IBM: nuove funzionalità e soluzioni per la sicurezza

26/ott/2012 18:43:09 Omnicom PR Group Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Si arricchisce l’offerta per affrontare le sfide dei Big Data, del mobile e del cloud computing


Milano, 26 ottobre 2012 - Il cloud computing, il mobile e i Big Data stanno creando nuovi scenari in cui la sicurezza diventa un fattore decisivo: in questo contesto IBM sta introducendo una serie di nuovi software e di nuove funzionalità per aiutare le aziende nella protezione olistica di dati e identità.

Secondo l’indagine IBM Global Reputational Risk and IT Survey del 2012, i senior executive hanno dichiarato tra i principali motivi di preoccupazione  i rischi dell’IT, quali furto dei dati e utilizzo di tecnologie emergenti, tra cui cloud computing, mobile computing e social media.

Insieme ai servizi di sicurezza, le nuove funzionalità software di IBM proteggono persone, dati, applicazioni e infrastrutture con un approccio integrato e proattivo alle minacce. Si tratta di soluzioni per:

- Sicurezza in tempo reale per gli ambienti Big Data
- Migliore protezione dalle minacce e dagli accessi attraverso dispositivi mobile
- Sicurezza del cloud computing
- Sicurezza del mainframe

Sicurezza in tempo reale per gli ambienti dei Big Data

Con la crescita del volume, della varietà e della velocità delle informazioni, le organizzazioni guardano oltre le fonti di dati relazionali per trovare “insights”, che possano rendere il proprio business più agile nel rispondere alla dinamicità del mercato. Si pensi alle tecnologie d’avanguardia oggi disponibili, come ad esempio gli ambienti basati su Hadoop. Allo stesso tempo, le organizzazioni si trovano ad affrontare minacce sempre più complesse e a rispettare un crescente numero di normative in materia di conformità. Gli approcci tradizionali alla protezione dei dati non sono più adeguati a soddisfare questi contesti.

Con questi annunci, IBM è tra le prime aziende ad offrire soluzioni per la sicurezza dei dati per Hadoop e altri ambienti di Big Data. Specificamente, Guardium fornisce monitoraggio in tempo reale e reporting automatizzato sulla conformità per sistemi basati su Hadoop, quali InfoSphere BigInsights e Cloudera. Con i controlli federati tra le varie fonti di dati, le aziende saranno in grado di comprendere i modelli di accesso ai dati e alle applicazioni, di prevenire la perdita di dati e rinforzare i controlli sulle modifiche ai dati. Il reporting di ‘audit’ incorporato può essere utilizzato per generare rapporti -  rispetto alla compliance - programmati, distribuirli per la supervisione dei team e documentare i risultati delle attività correttive. Le organizzazioni possono inoltre automatizzare la rilevazione delle vulnerabilità e suggerire azioni correttive in ordine di priorità tra infrastrutture eterogenee. IBM offre inoltre il mascheramento dei dati, per rendere anonimi i dati sensibili durante gli spostamenti da e verso i sistemi Big Data.

In aggiunta alla sicurezza dei dati in contesti multiperimetrali, IBM introduce miglioramenti alla gestione della crittografia, che aiutano le organizzazioni ad automatizzare il recupero delle chiavi e a supportare l’ultima versione dello standard Key Management Interoperability Protocol (KMIP).

Le nuove soluzioni per la data security sono (1):
· IBM InfoSphere Guardium for Hadoop
· IBM InfoSphere Optim Data Privacy (nuove funzionalità)
· IBM Security Key Lifecycle Manager (nuove funzionalità)

Migliore protezione dalle minacce e dagli accessi attraverso dispositivi mobili
IBM rende disponibili funzionalità di controllo di tipo Risk Based Autentication per gli utenti mobili, di integrazione della gestione degli accessi nello sviluppo e rilascio delle applicazioni mobili e il potenziamento nelle funzionalità di controllo dei dispositivi mobili. IBM annuncia inoltre un Mobile Security Framework completo per aiutare le organizzazioni a proteggere i dati sul dispositivo, al gateway di accesso e sulle applicazioni.

Con queste nuove funzionalità, IBM offre ora un maggiore controllo degli accessi, rispetto al contesto in cui si trovano gli utenti mobili, una migliore protezione dalle minacce per il mobile e un controllo potenziato dei dispositivi. Con un portafoglio completo di soluzioni per la sicurezza e la gestione di dispositivi mobile – comprendente soluzioni per la sicurezza delle applicazioni mobili e per la security intelligence – IBM può proteggere dalle violazioni della sicurezza, sia intenzionali che involontarie, in qualunque momento, in qualunque luogo e da qualsiasi dispositivo.

Inoltre, vista la facilità di utilizzo dei dispositivi mobili, che li rende pervasivi e integrati nelle attività giornaliere dei consumatori, si stanno affacciando nuove minacce, basate su attività normalmente svolte attraverso il mobile, come acquisti online, gestione di conti bancari e attività su social network. L’ubiquità del mobile richiede che la messa in sicurezza degli smartphone vada oltre il dispositivo, la rete e le applicazioni assicurando a dipendenti, consumatori e perfino partner che le loro transazioni sono eseguite in un ambiente sicuro.(2)

Le nuove soluzioni per la sicurezza del mobile sono:
• IBM Security Access Manager for Cloud and Mobile
• IBM Endpoint Manager for Mobile Devices (nuove funzionalità)

Sicurezza del cloud computing
Se da un lato il cloud computing può aumentare la produttività grazie all’accesso alle informazioni in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo, dall’altro può introdurre ulteriori sfide per la sicurezza aziendale. Per sfruttare il potenziale del cloud computing, le organizzazioni cercano soluzioni di sicurezza integrate che le aiutino ad affrontare tali rischi.

IBM annuncia nuove funzionalità del proprio portafoglio di sicurezza, pensate specificamente per affrontare queste nuove sfide, fornendo una migliore visibilità, maggiori livelli di automazione e gestione delle patch per aiutare le aziende ad essere conformi alle normative, impedire accessi non autorizzati e difendersi dalle minacce più recenti grazie a una security intelligence avanzata.
Con la nuova soluzione SmartCloud™ for Patch Management di IBM, le patch vengono gestite automaticamente, indipendentemente dell’ubicazione, e i cicli di correzione si riducono da settimane a ore, riducendo così i rischi per la sicurezza. Inoltre IBM annuncia funzionalità estese anche nella sua Piattaforma di Security Intelligence QRadar, un’architettura unificata per la raccolta, l’archiviazione, l’analisi e l’interrogazione di log, minacce, vulnerabilità e dati relativi alla sicurezza da ubicazioni distribuite, in ambiente cloud.

Il nuovo prodotto IBM Security Privileged Identity Manager e’ stato disegnato per affrontare in modo proattivo i crescenti timori per le minacce “dall’interno” e aiutare a dimostrare la conformità in tutta l’organizzazione.  Inoltre il prodotto IBM Security Access Manager for Cloud and Mobile, che fornisce funzionalità avanzate di single sign-on federati alle applicazioni cloud, è ora disponibile in modo integrato con le più comuni applicazioni di SaaS. (3)

Le nuove soluzioni per la sicurezza del cloud sono:
· IBM SmartCloud for Patch Management
· IBM Security Access Manager for Cloud and Mobile
· IBM Security Privileged Identity Manager
· QRadar SIEM and QRadar Log Manager (nuove funzionalità)

IBM Security
Con oltre 40 anni di sviluppo e innovazione nella sicurezza, IBM possiede un vasto patrimonio di ricerca, prodotti, servizi e consulenza in questo campo. IBM X-Force è un team di fama mondiale che conduce ricerche e valuta le più recenti minacce e i più recenti trend in tema di sicurezza. Questo team analizza e mantiene uno dei più completi database delle vulnerabilità del mondo, e sviluppa contromisure tecnologiche per le offerte di sicurezza IBM, per aiutare a proteggere le organizzazioni prima che la minaccia si presenti. IBM ha 10 laboratori di ricerca focalizzati sull'innovazione nelle tecnologie per la sicurezza e nove Security Operations Center in tutto il mondo, per aiutare i clienti globali a mantenere un livello di sicurezza adeguato. IBM Managed Security Services fornisce la competenza, i tool e l’infrastruttura di cui i clienti hanno bisogno per proteggere il loro patrimonio di informazioni dagli attacchi, spesso a una frazione del costo delle risorse di sicurezza interne. L'Institute for Advanced Security è l'iniziativa globale di IBM che aiuta le organizzazioni a comprendere e a rispondere meglio alle minacce per la sicurezza della loro organizzazione. Per visitare la community dell'Istituto: www.instituteforadvancedsecurity.com.

Per maggiori informazioni su IBM Security Solutions, visitare il sito: www.ibm.com/security

Ufficio Stampa IBM:
Claudia Ruffini
cla@it.ibm.com
+39 02 59625792   +39 335 6325093

 

Ketchum Pleon per IBM:

Eros Bianchi, Nadia Lauria

eros.bianchi@ketchum.com, nadia.lauria@ketchum.com

+ 39 02 62411911

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl