L'impianto Agili-C™ di CartiHeal promuove la capacità di rigenerazione d ei difetti delle cartilagini articolari in un modello ex-vivo cadaverico umano

07/nov/2018 09:05:03 Pr NewsWire Aziende Contatta l'autore

 

View in Browser

 

News From CartiHeal

Transmitted by PR Newswire for Journalists on November 07, 2018 09:00 AM CET
 

L'impianto Agili-C™ di CartiHeal promuove la capacità di rigenerazione dei difetti delle cartilagini articolari in un modello ex-vivo cadaverico umano

 
 

KFAR SABA, Israele, November 7, 2018 /PRNewswire/ --

CartiHeal, lo sviluppatore di Agili-C™, un impianto proprietario per il trattamento delle lesioni superficiali delle articolazioni, ha annunciato oggi la pubblicazione di uno studio che dimostra il modo in cui l'impianto Agili-C™ promuove la capacità di rigenerazione dei difetti delle cartilagini articolari in un modello ex-vivo cadaverico umano. Lo studio, pubblicato nel KSSTA Journal - Knee Surgery, Sports Traumatology, Arthroscopy (01 novembre 2018, PP 1-12), è stato

     (Logo: https://mma.prnewswire.com/media/451231/CartiHeal_Logo.jpg )

L'obiettivo dello studio era l'investigazione del Meccanismo di azione ex-vivo dell'impianto Agili-C™ nella riparazione di difetti delle cartilagini a pieno spessore. In particolare mirava a confermare se l'impianto Agili-C™ abbia il potenziale per stimolare la crescita interna delle cartilagini tramite la migrazione dei condrociti nella struttura porosa intercollegata tridimensionale dell'impalcatura, oltre a mantenere la loro possibilità di sopravvivenza, il fenotipo e la deposizione della matrice cartilaginea ialina.

Nello studio sono stati raccolti campioni di cartilagini articolari umane cadaveriche da ginocchio e caviglia, con prelievo entro 24 ore dalla morte di 14 donatori, maschi e femmine. Per modellare il difetto condrale sono stati preparati espianti della cartilagine toroidali per ciascun campione di tessuto. Gli espianti delle cartilagini con o senza l'impianto Agili-C™ al loro interno sono stati sottoposti a coltura per 60 giorni.

I risultati dello studio hanno confermato la capacità dei condrociti di migrare all'esterno del tessuto di espianto delle cartilagini cadaveriche e all'interno della struttura porosa dell'impalcatura Agili-C™, riempiendone l'intero volume con una matrice extracellulare (ECM) di nuova formazione arricchita di componenti cartilaginei ialini, come il collagene tipo II e l'aggrecano, con l'assenza di collagene tipo I.

Inoltre lo studio ha dimostrato la formazione di uno strato popolato da cellule simili alle cellule progenitrici sulla superficie articolare dell'impianto. Tali cellule sono state in grado di produrre un sottile strato che ha ricoperto la superficie della matrice extracellulare di nuova formazione, simile a una lamina.

In assenza di una impalcatura, i condrociti non sono migrati lontano dal tessuto, probabilmente con un certo grado di ipertrofia.

In conclusione, l'analisi dei campioni prelevati da articolazioni anteriori di ginocchio e caviglia da donatori umani ha confermato che l'impianto Agili-C™ induce il deposito di una nuova matrice extracellulare con caratteristiche simili alla cartilagine ialina nativa all'interno dell'intero volume dell'impalcatura.

Informazioni su CartiHeal  

CartiHeal, un'azienda privata produttrice di dispositivi medici con sede in Israele, sviluppa impianti proprietari per il trattamento di difetti cartilaginei e osteocondrali in articolazioni affette da traumi o osteoartrite.

Negli Stati Uniti l'impianto Agili-C™ non è disponibile in commercio, si tratta di un dispositivo di ricerca il cui uso è limitato allo studio IDE.  

Contatto:
info@cartiheal.com


http://www.cartiheal.com  


CONTACT: +972-98810400
 
View in Browser
 
                                                           
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl