Romagna e Montefeltro, Fondazione Unicampus San Pellegrino premia gli studenti che traducono meglio

24/mag/2019 10:37:33 Skema Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 3 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Trasformare in italiano un testo giornalistico scritto in inglese, francese, spagnolo, tedesco o in russo. Sabato a Misano, (Liceo San Pellegrino) consegna dei riconoscimenti ai migliori cinque “traduttori” dei 250 iscritti alla VIII edizione del “Premio per la Traduzione San Pellegrino”. Ad ognuno dei vincitori un premio di 500 euro, messo a disposizione da Fondazione Unicampus San Pellegrino


Misano Adriatico, 24 maggio 2019 – Arriva domani (sabato 25 maggio – ore 15.30) nell’aula magna della “Fondazione Unicampus San Pellegrino” di Misano, l’ultimo appuntamento dell’ottava edizione del “Premio per la Traduzione San Pellegrino”.  Concorso a cui partecipano ogni anno gli studenti dell’ultimo biennio di scuola secondaria, delle province Rimini, Forlì-Cesena, Ravenna, Pesaro-Urbino e della Repubblica di San Marino. La prova 2019, sottoposta lo scorso aprile ai 250 partecipanti, 120 iscritti per l’inglese e 130 complessivi tra francese, spagnolo, tedesco e russo, consisteva nel tradurre in italiano un testo giornalistico-culturale, presentato ai giovani studenti in ognuno di questi differenti linguaggi.


A presentare i testi migliori sono stati per la categoria in inglese, Cecilia Balestri, del Liceo Classico "V.Monti", per la lingua d’oltralpe Elena De Luca (Liceo Classico “T. Mamiani”). Per il russo, primo posto di Cecilia Fangarezzi, (Liceo Linguistico “Valigimigli”) e per l’idioma di Cervantes, Edoardo Gaggi, del Liceo Linguistico "Ilaria Alpi". Mentre per il tedesco, in vetta alla classifica troviamo un’altra ragazza, Cecilia Bombardi, studentessa del Liceo Classico "Morgagni".


Per la qualità del lavoro svolto la “Fondazione Unicampus San Pellegrino” ha assegnato a ognuno di loro un premio di 500 euro. I secondi e terzi classificati, di ognuno dei 5 linguaggi in concorso, riceveranno un dizionario donato dalle case editrici sponsor tecniche dell’evento: “Zanichelli”, “Oxford University Press” e “Hoepli”.  A consegnare insieme ai docenti Fusp i riconoscimenti 2019, il sindaco di Misano Adriatico, Stefano Giannini.


La cerimonia di domani segue l’avvenuta consegna, sempre dello scorso aprile, delle pergamene di laurea (anno di studio2017/2018) per 54 studenti dei corsi triennali di mediazione linguistica internazionale, iscritti alla Scuola Superiore per Mediatori Linguistici FuspIl numero complessivo degli studenti iscritti al corso triennale di Misano Adriatico è di 200 tra ragazze e ragazzi. A cui si aggiungono i 150 della sede di Vicenza, i 50 di quella di Belluno e i 15 dell’istituto di Ceglie Messapica (BR). 


Le lingue di specializzazione dei corsi sono nove: inglese, tedesco, francese, spagnolo, russo, cinese, arabo, giapponese, portoghese-brasiliano. La laurea apre opportunità di veloce inserimento lavorativo in settori e mansioni quali: responsabile delle relazioni con l’estero o dei rapporti import/export, collaboratore nelle filiali all’estero di imprese italiane e di filiali straniere in Italia, collaboratore presso organismi ed enti internazionali, responsabile di strutture e progetti nazionali e internazionali. Senza dimenticare le figure di cooperante nelle organizzazioni umanitarie e impiegato in ambasciate o uffici consolari.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl