Sviluppare il piano di content marketing: la guida completa

10/mar/2017 14.27.14 Fontimedia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 30 giorni fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Il content marketing è una strategia di pianificazione, creazione, pubblicazione e condivisione di contenuti digitali costruiti in base alle esigenze del pubblico target, il cui obiettivo è attrarre nuovi prospect al sito.

Secondo il Content Marketing Institute, il 70% delle aziende B2B intervistate nella ricerca consultabile anche qui, sostiene di avere in programma la creazione di molti più contenuti rispetto allo scorso anno.

Perché il content marketing per B2B è importante 

Una strategia di content marketing può aiutare le aziende ad incrementare il traffico di utenti qualificati al sito aziendale e migliorare la lead generation, con un investimento contenuto e un ROI positivo facilmente calcolabile.

Creare, distribuire e condividere contenuti significa rispondere alle esigenze, alle domande e ai dubbi di prospect e clienti, allineando la propria strategia alle nuove abitudini d’acquisto. Se prima dell’avvento di internet, infatti, i buyer dipendevano completamente dai commerciali per informarsi sulle ultime novità di settore, oggi eseguono ricerche online in totale autonomia e possono scegliere di evitare la pubblicità indesiderata, bloccare le telefonate e le email. In questo contesto, dunque, la personalizzazione dei contenuti è un aspetto fondamentale: occorre offrire al pubblico target ciò che cerca, ciò di cui ha davvero bisogno.

Uno degli strumenti di content marketing più efficaci è certamente il blog, la sezione del sito aziendale attraverso cui veicolare i propri contenuti che svolgono anche una funzione di ottimizzazione SEO. I motori di ricerca come Google premiano i siti che vengono aggiornati più spesso e che dimostrano di essere effettivamente utili a chi li naviga, mostrandoli prima degli altri ai propri utenti. Le tecniche SEO come parole chiave, alt-text e meta-tag da sole, però, non bastano perché gli algoritmi di Google stanno andando sempre più nella direzione della user experience, quindi anche chi si occupa di content deve tenere conto di questa nuova preferenza dei motori di ricerca.

Continua a leggere…

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl