Come funziona una carta di credito?

12/ago/2016 10:02:42 valentino Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Esistono diversi tipi di carte di credito: carta a fido e carta revolving.

La carta di credito a saldo è un fido che il cliente concorda con la banca (per esempio fino a 2000 euro). Il cliente può prelevare da sportelli bancomat oppure utilizzare la carta per pagare negli esercizi convenzionati fino al limite massimo concordato. Il mese successivo, al giorno stabilito dal contratto, dal conto del cliente viene prelevata la cifra spesa.

La carta revolving o rateale è invece caratterizzata dalla rateizzazione dei soldi da rimborsare alla banca, con l'aggiunta degli interessi. La rata è concordata con la banca, così come anche gli interessi. E' quindi paragonabile a un finanziamento, anziché a un fido.

Quando si effettua un pagamento con carta di credito, l'esercente striscia la carta nell'apposito lettore (POS, point of sale). Attraverso questo passaggio, viene richiesta una autorizzazione alla società che ha emesso la carta e vengono inoltre scambiati i dati necessari al pagamento. Il costo del la merce o del servizio vengono così addebitati sul conto del possessore della carta di credito. Per questo spesso è preferibile avere carte di credito senza limiti di spesa come la Diners Club.

Se non potete avere una carta di credito revolving emessa dalla vostra banca, in quanto non potete offrire solide certezze, la carta di credito prepagata ricaricabile è lo strumento che fa al caso vostro.

E’ lo strumento perfetto per ricevere denaro in Italia e all’estero (ad esempio è particolarmente indicata per gli studenti che hanno spesso necessità di ricevere denaro dai propri genitori o da altri parenti). Le carte di credito prepagate ricaricabili sono un’ottima soluzione anche per gli acquisti online e per lo shopping nei negozi.

L’Italia, offre una vasta scelta di carte di credito prepagate ricaricabili.

La prima nata, e ancor la più richiesta ed emessa ad oggi, è senza ombra di dubbio la Postepay del Gruppo Poste Italiane.

Questa carta prepagata non ha canoni mensili o annuali ma solo costi di ricarica e prelievo.

La carta, grazie al circuito Visa, viene accettata ovunque, in Italia e nel resto del mondo.

Esistono Genius Card e Superflash che offrono un servizio più completo: avrete a disposizione anche la ricezione di bonifici.

Al contrario dalla Carta Postepay, queste ultime due carte possiedono un codice Iban, che permette di accreditare ed emettere bonifici.

Il costo è assolutamente allettante: 10 euro per Superflash e 12 per Genius Card (annuali), il canone di Genius Card può diventare gratuito con l’accredito di cinquecento euro al mese su carta.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl