Siracusa: pronto un piano d’azione da “Smarter City”

09/ott/2012 16:51:24 Omnicom PR Group Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Metodologie, raccomandazioni e aree d’azione per la Siracusa del futuro e le sue sfide: ecco quanto contiene il report finale del progetto ‘IBM Smarter Cities Challenge’ che viene presentato oggi in Comune. A seguire un dibattito tra esperti nazionali sul tema delle città intelligenti.

Siracusa, 9 Ottobre 2012 – Viene presentato oggi a palazzo comunale il report finale del progetto ‘IBM Smarter Cities Challenge’, programma internazionale da 50 milioni di dollari in tecnologia e servizi che sostiene percorsi di trasformazione e sviluppo in 100 città di tutto il mondo.

Con il sindaco di Siracusa, Roberto Visentin, e il Direttore Marketing, Communications & Citizenship di IBM Italia, Maria Cristina Farioli, a intervenire sono Ivanhoe Lo Bello, presidente della Camera di Commercio di Siracusa, Aldo Garozzo, presidente di Unindustria Siracusa e Francesco Giacobone, coordinatore Azioni Integrate Innovative del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

“Presentiamo oggi – dichiara il sindaco Visentin – i risultati di un lavoro prezioso realizzato dai professionisti della Ibm con la collaborazione dei nostri funzionari, il frutto di una confronto con i portatori di interesse della città. Abbiamo intrapreso una strada strategica per Siracusa e che comincia ad estrinsecare i suoi effetti nel Tavolo per il Futuro già inaugurato. Le nuove tecnologie per il miglioramento dei servizi sono l’obiettivo da raggiungere ma occorre adesso il contributo di tutti per riempire di contenuti questa ineludibile prospettiva”.

Selezionata da IBM nel 2011, Siracusa è stata raggiunta tre mesi fa da un team di esperti internazionali che, per tre settimane, hanno affiancato l’Amministrazione comunale con l’obiettivo di studiare il locale contesto socio-economico e di comprenderne le esigenze. Nel complesso, cinquanta sono gli stakeholder coinvolti per la messa a punto del piano di azione che prende in esame specifiche aree di intervento.

“Ritengo che la città di Siracusa abbia in sè enormi potenzialità, tipiche di una città storica e turistica: il vero cambiamento di passo dovrà partire da una forte integrazione territoriale e dal coordinamento delle diverse forze presenti in campo. Le iniziative suggerite dal programma IBM Smarter Cities Challenge toccano diverse aree della città, sarà però Siracusa a decidere il proprio percorso ed i tempi. L'obiettivo finale è il rilancio di competitività in uno scenario ormai divenuto globale” dichiara Maria Cristina Farioli, Director of Marketing, Communications & Citizenship, IBM Italia. 

La metodologia di lavoro si è basata su una serie di interviste e workshop i quali hanno consentito la raccolta di dati e di informazioni chiave sulle attività economiche, sociali, commerciali, educative e culturali della Città. Così è stato possibile analizzare i documenti relativi alla pianificazione e alla programmazione messi a punto dall’Amministrazione. Il materiale è stato quindi rielaborato dal team IBM per individuare le priorità di intervento, sintetizzandole nelle sei raccomandazioni illustrate dal report conclusivo.

Ciò che emerge, nel complesso, è il potenziale di miglioramento che non può essere ignorato. Tra gli aspetti positivi troviamo la innegabile eredità storica, un’attenta gestione ambientale, un gruppo qualificato di esperti, un forte coinvolgimento da parte dei rappresentanti locali del commercio e dell’industria e, non ultima per importanza, una produzione agricola eccellente.

 

Nell’ambito degli aspetti da migliorare troviamo invece il coordinamento e la collaborazione tra gli attori coinvolti e la cittadinanza, una capacità di analisi che deve essere maggiormente focalizzata sul ritorno degli investimenti, un piano di sviluppo più armonico, una partecipazione più attiva e responsabile da parte della popolazione e una necessaria trasformazione del tessuto industriale.

 

Sei, in totale, le raccomandazioni identificate: si va dalla necessità di accrescere il livello di collaborazione, favorendo il contributo da parte di tutti, alla proposta di creare un centro di eccellenza con l’obiettivo di “governare la città attraverso i dati”. Le altre quattro costituiscono vere e proprie aree di intervento: monitorare l’ambiente per proteggere il patrimonio e gli investimenti, migliorare l’offerta turistica per poter conoscere sempre meglio le esigenze dei singoli clienti, incrementare la qualità della vita e, infine, collaborare per una trasformazione industriale.

Tali raccomandazioni sono legate a 13 progetti specifici, tre dei quali considerati di prioritaria importanza. Il primo riguarda la creazione di un “Tavolo del Futuro”, già avviato a settembre, per agevolare il coinvolgimento dell’Amministrazione e degli gli stakeholder con l’obiettivo di favorire una collaborazione più efficace.

Il secondo progetto, strettamente legato alla seconda raccomandazione, prevede la nascita di un centro di eccellenza in grado di favorire una gestione ‘intelligente’ della città che fa leva sui dati e su informazioni trasparenti e affidabili.

Il terzo invece prevede la realizzazione di una piattaforma di supporto al settore turistico da cui dipenderà una valorizzazione dell’immagine di Siracusa, un miglioramento dell’offerta e, quindi, una più efficace capacità di attrazione non solo più concentrata in determinati periodi dell’anno.

Ovviamente in uno scenario evolutivo di questo tipo è la tecnologia a giocare il ruolo di agente di cambiamento, legando tra loro i tredici progetti individuati.

Ecco perché, potendo contare su un ventaglio di strumenti innovativi che l’IT mette a disposizione, e prendendo a esempio le esperienze già realizzate in contesti simili, Siracusa ha ora la possibilità di attivare un percorso virtuoso verso forme di interconnessione e di “intelligenza” condivisa.

 

Ufficio Stampa IBM

Morgana Stell – morgana.stell@it.ibm.com 02 596 20963; 335 7693528

Ufficio Stampa comune di Siracusa

Francesco Di Parenti – fdiparenti@tin.it 0931 464652; 340 1857895

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl