Confedercontribuenti: "Bankitalia deve essere pubblica. Fuori le banche dal capitale sociale"

Confedercontribuenti: "Bankitalia deve essere pubblica.

Persone Cinzia Tocci, Nikolas Antares Dopo, Riccardo Cocciante, Carmelo Finocchiaro, Confedercontribuenti, Giulietta, Romeo
Luoghi Roma, Puglia, Londra
Organizzazioni Maxfone srl, Associazione Bancaria Italiana, Banca d'Italia, Unione Europea, Unicredit, Intesa Sanpaolo
Argomenti economia, finanza, banca, diritto

23/nov/2015 16:26:33 ComunicatiStampa.net Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
COMUNICATO STAMPA > Se non lo vedi correttamente Vedi sul Browser
 
 
 

Confedercontribuenti: "Bankitalia deve essere pubblica. Fuori le banche dal capitale sociale"

Roma, 23 novembre 2015 - Confedercontribuenti rilancia la battaglia perché Banca d’Italia diventi pubblica cosi come previsto dalle disposizioni per la tutela del risparmio e la disciplina dei mercati finanziari imponevano entro la fine del 2008 alle banche azioniste di Bankitalia di cedere le proprie partecipazioni, affinché il capitale dell’istituto di vigilanza tornasse in mano pubblica, così come previsto dall’articolo 19, comma 10, della l. 28 dicembre 2005, n. 262. 

Il capitale di Bankitalia, fino al 2013 ammontava a 156.000 euro. Nel gennaio 2014 un provvedimento del governo stabilì la rivalutazione delle quote di Bankitalia da 156mila euro �” valore fermo dai 1936 �” a 7,5 miliardi consentendo alle banche azioniste di rafforzare in questo modo il loro patrimonio. Un regalo al sistema bancario italiano. La cessione delle quote �“ recita lo Statuto �“ avviene solo previo consenso del Consiglio Superiore e su proposta del Direttorio “nel rispetto dell’autonomia e dell’indipendenza dell’Istituto e di una equilibrata distribuzione”.

Gli italiani e le imprese ma anche i risparmiatori hanno subìto abusi, vessazioni e soprusi (dall’anatocismo ai mutui usurari, al risparmio tradito), con i costi dei conti correnti pari a 295,66 euro, assai più elevati della media Ue a 27 (pari a 114 euro), ed i tassi sui mutui più alti di 1,29 punti base, con l’effetto di 27.100 euro in più per un mutuo trentennale di 100.000 euro.

"E’ drammatico che la partecipazione nel capitale sociale porta ad una contiguità con il sistema bancario suo azionista. La legge imponeva il ritorno del controllo pubblico e su questo obiettivo da raggiungere concentreremo i nostri sforzi e la nostra battaglia" ha dichiarato Carmelo Finocchiaro, presidente Confedercontribuenti, durante una manifestazione in Puglia.

“Non è possibile che la banca centrale italiana sia nei fatti controllata per il 95% da partecipazioni private. Questo conflitto d’interessi deve essere superato. Sia lo Stato ad averne la proprietà assoluta. Su questo si concentrerà la battaglie di Confedercontribuenti, non molleremo fino a quando la banca centrale non ridiventerà pubblica. Intanto grazie al regalo del Governo fatto nel 2014 Intesa San Paolo e Unicredit si preparano a fare un affare sulle quote rivalutate gratuitamente" conclude Finocchiaro.

###

Contatti:

www.confedercontribuenti.it

Vedi online
 
 
 
 
 

Altri comunicati stampa recenti:

 
 
Dopo i successi estivi arriva

Dopo i successi estivi arriva "Sempre il Sole", il nuovo singolo di Nikolas Antares

Dopo il successo del musical "Giulietta e Romeo" con Riccardo Cocciante e dopo lo scorso successo estivo del singolo “Il Mio Cammino” che ha molto girato in tutte le radio nazionali la scorsa estate,  il cantautore Nikolas Antares, pubblica il nuovo brano "Sempre il Sole",  che sarà lanciato da tutte le emittenti radiofoniche italiane il prossimo 7 dicembre.... Londra, 23 novembre…
Leggi Tutto...
 
 
“Topini in corsia” premiata dal MiBACT per

“Topini in corsia” premiata dal MiBACT per "portare gioia tra le corsie dei reparti pediatrici"

L’iniziativa "Topini in Corsia", ideata dall’editore Cinzia Tocci per portare gioia e un sorriso in più tra le corsie dei reparti pediatrici, lanciata il 23 aprile 2015 nella Giornata mondiale del libro, sarà premiata dal Centro per il libro e la lettura del MiBACT durante la Fiera "Più libri più liberi" a Roma, venerdì 4 dicembre alle ore…
Leggi Tutto...
 
 
Banche, Confedercontribuenti:

Banche, Confedercontribuenti: "Ingiusto scaricare le sofferenze sui cittadini"

Roma, 19 novembre 2015 - Le sofferenze bancarie, toccano il loro record storico. Le somme che le banche hanno difficoltà a farsi dare indietro hanno raggiunto quota 200,4 miliardi e la loro incidenza sul totale dei prestiti è salita ai massimi da 20 anni. A certificarlo è l’Abi. "Ma le soluzioni che propongono, per i…
Leggi Tutto...
 
 

Commercio elettronico: Quali le strategie giuste per il successo di un negozio online?

Roma, 19 novembre 2015 - Quando si decide di aprire un negozio online, si devono conoscere tutti i rischi ed i vantaggi del commercio elettronico. Internet rappresenta un profittevole canale di vendita ma con molti rischi: è strutturato, infatti, per creare dei veri e propri monopoli in cui riescono a primeggiare solo gli e-commerce posizionati nelle prime…

 

WeChat: Accordo tra Maxfone e WeToBusiness per aiutare le imprese italiane ad espandersi all'estero

Milano, 19 novembre 2015 - Accordo di collaborazione siglato tra Maxfone srl e WeToBusiness, unico official reseller italiano  di WeChat. La partnership prevede la messa a disposizione di servizi che, sfruttando l’enorme potenziale della piattaforma, possono soddisfare quelle aziende italiane che desiderano cogliere le opportunità dei mercati internazionali e cinesi. Con più di 1 miliardo di utenti in…

Racket, Confedercontribuenti: "Per la Legge Antiusura serve una gestione non burocratica degli aiuti"

Roma, 18 novembre 2015 - Una buona legge anti-usura si considera tale se la sua gestione è in condizione di dare risposte alle vittime del racket in tempi rapidi e certi. Solo cosi' servirà da sostegno reale e concreto verso chi ha avuto il coraggio di denunciare i suoi aguzzini. Oggi bisogna prendere atto che…

 
 
 
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl