olio di cocco: benefici, qualità e come usarlo

09/ott/2017 13.04.55 MLP Studio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 30 giorni fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

olio di cocco

L'olio di cocco, da sempre utilizzato in India, è uno dei prodotti della natura alleato dei nostri capelli: scopriamolo insieme!

  L'olio di cocco è uno degli oli naturali più usati dalle donne sin dall'antichità. Avete presente i lunghi e corposi capelli delle donne indiane? Il loro segreto è proprio l'uso sapiente di questo prodotto, una conoscenza che si tramandando di madre in figlia da secoli. Sono così brave che i loro capelli lunghi e neri sono diventati famosi in tutto il mondo, come simbolo di femminilità e bellezza. Difatti i capelli naturali usati per parrucche, extension e quant'altro, spesso provengono proprio da queste bellissime donne. Ora scopriamo i benefici e le qualità dell'olio di cocco!

Olio di cocco: le qualità che ci fanno bene

L'olio di cocco è poco usato nel settore alimentare qui in Italia, ma anche a tavola non dovrebbe mai mancare! Anche se è difficile abbandonare il nostro fidato e amato olio di oliva, ogni tanto potremo sostituirlo con quello di cocco. Grazie alla presenza dell'acido laurico, che difficilmente si trova in altri alimenti, è facile mantenere sotto controllo il peso e in più abbassa il colesterolo dannoso e innalza quello "buono", ossia quello necessario al nostro benessere e alza le nostre difese immunitarie! L'olio di cocco nel settore estetico è una sorta di "jolly": fa bene a tutto, a pelle e capelli. Essendo ricco di antiossidanti, aiuta a rallentare l'invecchiamento della pelle, rendendola morbida ed elastica, e aiuta a combattere funghi, micosi, dermatiti e altri problemi di cute (chiedete consiglio al vostro dermatologo!). L'azione "rimpolpante" dell'olio di collo può essere sfruttato ovviamente anche per la salute e il benessere dei propri capelli, soprattutto alla parte più sfibrata e secca della nostra chioma: le punte. Grazie infatti a un'elevata presenza di vitamina E, necessaria per il benessere della propria chioma, si ridurrà il bisogno di assunzione di vitamine e integratori. L'acido laurico, con il suo potenziale di antimicotico naturale, e la vitamina E, che contrasta i radicali liberi, aiutano la rigenerazione naturale della fibra del capello e del bulbo stimolando quindi la crescita e prevenendo la caduta di capelli per stress o per cambiamenti stagionali.

Come usare al meglio l'olio di cocco

Usare l'olio di cocco non è difficile, ma occorre avere alcune accortezze per poter sfruttare al meglio le sue qualità e rischiare che qualche elemento possa danneggiare i vostri capelli. Il primo accorgimento è quello di usare quello che riporta la dicitura "extravergine" o "vergine" in modo che sia trattato il meno possibile dalle sostanze chimiche di origine industriale e sarà quindi più nutriente per i vostri capelli. Essendo un olio molto vischioso, non è quindi consigliabile al 100% per un leave-in, a meno non usiate delle quantità minuscole su capelli molto secchi. È consigliabile quindi usarlo per un impacco idratante pre-shampoo che aiuterà i vostri capelli danneggiati a guarire. Basterà massaggiare i capelli partendo dal cuoio capelluto fino alle punte. Visto che avrà bisogno di un lungo periodo di posa (dalle due ore a tutta la notte), conviene coprire i capelli con una cuffia o un fazzoletto. Quando sarete arrivate al lavaggio, occorre fare attenzione a procedere bene con il lavaggio per togliere ogni residuo di olio di cocco. E se nonostante i benefici dell'olio di cocco i vostri capelli continuano a essere sfibrati che si può fare? Facile, basta venire nei nostri saloni di bellezza!   

 

 

Parrucchieri MichelAngelo - www.parrucchierimichelangelo.it - Parrucchiere a Roma Flaminio

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl