IBM presenta il nuovo zEnterprise EC12, un sistema con insuperabili livelli di sicurezza per il cloud computing e per la gestione dei dati aziendali

29/ago/2012 14:50:25 Omnicom PR Group Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Ancora innovazioni tecnologiche a conferma di una leadership inossidabile

- Nuove funzionalità d’avanguardia per la sicurezza e la business analytics potenziano enormemente le prestazioni del cloud computing.
- Offre il 25% di prestazioni in più per core, oltre 100 core configurabili e il 50% di capacità totale in più rispetto al suo predecessore.
- È il risultato di un investimendo di  oltre 1 miliardo di dollari in Ricerca e Sviluppo e del contributo prezioso di alcuni clienti

Milano,  29 agosto 2012 - IBM presenta oggi il nuovo mainframe zEnterprise® EC12, la versione più potente e tecnologicamente avanzata di un sistema che da 48 anni rappresenta il fulcro delle infrastrutture tecnologiche delle grandi imprese. Il nuovo sistema di classe enterprise utilizza tecnologie innovative, che dimostrano il costante impegno di IBM per aiutare le imprese a far fronte alla crescente esigenza di proteggere e gestire al meglio le informazioni.  

I mainframe gestiscono parti significative dell’ambiente dati della maggior parte delle grandi imprese, che sempre di più sono alla ricerca di soluzioni per proteggere e acquisire informazioni. Il nuovo zEC12 è leader nel settore per la  sicurezza e fornisce un solido supporto per l’analisi dei dati operativi,  che aiuta le imprese a vagliare con efficienza grandi volumi di dati grezzi e a trasformarli in informazioni per acquisire conoscenza.

Il sistema di classe enterprise IBM zEC12 è il risultato di un investimento di oltre 1 miliardo di dollari in Ricerca e Sviluppo ed è il frutto di un lavoro congiunto tra il centro di Poughkeepsie (New York) e altri 17 laboratori IBM in tutto il mondo con il contributo prezioso di alcuni clienti.

Il nuovo mainframe IBM è uno dei sistemi di classe enteprise più sicuri in assoluto (1), con funzionalità di sicurezza incorporate, progettate per soddisfare i requisiti di sicurezza e conformità di diversi settori. Grazie alla operational analytics e al monitoraggio e all’analisi del carico di lavoro in tempo quasi reale, le imprese  possono utilizzare il nuovo zEC12 per svariate esigenze, inclusi i cloud ibridi, che possono sfruttare il 25% di prestazioni per core in più del sistema, con il chip più veloce del mondo a 5,5 GHz, e la capacità totale del sistema del 50% superiore rispetto alla generazione precedente (2).
 
Il massimo della sicurezza per le informazioni critiche

IBM System z è una piattaforma d’avanguardia per la gestione dei dati in sicurezza:  è l'unico sistema commerciale ad ottenere la classificazione di sicurezza “Evaluation Assurance” Level 5+ di Common Criteria, consentendo alle imprese di gestire in tutta tranquillità molte applicazioni diverse, contenenti dati riservati, su un unico mainframe. Il nuovo zEC12 ha infatti funzionalità di sicurezza e privacy innovative per proteggere i dati archiviati  o  mentre vengono utilizzati, fattore  critico nell’era dell’internet banking e dei dispositivi mobili.

zEC12 utilizza un co-processore crittografico d’avanguardia, a prova di manomissione, chiamato Crypto Express4S, che garantisce la privacy delle transazioni e dei dati sensibili. Crypto Express4S impiega nuovo hardware e software, sviluppato dalla Ricerca IBM, per soddisfare i requisiti di sicurezza di diversi settori e Paesi. Ad esempio, può essere configurato per fornire supporto per le firme digitali di alta qualità, utilizzate con applicazioni per passaporti “intelligenti”, carte d’identità nazionali e procedimenti giudiziari online, sostituendo le firme manoscritte, secondo le direttive dell’UE e del settore pubblico.

SC Data Center Inc. fornisce servizi a Colony Brands Inc., una delle società di vendite per catalogo più grandi e di maggiore successo a livello mondiale,  utilizza la tecnologia di crittografia su zEnterprise per proteggere le applicazioni di call center in fase di assistenza ai clienti e acquisizione degli ordini. Protegge anche la sua piattaforma di e-commerce che si affida a System z per tutte le transazioni di vendita e di accredito e per spostare in tutta sicurezza i dati sensibili verso altre piattaforme per l’elaborazione.

La operational analytics a vantaggio del business

zEC12 offre prestazioni avanzate per la business analytics, aumentando del 30% le performance dei carichi di lavoro analitici rispetto al suo predecessore (3). Inoltre, il supporto per IBM DB2 Analytics Accelerator, che incorpora l'appliance di data warehouse Netezza in zEC12, è una esclusiva soluzione  di business analytics, basata su appliance, che consente l'esecuzione, in modo estremamente veloce, di complesse analisi aziendali in ambiente zEnterprise.
Questa soluzione permette di avere rapidamente un solido ambiente di Business Intelligence, realizzando un'infrastruttura perfettamente integrata per gli utenti e rendendo disponibili funzionalità di business analytics sulla stessa piattaforma delle applicazioni operative.
Il nuovo mainframe offre inoltre funzionalità di analisi dei sistemi IT basate su una specifica tecnologia sviluppata dai ricercatori IBM. Analizza i messaggi interni del sistema per fornire una vista in tempo quasi reale del suo stato di salute, inclusi i potenziali problemi. Denominata IBM zAware, la tecnologia apprende attraverso l’analisi dei messaggi le caratteristiche dei sistemi e li classifica secondo  i modelli predefiniti: in tal modo individua rapidamente eventuali deviazioni, utilizzando una serie di sintomi che identificano comportamenti insoliti del sistema e minimizza l’impatto di queste situazioni  anomale. IBM STG Lab Services offrirà servizi per supportare la pianificazione, la configurazione e l’installazione  di IBM zAware.
   
Funzionalità di cloud computing su grande scala

Le funzionalità avanzate di virtualizzazione del mainframe lo rendono particolarmente adatto a supportare gli ambienti di cloud privato. I clienti possono consolidare migliaia di sistemi distribuiti Linux su zEC12, riducendo le spese di gestione dell’IT associate al consumo energetico, al fabbisogno di spazio e alle licenze software.

zEC12 offre un Total Cost of Acquisition contenuto per il consolidamento su Linux dei carichi di lavoro di database concorrenti.  Il sistema può far risparmiare fino al 75 per cento dei costi energetici, rispetto alle alternative x86 (4). Un zEC12 può contenere la capacità di un intero data center multi-piattaforma in un unico sistema.

Grazie alle caratteristiche d’avanguardia di sicurezza e conformità di diversi settori, il nuovo mainframe consente ai clienti anche di gestire le applicazioni IT tradizionali e di cloud privato su dispositivi comuni ad entrambe le tipologie di utenti.

Altre innovazioni  

zEC12 è il primo mainframe IBM a includere al suo interno, con la funzione Flash Express,  una tecnologia di memoria a stato solido: grazie a questa nuova soluzione il nuovo elaboratore migliora le prestazioni di applicazioni che utilizzano grandi basi dati o o di carichi di lavoro in cui livelli di servizio ottimali sono vitali, come le applicazioni rivolte al cliente o quelle per l’assistenza utilizzate da banche, imprese del settore pubblico e rivenditori. È progettata infatti per fornire una migliore disponibilità durante i picchi di attività del sistema quando le transazioni si intensificano.

Si può anche scegliere di sistemare lo zEC12 senza un pavimento sopraelevato nel data center, una novità per i mainframe IBM di alta fascia. Con il nuovo supporto aereo per l’alimentazione e il cablaggio si hanno più opportunità per installarlo. Questa caratteristica rende il sistema più interessante anche per le imprese che operano nei mercati in crescita, dove il business del  System z è aumentato dell’11% nel secondo trimestre del 2012, in base agli utili di IBM (link a http://www.ibm.com/investor/2q12/index.phtml).

zEC12 è il primo server IBM “general purpose” che utilizza la tecnologia di memoria transazionale, all’inizio utilizzata commercialmente per il sistema “Sequoia” basato su IBM Blue Gene/Q, del Lawrence Livermore National Lab, il supercomputer più veloce del mondo (5). In zEC12, IBM ha adattato questa tecnologia per consentire al software di supportare meglio operazioni concomitanti che utilizzano una serie di dati condivisi, come nel caso delle istituzioni finanziarie che elaborano transazioni rispetto alla stessa serie di conti.

zEC12 e l’hybrid computing

Nel 2010, IBM ha introdotto il sistema ibrido con l’IBM zEnterprise System e l’IBM zEnterprise BladeCenter Extension (zBX) per consentire alle imprese di gestire e integrare i carichi di lavoro tra server mainframe, POWER7 e System x. Utilizzando zEnterprise Unified Resource Management, queste risorse eterogenee possono essere gestite come un unico sistema virtualizzato.

Oggi IBM presenta zBX Model 003 per ampliare la possibilità di gestire carichi di lavoro integrati e dinamici. Con il controllo operativo semplificato e una rete integrata, ad alte prestazioni, privata e sicura, zBX Model 003 è progettato per lavorare con zEC12. Come il suo predecessore, l’ultimo zBX comprende processori specializzati per determinati carichi di lavoro, come IBM WebSphere DataPower Integration Appliance XI50 per zEnterprise, IBM DB2 Analytics Accelerator e server IBM BladeCenter selezionati.
 
Ad oggi, IBM ha consegnato ai clienti oltre 150 unità zBX con 1.100 server blade, consentendo loro di sfruttare i vantaggi di gestione e di semplificazione dell’hybrid computing sulla piattaforma. Il consolidamento di sistemi disparati su zEC12 può ridurre il Total Cost of Ownership dei clienti fino al 55%, rispetto a un data center distribuito attuale (6).

Soluzioni di settore System z

IBM oggi annuncia anche l’arricchimento del suo portafoglio di soluzioni System z dedicate a particolari settori, che riuniscono software di IBM o partner ISV e servizi o risorse di IBM Global Business Services. Queste comprendono IBM Intelligent Operations Center for Smarter Cities, IBM Health Plan Integration Hub, due IBM Smarter Analytics: Anti-Fraud, Waste and Abuse Solutions – una per il settore sanitario, una per quello assicurativo - e IBM Genelco Insurance Administration Solution™.
 
Servizi e finanziamento per zEC12

Uno dei vantaggi distintivi di IBM System z sta nelle sue potenti funzionalità di business continuity, sempre più richieste per realizzare ambienti di cloud computing resilienti. Per aiutare i clienti a costruire cloud privati più rapidamente, IBM ha annunciato nuovi servizi basati su Linux. I nuovi servizi forniscono processi, tool, competenze e best practices IBM che consentono la realizzazione rapida e accurata di ambienti  di questo tipo. Per aiutare i clienti mainframe attuali che desiderano effettuare l’upgrade a zEC12, IBM offre nuovi servizi di setup e migrazione per ottenere più valore economico a lungo termine dai loro investimenti nei sistemi.  

IBM Global Financing può sostenere i clienti nell’evoluzione e nella crescita dei loro investimenti zEnterprise, offrendo soluzioni finanziarie che consentono di ridurre il Total Cost of Ownership,  gestendo in maniera ottimale l’impegno finanziario.

In particolare,  
1.        per i clienti che già possiedono o hanno in leasing una soluzione System z, sono disponibili soluzioni per finanziare l’upgrade e incrementi di capacità.  
2.        per i clienti che pensano di passare a una soluzione System z, IBM Global Financing offre soluzioni finanziarie personalizzate per la migrazione e l’acquisizione della nuova soluzione.  IBM Global Financing può inoltre offrire una soluzione finanziaria completa per i costi di hardware, software e servizi (IBM e non) con singoli pagamenti periodici pianificabili.  Inoltre, IGF/ Global Asset Recovery Services può valutare il riacquisto di server non IBM installati presso il cliente.

I clienti in possesso dei requisiti di credito che scelgono la locazione e installano la soluzione zEC12 entro il 31 dicembre 2012 possono utilizzare immediatamente lo zEC12, rimandando il primo pagamento a 6 mesi.


Note
 
1.) Sulla base della classificazione di sicurezza Evaluation Assurance Level 5+ di Common Criteria. IBM z/OS® comprendente RACF® and System z® PR/SM™ sono stati valutati secondo i Common Criteria (uno standard ISO/IEC 15048). A z/OS V1.12 è stata assegnata la classificazione EAL4+ Common Criteria. A PR/SM è stata assegnata la classificazione EAL5+ Common Criteria e anche z/OS V1.12 RACF ha conseguito una valutazione EAL5+ Common Criteria, soddisfacendo alcuni dei più severi standard del settore. Per maggiori dettagli sui test del profilo di protezione, vedere il sito www.atsec.com. I target di sicurezza sono pubblicati inoltre sul sito www.bsi.bund.de (DE).
2.) Rispetto al sistema della generazione precedente, IBM zEnterprise 196.
3.) Rispetto al sistema della generazione precedente, IBM zEnterprise 196.
4.) Sulla base del confronto tra zEnterprise e l’alternativa x86 virtualizzata. Per maggiori dettagli, vedere il sito http://www-03.ibm.com/systems/z/advantages/energy/.
5.) Secondo la classifica TOP500, www.top500.org.
6.) Sulla base di un’analisi IBM del data center di una grande società di servizi finanziari. Le configurazioni di implementazioni si  basano su studi IBM e possono variare sulla base delle caratteristiche del carico di lavoro. Il calcolo dei prezzi si basa sui listini prezzi statunitensi disponibili pubblicamente. I prezzi possono variare a seconda del paese. I risultati dei singoli clienti possono variare.


IBM Italia
Alessandra Apicella
Tel 02.5962.5460
ale_apicella@it.ibm.com 

Ketchum Pleon
Sara Magri
Tel 02.62411992
sara.magri@pleon.com

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl