I test antidroga più utilizzati, quali sono e come funzionano

26/nov/2020 21:53:59 marketing-seo.it Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 3 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

I test antidroga sono fondamentali in alcuni ambienti di lavoro, in quanto, la norma ministeriale in materia di medicina sul lavoro, specifica quali sono le categorie che devono essere sottoposte obbligatoriamente al test e come comportarsi in caso di positività. Sono diversi i droga test disponibili, vediamo quali sono i più comuni.

I test antidroga più utilizzati sono dei dispositivi che mediante la saliva o l’urina sono in grado di rilevare la presenza dei metaboliti di sostanze stupefacenti.

Ci sono anche dei test antidroga per superfici e polveri che, tramite l’utilizzo di quest’ultime sono in grado di rilevare se si tratta o meno di sostanze stupefacenti. I test antidroga sono dei test rapidi di facile utilizzo con risultato immediato.

Sono in grado di analizzare le seguenti droghe: cocaina, marijuana, anfetamine, barbiturici, ecstasy,  metadone, metanfetamine, ketamina.

Come funzionano i test antidroga

I test antidroga per le urine, i test antidroga per la saliva e quelli per superfici e polveri, permettono di analizzare una o più combinazioni di sostanze.

Le droghe hanno tempi di permanenza diversi all’interno dell’organismo e sono influenzati dalla massa corporea, dalla tolleranza alla sostanza usata, dalla frequenza di abuso e da tanti altri fattori.

All’interno delle urine, i tempi di permanenza delle sostanze stupefacenti sono più lunghi rispetto alla saliva. Per fare un esempio, se si utilizza un test antidroga con urina, i tempi di permanenza della cocaina sono di 2/4 giorni, quelli della marijuana di 15/30 giorni, mentre  per i test della saliva, calano a 1/3 giorni per la cocaina e 6/12 per la marijuana.

I risultati del test rapido è di 5/10 minuti dal contatto dell’urina o la saliva a seconda del tipo di test scelto. L’interpretazione è molto semplice: trascorso il tempo indicato, compare nella finestra del test la linea di controllo a conferma dell’esecuzione corretta del test.

La comparsa della seconda linea da debole a più marcato è sinonimo di assenza nell’organismo di sostanza stupefacenti, quindi, in caso di positività alla sostanza analizzata, non apparirà nessuna linea sul test.

Sono diversi i tamponi rapidi disponibili, l’azienda italiana Screen Italia Srl ne produce un’ampia gamma, alcuni sono in grado di analizzare una o più combinazioni di sostanze stupefacenti. Sono test da utilizzare nell’ambito della medicina del lavoro.

Ricordiamo che test non è obbligatorio per tutto il personale, il datore di lavoro è tenuto a verificare che le categorie appartenenti alla norma in materia, effettuino periodicamente il test.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl