Abu Dhabi National Oil Company ed Eni firmano due storici accordi di concessione offshore

12/mar/2018 16:12:27 Pr NewsWire Aziende Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 6 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 

View in Browser

 

News From Abu Dhabi National Oil Company (ADNOC)

Transmitted by PR Newswire for Journalists on March 12, 2018 04:09 PM CET
 

Abu Dhabi National Oil Company ed Eni firmano due storici accordi di concessione offshore

 
 

ABU DHABI, EAU, March 12, 2018 /PRNewswire/ --

Per la prima volta una società integrata petrolifera e del gas italiana riceve quote nelle aree di concessione di Abu Dhabi  

Eni entra con una quota del 10% nella concessione offshore di Umm Shaif e Nasr di ADNOC e con una quota del 5% nella concessione di Lower Zakum, con un contributo di 3,2 miliardi di AED (875 milioni di dollari americani) in commissioni di partecipazione   

Gli accordi, della durata di 40 anni, supportano i piani di crescita a lungo termine di ADNOC, che in questo modo diversifica e amplia strategicamente la propria base di partner  

La Abu Dhabi National Oil Company (ADNOC) ha annunciato oggi la firma di due accordi storici che assegnano alla multinazionale italiana di petrolio e gas Eni delle quote in due delle aree di concessione offshore di Abu Dhabi. Testimoni della firma dell'accordo sono stati Sua Altezza Sheikh Mohamed bin Zayed Al Nahyan, Principe ereditario di Abu Dhabi e Vice Comandante Supremo delle Forze Armate degli Emirati Arabi Uniti, e Sua Eccellenza Paolo Gentiloni, Primo Ministro d'Italia.

     (Logo: https://mma.prnewswire.com/media/650975/ADNOC_Logo.jpg )

     (Photo: https://mma.prnewswire.com/media/652864/Historic_Offshore_Concession_Agreements.jpg )

Con queste assegnazioni, per la prima volta una società energetica italiana ottiene diritti di concessione nel settore petrolifero e del gas di Abu Dhabi. Ai sensi degli accordi, Eni ha ottenuto una partecipazione del 10% nella concessione Umm Shaif e Nasr e una partecipazione del 5% nella concessione di Lower Zakum.

Il Primo Ministro Gentiloni ha sottolineato l'importanza degli accordi tra Eni e ADNOC come conferma significativa della partnership strategica tra Italia e Emirati Arabi Uniti (EAU) e come pietra miliare fondamentale per rafforzare ulteriormente l'eccellente cooperazione bilaterale tra i due paesi.

Eni ha contribuito con una quota di partecipazione di 2,1 miliardi di AED (575 milioni di dollari) per entrare nella concessione Umm Shaif e Nasr e una commissione di 1,1 miliardi di AED (300 milioni di dollari) per entrare nella concessione di Lower Zakum. Entrambe le concessioni saranno gestite da ADNOC Offshore, una sussidiaria di ADNOC, per conto di tutti i concessionari.

Gli accordi, retrodatati al 9 marzo 2018 e con una durata di 40 anni, sono stati firmati da Sua Eccellenza Dott. Sultan Ahmed Al Jaber, Amministratore delegato del Gruppo ADNOC, e Claudio Descalzi, Amministratore Delegato di Eni.

Sua Eccellenza Dott. Al Jaber ha affermato: "Questi accordi sottolineano la fiducia del mercato internazionale nei piani di crescita a lungo termine di ADNOC e nello stabile e affidabile ambiente di investimento degli Emirati Arabi Uniti. Inoltre, ampliano e diversificano la nostra base di partnership, contribuendo nel contempo a fornire esperienza, tecnologia, capitale e accesso al mercato.

"La nostra partnership con Eni e altri partner in concessione ci consentirà di accelerare la nostra crescita, aumentare i ricavi e migliorare l'integrazione lungo la catena del valore come parte della nostra continua trasformazione, oltre che di costruire sulle basi che sono state poste al fine di fornire attività più redditizie a monte.

"Con questi accordi, ADNOC continua a sfruttare il suo patrimonio di 46 anni di partnership energetiche di successo a sostegno della sua strategia 2030. Miglioreranno la sua capacità di capitalizzare le tendenze chiave che stanno guidando la crescente domanda di energia e assicureranno che ADNOC continui a fornire rendimenti a lungo termine robusti e sostenibili a vantaggio della nazione," ha poi aggiunto Sua Eccellenza Dott. Al Jaber.

Eni è attiva in 73 paesi e ha attività sia a monte che a valle.

Descalzi ha dichiarato: "Eni si impegna ad applicare la propria esperienza nello sviluppo e nella produzione di risorse petrolifere e di gas di classe mondiale, nonché il portafoglio tecnologico di Eni, a supporto degli obiettivi di ADNOC per aumentare in modo efficace ed economico la capacità produttiva, gestire in modo efficiente i beni delle concessioni e sostenere il plateau attraverso programmi mirati di recupero del petrolio a costi competitivi.

"Eni ritiene inoltre che un'ulteriore collaborazione a valle con ADNOC possa creare sinergie, apportando benefici reciproci da capitale, risorse e condivisione delle conoscenze e porterebbe un significativo valore aggiunto alle attività di raffinazione di ADNOC."

Le concessioni Umm Shaif-Nasr e Lower Zakum, insieme alle aree di concessione SARB e Umm Lulu, sono state create dalla precedente concessione offshore dell'ADMA con l'obiettivo di massimizzare il valore commerciale, ampliare la base di partner, espandere le competenze tecniche e consentire maggiore accesso al mercato.

In quanto stakeholder nella concessione di Lower Zakum, Eni entra a far parte di un consorzio indiano, guidato da ONGC Videsh, e della INPEX giapponese. ADNOC sta mettendo a punto opportunità con potenziali partner per il restante 15% della quota del 40% disponibile nella concessione di Lower Zakum e per il restante 30% della concessione Umm Shaif-Nasr. ADNOC mantiene una quota di maggioranza del 60% in entrambe le concessioni.

Informazioni su ADNOC  

ADNOC è un importante gruppo diversificato di società energetiche e petrolchimiche che produce circa 3 milioni di barili di petrolio e quasi 280 milioni di metri cubi di gas grezzo al giorno. Le sue attività integrate a monte, intermedie e a valle sono svolte da 14 tra società sussidiarie specializzate e joint venture. Per saperne di più, visitate il sito http://www.adnoc.ae

 

ADNOC Logo (PRNewsfoto/ADNOC)


CONTACT: Per ulteriori informazioni: media@adnoc.ae; +971(0)4334-4550
 
View in Browser
 
                                                           
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl