ordine cronologico rispetto alla data di acquisto. 

 

Autore dell'articolo

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl