Il diritto dell’Unione Europea minaccia di sanzioni severe

01/set/2017 14.51.33 TEMA Technologie Martketing AG Contatta l'autore

 Nuovo regolamento generale sulla protezione dei dati – cosa devono rispettare i mittenti di e-mail di massa

Colonia, 14.08.2017. A partire dal prossimo anno, o più precisamente dal 25 maggio 2018, i mittenti di posta elettronica rischiano drastiche sanzioni da milioni di Euro in caso di violazioni del nuovo regolamento generale sulla protezione dei dati UE.

Le regolazioni nazionali, quale la legge federale tedesca di protezione dei dati (BDSG), sono state regolate di recente in conformità con il nuovo regolamento generale sulla protezione dei dati UE. Ciò riguarda anche l'e-mail marketing e l'uso pubblicitario dei dati personali. In particolare, l'aumento notevole delle ammende (fino a 20 milioni euro o fino al 4 per cento del fatturato annuo complessivo di un'impresa) mostra che è ormai inevitabile familiarizzare con la nuova situazione giuridica, prima dell'entrata in vigore del nuovo regolamento generale sulla protezione dei dati, e adeguare di conseguenza il proprio e-mail marketing.

I mittenti di email pubblicitarie dovrebbero prestare particolare attenzione alle seguenti regolazioni per evitare di ricevere una multa sensibile:

C'è un dovere di consenso. Il consenso del destinatario deve essere volontario, esclusivamente attivo, esplicito e deve avvenire specificamente per il caso concreto. Inoltre, la dichiarazione di consenso non può essere collegata ad altre dichiarazioni. In Germania, la persona consenziente deve avere almeno 16 anni nel caso che una società offra servizi direttamente a bambini. In altri paesi ci possono essere regolazioni differenti.

Lo shipper di email di massa deve essere in grado di dimostrare di avere una dichiarazione di consenso del destinatario (responsabilità di rendicontare). Pertanto, la dichiarazione deve essere fatta per iscritto o per procedura Double opt-in.

La dichiarazione di consenso deve essere revocabile in qualsiasi momento senza che sia necessario uno sforzo irragionevole.

In caso di violazioni del nuovo regolamento generale sulla protezione dei dati UE, oltre alle spese di sollecito e di risarcimento danni, variabili a seconda del paese, sono previste multe fino a 20 milioni euro o il 4% del fatturato annuo totale.

Una certificazione Certified Sender Alliance (CSA) garantisce che tutti i criteri legali siano rispettati e che, in caso di violazioni contro la legge vigente, i mittenti ricevano un’avvertenza in tempo utile. Pertanto, in conformità con gli elevati standard CSA, i mittenti di massa sono protetti da multe drastiche e sono sempre in linea con il diritto comunitario. Inoltre, il CSA ha riassunto i requisiti più importanti per un Email marketing efficace nella “linea guida Eco per un Email marketing ammissibile.” Maggiori informazioni sulla direttiva: https://certified-senders.org/wp-content/uploads/2017/05/Marketing-Richtlinie.pdf

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl