Imprese e Telelavoro: ecco come organizzarlo al meglio per attirare i migliori talenti

23/lug/2019 11:17:11 ComunicatiStampa.net Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 6 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
COMUNICATO STAMPA > Se non lo vedi correttamente Vedi sul Browser
 
 
 
ComunicatiStampa.net
 
 

Imprese e Telelavoro: ecco come organizzarlo al meglio per attirare i migliori talenti

Il telelavoro oltre ai risparmi e ad una maggiore soddisfazione dei propri dipendenti può attirare i migliori talenti del mondo a lavorare per la propria azienda. Ecco come organizzarlo al meglio...

Milano, 23 luglio 2019 - Il telelavoro sta conquistando sempre più imprese e lavoratori, perché porta numerosi benefici sia all'azienda che ai lavoratori. Dall'ultima ricerca sul telelavoro del Politecnico di Milano in collaborazione con la Doxa, si evince che il telelavoro porta innovazione, produttività e motivazione nei lavoratori. Su 1004 dipendenti protagonisti dello studio è emerso infatti che ben il 35% di questi è più sereno, contro il 15% dei lavoratori tradizionali.

Una tipologia di lavoro che nelle aziende più innovative è capace di attirare i migliori talenti al mondo, allettati dall'autonomia offerta da questo tipo di lavoro. Tanto è vero che sono sempre di più le aziende "liquide", cioè con team di lavoro sparsi in tutto il mondo, connessi grazie alle nuove tecnologie.

Nell’organizzare il telelavoro nella propria azienda è però importante sapere che in Italia la disciplina che lo regolamenta è differente a seconda che si tratti del settore privato oppure di quello pubblico.

Oltre al fatto che in Italia non ne esiste una sola tipologia di telelavoro, e che può essere svolto in maniera subordinata, parasubordinata o in forma autonoma. 

Tre diverse forme di lavoro, per cui in linea generale il datore di lavoro deve formalizzare determinate clausole a regolamento del rapporto tra il datore stesso e i suoi collaboratori. 

Come organizzare il telelavoro al meglio quindi?

Lo abbiamo chiesto alla head hunter, Carola Adami di Adami & Associati, società specializzata in selezione del personale, che ha stilato un elenco con  i suggerimenti più importanti su come organizzare il telelavoro nella propria azienda.

1) Definire il concetto di sicurezza cibernetica

Se da un lato il telelavoro può soddisfare molteplici esigenze, dal risparmio per le aziende all'autonomia del lavoro, ma dall’altro mette in luce problematiche come la sicurezza cibernetica. Di fatti non sono pochi i dirigenti aziendali che concordano sul fatto il telelavoro possa creare un più elevato rischio di violazione dei dati. Di conseguenza, diventa vitale una politica corretta in materia.

Nello specifico è necessario creare dei protocolli chiari tanto per l’accesso, che per la modifica e la trasmissione di documenti sensibili. Ad esempio sarà utile definire quando può essere o meno utilizzata una connessione Wi-Fi pubblica. Oltre a ciò è sempre suggerito, come corretta politica aziendale, che sui computer di ciascun lavoratore vengano ad essere installati software antivirus aggiornati.

2) Definire quali posizioni siano ammissibili con il telelavoro

Seppure il telelavoro risulti essere sempre più popolare, è da evidenziare come questa formula non sia perfettamente idonea ad ogni tipo di posizione aziendale. Si dovrà quindi stabilire nella propria azienda quali possono essere i ruoli aperti al telelavoro e quelli che, invece, non possono esserlo.

Tale esplicitazione, necessita per definire le decisioni e per poter approvare tali richieste, senza incorrere nel concreto rischio che queste vengano ad essere considerate arbitrarie oppure viste come delle forme di favoritismo.

3) Stabilire uno standard di comunicazione e pianificazione 

Altro punto da codificare in tema di telelavoro è quello inerente lo stabilire uno standard di comunicazione e pianificazione. In poche parole si dovrà decidere un protocollo che vada chiaramente a stabilire quando un telelavoratore deve essere disponibile per ricevere e rispondere alle comunicazioni.

Altro aspetto è quello inerente gli eventuali incontri. In pratica, se viene ad essere richiesto a un telelavoratore che vi siano degli incontri regolari, si dovrà codificare il quando, il dove e il come questi si svolgeranno. Infine, risulta essere utile anche stabilire, in forma congiunta e sinergica, un programma di lavoro al quale il telelavoratore dovrà aderire. 

4) Stabilire uno standard e delle politiche per le attrezzature 

Le attrezzature necessarie per il telelavoro dovranno essere fornite dall’azienda, oppure dovranno essere del telelavoratore? Questi e tanti altri quesiti riguardanti quest’aspetto, debbono essere assolutamente chiariti. Tra l’altro, si deve anche valutare che il proprio personale IT possa essere in grado di accedere alle apparecchiature per installare e aggiornare il software antivirus.

5) Stabilire chiare aspettative

Indubbiamente, uno degli aspetti più complessi del telelavoro è il concetto della supervisione. Difatti è ancora forte l’idea delle ore lavorate. In pratica, pur essendo il telelavoro un qualcosa di nuovo, il metro di valutazione in termini di ore è anacronistico per determinate tipologie di telelavoro come quelle intellettuali. Data la complessità sarà quindi bene stabilire delle chiare aspettative ed obiettivi che il lavoratore dovrà rispettare, pena il ritorno al lavoro classico in ufficio.

"Sviluppare una buona politica aziendale del telelavoro, chiara e trasparente, farà in modo di evitare l'insorgere di problemi e incomprensioni, è farà in modo che la propria azienda possa attirare l’attenzione dei migliori talenti a livello globale" ha concluso l'head hunter Carola Adami.

 

lavoro, telelavoro, lavorare da casa

 

 

Vedi online
 
 
 
 
 

Altri comunicati stampa recenti:

 
 
Arte e rifiuti: "Salvo il mondo recuperando gli oggetti abbandonati. Un pezzo alla volta"

Arte e rifiuti: "Salvo il mondo recuperando gli oggetti abbandonati. Un pezzo alla volta"

Vercelli, 23 luglio 2019 –  Salvare il mondo è possibile. Basta farlo un oggetto alla volta. “Al momento sto recuperando una fontana di marmo bianco, bellissima, la sto pulendo e mentre la pulisco sento pulsare il mondo”.

A parlare la vulcanica Barbara Appiano, scrittrice e artista a 360 gradi a cui “tutto passa per le…

Leggi Tutto...
 
 
Spoleto Arte: il premio firmato Sgarbi va all’artista piemontese Matteo Fieno

Spoleto Arte: il premio firmato Sgarbi va all’artista piemontese Matteo Fieno

Assegnato il premio speciale Milano Art Gallery al giovane artista figurativo piemontese Matteo Fieno

Spoleto, 23 luglio 2019 , 23 luglio 2019 – Il 22 luglio, all’interno della kermesse artistica umbra della mostra internazionale Spoleto Arte, nei prestigiosi saloni di Palazzo Leti Sansi è stato assegnato il Premio Speciale Milano Art Gallery.

La…

Leggi Tutto...
 
 
A Cortina benedizione del luogo di posa della Croce Astile voluta da Giovanni Paolo II

A Cortina benedizione del luogo di posa della Croce Astile voluta da Giovanni Paolo II

Cortina d’Ampezzo, 23 luglio 2019 – È stato benedetto sul Monte Faloria, a pochi passi dall’omonimo rifugio che sovrasta Cortina d’Ampezzo, il luogo dove sarà collocata entro l’autunno la più grande Croce Astile al mondo voluta da Papa Giovanni Paolo II.

La croce è stata riportata alla luce da Mirko Zanini dell’associazione Totus Tuus…

Leggi Tutto...
 
 

Depistaggio Eni: le dichiarazioni del Gruppo Napag

Roma, 22 luglio 2019 – In relazione alla pubblicazione nelle ultime settimane di numerosi articoli apparsi su quotidiani nazionali relativi al cosiddetto depistaggio ENI ed ai rapporti tra alcuni vertici del gruppo petrolifero italiano e l’Avv. Amara, notizie che in qualche modo mettono indebitamente in correlazione tali vicende con la Napag e la propria attività…

 

Salute: concluso il Mio Dottore Awards 2019. Nel Lazio il maggior numero di nominati

Roma, 22 luglio 2019 – Si è conclusa la seconda edizione italiana di Mio Dottore Awards, dedicata ai medici specialisti che sono stati più apprezzati dai colleghi e dai pazienti, con l’intento di riconoscere la qualità e l’operato dei professionisti della salute italiana.

Mio dottore Awards riconosce e celebra i professionisti della salute che…

A Cortina arriva “Chef Friends”, cena esclusiva a 4 mani con gli Chef Pompanin e Baldissarutti

Due Chef, Fabio Pompanin e Francesco Baldissaruttima soprattutto due amici, cucineranno insieme per un’imperdibile cena esclusiva,  con un menù degustazione studiato per esaltare le loro capacità e la loro creatività

Cortina, 22 luglio 2019 – A Cortina d’Ampezzo, venerdì 26 luglio 2019, dalle ore 20.00, si terrà “Chef Friends”, una esclusiva cena…

 
 
 
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl