Con “Energia Amica” ed “Energia e Salute” Espansione e il Consorzio di Scuola Superiore di Scienze della Salute (Consorzio S.S.S.S.) assicurano alle imprese sanitarie le competenze professionali per la salvaguardia dell’ambiente e del territorio

03/dic/2017 23.06.23 link comunicazione Contatta l'autore

Fondimpresa, il più importante fondo interprofessionale italiano, ha approvato - nell’ambito dell’Avviso 1/2017 dedicato alla Salvaguardia dell’ambiente e del territorio – due piani formativi “Energia Amica” ed “Energia e Salute”, entrambi firmati dal provider irpino Espansione. 

 

Al centro dei due progetti ci sono due temi centrali per le aziende sanitarie, tanto importanti quanto finora trascurati: l’impatto ambientale e la gestione degli eventi catastrofici.

 

Le due iniziative, presentate alla stampa il 1 dicembre presso la sede di Espansione dall’Amministratore Unico Sergio Antonio Bolognese, prevedono come soggetti attuatori Espansione e la Cooperativa Sociale “Il Sorriso” tramite il Consorzio S.S.S.S., enti leader nel settore che hanno già realizzato importanti sinergie di respiro nazionale nella formazione continua in favore delle professioni sanitarie operanti in tutto il paese.  

 

I due piani potenzieranno le operazioni di efficientamento energetico in corso in tutte le aziende beneficiarie, riducendo gli sprechi energetici e l’impatto ambientale. Inoltre, è previsto un importante intervento per la gestione delle maxi-emergenze ambientali (terremoti, alluvioni, etc.) mai attuato prima nonostante le caratteristiche dei territori italiani e la centralità delle aziende sanitarie nella gestione delle conseguenze di tali emergenze.

 

“L’attenzione delle aziende sanitarie nei confronti dell’ambiente e delle politiche di salvaguardia del territorio – spiega il fondatore di Espansione Sergio Antonio Bolognese – sono nel DNA della filiera della salute.  Fondimpresa ha dedicato a questa tematica un avviso specifico, finanziando piani formativi che lavorano alle dimensioni propriamente ecologiste del nostro sistema sanitario. Ad esempio, i consumi energetici delle case di cura sono ancorati ancora a logiche dilapidatorie di una sanità antiquata che intende mettersi al passo con i tempi. Qui lo spreco di risorse è una delle poche voci a bilancio che possono essere migliorate a vantaggio dei servizi e del territorio in cui si opera per cui molti imprenditori del settore vedono in questa direzione degli spunti interessanti per i loro investimenti. Infine abbiamo previsto un’interessante intervento formativo per la gestione delle maxi emergenze ambientali che restano di grande attualità per il nostro paese”. 

 

 

Le imprese che saranno interessate dai piani sono dislocate tutte in Campania e le azioni formative saranno destinate a tre tematiche proprie dell’avviso: la prevenzione e mitigazione del rischio sismico, la prevenzione e mitigazione del rischio idrogeologico e la sostenibiità ambientale.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl