Il credito d’imposta sulle attività di formazione tecnologica

13/mar/2018 12:24:12 YOPAdvisors Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 30 giorni fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Tra le varie misure previste dalla Finanziaria 2018, troviamo anche un credito d’imposta al 40% per le aziende che investiranno nella formazione tecnologica dei propri dipendenti, adeguandosi al Piano Nazionale Impresa 4.0.

 

 

 

 

A decorrere dal 2018 alle imprese che effettuano attività di formazione spetta un credito d’imposta al 40% delle spese relative alla formazione tecnologica dei propri dipendenti, come previsto dal Piano Nazionale Impresa 4.0.

Il credito ammonta al 40% delle spese relative al costo aziendale del personale dipendente per le ore di formazione svolta.

La formazione deve avere come oggetto l’acquisizione o il consolidamento delle conoscenze tecnologiche previste dal Piano Nazionale Impresa 4.0, in estrema sintesi intendendo le attività necessarie per aggiornare il personale per l’efficiente utilizzo delle nuove tecnologie Industria 4.0.

In fattispecie la norma fa rientrare l’agevolazione nei seguenti ambiti: big data e analisi dei daticloud e fog computingcyber securitysistemi cyber – fisici, prototipazione rapida, sistemi di visualizzazione e realtà aumentata, robotica avanzata e collaborativa, interfaccia uomo macchina, manifattura additiva, internet delle cose (il cosiddetto Internet of Things, IoT) e delle macchine e integrazione digitale dei processi aziendali negli ambiti riportati nell’allegato A alla Finanziaria 2018:

  1. vendita e marketing;
  2. informatica;
  3. tecniche e tecnologie di produzione.

 

È esclusa dal beneficio del credito d’imposta la formazione ordinaria / periodica organizzata dall’impresa per conformarsi:

  • alla normativa vigente in materia di salute e sicurezza sul luogo di lavoro / protezione dell’ambiente;
  • ad ogni altra normativa obbligatoria in materia di formazione.

Il credito d’imposta in esame è riconosciuto fino ad un massimo annuo di € 300.000 per ciascun beneficiario per le citate attività di formazione tecnologica pattuite con contratti collettivi aziendali / territoriali.

Il nuovo credito d’imposta:

  • va indicato nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta di sostenimento delle spese;
  • non concorre alla formazione del reddito / base imponibile IRAP;
  • non rileva ai fini del rapporto di deducibilità degli interessi passivi e dei componenti negativi ex artt. 61 e 109, comma 5, TUIR;
  • è utilizzabile esclusivamente in compensazione con il mod. F24, anche per importi superiori a € 250.000, non rilevando il limite di cui all’art. 1, comma 53, Legge n. 244/2007, nonché per importi superiori a € 700.000 per anno non rilevando il limite di cui all’art. 34, Legge n. 388/2000;
  • è concesso nel rispetto dei limiti e delle condizioni di cui al Regolamento UE n. 651/2014 concernente la compatibilità degli aiuti di Stato, con il mercato interno.

I costi relativi alle spese agevolabili devono essere certificati dal soggetto incaricato della revisione legale / collegio sindacale / professionista iscritto nel Registro dei revisori legali (la certificazione deve essere allegata al bilancio).

Per le imprese non soggette a revisione legale dei conti la certificazione va redatta da un revisore legale / società di revisione esterni all’azienda.

Le spese per la certificazione sostenute da tali ultime imprese sono ammissibili entro il limite massimo di € 5.000. Le imprese con bilancio sottoposto a revisione sono esenti dai predetti obblighi.

La formazione e il credito d’imposta sono temi già cari a YOPAdvisors, che crede fermamente in una politica aziendale di implementazione di misure di agevolazione disponibili. Se poi tali agevolazioni sono a favore della formazione e dello sviluppo, la soddisfazione nell’offrire alle imprese un servizio che coniughi risparmio e progresso è anche maggiore.

Se la tua azienda sta affrontando un piano di rinnovamento e formazione tecnologica / digitale, se hai dubbi su come e se impostare un percorso di richiesta del credito d’imposta, contatta YOPAdvisors a: info@yopadvisors.com , e ti aiuteremo a visualizzare le possibilità e a ottenere risultati.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl