Quando l'amore diventa un incubo: le truffe su siti di dating online

15/feb/2019 12:19:12 Elygiuliano Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 3 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 L’utilizzo di servizi di dating online è un fenomeno ormai diffuso in tutto il mondo. Secondo GlobalWebindex, in America Latina e nella regione Asia-Pacifico, le app e i siti di incontri suscitano l’interesse di circa il 46% della popolazione, negli Stati Uniti e in Europa la cifra è di circa il 29%, mentre si stima che oltre il 40% degli uomini single si è avvalso di un'app o un sito di incontri nell'ultimo mese. Ci sono dozzine di app per appuntamenti, alcune delle quali operano a livello globale mentre altre funzionano solo in alcuni paesi e hanno maggiore diffusione in alcune regioni rispetto ad altre. Ma senza dubbio, le due applicazioni più popolari tra la grande offerta esistente sono Tinder e Happn, che registrano più di 50 milioni di utenti ciascuna.  
 Anche se queste app e questi siti nascono con un intento positivo, c'è anche un lato oscuro da considerare: i truffatori abusano di questi servizi per i loro scopi nefandi, provocando alle vittime dispiaceri sia sentimentali che finanziari. 
 Secondo l’Australian Competition and Consumer Commission, in Australia nel 2018 sono stati segnalati 3.981 casi di truffe relative a incontri online tramite social network, applicazioni o siti Web, che hanno provocato perdite per oltre 24 milioni di dollari australiani. Nel 2019 sono già stati registrati 349 casi, per una stima di perdite equivalenti a più di un milione di dollari australiani. 
 Nel Regno Unito, il National Fraud Intelligence Office ha dichiarato che nel 2017 ogni tre ore è stato segnalato un caso di frode relativo agli appuntamenti online, mentre i dati più recenti di Action Fraud hanno rivelato che in tutto il 2018 sono stati presentati oltre 4.500 reclami per frodi online di questo tipo e si stima che il 63% delle vittime siano donne (fonte BBC). 
   
 Molteplici forme di inganno 
 Nella maggior parte dei casi i criminali informatici che sfruttano il dating online studiano i profili delle loro vittime e raccolgono informazioni personali, come la loro attività lavorativa, il livello di reddito che hanno o lo stile di vita che conducono, riuscendo a costruire un profilo abbastanza dettagliato di una futura vittima. 
 Molto spesso il truffatore manipola emotivamente l’utente bersagliato riuscendo a ottenere denaro, regali o informazioni personali. Un altro tipo di inganno comune è la sextortion, che di solito inizia come una normale relazione tra due persone che cominciano a conoscersi fino a quando il truffatore chiede di spostare la conversazione dalla piattaforma di incontri ad altre chat, come ad esempio a WhatsApp. Qui il criminale tenterà di convincere la vittima a inviare alcune foto o video intimi per poi usare quel materiale per ricattare il malcapitato. Un'altra truffa è conosciuta come catfishing, che attira la vittima in una relazione basata sulla falsa identità online del criminale. 
   
 Come proteggersi 
 Gli utenti di siti e app di appuntamenti online dovrebbero essere consapevoli del fatto che chiunque può essere ingannato. Ecco allora alcuni consigli degli esperti di ESET da tenere a mente, che valgono in generale per tutte le conoscenze fatte online, anche sui social network come Facebook o Instagram: 
   
 • Cercare le contraddizioni e, se trovate, essere molto cauti. 
 • Capita spesso che dopo un po’ di settimane o mesi, e dopo aver stabilito una certa confidenza, la persona conosciuta online racconterà una storia molto elaborata che terminerà con una richiesta di denaro, l'invio di un regalo o qualcosa di simile. Ricordare di non inviare mai denaro a qualcuno conosciuto in uno scenario di incontri online prima di conoscerli personalmente. 
 • Sospettare se qualcuno ha sempre una scusa per non vedersi di persona. 
 • Non condividere mai con la persona che si incontra sul Web, specialmente se non si conosce personalmente, informazioni che potrebbero essere compromettenti, come foto o video. 
 • Se si decide di incontrare una persona conosciuta online, assicurarsi di organizzare l’incontro in un luogo pubblico e sicuro. 
 · Evitare di aggiungere immediatamente il nuovo contatto tra gli amici sui vari social. 
   
   

Per ulteriori informazioni sull’argomento è possibile visitare il seguente link: https://www.welivesecurity.com/2019/02/14/love-becomes-nightmare-scams-apps-online-dating-sites/



Elisabetta Giuliano
Communication Consultant
mobile: +3289092482
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl