Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Information Technology Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Information Technology Wed, 17 Jan 2018 02:29:33 +0100 Zend_Feed_Writer 1.11.10 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/1 Mediobanca Innovation Services e IBM siglano un accordo per la gestione dell’infrastruttura IT e l’accelerazione della trasformazione digitale Fri, 12 Jan 2018 16:22:32 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/465728.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/465728.html Ketchum Ketchum L’intesa pluriennale tra la società di servizi del Gruppo Mediobanca e IBM garantirà lo sviluppo di una infrastruttura IT agile, integrata e con i più alti standard di sicurezza 

Milano, 12 gennaio 2018 - Mediobanca Innovation Services (MIS) – la Società di Servizi del Gruppo Mediobanca - e IBM (NYSE: IBM) hanno siglato un accordo pluriennale per la gestione dei servizi infrastrutturali IT e della sicurezza informatica delle Società del Gruppo Mediobanca. Secondo l’accordo, IBM prenderà in carico la gestione dell’infrastruttura IT, dei workplace degli utenti - incluso il service desk -, dei sistemi periferici IT e della connettività dati verso le Società del Gruppo. Inizia così un percorso di consolidamento, ottimizzazione e innovazione finalizzato alla creazione di un ambiente IT ibrido e integrato.

L’evoluzione del contesto di business e il rapido mutamento dei trend tecnologici impongono un aggiornamento continuo delle strategie e dei modelli operativi IT. Alla luce di questi presupposti, l’accordo siglato con IBM ha l’obiettivo, per Mediobanca, di garantire una partnership strategica in ambito tecnologico in grado di supportare il percorso di crescita del Gruppo.

MIS, guidata dall’Amministratore Delegato Marco Pozzi (Chief Operating Officer di Mediobanca), continuerà a supervisionare le attività sopra menzionate con l’obiettivo di confermare e migliorare gli standard qualitativi dell’infrastruttura tecnologica al servizio del Gruppo, garantendo la massima efficienza e sicurezza nella risposta alle esigenze del business. 

L’accordo si colloca nell’area dei servizi di Data Center Outsourcing e di Infrastructure Services, che rappresenta un business strategico per IBM, gestito attraverso la divisione Global Technology Services, guidata in Italia dal General Manager Stefano Rebattoni.

IBM ha infatti alle spalle una ricca storia di gestione e trasformazione delle infrastrutture IT di importanti organizzazioni internazionali e italiane, in particolare nel settore dei servizi finanziari, sviluppata attraverso l’ottimizzazione dei loro ambienti IT e l’integrazione con il cloud e le funzioni di business. Grazie alle proprie tecnologie, competenze ed esperienze, IBM supporterà le Società del Gruppo Mediobanca nella loro trasformazione digitale facendo leva su una infrastruttura open, agile, predisposta all’evoluzione in cloud e in grado di abilitare soluzioni di analytics e servizi di cognitive computing.

 

Mediobanca

Mediobanca è un gruppo bancario quotato diversificato. Leader in Italia nell’investment banking, grazie alla sua esperienza nel lending, nell’advisory e nel capital market e con un presidio significativo nel Sud Europa, il Gruppo è oggi uno dei top player italiani nel credito al consumo e un operatore qualificato nel wealth management a servizio sia della clientela Affluent & Premier e Private & HNWI. Fondata in Italia nel 1946, Mediobanca ha sempre coniugato tradizione ed innovazione offrendo ai propri clienti prodotti specializzati, innovativi e personalizzati. Una consolidata reputazione basata su professionalità e discrezione, coniugati a solidità e qualità patrimoniale, fanno di Mediobanca oggi il partner di ideale per business con ambizioni di crescita in Italia e in Europa.

Mediobanca Innovation Services (MIS) è la Società di servizi del Gruppo Mediobanca, responsabile, fra gli altri, anche dell’erogazione dei servizi informatici, con l’obiettivo primario di presidiare le competenze, la gestione e lo sviluppo dell’Information and Communication Technology. 

IBM Global Technology Services

IBM Global Technology Services offre servizi di consulenza informatica, servizi di realizzazione e gestione di ambienti IT e servizi progettuali, sostenuti da una vasta rete di delivery globale, in grado di supportare la trasformazione del business delle imprese nell'era del cognitive e del cloud computing. GTS, in qualità di service-integrator, gestisce servizi e infrastrutture di imprese di tutto il mondo, portando quell’innovazione che le rende maggiormente competitive e in grado di affrontare le più complesse richieste del mercato.

 

Per ulteriori informazioni su IBM Global Technology Services, visitate il sito: ibm.com/services

]]>
I Connected Services basati sul software guidano la trasformazione digitale Fri, 12 Jan 2018 15:31:52 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/465724.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/465724.html simplymod simplymod L’estensione dei servizi di Rockwell Automation aiuta a creare e a trarre benefici dalle operazioni interconnesse

 

Milano, 12 gennaio 2018 - Un gran numero di aziende industriali sta implementando tecnologie digitali finalizzate all'ottimizzazione delle operazioni. Indipendentemente dal fatto che decidano di orientarsi verso singole soluzioni o di intraprendere una trasformazione digitale completa, la maggior parte delle aziende necessita di supporto per pianificare, implementare e mantenere le nuove soluzioni o di essere aiutata per poter trarre il massimo vantaggio dalla digitalizzazione. Per rispondere ai bisogni in termini di infrastrutture di informazione e di sicurezza, Rockwell Automation mette a disposizione delle organizzazioni la propria offerta Connected Services e continua ad ampliarne il portafoglio.

 

L’offerta Connected Services è molto ampia e comprende servizi quali la valutazione dell’infrastruttura di rete industriale esistente, la progettazione, l’implementazione, ed il supporto e monitoraggio remoti di sistemi di rete integrati. La fornitura di apparati pre-ingnegerizzati come servizio (Infrastructure-as-a-Service - IaaS) per un periodo di 5 anni è un’opzione sempre più attrattiva ed include il monitoraggio da remoto degli asset per la manutenzione predittiva, il rilevamento e risoluzione di minacce di cybersecurity, la formazione e la consulenza. Questi servizi sono basati sulla nostra proposta attuale di supporto ad applicazioni e prodotti al fine di aiutare le aziende ad accedere ed utilizzare i dati di produzione per migliorare l’utilizzo delle risorse e la produttività, riducendo al contempo i rischi e il time-to-market.

 

"Gli operatori industriali hanno utilizzato tecnologie all'avanguardia sin dai tempi della Rivoluzione industriale", dichiara Sherman Joshua, Global Portfolio Manager per Connected Services, Rockwell Automation. "I nostri clienti sono consapevoli che digitalizzare la produzione e creare una Connected Enterprise è molto più che la mera introdurre di nuova tecnologia. Hanno bisogno dell’infrastruttura, dei processi e delle persone giuste per trasformare le operazioni e cogliere a pieno il valore che la nuova tecnologia sta generando. Quel valore è enorme e i nostri Connected Services fanno in modo che i nostri clienti lo scoprano più facilmente e rapidamente.”

 

Secondo ARC Advisory Group, ad esempio, nella produzione industriale il costo dei fermo macchina non pianificati supera i 20 miliardi di dollari US. Impiegando i metodi di rilevamento, diagnosi e risoluzione tradizionali, circa il 76% dei fermi si verifica prima che qualsiasi azione correttiva venga intrapresa. I Connected Services possono aiutare gli utenti ad individuare e risolvere rapidamente i problemi, riducendo fino al 30% i tempi di fermo.

 

L’offerta Connected Services parte dalla creazione di un'infrastruttura di rete di informazione industriale sicura. I nostri servizi di rete e cybersecurity includono valutazione delle esigenze, progettazione, supporto, formazione IT / OT, ​​monitoraggio remoto, rilevamento e risoluzione delle minacce, implementazione “chiavi in ​​mano”, soluzioni di rete pre-ingnegnerizzate, monitoraggio e gestione della rete. Questi servizi possono accelerare l'integrazione di nuove apparecchiature e sistemi, migliorare notevolmente la sicurezza e ridurre i fermo macchine con l’accesso alle risorse tecniche.

 

I servizi di supporto, monitoraggio e intervento da remoto possono rivelarsi particolarmente utili per i processi critici in produzioni a ciclo continuo e produzioni remote. Questi servizi possono essere complementari ai team di manutenzione locali, fornendo una copertura che va dal monitoraggio continuo delle macchine ad un supporto remoto 24/7 per il superamento dei fermi, o gli aggiornamenti software/firmware. Le implementazioni possono utilizzare i gateway FactoryTalk Cloud, i server in loco che equipaggiamo gli Industrial Data Center di Rockwell Automation o un modello ibrido che combina entrambe le opzioni per migliorare la produttività e ridurre i tempi di fermo.

 

I servizi di integrazione e contestualizzazione dei dati possono aiutare a catturare una grande quantità di dati e convertirli in informazioni fruibili. Questi servizi possono offrire nuove opportunità per aumentare la produttività. Le aziende manifatturiere possono, affidandosi a Rockwell Automation per monitorare, mantenere e gestire la rete, le apparecchiature o intere applicazioni e ridurre le difficoltà legate alla carenza di competenze. Nel 2018 saranno disponibili ulteriori servizi di consulenza su trasformazione digitale e data scientist.

 

 

L’ offerta Connected Services è anche scalabile e consente alle aziende di avere un ROI legato a ogni singola fase di avanzamento e di contare maggiormente su finanziamenti destinati a OPEX piuttosto che quelli per CAPEX. Rockwell Automation offre i Connected Services a livello globale, fornendo alle organizzazioni un supporto costante su tutte le operazioni.

 

Questa offerta è stata presentata in occasione dell’evento Automation Fair organizzato da Rockwell Automation a Houston.

 

Rockwell Automation, (NYSE: ROK), è leader mondiale nella fornitura soluzioni per l’automazione, per il controllo e per l’IT che aiutano i produttori a ottenere vantaggio competitivo nel proprio business in modo sostenibile. Con sede a Milwaukee, Wisconsin, USA, la società impiega circa 22.000 dipendenti e serve clienti in più di 80 paesi.

 

Il BLOG Rockwell Automation nato come ambito per condividere opinioni su tecnologia e applicazioni industriali e per confrontarsi con esperti di settore, viene costantemente aggiornato con nuovi contenuti. Per leggere subito l’ultimo post pubblicato cliccare Qui!

 

 

 

 

 

Automation Fair, FactoryTalk and LISTEN. THINK. SOLVE. are trademarks of Rockwell Automation Inc.

 

 

 

]]>
IBM Cloud è ora connesso all'ecosistema "Cloud of Clouds" di BT Thu, 11 Jan 2018 15:51:51 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/465573.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/465573.html Ketchum Ketchum I clienti di British Telecom possono ora avere accesso diretto alla vasta gamma di servizi IBM Cloud

Milano, 10 gennaio 2018 - BT ha annunciato oggi un nuovo servizio per fornire alle aziende mondiali un accesso diretto a IBM Cloud tramite la propria rete. BT Cloud Connect Direct for IBM offre alle aziende il vantaggio di avere prestazioni di rete altamente prevedibili, sicure e affidabili nello sviluppo e utilizzo di applicazioni strategiche e di dati su IBM Cloud.

Grazie a Cloud Connect Direct for IBM, i clienti di BT usufruiscono di un collegamento dedicato ad alte prestazioni a IBM Cloud in modo da avere accesso diretto a servizi infrastrutturali, ovvero servizi di calcolo, di rete e di archiviazione, oltre che a un vasto catalogo comprensivo di funzionalità di Intelligenza Artificiale (IA), Blockchain, Internet delle cose (IoT), dati e analytics. Una connettività cloud diretta aiuta le aziende a ottenere prestazioni, sicurezza e disponibilità migliori rispetto alle normali connessioni internet.

Cloud Connect Direct for IBM è fornito attraverso i data center IBM Cloud del Regno Unito tramite IBM Cloud Direct Link, un servizio di rete pensato per proteggere e velocizzare il trasferimento di dati tra infrastrutture private e cloud pubblico. Nei prossimi mesi, sarà disponibile la connettività diretta nei data center IBM Cloud dell’Europa continentale, degli Stati Uniti, di Australia e Asia, che ottimizzerà le prestazioni e la conformità anche per i clienti di questi continenti. Cloud Connect Direct for IBM sarà gestito e supportato attraverso un servizio di assistenza unico di BT che offre una gestione proattiva ed elevati livelli di qualità del servizio.

Keith Langridge, Vice President of Network Services di BT, ha dichiarato: “Cloud Connect Direct for IBM è pensato per aiutare le aziende a sfruttare appieno il potenziale dei servizi digitali a valore forniti tramite IBM Cloud. Le aziende che accedono ai servizi cloud di IBM possono ora usufruire di prestazioni, sicurezza e affidabilità migliorate, arricchendo l’esperienza digitale per clienti e dipendenti.”

 

Kit Linton, Vice President of Network, IBM Cloud, ha dichiarato: “Le aziende si stanno rapidamente convertendo al cloud per modernizzare le applicazioni strategiche e sviluppare soluzioni cloud-native che integrano funzionalità di Intelligenza Aumentata (IA), Internet of Things, Blockchain e molto altro. La collaborazione con BT aiuterà le aziende di tutto il mondo a collegarsi senza problemi a IBM Cloud in modo da estrarre dai dati tutto il valore utile per il business.”

 

Cloud Connect Direct for IBM si avvale della rete globale di BT, che copre 198 paesi e territori. Il servizio è progettato, realizzato e supportato come parte dell'infrastruttura di rete esistente del cliente. Ciò permette di evitare riprogettazione e cambiamenti e ottenere maggiore omogeneità con le pratiche di rete esistenti nel collegamento a nuovi servizi cloud.

Cloud Connect Direct per IBM è oggi disponibile per i clienti di tutto il mondo. Cloud Connect Direct per IBM è la soluzione più recente, sviluppata nell’ambito del portafoglio “Cloud of Clouds” di BT, che dal 2015 aiuta i clienti nel loro percorso di trasformazione digitale collegandoli in modo facile e sicuro a un ecosistema di applicazioni, dati e servizi cloud di prim'ordine.

Ulteriori informazioni

In caso di domande relative a questo comunicato stampa, contattare l'ufficio stampa di BT Group al seguente numero, attivo 24 ore su 24: 020 7356 5369. Dai paesi diversi dal Regno Unito, chiamare il + 44 20 7356 5369. Tutti i comunicati stampa sono disponibili sul nostro sito.

Informazioni su BT

La mission di BT è utilizzare la potenza delle comunicazioni per costruire un mondo migliore. Si tratta di uno dei principali fornitori di soluzioni e servizi di comunicazione a livello mondiale, con clienti in 180 paesi. Le sue attività principali includono la fornitura a livello globale di servizi IT di rete; servizi di telecomunicazione locali, nazionali e internazionali da utilizzare a casa, al lavoro e in viaggio; prodotti e servizi TV, internet e a banda larga; prodotti e servizi integrati fisso-mobile. BT comprende sei linee di business rivolte alla clientela: Consumer, EE, Business and Public Sector, Global Services, Wholesale and Ventures e Openreach.

Per l'esercizio chiuso al 31 marzo 2017, BT Group ha registrato un fatturato di 24.062 milioni di sterline con un utile prima delle imposte di 2.354 milioni di sterline.

British Telecommunications plc (BT) è una consociata interamente controllata di BT Group plc che riunisce pressoché tutte le attività commerciali e patrimoniali di BT Group. BT Group plc è quotata in borsa a Londra e New York.

Per maggiori informazioni, visitare il sito www.btplc.com

 

Informazioni su IBM

IBM è leader globale nel cloud per le imprese, con una piattaforma pensata per soddisfare le esigenze in continua evoluzione di aziende e società. Migliorando la produttività e riducendo i costi, IBM Cloud è progettato per supportare funzionalità di Intelligenza Artificiale e grandi moli di dati, che rappresentano il vero elemento differenziante delle imprese di oggi. Le soluzioni cloud di IBM per realizzare infrastrutture private, pubbliche e ibride hanno il vantaggio di offrire la portata globale di cui le aziende di oggi hanno bisogno per supportare l’innovazione nei diversi settori di industria. Inoltre con i sui 60 data center cloud in 19 paesi IBM Cloud risponde ai requisiti normativi per la localizzazione dei dati. Per maggiori informazioni visitare il sito: https://www.ibm.com/cloud/ 

]]>
IBM batte il suo record aggiudicandosi il maggior numero di brevetti negli Stati Uniti per il 25° anno consecutivo Thu, 11 Jan 2018 14:12:53 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/465558.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/465558.html Ketchum Ketchum Gli inventori IBM hanno ottenuto 9.043 brevetti in settori quali intelligenza artificiale, cloud, blockchain, sicurezza informatica e informatica quantistica

 

ARMONK, NY, USA, 9 gennaio 2018 - Gli inventori IBM (NYSE: IBM) hanno ottenuto il numero record di 9.043 brevetti nel 2017, permettendo alla società di aggiudicarsi per il 25° anno consecutivo la leadership nel settore e di superare il traguardo dei 100.000 brevetti. I nuovi brevetti sono stati concessi a un gruppo eterogeneo di oltre 8.500 ricercatori, ingegneri, scienziati e progettisti presenti in 47 diversi stati degli Stati Uniti e in 47 nazioni nel mondo.

 

“Nel corso degli ultimi 25 anni, la leadership di IBM nell'ambito dei brevetti ha cambiato il modo in cui il mondo si trova ad affrontare il progresso nell'era dell'informatica.” afferma Ginni Rometty, presidente e CEO di IBM. “Oggi, circa la metà dei nostri brevetti rappresentano innovazioni rivoluzionarie in settori quali intelligenza artificiale, cloud computing, sicurezza informatica, tecnologia blockchain e informatica quantistica – tutte mirate ad aiutare i nostri clienti a portare avanti e realizzare attività più smart.”

 

Considerando che un numero sempre crescente di imprese opera in cloud, gli scienziati IBM hanno ottenuto nel 2017 oltre 1.900 brevetti in questo ambito, incluso uno realizzato per prevedere le richieste di risorse cloud, che utilizza dati non strutturati relativi a eventi mondiali o locali. Il sistema è in grado di monitorare le sorgenti dei dati – inclusi nuovi feed, statistiche di rete, bollettini metereologici e social network – per identificare dove e come le risorse cloud vadano assegnate per rispondere alle esigenze.

 

Un'altra serie di innovazioni contribuisce a risolvere uno dei limiti attuali dell'intelligenza artificiale: la mancanza di personalizzazione, che può ostacolare il modo in cui l‘AI comunica con le persone. Tra i 1.400 brevetti nel campo dell'intelligenza artificiale, agli inventori IBM è stato concesso nel 2017 un brevetto per un sistema in grado di aiutare l’AI ad analizzare e riflettere i modelli di linguaggio degli utenti per migliorare la comunicazione tra macchine e esseri umani.

 

Gli inventori IBM hanno ottenuto anche 1.200 brevetti nell’ambito della cybersecurity, incluso uno relativo a una tecnologia che permette ai sistemi di intelligenza artificiale di cambiare le carte in tavola nei confronti degli hacker, attirandoli all'interno di scambi e-mail e di siti web con l’obiettivo di far sprecare loro risorse e vanificare gli attacchi o le e-mail di “phishing”.

 

Gli inventori IBM hanno brevettato anche innovazioni significative in settori emergenti come quelli dell'informatica quantistica, incluso un modo nuovo per migliorare la capacità del computer di acquisire e archiviare informazioni – chiamato “signal readout fidelity.” Questo metodo aumenta l'efficienza dei componenti necessari a realizzare un sistema di informatica quantistica.

 

Altre innovazioni brevettate nel 2017 sono:

·      Un sistema di machine learning ideato per passare il comando da un veicolo a guida autonoma a un conducente umano in base alle esigenze, come per esempio in caso di emergenza.

·      Un metodo che supporta la tecnologia blockchain per ridurre il numero di operazioni richieste nelle transazioni di pagamento tra diverse parti commerciali, anche quelle che non sono conosciute e che potrebbero richiedere validazione da parte di soggetti terzi “clearinghouse”.

·      Una tecnica che eleva automaticamente il livello di sicurezza di un dispositivo mobile quando rileva che esso è lontano dal suo possessore e probabilmente sotto il controllo di qualcun altro.

 

Il traguardo di quest'anno si attesta a oltre 105.000 brevetti concessi a IBM negli Stati Uniti dal 1993 al 2017. Tra questi possiamo trovare idee rivoluzionarie come transazioni sicure con carte di credito, guida per persone con disabilità visive grazie alla tecnologia RFID, i supercomputer più veloci al mondo e rilevatori di movimenti sismici.

 

Per approfondimenti: https://www.research.ibm.com/patents/#patents-through-the-years

 

Per maggiori informazioni sulla leadership di IBM nel campo di brevetti ed innovazioni, vedi  www.research.ibm.com/patents/ 

 

* dati su brevetti 2017 ottenuti da IFI CLAIMS Patent Services: http://www.ificlaims.com

 

 

Link al comunicato: https://ibm.co/2Fl7zv8

]]>
Comunicato Stampa: Il report McAfee Labs individua negli exploit noti e nelle minacce fileless i responsabili dei nuovi picchi di malware Wed, 10 Jan 2018 10:05:17 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/465637.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/465637.html Prima Pagina Comunicazione Prima Pagina Comunicazione

logo.png

 

 

Il report McAfee Labs individua negli exploit noti e nelle minacce fileless i responsabili dei nuovi picchi di malware

 

Tra le tendenze evidenziate nel terzo trimestre 2017, lo sfruttamento da parte dei criminali informatici delle vulnerabilità di Microsoft Office, le minacce fileless che sfruttano PowerShell, il ransomware Locky "Lutikus", i trojan bancari, insieme responsabili della creazione di quattro nuovi campioni di malware al secondo

 

·         McAfee Labs riporta un volume record di nuovi malware, in crescita del 10% nel terzo trimestre 2017, con 57,6 milioni di campioni.

·         Le minacce informatiche fileless che sfruttano Microsoft PowerShell sono cresciute del 119%.

·         Trickbot e altre minacce sfruttano vulnerabilità di Microsoft già note e con patch disponibili

·         Il numero di nuovi campioni di ransomware aumenta del 36%, spicca la versione Lukitus del ransomware Locky

·         Il malware DragonFly 2.0 per lo spionaggio si rivolge a nuovi settori: farmaceutico, finanziario, contabile.

·         Il nuovo malware mobile compie un balzo del 60% con tassi di infezione ancora più elevati in Asia

 

Milano (MI), 10 gennaio 2018 - McAfee, una delle principali società di sicurezza informatica indipendenti a livello globale, ha recentemente pubblicato il proprio McAfee Labs Report sulle minacce: Dicembre 2017, che esamina la crescita e le tendenze di nuovi malware, ransomware e altre minacce diffuse nel corso del terzo trimestre 2017. McAfee Labs ha osservato il malware raggiungere il massimo storico di 57,6 milioni di nuovi campioni - quattro nuovi esemplari ogni secondo - e l’emergere di nuove minacce, tra cui nuovi malware fileless che utilizzano macro dannose, una nuova versione del ransomware Locky soprannominata Lukitus, e nuove variazioni dei trojan Trickbot e Emotet. Inoltre, le minacce indirizzate allo sfruttamento delle vulnerabilità Microsoft sono state molto elevate nonostante il fatto che il fornitore della piattaforma abbia affrontato questo problema rendendo disponibili le patch già nel primo trimestre dell’anno.

 

“Analizzando il terzo trimestre abbiamo rilevato che gli aggressori continuano a trarre beneficio dalle capacità dinamiche e benigne delle piattaforme tecnologiche come PowerShell, dall’avventatezza dimostrata dalle vittime del phishing, e quello che sembra essere un fallimento altrettanto evidente delle aziende nel ritardo con cui installano le patch per le vulnerabilità note con gli aggiornamenti di sicurezza disponibili", ha dichiarato Raj Samani, Chief Scientist di McAfee. “Anche se gli aggressori cercheranno sempre il modo di utilizzare le innovazioni recentemente sviluppate e le piattaforme consolidate contro di noi, il nostro settore deve forse affrontare una sfida maggiore nel tentativo di coinvolgere individui e aziende in questa lotta affinché non diventino i nostri peggiori nemici".

 

Ogni trimestre, McAfee Labs analizza il panorama delle minacce informatiche sulla base dei dati raccolti dalla dashboard cloud McAfee Global Threat Intelligence a livello globale dalle centinaia di milioni di sensori su svariati vettori di minacce. Inoltre, McAfee Advanced Threat Intelligence integra i dati di McAfee Labs fornendo un'analisi investigativa approfondita degli attacchi hacker provenienti da tutto il mondo.

 

Sfruttamento di vulnerabilità note

Il terzo trimestre del 2017 ha visto i cybercriminali continuare a sfruttare vulnerabilità di Microsoft Office, come con CVE-2017-0199, che ha approfittato di una vulnerabilità sia all'interno di Microsoft Office che di WordPad per consentire l'esecuzione remota del codice dannoso attraverso file appositamente creati. Per eseguire quest’attacco, molti hanno approfittato di uno strumento disponibile tramite GitHub, un percorso facile per creare un attacco backdoor senza configurazioni complesse.

 

Nuove varianti del trojan bancario Trickbot presentavano codice che includeva l'exploit EternalBlue, già responsabile dei massicci focolai di ransomware WannaCry e NotPetya del secondo trimestre. Nonostante i continui sforzi di Microsoft per contrastare EternalBlue con patch di sicurezza, i nuovi autori del trojan Trickbot hanno sfruttato la tecnica collaudata e ancora efficace, combinandola con nuove funzionalità come il furto di valuta criptocurrency, e hanno ideato nuovi metodi di consegna, rendendo queste nuove versioni di Trickbot i trojan bancari più attivi nel terzo trimestre.

 

 

“Una volta che le vulnerabilità vengono scoperte e rivelate “nel deep web” o nella comunità degli hacker, esse costituiscono un modello per i malintenzionati che le sfruttano per sviluppare minacce sofisticate", ha dichiarato Steve Grobman, Chief Technology Officer di McAfee. “Il 2017 sarà ricordato come l’anno in cui tali vulnerabilità sono state sfruttate per orchestrare attacchi informatici su larga scala, tra cui i focolai di ransomware WannaCry e NotPetya e violazioni di alto profilo come ad esempio il caso Equifax. Solo investendo di più nel rilevamento delle vulnerabilità e nell’installazione delle patch, i fornitori di tecnologia, i governi e le imprese possono sperare di fare un passo avanti sui criminali informatici che si impegnano alacremente per scoprirle e sfruttarle".

 

Minacce fileless

Le minacce senza file hanno continuato a rappresentare una preoccupazione crescente nel corso del terzo trimestre, con un aumento del 119% del malware PowerShell. Molto importante in questa categoria è stato il trojan bancario Emotet, che si è diffuso globalmente attraverso grandi campagne di spam, e ha spinto gli utenti a effettuare download di documenti Microsoft Word compromessi che attivavano una macro PowerShell che scaricava e installava il malware sui loro sistemi.

 

“Anche se molti attacchi informatici continuano a fare affidamento sullo sfruttamento delle vulnerabilità di sicurezza di base, sulle esposizioni e sui comportamenti degli utenti, le minacce senza file sfruttano le utility dei nostri sistemi operativi", ha dichiarato Vincent Weafer, Vice Presidente di McAfee Labs. “Utilizzando funzionalità “benigne” di applicazioni fidate o ottenendo l'accesso a strumenti nativi dei sistemi operativi come PowerShell o JavaScript, gli aggressori hanno fatto il salto di qualità per prendere il controllo dei computer senza che sia necessario scaricare alcun file eseguibile, almeno nelle fasi iniziali dell'attacco".

 

Ransomware Lukitus

Uno dei principali sviluppi nel panorama del ransomware è stato l'emergere di Lukitus, una nuova versione del ransomware Locky. Il ransomware Lukitus è stato distribuito da oltre 23 milioni di email spam nelle prime 24 ore dall'attacco. Complessivamente, i nuovi campioni di ransomware sono aumentati del 36%. Il numero totale dei campioni di ransomware è cresciuto del 44% negli ultimi quattro trimestri attestandosi sui 12,3 milioni di campioni.

 

DragonFly: nuovi settori, nuovi obiettivi

Il team di McAfee Advanced Threat Research ha rilevato che DragonFly 2.0, il malware scoperto all'inizio del 2017 nel settore dell'energia, ha preso di mira anche aziende in altri settori, tra cui industrie farmaceutiche, servizi finanziari e di contabilità. Questi attacchi sono stati avviati attraverso email di spear-phishing, inducendo i destinatari a cliccare sui link da cui vengono scaricati i trojan che forniscono agli aggressori l'accesso alla rete.

 

“Gli attori coinvolti negli attacchi DragonFly 2.0 son noti per aver avviato attacchi allo scopo di condurre ricognizioni sul funzionamento interno dei settori presi di mira, tra cui l'energetico e il farmaceutico confermati come priorità assolute", ha dichiarato Christiaan Beek, Lead Scientist e Principal Engineer di McAfee. “La proprietà intellettuale e le informazioni riservate ottenute in settori mirati hanno un notevole valore economico".

 

 

Dati sull’andamento delle minacce nel terzo trimestre 2017

 

Incidenti di sicurezza. McAfee Labs ha contato 263 incidenti di sicurezza resi pubblici nel terzo trimestre, con un calo del 15% rispetto al trimestre precedente. Oltre il 60% di tutti gli incidenti di sicurezza resi pubblici in tale periodo si è verificato nelle Americhe.

 

Obiettivi industriali verticali. Nei settori sanitario e pubblico si sono verificati oltre il 40% del totale degli incidenti nel terzo trimestre.

 

  • Nord America. Gli attacchi nel settore sanitario si sono confermati al primo posto negli incidenti di sicurezza rivolti ai settori verticali del terzo trimestre.
  • Asia. Violazioni nel settore pubblico, seguito dal settore tecnologico, e attacchi individuali tra i principali incidenti segnalati nel terzo trimestre.
  • Europa, Oceania e Africa. Gli attacchi del settore pubblico sono stati i principali incidenti resi pubblici nel terzo trimestre.

 

Vettori di attacco. Il sequestro di account in cima tra i vettori di attacco rilevati, seguito da fuoriuscita di dati, malware, DDoS e attacchi mirati.

 

Malware mobile. Il malware mobile totale ha continuato a crescere, raggiungendo 21,1 milioni di campioni. Il nuovo malware mobile è aumentato del 60% rispetto al secondo trimestre, in gran parte a causa di una rapida crescita del malware di blocco dello schermo Android.

 

Malware fileless. Mentre la crescita del malware basato su JavaScript è rallentata del 26% nel terzo trimestre, il malware PowerShell è più che raddoppiato con il 119%.

 

Crescita del malware. Nel terzo trimestre i nuovi campioni di malware sono aumentati arrivando a 57,5 milioni, con una crescita del 10%. Negli ultimi quattro trimestri, il numero totale di campioni di malware è cresciuto del 27%, raggiungendo quasi 781 milioni di campioni.

 

Ransomware. I nuovi campioni di ransomware sono aumentati del 36% nel terzo trimestre. Il numero totale dei nuovi campioni di ransomware è cresciuto del 14% nell'ultimo trimestre, raggiungendo 12,2 milioni di campioni.

 

Malware Mac. I campioni di malware Mac OS sono aumentati del 7% nel terzo trimestre.

 

Malware delle macro. Il totale dei malware delle macro ha continuato a crescere, con un aumento dell'8% nel terzo trimestre.

 

Andamento dello spam. La botnet Gamut rimane la principale rete di diffusione dello spam nel corso del terzo trimestre, seguita a ruota dalla botnet Necurs, che ha diffuso diverse campagne di Ransomware Ykcol (Locky) durante tutto il trimestre, con campagne ‘a tema’, quali "Status della fattura" e "Il tuo pagamento".

 

# # #

 

Per ulteriori informazioni sulle minacce sopradescritte o ulteriori dati relativi al panorama delle minacce per il terzo trimestre 2017, visitare www.mcafee.com per scaricare il report completo e le infografiche

 

 

A proposito di McAfee Labs

McAfee Labs è uno dei più autorevoli laboratori a livello mondiale per la ricerca e l'informazione sulle minacce e per la sicurezza informatica. Con dati reali raccolti da milioni di sensori che sorvegliano i vettori chiave delle minacce: file, web, e reti; McAfee Labs invia le informazioni, analisi approfondite e consulenza esperta in tempo reale per migliorare la protezione e ridurre i rischi. McAfee Labs sviluppa anche tecnologie di rilevamento delle minacce fondamentali che sono inclusi poi nel più vasto portafoglio di prodotti di sicurezza nel settore.

 

A proposito di McAfee

McAfee è una delle principali società di sicurezza informatica indipendenti a livello globale. Ispirata dal potere della collaborazione, McAfee crea soluzioni per utenti professionali e privati che rendono il mondo un luogo più sicuro. www.mcafee.com

 

McAfee e il logo McAfee sono marchi registrati che appartengono a McAfee LLC negli Stati Uniti e in altri paesi.

* Altri nomi e marchi citati sono proprietà del loro legittimo proprietario/autore.

 

 

Per informazioni:

Michelle Spencer

McAfee

Tel.: 02/55.41.71

Fax: 02/55.41.79.00

Email: michelle_spencer@mcafee.com

 

Benedetta Campana, Tania Acerbi

Prima Pagina Comunicazione

Tel.: 02/91339820

Fax: 02/76118304

e-mail: benedetta@primapagina.it, tania@primapagina.it

 

]]>
Un giardino per la biodiversità Tue, 09 Jan 2018 17:03:51 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/465307.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/465307.html Ricoh Italia Ricoh Italia Ricoh Italia promuove uno sviluppo sostenibile nei confronti dell’ambiente, impegnandosi nella tutela del territorio e della biodiversità locale. Nel 2012 Ricoh ha inaugurato un giardino naturalistico presso la scuola dell’infanzia e primaria di via Fiume nel Comune di Vimodrone e ogni anno sviluppa attività per aumentare la consapevolezza dell’importanza della tutela dell’ambiente nelle nuove generazioni.

La responsabilità sociale è parte integrante dei valori del brand Ricoh, che adotta un approccio etico in ogni attività aziendale, focalizzandosi sull’ambiente, sul rispetto delle persone e sull’armonia con la società in cui opera. Ricoh si impegna per minimizzare il proprio impatto sull’ambiente da oltre 70 anni, fin da quando il fondatore di Ricoh ha riconosciuto l’importanza della CSR, diventata subito un valore fondamentale per l’azienda. Il commitment di Ricoh verso l'ambiente va oltre i semplici requisiti normativi integrando obiettivi "green" con strategie di business per raggiungere traguardi ambientali e di profittabilità. In linea con le strategie globali, Ricoh Italia promuove uno sviluppo sostenibile nei confronti dell’ambiente, impegnandosi nella tutela del territorio e della biodiversità locale.

Il progetto

Per aumentare la consapevolezza sull’argomento nelle nuove generazioni, Ricoh Italia ha inaugurato nel 2012 un giardino naturalistico presso la scuola dell’infanzia e primaria di via Fiume nel Comune di Vimodrone. In questo angolo di verde, realizzato in collaborazione con gli esperti in biodiversità di Ecos Studio Associato, sono state piantumate essenze vegetali tipiche della zona e installate cassette nido e mangiatoie. Questo progetto punta a sviluppare la consapevolezza dell’importanza della tutela dell’ambiente: i bambini della scuola d’infanzia vengono coinvolti in una serie di attività interattive che li portano a entrare in contatto con le piante e gli animali del nostro territorio.

“E da grande cosa sarò?”
In particolare nel 2016 – per il secondo anno consecutivo – i bambini della scuola sono stati coinvolti nel progetto “E da grande cosa sarò?” che ha previsto l’allevamento di bruchi per permettere loro di osservare il ciclo vitale di una farfalla.

Diverse sono le attività svolte in relazione a questo progetto:

  • lezioni interattive e letture di fiabe (per la scuola d’infanzia) 

  • osservazione diretta dei bruchi 

  • giochi per trasmettere in modo ludico conoscenze sull'ambiente

    Con l’obiettivo di sviluppare nei bambini il senso di responsabilità verso l’ecosistema che ci circonda, il progetto stimola in loro l’osservazione costante della natura e degli habitat naturali. Per i bambini prendersi cura dei bruchi significa imparare a considerare le esigenze di un altro essere vivente, rispettare pazientemente i suoi ritmi di crescita ed eventualmente affrontare e superare la frustrazione di un insuccesso.

    Lo scopo

    Ricoh Italia vuole dare un contributo positivo per prevenire l’impoverimento ambientale derivante dalla distruzione degli ecosistemi. Il “Giardino Incantato” coniuga un’azione diretta sul territorio e sulle risorse locali a una componente di sensibilizzazione e di formazione che è indispensabile per ottenere risultati duraturi nel tempo. Dare ai bambini la possibilità di entrare in contatto con le piante e gli animali del nostro territorio significa far nascere il rispetto verso l’ambiente che ci circonda, a beneficio di tutta la comunità.

    Dopo alcuni mesi dall’avvio del progetto sono stati registrati importanti risultati. I bambini e le insegnanti hanno partecipato con entusiasmo al progetto, dal quale hanno colto alcuni messaggi importanti.

    Il primo messaggio riguarda
    la creazione dell’habitat. Non è possibile obbligare animali di diverse specie a popolare – o ripopolare - una determinata area, ma è d’altro canto possibile agire in modo che queste specie trovino in quella zona le condizioni ideali per stabilirvisi e riprodursi. A tale scopo, nel “Giardino Incantato” sono state introdotte e seminate piante ed erbe selezionate e coerenti con il territorio, in grado di attrarre la fauna dell’ecosistema del luogo. 

    Un secondo punto riguarda
    l’estetica del giardino. Per sostenere la proliferazione delle specie vegetali che favoriscono l’introduzione della fauna locale è necessario rinunciare, almeno in parte, alla classica estetica del giardino curato: infatti, mentre l’uso di insetticidi ed altri prodotti chimici non permette agli animali di trovare cibo nell’area, la pratica di estirpare le antiestetiche “erbacce” rischia di danneggiare le specie che di quelle erbe si nutrono. Ricoh Italia ha così optato per un tipo di giardino solo in apparenza meno curato, ma ricco di specie ed in grado di favorire la biodiversità.

    Infine, bisogna sottolineare
    l’aspetto didattico. Erbe e fiori appassiti possono essere uno spunto di riflessione importante per spiegare ai bambini il ciclo della natura: i fiori avvizziti hanno offerto cibo e riparo ad insetti ed uccelli, mentre il frutto appassito permette adesso ai semi di cadere in terra, e di dare così nuovo avvio al ciclo della vita. Il progetto prevede inoltre che alcune piante presenti nel “Giardino Incantato” siano raccolte e seccate per enfatizzare la percezione dei profumi e spiegare l’impatto che questi profumi hanno sulle diverse specie animali.

    A corollario di tutti i messaggi positivi che il progetto ha voluto veicolare rimangono di primaria importanza per i bambini i concetti di rispetto della natura in tutte le sue accezioni e di condivisione delle esperienze con i compagni di classe e con le proprie famiglie; i contenuti ambientali si vanno così a legare in senso più ampio ai primi rudimenti di responsabilità sociale e di etica che saranno alla base del loro diventare adulti.

]]>
I tre step al GDPR nell’approccio di Npo Sistemi Tue, 09 Jan 2018 10:11:16 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/465268.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/465268.html MARCOMM SRL MARCOMM SRL Ecco come Npo Sistemi propone alle aziende l’assessment alla norma GDPR in vigore dal prossimo 25 maggio

Francesco_GalloCol nuovo anno da poco iniziato è ormai tempo per le aziende di allinearsi al GDPR. Com’è noto, le regole di questa normativa si applicano alle organizzazioni che operano all’interno della Comunità europea (indipendentemente da dove si trovi l’headquarter), che conducono attività di monitoraggio in Europa e che richiedono l’utilizzo di dati personali. In questo contesto le organizzazioni dovranno essere a brevissimo più proattive e possedere una predisposizione alla privacy che tenga conto del livello di rischio.

“Occorre un nuovo orientamento alla gestione della sicurezza dei dati personali — ha illustrato Francesco Gallo, Head of Software & Data Solutions di Npo Sistemi. — Un orientamento basato sulla responsabilità del titolare del trattamento dei dati nel determinare e implementare misure specifiche e adeguate per la protezione dei dati stessi. Tutto ciò comporta la necessità di analizzare le criticità connesse al trattamento dei dati per identificare i gap e le opportune misure tecnologiche e organizzative da attuare per garantire un livello di protezione adeguato”.

“Sostanzialmente — ha dichiarato Gallo — Npo Sistemi opera in modo consulenziale a quattro mani con l’Azienda-Cliente partendo dai processi per arrivare fino all’individuazione di un elenco delle attività necessarie, declinate nello specifico contesto. Valutiamo poi, sempre assieme all’Azienda-Cliente, il coefficiente di rischio relativo alla propria realtà per determinare quali siano le azioni correttive da implementare. Il nostro valore aggiunto si esplica nel saper studiare il contesto, divenendo esperti dei processi del nostro Cliente e successivamente stabilendo assieme ad esso le priorità di intervento”.

Npo Sistemi si propone dunque alle aziende come interlocutore unico per le esigenze di adeguamento al GDPR, ovvero per tutto il percorso che va dall’analisi dello scostamento della situazione iniziale in termini di processi e tecnologia, fino ad arrivare – attraverso tre fasi specifiche – all’obiettivo di compliance.

“Considerando anche il rilevante quadro sanzionatorio previsto dal GDPR in caso di non conformità — ha proseguito nella sua spiegazione Gallo — è fondamentale implementare adeguati processi, policy, procedure e strumenti per la Gestione della Sicurezza dei Dati Personali e dei servizi e sistemi che li trattano. Il GDPR ha una portata enorme sui sistemi informativi e tra i suoi aspetti più innovativi va considerato con attenzione il tema della portabilità dei dati e i principi di Privacy by Design e by Default. Mi piace qui evidenziare anche come chi ha scritto la norma abbia, di fatto, elevato il concetto di dato personale portandolo a un valore non più detenuto da chi possiede il dato ma da chi ne ha la titolarità in senso stretto. Si tratta di una importante evoluzione in termini di approccio, perché mette in condizione l’Azienda di dover custodire un valore che non è proprio”.

Npo Sistemi, come precedentemente accennato, ha adottato un approccio al GDPR suddiviso in 3 fasi principali.

“La prima fase — ha sottolineato Gallo — prevede una consulenza alle organizzazioni a livello di conformità dei loro processi aziendali (legale, tecnico, organizzativo) rispetto alla norma. La seconda fa leva su una consulenza a livello di processi, quali, tra gli altri, l’Information Security Management, l’Incident Management, il Problem Management, l’IT Services Continuity Management e vari altri processi. Infine, la terza fase si concentra su intervento e remediation grazie alla progettazione di modelli organizzativi e sistemi informativi in linea con la norma GDPR e con le esigenze di governance. Quest’ultimo aspetto si esplica anche attraverso il nostro servizio di Data Protection Officer (DPO) e alla soluzione per la Gestione del Registro dei Trattamenti e del livello di Rischio (DPIA) denominata DocTrace GDPR, ovvero una soluzione applicativa, as a service, che consente di gestire il registro dei Trattamenti, le Checklist di assessment e il calcolo del livello di rischio per ciascuno dei trattamenti”.

Con i tempi sempre più stretti, vista l’entrata in vigore del GDPR il prossimo 25 maggio, è dunque il momento di comprendere come la propria realtà aziendale si posizioni rispetto ai requisiti di questa normativa.

Npo Sistemi si propone come interlocutore unico per l’intero processo di ricezione delle esigenze normative e di compliance e i propri consulenti sono a disposizione delle aziende interessate per realizzare al più presto un primo Data Protection Impact Assessment.

Per maggiori dettagli scrivere a: info_marketing@nposistemi.it

]]>
Comunicato Stampa: McAfee va oltre l'antivirus tradizionale per proteggere l'identità dei clienti, le case intelligenti e i collegamenti Wi-Fi Tue, 09 Jan 2018 09:51:53 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/465430.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/465430.html Prima Pagina Comunicazione Prima Pagina Comunicazione

 

 

McAfee va oltre l’antivirus tradizionale per proteggere l'identità dei clienti, le case intelligenti e i collegamenti Wi-Fi

 

Oltre 375 milioni di clienti si affidano a McAfee per la loro sicurezza

 

  • Attualmente, McAfee protegge oltre 375 milioni di clienti a livello globale
  • Con nuove partnership la crescita dell'azienda prende nuovo vigore
  • McAfee si rafforza nel mercato della protezione contro il furto d'identità
  • Il nuovo router Wi-Fi di D-Link, con la sicurezza di McAfee, proteggerà automaticamente i dispositivi domestici connessi
  • Samsung Secure Wi-Fi con tecnologia backend di McAfee è ora disponibile per i clienti di Galaxy Note8 in Europa
  • McAfee offre prodotti nei principali ambiti della security, dalla protezione contro il furto di identità, alle case connesse, alla sicurezza online per i bambini, alla privacy online.

 

 

LAS VEGAS - CES, 9 gennaio 2018.  Oggi McAfee, una delle aziende leader mondiali nella sicurezza informatica, sulla scia delle recenti e gravi violazioni dei dati verificatesi a livello globale, ha annunciato una nuova soluzione per la protezione contro il furto di identità che va oltre l’antivirus tradizionale per consentire agli utenti di rimanere protetti. Con McAfee Identity Theft Protection, l'azienda continua a innovare fornendo soluzioni che contribuiscono a rendere il mondo digitale un luogo più sicuro per vivere, lavorare e giocare. McAfee Identity Theft Protection consente agli utenti di adottare un approccio proattivo per proteggere la propria identità con il monitoraggio dei dati personali e dei dati finanziari e gli strumenti di recupero necessari per mantenere protetta l’identità personale. Inoltre, grazie alle innovazioni introdotte in collaborazione con D-Link e Samsung, McAfee offre servizi di sicurezza nelle aree strategiche della casa connessa, sicurezza mobile e privacy. 

La rapida evoluzione del panorama delle minacce odierne estende le esigenze di sicurezza a tutti gli aspetti della vita digitale. Con questa consapevolezza e sapendo bene che gli utenti hanno bisogno di qualcosa di più rispetto al software antivirus tradizionale, McAfee ha ampliato la propria offerta per proteggere la privacy in mobilità, i dispositivi all’interno delle case connesse, la sicurezza della famiglia e l'identità da furti o abusi. McAfee Identity Identity Theft Protection, McAfee Secure Home Platform, McAfee Safe Family e McAfee Safe Connect offrono agli utenti la tranquillità in un mondo digitale in una continua evoluzione sempre più esteso, veloce e complesso. A seguito dell’introduzione di questi prodotti, McAfee ha ampliato la base dei clienti protetti anche grazie alle partnership con OEM globali, TEM, ISP e società di telecomunicazioni.

 

“Con l’aumentare delle violazioni dei dati gli utenti si stanno chiedendo su chi possono contare per mantenere i propri dati personali al sicuro", ha dichiarato John Giamatteo, executive vice president, consumer business group di McAfee. “Oggi, McAfee protegge 375 milioni di utenti consumer in tutto il mondo per preservare ciò che per loro ha più importanza - sia che si tratti dei loro dispositivi, della sicurezza online del loro bambino o delle loro identità e privacy. McAfee è sinonimo di cyber-security, la società su cui i consumatori possono contare per la propria protezione e che continuerà ad evolvere e a innovare affinché i propri utenti possano rimanere tranquilli anche quando cresce l'incertezza della sicurezza digitale”.

 

Protezione dell'identità digitale

Un recente sondaggio commissionato da McAfee ha riscontrato che il furto di identità è la principale preoccupazione per gli utenti quando si tratta di sicurezza online con il 66% che ritiene il furto d'identità il reato che li preoccupa maggiormente. Nonostante questa preoccupazione, solo il 37% ha attivato un servizio di protezione contro il furto d'identità. Comprendendo l'importanza di sentirsi al sicuro e come questo possa influenzare positivamente la vita quotidiana, McAfee offre agli utenti il monitoraggio dei dati personali e finanziari e gli strumenti di recupero necessari per mantenere protetta l’identità personale.

 

Le principali caratteristiche includono:

 

  • Monitoraggio del Deep Web - Controlla il mercato nero online e il Dark Web e avvisa gli utenti quando le informazioni personali sono a rischio.
  • Tracciamento del numero di previdenza sociale - Fornisce segnalazioni di pseudonimi noti e indirizzi legati al numero di previdenza sociale di un utente in modo da poter verificare la presenza di identità potenzialmente false.
  • Monitoraggio del credito - Invia report basati sulla cronologia dei prestiti e dei crediti e avvisa gli utenti di eventuali modifiche della loro solvibilità.
  • Supporto dedicato 24 ore su 24, 7 giorni su 7 - Consente agli utenti di contattare personale in grado di rispondere a domande e fornire indicazioni su argomenti che vanno dall'utilizzo responsabile del credito alla gestione del furto di identità.

 

Protezione della casa connessa

Con l'aumentare della conoscenza e della consapevolezza, le aziende e i singoli individui stanno migliorando la protezione contro vari tipi di malware, come il ransomware. Secondo un recente report McAfee, questo miglioramento è probabile che spinga i criminali informatici ad affinare le loro tattiche e ad ampliare i possibili obiettivi, indirizzandosi verso target più redditizi, tra cui gli individui con solidi patrimoni finanziari, le imprese e i dispositivi connessi all’interno delle abitazioni.

 

McAfee ha avviato una collaborazione con D-Link con l’obiettivo di proteggere tutti i dispositivi connessi all’interno delle case contro nuove minacce, tra cui virus, malware, attacchi botnet e phishing. Il nuovo router Wi-Fi AC2600 di D-Link, protetto da McAfee e basato su tecnologia Intel per la casa connessa, offre agli utenti una soluzione completa che aumenta automaticamente la sicurezza per i dispositivi sulla rete domestica. Insieme, D-Link e McAfee, sulla base della vision condivisa da entrambe le aziende, forniscono sicurezza in un mondo sempre più connesso con funzioni quali l'apprendimento automatico adattabile, i controlli parentali, la protezione dei dispositivi IoT e altro ancora.

 

Protezione dell'ecosistema mobile

Sempre più spesso gli utenti utilizzano i loro telefoni cellulari per connettersi alla rete Wi-Fi pubblica, il che li espone alla possibilità che anche i criminali informatici accedano alle loro informazioni personali. I partner di McAfee comprendono questo rischio e condividono la vision collettiva di costruire la sicurezza nei dispositivi mobile fin dalla fabbrica. Samsung Secure Wi-Fi, con tecnologia back-end di McAfee, che crittografa i dati personali durante le transazioni sensibili e le attività online, è attualmente disponibile anche su Samsung Galaxy Note8 nel Regno Unito, Germania e Francia.

 

 

Per ulteriori informazioni sugli annunci effettuati da McAfee in occasione del CES:

 

 

A proposito di McAfee

McAfee è una delle principali società di sicurezza informatica indipendenti a livello globale. Ispirata dal potere della collaborazione, McAfee crea soluzioni per utenti professionali e privati che rendono il mondo un luogo più sicuro. www.mcafee.com

 

McAfee e il logo McAfee sono marchi registrati che appartengono a McAfee LLC negli Stati Uniti e in altri paesi.

* Altri nomi e marchi citati sono proprietà del loro legittimo proprietario/autore.

 

 

Per informazioni:

Michelle Spencer

McAfee

Tel.: 02/55.41.71

Fax: 02/55.41.79.00

Email: michelle_spencer@mcafee.com

 

Benedetta Campana, Tania Acerbi

Prima Pagina Comunicazione

Tel.: 02/91339820

Fax: 02/76118304

e-mail: benedetta@primapagina.it, tania@primapagina.it

 

 

]]>
I dipendenti sono ottimisti verso il futuro digitale Mon, 08 Jan 2018 17:08:48 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/465178.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/465178.html Ricoh Italia Ricoh Italia Con l’introduzione e lo sviluppo di nuove tecnologie sul posto di lavoro si prevede un netto cambiamento del modo in cui lavoriamo e della tipologia di attività che svolgiamo. A rivelarlo una nuova ricerca Ricoh.

Ma come reagiscono i dipendenti di fronte a queste innovazioni? Che impatto avranno le nuove tecnologie sul loro modo di lavorare? Quali benefici potranno trarre le aziende dallo sviluppo di un ambiente di lavoro digitale? Un nuovo studio condotto da Censuswide e sponsorizzato da Ricoh, rivela che la netta maggioranza dei dipendenti è assolutamente a favore dell’introduzione di nuove tecnologie sul posto di lavoro.

Queste tecnologie includono:

  • Automazione: processi che funzionano senza il bisogno del controllo o dell'intervento umano

  • Intelligenza artificiale: computer e macchine "intelligenti", in grado di riprodurre le interazioni umane, di risolvere problemi e di ragionare

  • Realtà virtuale: computer e sistemi audio in grado di creare ambienti realistici e immersivi

  • Robotica: robot che possono sostituire gli esseri umani

     

     

    Cosa ne pensano i dipendenti italiani?

    Al campione è stato chiesto di esprimere la propria opinione riguardo all’impatto sul proprio modo di lavorare di una serie di tecnologie. Il 67% degli intervistati italiani (percentuale in linea con la media europea) pensa che l’automazione dei processi avrà un impatto positivo e il 62% è dello stesso parere in relazione all’intelligenza artificiale; questa seconda percentuale è più alta della media europea che si attesta al 52%. Gli italiani sono più ottimisti anche in relazione alla robotica – che avrà un impatto positivo secondo il 46% del campione, mentre la media europea è del 40% – e alla stampa 3D (impatto positivo secondo il 53% del campione italiano, dove la media europea è del 46%). In merito alla realtà virtuale la percentuale coincide: il 39% del campione italiano e di quello europeo afferma che essa avrà un impatto positivo sulle attività.

     

    Molte aspettative, dunque, verso l’innovazione digitale da parte dei dipendenti italiani, ma allo stesso tempo gli intervistati mettono in evidenza una serie di ostacoli, come ad esempio la mancanza di competenze tecnologiche (40% del campione), la paura del cambiamento (32%) e il lungo periodo di tempo che occorre per abituarsi ad una nuova tecnologia (24%)4. Lo studio rivela inoltre come i dipendenti siano delusi dalle motivazioni del top management: il 71% del campione italiano ritiene, in linea con la media europea, che la direzione dell’azienda abbia interesse ad introdurre nuove tecnologie solo per ridurre i costi e non per migliorare il modo di lavorare dei dipendenti.

     

     

]]>
Digital Transformation Day per AUSED Mon, 08 Jan 2018 10:15:03 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/465133.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/465133.html MARCOMM SRL MARCOMM SRL Il 25 gennaio AUSED propone un incontro sul Cloud come protagonista delle strategie e dei progetti di innovazione IT nelle aziende italiane

Il prossimo 25 gennaio, dalle ore 15.30, presso il Talent Garden – Milano Calabiana di via Arcivescovo Calabiana 6, si svolgerà il Digital Transformation Day nel quale verrà affrontato il tema del Cloud quale protagonista delle strategie e dei progetti di innovazione IT nelle aziende italiane.

Organizzato da AUSED, col contributo di Oracle, Socio Sostenitore Aused e Main Partner dell’evento, e di Reply Consulting, verranno affrontati i temi ICT che accompagneranno i CIO e le aziende per tutto il 2018: dall’Open Innovation al Cloud come Strategia, da un nuovo approccio per Planning, Budgeting & Cost Management dell’ICT al GDPR, dalla Blockchain negli scenari di Business a come sfruttare l’IoT per “use case” di successo.

Un evento da non perdere per iniziare bene il 2018!

Le iscrizioni sono aperte tramite il link https://urly.it/227b8

Agenda:

15:30 Registrazione

16:00 Welcome del Presidente AUSED Andrea Provini

16:10 Open Innovation
L’opportunità data dalle tecnologie disruptive per crescere, innovare, generare valore, in un’arena competitiva sempre più agguerrita, globale e tecnologica.
Intervento a cura di Digital Magics

16:35 Oracle Cloud Strategy Update

17:00 Planning, Budgeting & Cost Management per la funzione, i processi e i progetti IT
Pianificare le operations e i progetti, definire e gestire il budget IT, determinare i prezzi di trasferimento dei servizi IT agli utenti
Con la collaborazione di Reply Consulting

17:30 GDPR: un’ecografia a cinque mesi dal grande evento
Attività congiunte Europrivacy Aused e alcuni spunti
A cura di Europrivacy

17:55 Blockchain revolution
Oltre la dimensione monetaria, implicazioni e scenari di business introdotti da questa tecnologia innovativa
Con la collaborazione di eFinance Reply

18:20 IOT e Innovazione
Come estrarre le informazioni significative dagli oggetti parlanti e costruire use case di successo

18:45 Le nuove frontiere dello sviluppo applicativo nel Cloud
Dal container native al low code development

19:10 Chiusura e Aperitivo

]]>
Ernsting's family entra a far parte della famiglia Centric Fri, 05 Jan 2018 11:46:17 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/464851.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/464851.html simplymod simplymod Il retailer tedesco di tessuti Ernsting's family ha scelto Centric Software PLM

 

CAMPBELL, California, 4 gennaio 2018 – Ernsting's family, il noto fornitore di abbigliamento, prodotti per la casa e componenti d’arredo, ha scelto la soluzione PLM (Product Lifecycle Management) di Centric Software. Centric Software offre le soluzioni enterprise più innovative ad aziende di moda, retail, calzature, articoli per l'outdoor, beni di lusso e di largo consumo, per aiutarle a raggiungere obiettivi strategici e operativi di trasformazione digitale.

L’obiettivo di Kurt Ernsting fondatore di Ernsting’s family al momento dell’apertura del suo primo negozio in Vestfalia nel 1968, era offrire alle famiglie abbigliamento di alta qualità a prezzi accessibili. Solo qualche anno più tardi, l'azienda con la rapida crescita del numero di sedi si è trasformata in un rivenditore multistore. Oggi, Ernsting's family vanta oltre 1.800 filiali con un volume d'affari che supera il miliardo di euro. L'azienda offre una vasta selezione di abiti, intimo, accessori, prodotti per la casa e lifestyle, oltre a giocattoli e prodotti di moda per tutta la famiglia.

Markus Kramer, Head of Assortment Process and Project Management di Ernsting’s family, spiega che la crescita dell’azienda era il fattore principale che aveva portato alla ricerca di un sistema PLM.

“Vista la nostra crescita costante, ci troviamo continuamente a dover ottimizzare i nostri processi interni ed esterni”, afferma Kramer. “Abbiamo un grande e affiatato team addetto agli acquisti e fornitori in tutto il mondo. Quindi, per noi è fondamentale migliorare la comunicazione e la collaborazione tra le parti. Ci siamo resi conto che avevamo bisogno di un sistema PLM per soddisfare questa esigenza”.

 “Il primo incontro tra Ernsting’s family e Centric Software è avvenuto nel 2013 in occasione di un evento organizzato da Centric. Le aziende sono poi rimaste in contatto. Quando un anno fa Ernsting’s family ha avviato un attento processo di selezione, Centric era tra i candidati”.

 “Dopo un lungo e intensivo processo di selezione, ci siamo convinti che Centric Software avrebbe potuto soddisfare al meglio i nostri requisiti, sia tecnici sia peculiari”, spiega Kramer. “Inoltre la soluzione Centric è specializzata nel settore moda e sapevamo che con Centric Software avremmo avuto al nostro fianco un partner con una competenza specifica nel fashion business. Centric Software si conferma essere un partner competente a livello tecnico e molto flessibile. L'alto livello di conoscenza dei nostri processi e la disponibilità nel soddisfare gli speciali requisiti del programma hanno altresì contribuito alla nostra decisione finale”.

Ernsting’s family utilizzerà Centric PLM in tutti i reparti e gruppi di prodotti. L'azienda dall’implementazione del software si aspetta risultati su più livelli.

 “Ci aspettiamo che il processo di sviluppo della nostra collezione diventi sempre più trasparente ed efficiente grazie al supporto di Centric 8. L'incremento della qualità del processo, il miglioramento della collaborazione tra i reparti coinvolti supportata dal sistema e la possibilità di evitare di conservare dati ridondanti, ci aiuteranno a concentrarci in modo sempre più intensivo su ciò che è essenziale per noi, che le nostre collezioni vengano create con la massima cura e che siano perfettamente combinabili”, conclude Kramer.

“Siamo lieti di dare il benvenuto tra i nostri clienti a Ernsting’s family, il nostro più recente cliente tedesco”, dichiara Chris Groves, Presidente e CEO di Centric Software. “Il fornitore multicanale è cresciuto sensibilmente negli ultimi anni e siamo orgogliosi della fiducia che l'azienda ripone in noi. Centric accompagnerà e supporterà Ernsting’s family nella sua ulteriore fase di crescita. Siamo impazienti di collaborare strettamente con loro e poter contribuire alla futura crescita del loro business”.

Ernsting’s Family (www.ernstings-family.de)

Ernsting’s family, conta circa 1.800 filiali, ha una consolidata presenza online e oltre 12.000 dipendenti che lo rendono uno dei principali fornitori multicanale nel settore del retail tessile tedesco. Con sede a Coesfeld, l'azienda è stata fondata nel 1968 da Kurt Ernsting e offre capi di abbigliamento, biancheria, accessori e prodotti per la casa e il lifestyle per tutta la famiglia.

 

Centric Software (www.centricsoftware.com)

Dalla sua sede nella Silicon Valley e dagli uffici nelle capitali di tendenza in tutto il mondo, Centric Software fornisce una piattaforma di trasformazione digitale per le aziende più prestigiose che operano nei settori della moda, retail, calzature, articoli per esterni, beni di lusso e di largo consumo. Centric Visual Innovation Platform (VIP) è una raccolta di visual boards completamente digitali, concepite per dispositivi touchscreen come iPad, iPhone e per schermi TV touch-screen di grandi dimensioni. Centric VIP trasforma il processo decisionale e ne automatizza l’esecuzione per ridurre notevolmente il time to market e gli scostamenti dai trend. Centric 8, la piattaforma PLM (Product Lifecycle Management) di punta dell’azienda, offre funzionalità per il merchandise planning, lo sviluppo di prodotti e materiali, il sourcing e la collaborazione fornitori, la qualità e compliance e la gestione di cataloghi di vendita e presa ordini, personalizzate per i dinamici settori dei beni di consumo. I pacchetti Centric SMB ampliano l’offerta PLM di Centric Software includendo tecnologie innovative e importanti best practice di settore, specifiche per le aziende di piccole dimensioni.

 

Centric Software ha ricevuto numerosi riconoscimenti del settore, tra cui il Global Product Differentiation Excellence Award di Frost & Sullivan nella categoria Retail, il titolo di Fashion and Apparel PLM nel 2016 e il Global Retail, Fashion and Apparel PLM Product Differentiation Excellence Award di Frost & Sullivan nel 2012. Red Herring ha incluso Centric tra le prime 100 società al mondo nel 2013, 2015 e 2016.

 

Centric è un marchio registrato di Centric Software. Tutti gli altri marchi e nomi di prodotto sono marchi dei rispettivi proprietari.

(fine)

 

 

Contatti per i media:

Centric Software
Americhe: Jennifer Forsythe, jforsythe@centricsoftware.com

Europa: Kristen Salaun Batby, ksalaun-batby@centricsoftware.com

Asia: Lily Dong, lilydong@centricsoftware.com

 

]]>
Devops Foundation: I nuovi corsi di QRP International Thu, 04 Jan 2018 12:56:58 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/464753.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/464753.html QRP International QRP International QRP International ha il piacere di annunciare che a partire dal 1° Gennaio 2018 saranno disponbili i nuovi crsi Devops Foundaton sia su Roma che su Milano o presso le sedi aziendali

Cos'è Devops ?

DevOps è un movimento professionale e culturale che focalizza l’attenzione sulla comunicazione, collaborazione ed integrazione tra software developers e IT operations. Il risultato è fornire al business la flessibilità di cambiare velocemente senza sacrificare la qualità e l’ affidabilità dei servizi IT.

Devops non è un tool è un pratica che mette insieme Operational e Development Engineers all’interno dell’intero ServiceLifecycle dal design e dallo sviluppo dei processi fino al production support.

Il corso Devops Foundation proposto da QRP International può essere erogato su 2 o 3 giorni e può essere erogato sia a calendario su Roma e Milano che dedicato presse le sedi aziendali.

Tutti i partecipanti al corso potranno comprendere gli obiettivi ed il vocabolario Devops, i vantaggi per il business e per l’ IT, i principi e le pratiche per l’integrazione continua

Il corso è erogato in Italiano, ma esami e materiali sono disponbili in inglese.

Tutti i corsi includono la realtiva certificazione l'ultimo giorno di corso e permettono di ottenere un riconoscimento sempre più diffuso in Italia.

Per maggiori informazioni visita la pagina: Devops Italia

]]>
News alert: McAfee completa l'acquisizione di Skyhigh Networks Thu, 04 Jan 2018 12:34:38 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/465011.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/465011.html Prima Pagina Comunicazione Prima Pagina Comunicazione

Carissima, carissimo,

 

oggi, McAfee, una delle più grandi aziende focalizzate sulla sola security a livello globale, ha annunciato il completamento dell'acquisizione di Skyhigh Networks, comunicata in precedenza, una fusone che ha creato la società leader nella sicurezza nel cloud.

 

Quasi ogni giorno nuovi titoli di giornale che raccontano di furti di dati e credenziali e l'impatto che ne deriva, sono un monito affinché le aziende controllino i propri dati nel flusso da e verso il cloud. In realtà, secondo un recente report McAfee, il 93% delle aziende utilizza già una qualche forma di servizi cloud. Ecco perché McAfee e Skyhigh stanno unendo le forze per rispondere alle esigenze di protezione dei dati più preziosi per le aziende, per garantire la sicurezza delle loro reti, dei carichi di lavoro e dei dati.

 

Di seguito trovi il comunicato stampa completo. Per ulteriori approfondimenti puoi fare riferimento al materiale informativo:

 

 

logo McAfee ciesse

 

McAfee Completes Skyhigh Networks Acquisition, Establishing the Company as a Device-to-Cloud Cybersecurity Leader

 

McAfee Acquires the Worldwide Leader in the CASB Market Segment

 

SANTA CLARA, Calif. -- McAfee today announced the completion of its previously announced acquisition of Skyhigh Networks. With the close of this deal, Skyhigh Networks becomes part of the McAfee Cloud Security Business Unit.

 

Skyhigh is an ideal complement to McAfee’s strategy – one focused on building and optimizing mission-critical cybersecurity environments for the future. Skyhigh Networks pioneered the cloud access security broker (CASB) market segment that analysts describe as one of the fastest growing areas of information security investments of the last five years. With this technology, McAfee can now offer a cloud portfolio that addresses the three primary challenges of managing multi-cloud environments—visibility into networks, workloads and data, advanced threat protection and pervasive data protection.

 “Today’s announcement marks a new milestone for the future of our company,” said Chris Young, chief executive officer, McAfee. “With two industry leaders coming together under one company, we will make cybersecurity an enabler to the transformative power of our digital age. We are focused on securing customers from their devices to the cloud, giving customers access to market-leading capabilities in the architectural control points that matter most.”

 

According to McAfee’s 2017 cloud adoption and security report, Building Trust in a Cloudy Sky, 93% of organizations use some form of cloud services. McAfee cloud security solutions provide visibility, advanced threat protection, and data protection controls across all clouds to secure network traffic, workloads, and data. The multi-cloud security management of Skyhigh Security Cloud (Skyhigh), McAfee Cloud Workload Security (McAfee CWS) and McAfee Virtual Network Security Platform (McAfee vNSP) allows administrators to identify and secure critical cloud resources.

 

Security professionals know the importance of the cloud, but need a way to ensure their networks, workloads and data are all protected. McAfee solutions help in the following ways:

 

Visibility into the Cloud

McAfee cloud security solutions help organizations identify where their critical resources reside in the cloud. Skyhigh identifies sensitive information using keywords, data patterns, fingerprints, metadata, and file types – and analyzes behavior across all cloud services, users, and devices. McAfee CWS allows administrators to apply security controls across multiple cloud infrastructure environments, to discover and monitor potentially thousands of cloud workloads and virtual networks. Additionally, with McAfee vNSP, administrators can inspect and analyze all traffic to, from, and within cloud environments.

 

Threat Prevention

Threat prevention measures are implemented to layer protection across networks, workloads, and files, so that administrators can take immediate and automated remediative action. McAfee CWS monitors cloud workload configuration profiles, prevents advanced threats with machine learning, and applies application whitelisting to automatically enforce workload compliance policies. In parallel, McAfee vNSP provides the opportunity to visualize threat sources within log flows, and uses sandboxing, dynamic behavioral analysis, and machine learning to stop threats from traversing the network. Skyhigh detects unusual behavior indicative of an insider threat, compromised account, or privileged user threat.

 

Data Protection

Skyhigh helps identify and control access to sensitive information already in, moving to, or originating in the cloud. Administrators can consistently enforce sharing permissions within applications, manage access controls across multiple environments, restrict the ability to download sensitive data to unmanaged devices – controlling the potential for oversharing information – and protect both structured and unstructured data with information rights management and encryption.

 

What customers are saying:

“McAfee’s acquisition of Skyhigh Networks brings two security leaders together,” said Ivaylo Uzunov, manager of Information Security at Carlson Wagonlit Travel. “The integration of their security offerings will provide a holistic data visibility and control for cloud applications, while preserving policy enforcement and compliance.”

 

What partners are saying:

“One of the main issues our customers are trying to tackle is how to protect their sensitive data in the cloud,” said Darren Carroll, Director Security and Risk Management Practice, SHI. “They need to understand the applications in use, and where their data exists, and how users are interacting with their most critical assets. Through the Skyhigh Cloud Security Platform, we can offer security administrators market leading capabilities to protect their sensitive data by monitoring, orchestrating and managing data security across multiple cloud environments. This allows us to bring end-to-end security from devices to cloud services so that companies can adopt the cloud to accelerate their businesses.”  

 

“As Optiv’s clients continue migrating at an exceptional pace to cloud environments, they need support to make clarity out of the chaos to better secure their cloud data,” said John Turner, senior director, cloud security for Optiv. “CASB technologies are a critical part of any cloud security strategy, and we’re pleased to see one of our key partners, McAfee, expand their product portfolio by acquiring a CASB leader like Skyhigh Networks. These technologies are a critical piece of Optiv’s comprehensive suite of solutions and services that help organizations remove complexity and maximize protection while optimizing their investments.”

 

Resources:

 

 

 

A proposito di McAfee

McAfee è una delle principali società di sicurezza informatica indipendenti a livello globale. Ispirata dal potere della collaborazione, McAfee crea soluzioni per utenti professionali e privati che rendono il mondo un luogo più sicuro. www.mcafee.com

 

McAfee e il logo McAfee sono marchi registrati che appartengono a McAfee LLC negli Stati Uniti e in altri paesi.

* Altri nomi e marchi citati sono proprietà del loro legittimo proprietario/autore.

 

 

Per informazioni:

Michelle Spencer

McAfee

Tel.: 02/55.41.71

Fax: 02/55.41.79.00

Email: michelle_spencer@mcafee.com

 

Benedetta Campana, Tania Acerbi

Prima Pagina Comunicazione

Tel.: 02/91339820

Fax: 02/76118304

e-mail: benedetta@primapagina.it, tania@primapagina.it

 

 

 

]]>
News Alert Cisco: Le 5 innovazioni tecnologiche che rivoluzioneranno il 2018 Wed, 03 Jan 2018 10:41:58 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/464920.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/464920.html Prima Pagina Comunicazione Prima Pagina Comunicazione

 

Le 5 innovazioni tecnologiche che rivoluzioneranno il 2018

 

I cinque principali trend che guideranno l’IT nei prossimi dodici mesi

 

 

Milano (MI) 3 gennaio 2018– Il 2018 è appena all’inizio, ma si sta già delineando come l’anno che scombinerà le carte in gioco nella tecnologia. Tra le tendenze tecnologiche su ci si aspettano grandi novità nel prossimo anno, Cisco ne indica 5, da tenere d’occhio e su cui investire.

 

1. Mettere i dati al lavoro

Le aziende oggi raccolgono più dati di quanto un cervello umano potrebbe elaborare in una vita (spesso anche considerando più persone). Per questo Cisco realizzato soluzioni basate sull’apprendimento automatico per raccogliere e analizzare i dati, da qualsiasi luogo. Tutto per aiutare i propri clienti a fare le cose al meglio.

Qualche esempio? Le banche possono individuare e risolvere i problemi con le loro app mobile prima di chiamare gli utenti. I musei possono vedere quali attrazioni vengono visitate più frequentemente. E l’elenco può continuare. Nel 2018 molti altri nuovi esempi daranno prova del limite a cui l’immaginazione umana può tendere.

 

2. Re-inventare il funzionamento delle reti

Nel corso degli ultimi 30 anni, le reti hanno funzionato più o meno allo stesso modo. Per gestirle era necessario un esercito IT che programmasse manualmente le reti. Ora non più: nel 2018 amministrare le reti non sarà più manuale, perché le reti intuitive saranno in grado di programmarsi da sole.

 

Il passaggio da manuale ad automatico è già a buon punto, nelle nostre reti. Pensando alla rete come un'auto, fino ad ora per procedere doveva esserci qualcuno al volante. Ma una rete intuitiva è come un'automobile a guida autonoma. Una volta definita la destinazione, l’auto sa come arrivare. È necessario allestire la rete in un nuovo edificio? La rete configurerà automaticamente le macchine e le collegherà nel modo giusto. In millisecondi, non più in ore, senza che nessuno debba spostarsi o farlo manualmente.

 

3. Assistenti virtuali automatizzati

Oggi, agli assistenti virtuali si chiede di mostrare le previsioni del tempo, o le indicazioni stradali. Il punto è che bisogna chiederlo. Ma se non lo facessimo? Nel 2018, gli assistenti virtuali saranno abbastanza intelligenti da capire ciò di cui le persone hanno bisogno prima che gli venga comunicato.

Per esempio, entrando in una sala riunioni ‘intelligente’, la smart room è in grado di comprendere dal cellulare chi è entrato nella stanza. Dopodiché lo strumento di videconferenza interagisce con l’agenda dei presenti e avvia la riunione, perfettamente puntuale. La stanza inoltre si accorge che sono entrate poche persone e alza la temperatura di un paio di gradi, per rendere la permanenza più confortevole. Così è possibile concentrarsi sulla riunione, senza perdere tempo a cercare un maglione. Questo è il potere degli assistenti automatici: tutti dispositivi e i sensori che parlano tra loro in background per far accadere le cose giuste al momento giusto. Sembra fantascienza, ma è già una realtà. E nel 2018 sarà ancora più diffusa.

 

4. Dieci, cento, mille cloud

Non si tratta più di cloud al singolare. Si tratta di accedere a dati e applicazioni su qualsiasi cloud, di volta in volta quello che funziona meglio. E di poterli spostare a piacimento. In tutta sicurezza.

 

Chi preferisce un cloud privato nel proprio Data Center. Chi preferisce un cloud pubblico. Qualsiasi cloud. Oppure anche un mix di varie soluzioni. Ora è possibile gestire e proteggere i dati ovunque, indipendentemente dall’utilizzo di un cloud o di un centinaio di cloud.

 

Il 2018 sarà l’anno in cui i dati saranno memorizzati ovunque si desidera. Sarà possibile adottare un cloud privato nel data center. Oppure optare per i cloud pubblici di Microsoft, Amazon e Google. Ma anche fare un misto di tutte le opzioni. Più ampia è la scelta, meglio è. Perché i dati saranno protetti, gestiti e orchestrati in modo efficace, indipendentemente dal fatto che si stia usando un cloud o un centinaio di cloud.

 

5. Sicurezza integrata in tutto

Non si tratta di ‘sicurezza su tutto’ o ‘sicurezza ovunque’. La parolina ‘embedded’ che sta in mezzo è davvero importante. Nel 2018, sarà possibile integrare la sicurezza in tutto ciò che si fa. Le soluzioni di cybersecurity osservano il comportamento delle persone o delle cose, imparano i modelli, e ricevono o inviano avvisi se si verificano dei cambiamenti.

 

Quindi, se un dipendente che ogni giorno controlla le e-mail, utilizza WebEx, e visita determinati siti Web, un tal giorno accede a un file su di un server che non ha utilizzato da due anni, che strano! Il dipendente potrebbe aver deciso di lasciare l’azienda e di portare con sé alcuni dati riservati. Con la sicurezza integrata in tutto, il sistema se ne accorgerà immediatamente. E potrà bloccarlo automaticamente prima che acceda al server riservato, o inviare un avviso al responsabile.

 

Questo aiuta le aziende a rilevare violazioni della sicurezza prima che si verifichino. O almeno a rispondere più rapidamente.

 

“Da oltre 30 anni, Cisco connette le persone e la connettività, da sempre, è al centro della visione e della strategia della società per collegare in rete persone e dispositivi in modo sicuro, affidabile e con prestazioni di qualità e standard elevatissimo,” commenta Alberto Degradi, infastructure architecture leader di Cisco. “Se oggi la connettività è una commodity che si dà per scontata, nel 2018, assisteremo a un grande salto, la connettività passerà a un livello successivo, con l’obiettivo di ottenere più valore da tutte le connessioni. Immaginiamo una connessione profonda con i nostri dati, con la rete, gli assistenti virtuali, perfino le sale riunioni o gli edifici, e in qualsiasi collocazione, qualsiasi claud.”

 

Il giusto mix, quello vincente

“Osservandole con attenzione, queste tendenze sono tutte strettamente correlate tra loro,” conclude Degradi. “Non vanno pensate come tendenze separate. Sono una piattaforma digitale, che può essere la base per migliorare un po’ tutto. Le aziende che vogliono prosperare nell'era digitale sono quelle che le padroneggeranno tutte e cinque.”

 

###

 

Cisco

Cisco (NASDAQ: CSCO) è il leader tecnologico mondiale che dal 1984 è il motore di Internet. Con le nostre persone, i nostri prodotti e i nostri partner consentiamo alla società di connettersi in modo sicuro e cogliere già oggi le opportunità digitali del domani. Scopri di più su emearnetwork.cisco.com e seguici su Twitter @CiscoItalia. Digitaliani: l’impegno Cisco per la Digitalizzazione del Paese

 

Segui Cisco Italia su:

Facebook page: http://www.facebook.com/CiscoItalia

Twitter: http://www.twitter.com/CiscoItalia

Youtube: http://www.youtube.com/CiscoItalia

LinkedIn: https://www.linkedin.com/company/cisco

Google +: http://plus.google.com/105977579777127967061

 

 

Ufficio Stampa

 

Cisco

 

Prima Pagina Comunicazione

Marianna Ferrigno

Tel: 800 787 854 

email: pressit@external.cisco.com

Marzia Acerbi, Benedetta Campana

Tel: 02/91339811

email: ciscocorporate@primapagina.it

 

 

 

]]>
Marchi globali in crescita: Centric PLM supporta la trasformazione aziendale in Tristate Holdings Thu, 28 Dec 2017 16:34:50 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/464063.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/464063.html simplymod simplymod Campbell, Calif., 28 Dicembre 2017 Centric Software è lieta di annunciare l'uscita della storia di successo del proprio cliente Tristate.

 

Nel 2015 Tristate ha acquisito C.P. Company, un consolidato brand italiano. Per adattarsi meglio agli altri marchi del gruppo ed espandersi al di là del proprio mercato locale, C.P. aveva la necessità di sottoporsi a una rapida trasformazione aziendale che le permettesse anche di gettare le basi per la futura evoluzione del suo modello di business.

 

“Come azienda internazionale, multi-marchio e multi-environment, era indispensabile semplificare la nostra procedura di sviluppo dei prodotti,” spiega Eddie Li, Corporate IT Director di Tristate. “Volevamo sfruttare al massimo le competenze di C.P. ed espanderci ulteriormente in Europa e oltre, ma abbiamo capito immediatamente che se volevamo aiutare C.P. a crescere e a diventare un marchio globale dovevamo investire in una solida base IT.”

 

Considerati i limiti di tempo estremamente stretti, Li ritiene che la velocità del progetto PLM di Tristate sia stato il risultato più impressionante, soprattutto perché è stato è stato raggiunto senza alcuna spesa aggiuntiva.

 

Per leggere il resoconto completo

 

Tristate Holdings (www.tristateww.com)

 

Fondata nel 1937, Tristate si è trasformata nel tempo. Dalle sue origini storiche legate al mondo dell’alta sartoria a Shanghai e Hong Kong, ha sviluppato un sistema unico per la produzione industriale di capi ed è oggi una realtà riconosciuta nel settore premium della moda per la sua capacità impareggiabile di integrare tecnologie all'avanguardia nella produzione di articoli innovativi.

 

Fin dalla metà degli anni '90 Tristate si è dedicata alla creazione di una maggiore sinergia tra questa esclusiva competenza nella produzione e i processi di branding, del design, del marketing e della distribuzione, con lo scopo di costruire un gruppo di marchi globale riconoscibile per l'innovazione incentrata sui prodotti e per l'autenticità culturale.

 

Come società a integrazione verticale, Tristate promuove i valori chiave di innovazione e autenticità lungo tutta la propria catena del valore composta da 8 fabbriche, 4 marchi, più di 10.000 dipendenti in 12 Paesi e con un fatturato annuale che nel 2016 si è attestato sui di 290 milioni di dollari US.

       

Centric Software (www.centricsoftware.com)

Dalla sua sede nella Silicon Valley e dagli uffici nelle capitali di tendenza in tutto il mondo, Centric Software fornisce una piattaforma di trasformazione digitale per le aziende più prestigiose che operano nei settori della moda, retail, calzature, articoli per esterni, beni di lusso e di largo consumo. Centric Visual Innovation Platform (VIP) è una raccolta di visual boards completamente digitali, concepite per dispositivi touchscreen come iPad, iPhone e per schermi TV touch-screen di grandi dimensioni. Centric VIP trasforma il processo decisionale e ne automatizza l’esecuzione per ridurre notevolmente il time to market e gli scostamenti dai trend. Centric 8, la piattaforma PLM (Product Lifecycle Management) di punta dell’azienda, offre funzionalità per il merchandise planning, lo sviluppo di prodotti e materiali, il sourcing e la collaborazione fornitori, la qualità e compliance e la gestione di cataloghi di vendita e presa ordini, personalizzate per i dinamici settori dei beni di consumo. I pacchetti Centric SMB ampliano l’offerta PLM di Centric Software includendo tecnologie innovative e importanti best practice di settore, specifiche per le aziende di piccole dimensioni.

 

Centric Software ha ricevuto numerosi riconoscimenti del settore, tra cui il Global Product Differentiation Excellence Award di Frost & Sullivan nella categoria Retail, il titolo di Fashion and Apparel PLM nel 2016 e il Global Retail, Fashion and Apparel PLM Product Differentiation Excellence Award di Frost & Sullivan nel 2012. Red Herring ha incluso Centric tra le prime 100 società al mondo nel 2013, 2015 e 2016.

 

Centric è un marchio registrato di Centric Software. Tutti gli altri marchi e nomi di prodotto sono marchi dei rispettivi proprietari.

(fine)

 

 

Contatti per i media:

Centric Software
Americhe: Jennifer Forsythe, jforsythe@centricsoftware.com

Europa: Kristen Salaun Batby, ksalaun-batby@centricsoftware.com

Asia: Lily Dong, lilydong@centricsoftware.com

]]>
Infrastructure-as-a-Service semplifica e accelera le implementazioni di rete Thu, 21 Dec 2017 18:14:11 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/463406.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/463406.html simplymod simplymod Il nuovo servizio Rockwell Automation raggruppa in un unico contratto soluzioni per la rete e il supporto per il monitoraggio da remoto

 

Milano, 21 Dicembre 2017 - Per migliorare la competitività globale in una Connected Enterprise è essenziale un'infrastruttura di rete sicura e robusta. Tuttavia per molte aziende progettare, implementare e mantenere questa infrastruttura può rivelarsi un compito complesso oltre che dispendioso in termini di tempo e, spesso, può anche risultare troppo costoso rispetto ai loro piani di investimento. Per far fronte a queste sfide Rockwell Automation presenta la propria offerta Infrastructure-as-a-Service (IaaS).

 

IaaS permette di ridurre l’onere delle implementazioni di rete combinando, in un unico contratto quinquennale, soluzioni di rete pre-definite, configurazione in loco e monitoraggio da remoto 24/7. Ciò porta a una semplificazione degli ordini e a una messa in servizio anticipata e può anche aiutare a migliorare l'affidabilità a lungo termine della rete. Questo servizio permette anche di attenuare la pressione sul bilancio offrendo la possibilità di far rientrare i costi di rete nelle spese operative anziché in quelle a conto capitale.

 

Tutti gli aspetti di IaaS sono allineati alle Converged Plantwide Ethernet (CPwE), le architetture di riferimento sviluppate da Rockwell Automation e Cisco. Le aziende, sfruttando tecnologie e architetture best-in-class, hanno la possibilità di ottimizzare le prestazioni, l'efficienza e il tempo di attività dell'infrastruttura di rete, così come di far fronte ai rischi per la sicurezza.

 

"Indipendentemente dalle loro dimensioni, tutte le aziende non vedono l’ora di trasformare digitalmente le proprie attività e diventare una Connected Enterprise, tuttavia, molte di esse sono limitate dalla propria capacità di connettere la propria infrastruttura", afferma Sherman Joshua, connected services portfolio manager, Rockwell Automation. "Spesso, a frenare il tutto è una combinazione di tempo, talento e vincoli di budget. IaaS aiuta ad alleggerire questo peso combinando soluzioni di rete chiavi in ​​mano al nostro livello di supporto più elevato. "

 

IaaS prevede due soluzioni pre-configurate di rete di Rockwell Automation che includono l'Industrial Data Center (IDC) e l’Industrial Network Distribution Solution (INDS). Queste soluzioni sono progettate per uso industriale e integrano le principali tecnologie di settore di Rockwell Automation Strategic Alliance Partner come Cisco, Panduit e Microsoft.

 

IDC fornisce tutto l'hardware e il software necessari per la transizione verso un ambiente virtualizzato, ed è progettato per fornire un elevato livello di disponibilità e tolleranza ai guasti. L'INDS è un pacchetto di distribuzione di rete che aiuta gli utenti finali a raggiungere una connettività sicura e ad alta capacità tra la sala di controllo e tutta la linea di produzione.

 

Secondo quanto previsto dal contratto IaaS, Rockwell Automation dimensiona, assembla e testa l'infrastruttura, includendo la configurazione e l'installazione sul posto, presso la struttura del cliente. I contratti comprendono il monitoraggio remoto 24/7 dei parametri critici del sistema allo scopo di aiutare a prevenire interruzioni e guasti, così come la manutenzione proattiva del sistema e i controlli per migliorarne l'affidabilità. La risposta da parte dell’assistenza è garantita entro 10 minuti, tuttavia i tempi effettivi di risposta sono in media di tre minuti.

 

Rockwell Automation

 

Rockwell Automation, (NYSE: ROK), è leader mondiale nella fornitura soluzioni per l’automazione, per il controllo e per l’IT che aiutano i produttori a ottenere vantaggio competitivo nel proprio business in modo sostenibile. Con sede a Milwaukee, Wisconsin, USA, la società impiega circa 22.000 dipendenti e serve clienti in più di 80 paesi.

 

Il BLOG Rockwell Automation è nato come ambito per condividere opinioni su tecnologia e applicazioni industriali e per confrontarsi con esperti di settore. Viene costantemente aggiornato con nuovi contenuti. Per leggere subito l’ultimo post pubblicato cliccare Qui!

 

 

 LISTEN. THINK. SOLVE. is a trademark of Rockwell Automation In

]]>
News Alert: McAfee Labs ha contribuito all'arresto dei cybercriminali che hanno diffuso i ransomware CTB Locker e Cerber Thu, 21 Dec 2017 17:19:32 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/464349.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/464349.html Prima Pagina Comunicazione Prima Pagina Comunicazione

 

logo.png

NEWS ALERT

 

 

McAfee Labs ha contribuito all'arresto di gruppi di cybercriminali sospettati di aver diffuso le famiglie di malware CTB Locker e Cerber

 

Nome in codice Operation Bakovia:

 

“Con questo arresto è stato il inviato un messaggio chiaro alla criminalità informatica: non sono al di sopra della legge. La settimana scorsa si è svolta un'operazione durante la quale il team Advanced Threat Research di McAfee Labs ha svolto un ruolo importante nell'arresto di una banda di criminali informatici responsabili della diffusione delle famiglie di ransomware CTB Locker e Cerber. Questi ceppi di ransomware hanno mietuto molte vittime in Belgio, Italia, Paesi Bassi e Stati Uniti, e l'arresto degli attori dietro di loro è un'operazione di takeown significativa. Un’azione di contrasto che sottolinea il valore della collaborazione pubblico-privato e ci rafforza a proseguire nel nostro “mantra “McAfee "Together is power".

 

Per approfondire:

 

 

A proposito di McAfee Labs

McAfee Labs è uno dei più autorevoli laboratori a livello mondiale per la ricerca e l'informazione sulle minacce e per la sicurezza informatica. Con dati reali raccolti da milioni di sensori che sorvegliano i vettori chiave delle minacce: file, web, e reti; McAfee Labs invia le informazioni, analisi approfondite e consulenza esperta in tempo reale per migliorare la protezione e ridurre i rischi. McAfee Labs sviluppa anche tecnologie di rilevamento delle minacce fondamentali che sono inclusi poi nel più vasto portafoglio di prodotti di sicurezza nel settore.

 

A proposito di McAfee

McAfee è una delle principali società di sicurezza informatica indipendenti a livello globale. Ispirata dal potere della collaborazione, McAfee crea soluzioni per utenti professionali e privati che rendono il mondo un luogo più sicuro. www.mcafee.com

 

McAfee e il logo McAfee sono marchi registrati che appartengono a McAfee LLC negli Stati Uniti e in altri paesi.

* Altri nomi e marchi citati sono proprietà del loro legittimo proprietario/autore.

 

 

Per informazioni:

Michelle Spencer

McAfee

Tel.: 02/55.41.71

Fax: 02/55.41.79.00

Email: michelle_spencer@mcafee.com

 

Benedetta Campana, Tania Acerbi

Prima Pagina Comunicazione

Tel.: 02/91339820

Fax: 02/76118304

e-mail: benedetta@primapagina.it, tania@primapagina.it

 

 

 

 

 

Benedetta Campana
Account senior


 

 

cid:part1.AE4850A2.69C336C2@primapagina.it

 

cid:part3.ED237665.A07A9A45@primapagina.it

 

cid:part5.6E6C3DEE.E542D677@primapagina.it

 

 

cid:part7.72D45EA7.74D9DB94@primapagina.it

 

cid:part9.F19E028E.DE528BFC@primapagina.it

cid:part11.96698F06.0D06477F@primapagina.it

 

cid:part13.3D45BCFE.317D9CE6@primapagina.it

 

cid:part15.3A738855.78E7547B@primapagina.it

 

Piazza Giuseppe Grandi, 19
20129 Milano
Direct line
+39 02 91.33.98.35
Mobile: +39 348 399.39.45
Website:
www.primapagina.it

 

 

]]>
Comunicato Stampa: Nuovi Smart-UPS di APC con batterie agli Ioni di litio Thu, 21 Dec 2017 12:28:22 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/464297.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/464297.html Prima Pagina Comunicazione Prima Pagina Comunicazione

Comunicato Stampa

 

Con gli Smart-UPS di APC, la potenza degli ioni di litio nelle applicazioni IoT e Edge Computing

 

 

  • “Gli UPS monofase APC con batteria agli ioni di litio colmano il gap del settore, rispondendo alle necessità di maggiore resilienza, manutenzione più semplice e minori costi di gestione”.

 

 

Milano (MI) 21 dicembre 2017 -- Schneider Electric, specialista globale nella trasformazione digitale della gestione e dell'automazione dell'energia, annuncia oggi la disponibilità di Smart-UPS monofase dotati di alimentazione con tecnologia agli ioni di litio (Li-ion), grazie all’introduzione della nuova linea di UPS Li-Ion Battery di APC.

 

Oggi sempre più spesso le applicazioni business-critical e i sistemi IoT sono collocati vicino al bordo della rete per ridurre la latenza, migliorare la connettività e potenziare le prestazioni. Inoltre, la disponibilità di questi ambienti IT distribuiti è divenuta fondamentale per le attività aziendali quotidiane. Sebbene sia essenziale un'efficace gestione dell'alimentazione, questi siti spesso mancano di personale IT dedicato e dotato delle competenze adeguate per svolgere tale compito. Ciò spesso si traduce in una non ottimale manutenzione periodica delle apparecchiature preposte alla protezione dell'alimentazione, come i gruppi di continuità (UPS). Un limite che potrebbe portare a fermi macchina non programmati con ricadute sulle prestazioni aziendali e costose sostituzioni non previste.

 

Batterie agli ioni di litio (Li-Ion).

La tecnologia delle batterie agli ioni di litio offre una serie di vantaggi che le rendono un'opzione interessante e conveniente per un numero crescente di aziende la cui attività fa affidamento sull'infrastruttura IT distribuita. Gli utenti finali hanno bisogno di prestazioni migliori in un ingombro ridotto, di soluzioni più semplici da manutenere, riducendo al contempo il TCO (total cost of ownership) per l’intera durata dei loro dispositivi. Per questo motivo, Schneider Electric sta ampliando il proprio portafoglio di APC Smart-UPS introducendo l’opzione della batteria agli ioni di litio nella propria offerta monofase.

 

Smart-UPS con batterie agli ioni di litio

Già da anni, Schneider Electric offre la possibilità di scegliere l’opzione con batterie agli ioni di litio nella propria gamma di soluzioni di protezione dell'alimentazione, inclusi gli UPS trifase leader del settore. Con l’annuncio di oggi, la società sta rendendo disponibile tecnologia Li-Ion nel proprio portafoglio di soluzioni Smart-UPS monofase con la nuova linea di UPS Li-Ion Battery di APC.

 

·         Estensione della durata dell’UPS: le batterie agli ioni di litio possono avere una durata di vita superiore a 10 anni.

·         Dimensioni e peso inferiori: a causa della maggiore densità di energia, le batterie agli ioni di litio hanno un ingombro molto più ridotto e pesano circa il 30% in meno rispetto alle batterie al piombo acido con valvola di regolazione VRLA (Valve Regulated Sealed Lead-Acid).

·         Riduzione dei costi di manutenzione e dei costi totali di esercizio (TCO): grazi a una durata della batteria raddoppiata, si riducono fino al 53% i costi di manutenzione e i relativi costi associati, per tutta la durata dell'UPS.

·         Sicurezza: la comprovata esperienza di APC nel campo della sicurezza, la qualità del design e l'osservanza delle norme di sicurezza (UL 1973, UL1642/IEC62133) garantiscono una maggiore tranquillità.

·         Migliori prestazioni a temperature più elevate: le batterie agli ioni di litio possono funzionare a temperature medie più elevate (ad es. 40°C/104°F) senza diminuire le prestazioni dell'UPS in funzione.

·         Maggiore autonomia: gli Smart UPS On Line possono essere configurati aggiungendo moduli batteria Li-Ion abbinabili per far fronte alle necessità di tempi di autonomia particolarmente lunghi. in base alle esigenze IT e aziendali.

·         Funzionalità di gestione remota: è disponibile un'opzione con NMC (Network Management Card) preinstallata, questa soluzione può migliorare la visibilità degli ambienti periferici con funzionalità di monitoraggio e controllo.

 

APC Smart-UPS

 

 

La soluzione, inoltre, è in grado di connettersi alla piattaforma EcoStruxure IT basata su cloud di Schneider Electric, che consente ai clienti di sfruttare le intuizioni basate sui dati relativi allo stato di salute dei loro dispositivi UPS per semplificare la manutenzione e ottimizzare le prestazioni.

 

La risposta alle esigenze e alle sfide dei clienti

L’introduzione delle batterie agli ioni di litio negli Smart-UPS On-Line di APC va a colmare una lacuna del settore offrendo prestazioni migliori e una maggiore durata delle soluzioni UPS, che fino ad ora non era possibile con la tecnologia delle batterie al piombo VRLA. Grazie alla soluzione con batterie Li-Ion, Schneider Electric consente ai clienti di operare in modo più efficiente e di ridurre significativamente i costi e i rischi associati alla gestione della protezione dell'alimentazione dei loro dispositivi.

 

Le soluzioni Smart-UPS On-line con batterie agli ioni di litio saranno disponibili dal primo trimestre 2018. Ulteriori prodotti monofase Li-Ion saranno resi disponibili nel corso del 2018.

 

Certezza in un mondo connesso

APC by Schneider Electric è leader a livello globale nelle infrastrutture IT integrate e il relativo software di gestione. Con una vasta gamma di prodotti che forniscono soluzioni di alimentazione e disponibilità affidabili per l'IT e le tecnologie di comunicazione, APC offre certezza in un mondo connesso. Con la più grande comunità di partner in grado di mettere a punto soluzioni personalizzate per reti domestiche e aziendali, APC consente agli individui e alle aziende di anticipare l'inaspettato, proteggendo le informazioni e i dati critici di privati e aziende.

 

Ulteriori informazioni sono disponibili al seguente indirizzo: http://www.apc.com/it/it/campaign/lithium-ion-ups.jsp

 

Per approfondire:

APC Lithium-Ion Smart-UPS

Richiedi WP sulla Tecnologia per gli UPS monofase - batterie agli Ioni di Litio Vs

 

Hashtag: #SmartUPSonline #Li-IonBattery #EdgeComputing #LifeIsOn

 

FINE

 

Schneider Electric

Schneider Electric guida la trasformazione digitale della gestione dell’energia e dell’automazione nelle abitazioni, negli edifici, nei data center, nelle infrastrutture e nelle industrie. Presente in oltre 100 paesi del mondo, Schneider è leader indiscusso nei settori della distribuzione elettrica in media e bassa tensione, protezione dell’alimentazione elettrica e nei sistemi di automazione, ed offre soluzioni integrate per l’efficienza basate sulla combinazione di energia, automazione e software.   Nel nostro ecosistema globale, collaboriamo con la più grande comunità di partner, integratori e sviluppatori, che operano sulla nostra piattaforma aperta per fornire ai clienti capacità di controllo in tempo reale ed efficienza operativa.   Crediamo che grandi collaboratori e partner rendano Schneider una grande azienda e che il nostro impegno per l’innovazione, la diversità e la sostenibilità permetta di realizzare per tutti, ovunque e in ogni momento la nostra promessa: Life Is On.

www.schneider-electric.it

 

Seguici su @SchneiderItalia e sulla pagina Facebook di Schneider Electric Italia

 

 

Contatti stampa

 

Schneider Electric

 


comunicazione@it.schneider-electric.com

 

 

Prima Pagina Comunicazione
Benedetta Campana, Caterina Ferrara
02 91 33 98 11
benedetta@primapagina.it; caterina@primapagina.it 

 

]]>
Frank And Oak entra in partnership con Centric Software Wed, 20 Dec 2017 12:07:32 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/463219.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/463219.html simplymod simplymod Il leader globale del lifestyle omnicanale sceglie la soluzione PLM di Centric Software per accelerare il time-to-market


CAMPBELL, California, 19 Dicembre 2017 – Frank And Oak, il marchio omnicanale di abbigliamento per uomo e donna, ha scelto Centric Software come soluzione PLM per la gestione del ciclo di vita del prodotto (PLM, Product Lifecycle Management). Centric Software offre le soluzioni enterprise più innovative ad aziende di moda, retail, calzature, articoli per l’outdoor, prodotti di lusso e di largo consumo per aiutarle a realizzare obiettivi strategici e operativi di trasformazione digitale.

 

Fondata nel 2012, Frank And Oak negli ultimi cinque anni è stata protagonista di una crescita esponenziale ed è oggi in Nord America un consolidato brand del lifestyle. La società con sede a Montreal conta in Canada 16 punti vendita al dettaglio che includono street store, centri commerciali e temporary store. Questo marchio a integrazione verticale disegna, produce e commercializza una ricercata collezione di capi di abbigliamento e accessori di alta qualità, e lancia nuovi prodotti ogni settimana.

 

Frank And Oak, per comunicare e costruire la propria gamma di prodotti, utilizzava messaggi di posta elettronica e la condivisione dei documenti. Frédéric Boivin, Vice President Merchandising in Frank And Oak, spiega che l'azienda è cresciuta rapidamente negli ultimi cinque anni. Per sostenerne i progetti futuri, è stata avviata un’accurata ricerca di un partner PLM.

 

 “Per ridurre il time-to-market, abbiamo bisogno di semplificare i nostri processi allineandoli alle best practice del settore e creare una piattaforma collaborativa per i nostri team,” afferma Boivin. “Centric PLM consentirà una maggiore collaborazione tra team interni e partner esterni. Il nostro obiettivo è avere una fonte unica di informazioni per accrescere l'efficienza delle comunicazioni e massimizzare l'accuratezza.”

 

Boivin continua, “Frank And Oak si impegna fortemente ad offrire un prodotto di alta qualità a prezzi accessibili. Centric sarà di grande aiuto nel rendere i nostri team in grado di collaborare in modo più efficiente, semplificando lo sviluppo dei prodotti e garantendone al tempo stesso la vestibilità e la qualità. Potremo così continuare a sviluppare prodotti con il miglior rapporto qualità/prezzo.”

 

“Centric PLM è facile da usare e capire, e sappiamo che crescerà con noi adattandosi alle nostre esigenze. Finora abbiamo riscontrato in Centric professionalità, esperienza e attenzione e siamo impazienti di continuare la nostra collaborazione,” aggiunge Boivin.

 

 

 “Siamo molto lieti di accogliere Frank And Oak come nostro più recente cliente in Canada”, dichiara Chris Groves, President and CEO of Centric Software . “Nonostante si tratti di un'azienda giovane, Frank And Oak ha già definito una forte identità di prodotto e generato un seguito di fedelissimi. Siamo impazienti di sostenerli nella realizzazione delle loro ambizioni e di continuare anche in futuro a collaborare con loro.”

 

Frank And Oak (www.frankandoak.com)

Frank And Oak, delineando uno stile e offrendo suggerimenti per i momenti che contano nella vita è diventato un punto di riferimento per coloro che vogliono vivere e vestire bene. Associando a un design attento una serie di spunti reperibili tramite coinvolgenti esperienze digitali, in-store e di contenuti, Frank And Oak è andata oltre il proprio ruolo di semplice rivenditore e sta ridefinendo la shopping experience. In costante evoluzione e protesa verso il futuro, Frank And Oak offre ai suoi sempre più numerosi clienti un design di prima qualità e un eccellente servizio. Il marchio Frank And Oak, disponibile su frankandoak.com, spedisce i propri prodotti in oltre 40 Paesi del mondo e nei 14 negozi Frank And Oak presenti in Nord America.

 

 

Centric Software (www.centricsoftware.com)

Dalla sua sede nella Silicon Valley e dagli uffici nelle capitali di tendenza in tutto il mondo, Centric Software fornisce una piattaforma di trasformazione digitale per le aziende più prestigiose che operano nei settori della moda, retail, calzature, articoli per esterni, beni di lusso e di largo consumo. Centric Visual Innovation Platform (VIP) è una raccolta di visual boards completamente digitali, concepite per dispositivi touchscreen come iPad, iPhone e per schermi TV touch-screen di grandi dimensioni. Centric VIP trasforma il processo decisionale e ne automatizza l’esecuzione per ridurre notevolmente il time to market e gli scostamenti dai trend. Centric 8, la piattaforma PLM (Product Lifecycle Management) di punta dell’azienda, offre funzionalità per il merchandise planning, lo sviluppo di prodotti e materiali, il sourcing e la collaborazione fornitori, la qualità e compliance e la gestione di cataloghi di vendita e presa ordini, personalizzate per i dinamici settori dei beni di consumo. I pacchetti Centric SMB ampliano l’offerta PLM di Centric Software includendo tecnologie innovative e importanti best practice di settore, specifiche per le aziende di piccole dimensioni.

 

Centric Software ha ricevuto numerosi riconoscimenti del settore, tra cui il Global Product Differentiation Excellence Award di Frost & Sullivan nella categoria Retail, il titolo di Fashion and Apparel PLM nel 2016 e il Global Retail, Fashion and Apparel PLM Product Differentiation Excellence Award di Frost & Sullivan nel 2012. Red Herring ha incluso Centric tra le prime 100 società al mondo nel 2013, 2015 e 2016.

 

Centric è un marchio registrato di Centric Software. Tutti gli altri marchi e nomi di prodotto sono marchi dei rispettivi proprietari.

(fine)

 

 

Contatti per i media:

Centric Software
Americhe: Jennifer Forsythe, jforsythe@centricsoftware.com

Europa: Kristen Salaun Batby, ksalaun-batby@centricsoftware.com

Asia: Lily Dong, lilydong@centricsoftware.com

<!-- /* Font Definitions */ @font-face {font-family:Arial; panose-1:2 11 6 4 2 2 2 2 2 4; mso-font-charset:0; mso-generic-font-family:swiss; mso-font-pitch:variable; mso-font-signature:-536859905 -1073711037 9 0 511 0;} @font-face {font-family:"Cambria Math"; panose-1:2 4 5 3 5 4 6 3 2 4; mso-font-charset:0; mso-generic-font-family:roman; mso-font-pitch:variable; mso-font-signature:-536870145 1107305727 0 0 415 0;} @font-face {font-family:"Open Sans"; mso-font-alt:"Lucida Grande"; mso-font-charset:0; mso-generic-font-family:swiss; mso-font-pitch:variable; mso-font-signature:-536870161 1073750107 40 0 415 0;} @font-face {font-family:SimSun; panose-1:2 1 6 0 3 1 1 1 1 1; mso-font-charset:134; mso-generic-font-family:auto; mso-font-pitch:variable; mso-font-signature:3 680460288 22 0 262145 0;} @font-face {font-family:"Liberation Serif"; mso-font-alt:"Times New Roman"; mso-font-charset:0; mso-generic-font-family:roman; mso-font-pitch:variable; mso-font-signature:0 0 0 0 0 0;} /* Style Definitions */ p.MsoNormal, li.MsoNormal, div.MsoNormal {mso-style-unhide:no; mso-style-qformat:yes; mso-style-parent:""; margin:0cm; margin-bottom:.0001pt; mso-pagination:none; mso-hyphenate:none; font-size:10.0pt; font-family:"Times New Roman",serif; mso-fareast-font-family:"Times New Roman"; color:#00000A; mso-bidi-language:IT;} .MsoChpDefault {mso-style-type:export-only; mso-default-props:yes; font-size:10.0pt; mso-ansi-font-size:10.0pt; font-family:"Liberation Serif",serif; mso-ascii-font-family:"Liberation Serif"; mso-fareast-font-family:SimSun; mso-hansi-font-family:"Liberation Serif"; mso-bidi-font-family:Arial; mso-bidi-language:IT;} @page WordSection1 {size:612.0pt 792.0pt; margin:70.85pt 2.0cm 2.0cm 2.0cm; mso-header-margin:36.0pt; mso-footer-margin:36.0pt; mso-paper-source:0;} div.WordSection1 {page:WordSection1;} -->]]>
Com. Stampa - FSLogix affida a Ready Informatica la distribuzione per l'Italia, la Svizzera Italiana e Malta Wed, 20 Dec 2017 09:35:07 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/464189.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/informatica/information_technology/464189.html Ready Informatica Ready Informatica

Gentile Redazione di Comunicati.net ,

è nostro piacere inviarvi il Comunicato Stampa riguardante l'annuncio di distribuzione di FSLogix da parte di Ready Informatica Srl, con l'augurio che venga pubblicato sul vostro sito web - in allegato la versione .docx e i loghi.

 

Grazie

Un cordiale saluto,

 

Valentina Canzi vcanzi@ready.it

Ready Informatica Srl

Distributore IT ad alto valore aggiunto
Via Casati, 1
23880 - Casatenovo (LC) - Italy
Tel: +39 039 9212121

sito web

 

 

 

comFSLogixN.png

 

 

FSLOGIX AFFIDA A READY INFORMATICA LA DISTRIBUZIONE

PER L’ITALIA, LA SVIZZERA ITALIANA E MALTA

 

Casatenovo, 20 Dicembre 2017

 

Ready Informatica, (www.ready.it) il distributore italiano ad alto valore aggiunto leader nelle soluzioni di virtualizzazione, storage e sicurezza informatica, ha ottenuto la distribuzione dei prodotti di FSLogix.

 

Fondata da veterani del settore, Kevin Goodman e Randy Cook, FSLogix è una startup uscita dall’anonimato durante il Chicago BriForum del 2013. Le App di FSLogix sono una soluzione avanzata di filtraggio delle applicazioni che consentono agli amministratori di ridurre drasticamente il numero di immagini (Gold Image) necessarie per supportare qualsiasi azienda, con qualsiasi sistema di implementazione, su qualsiasi infrastruttura basata su Windows. Le App di FSLogix si basano sulla tecnologia di Dynamic Application Visibility, che consente il controllo basato su criteri che riguardano la visibilità di certe applicazioni ai singoli utenti o a gruppi di una singola Golden Image. Con le App di FSLogix, gli amministratori IT riescono a sfruttare tutti i vantaggi che le applicazioni virtuali offrono per tutte le applicazioni Windows® su piattaforme fisiche, VDI e Citrix / RDSH.

 

“FSLogix si inserisce perfettamente nella nostra proposta di soluzioni nell’EcoSistema della Virtualizzazione del Desktop e Applicazioni in ambienti Microsoft.” ha commentato Marco Lorefice, Direttore Marketing di Ready Informatica “Abbiamo una lunga esperienza in questo campo fin dai primi anni 2000 con soluzioni storiche quali Softricity (diventata Microsoft AppV), Thinstall (diventata VMware ThinApp). A differenza di queste soluzioni del passato, FSLogix affronta l’argomento in maniera decisamente moderna e allineata alle esigenze attuali che richiedono una soluzione sia per le applicazioni Windows classiche, ma anche per le applicazioni Java e in cloud Office 365.”

 

“FSLogix è orgogliosa di collaborare con alcuni dei migliori partner di canale del settore.” commenta Kevin Goodman, Co-Fondatore e CEO di FSLogix, “Ready Informatica ha una solida tradizione nel fornire soluzioni, che sono leader di mercato, ai propri rivenditori in Italia, Svizzera Italiana e Malta e siamo lieti che abbiano aderito alla nostra comunità di rivenditori globali di soluzioni FSLogix.”

 

“Il mercato italiano ha già mostrato grande interesse per le soluzioni di FSLogix” ha commentato Michel Roth, Direttore EMEA di FSLogix, “Ci aspettiamo che questa tendenza cresca nei prossimi anni, anche perché sempre più clienti scelgono di utilizzare Microsoft Office 365. Con Ready Informatica come nostro distributore, siamo pronti ad accogliere un numero sempre più alto di clienti e creare un canale forte in Italia.”

 

Ready Informatica inizierà il reclutamento dei partners di canale FSLogix per l’Italia, Svizzera Italiana e Malta, organizzando Webinar e Seminari nelle sedi di Casatenovo (Lecco) e Roma.

 

Per saperne di più, scrivere afslogix@ready.itoppure accedere ai siti https://www.ready.it/fslogix/(in Italiano) e https://www.fslogix.com/ (in Inglese).


 

La Soluzione di FSLogix in pochi punti

Una singola Golden Image per tutti con App e Profile Containers

Le App di FSLogix si basano su un agente software che consente agli amministratori di desktop virtuali di ridurre in modo drastico il numero di Windows Gold Images, gestire facilmente le applicazioni dell’utente, ottimizzare i costi di licenza, assicurando comunque i requisiti di conformità e, infine, eliminare i maggiori problemi che si possono riscontrare nel VDI e RDSH. Gli amministratori hanno a disposizione più applicazioni e diversi ambienti di lavoro rispetto a prima. I tradizionali prodotti di applicazioni virtuali spesso aggiungono un sovraccarico indesiderato e non sono in grado di risolvere tutti i problemi. FSLogix permette alle aziende di passare facilmente da troppe Images, ad un'unica Image Base, senza avere altre applicazioni. Utilizzando l'immagine o la tecnologia "application masking", una singola immagine Windows può essere utilizzata da qualsiasi utente, presentando solo app, componenti aggiuntivi, caratteri, stampanti, cartelle ecc. precedentemente autorizzate dall’azienda e/o dalla politica definita dall'amministratore. Con l'aggiunta del modulo FSLogix Office 365 è possibile aumentare le performance di Outlook web, OneDrive e SkypeForBusiness, mentre con il modulo Profile Containers si avranno tempi di logon azzerati, anche con profili roaming di notevole dimensione.

 

 

            FSLcom.png

 

7 motivi per utilizzare le App FSLogix:

1.    Abilita Office 365 One Drive for Business, Skype for Business, Windows Search Index.

2.    Abilita la modalità cache di Outlook in XenApp / XenDesktop e RDI / RDSH VDI non persistente e in pool.

3.    Risolve i problemi del profilo utente ed elimina il reindirizzamento delle cartelle in VDI / XenApp.

4.    Garantisce la conformità delle licenze per tutti gli utenti e tutte le app sull’intera infrastruttura Windows.

5.    Abilita il re-indirizzamento Java e il Version Control Management.

6.    Semplifica il controllo della versione dell'applicazione e il rollback per gli aggiornamenti dell'applicazione.

7.    Riduce in modo drastico il numero di Windows gold images nel proprio ambiente.

 

Chi è FSLogix

FSLogix è il principale innovatore per la virtualizzazione desktop e permette di ridurre la quantità di hardware e gli sforzi di tempo e lavoro che l’IT riserva alla creazione di ambienti virtuali. Con installazioni che vanno da meno di 1.000 a oltre 50.000 utenti, le App di FSLogix migliorano l'esperienza utente e semplificano le operazioni IT, come nei famosi case study Cottage Health, Philips (PHG) e la polizia di Londra. FSLogix è partner Microsoft, partner Citrix Ready, vincitore del “Best of Synergy” e partner di VMware Technical Alliance. La società ha sede ad Atlanta, con uffici a Salt Lake City, Denver, Boston, Paesi Bassi e Londra, Inghilterra.

Per ulteriori informazioni:https://www.fslogix.com

 

Chi è Ready Informatica

Dal 1984 Ready Informatica distribuisce tecnologie destinate alla centralizzazione dell'IT. Oggi Ready è il Distributore ad Alto Valore Aggiunto con il più alto focus nelle tecnologie di Virtualizzazione, Cloud, Storage, Disaster Recovery e Sicurezza. L’attuale offerta comprende prodotti di alta tecnologia come Citrix, Dell-Wyse, RES/Ivanti, IGEL, Lakeside Software (SysTrack), CensorNet, ThinPrint, UniPrint, Atlantis/HiveIO, Quadric Software, Nomadesk, DataCore, OSNEXUS, Silver Peak, Carbonite Evault/Double-Take, Nexsan, SolarWinds MSP, Blancco, LibraESVA, ReeVo Cloud, Flexxible IT, Altaro ed ora FSLogix. Ready Informatica offre ai propri rivenditori un pacchetto commerciale completo che comprende consulenza pre e post vendita, formazione, marketing, logistica e supporto tecnico.

Per ulteriori informazioni: http://www.ready.it 

 

 

Ready Informatica Srl - Via Casati 1 Casatenovo (Lecco) Tel. 039 9212121 Fax 039 9210472 sito web

 

 

--
Questo messaggio è stato analizzato con Libra ESVA ed è risultato non infetto.
This message has been checked by Libra ESVA and is believed to be clean.
]]>