Eso oppure essoterismo? eso-exoteria, scritti e disegni allegorici

Allegati

06/mar/2017 22.22.37 Terry Contatta l'autore

Eso oppure Essoterismo?

è possibile vedere, intravedere da “fuori” quelle cose che normalmente sono “all’interno”?

secondo Baltasar, sì.

…anche se “…è un ballo tondo quello che ci si accinge a eseguire attorno a sé stessi… un ballo derviscio, un ballo circolare, silenzioso, ...che disorienta, sbilancia e ci pone, nel continuare a vedere la propria immagine di sé, davanti all’impossibilità di piena conoscenza della Verità … “

E’ la verità che si svela per quella che è? cioè per un qualcosa di impossibile da afferrare se non per brevi e continui “divenire” all’interno di un presente perpetuo. Un presente perpetuo che possiede, contemporaneamente, nel momento in cui lo si vive, una componente di passato definito e una di futuro indefinito.   

Un luogo quindi, quella della Verità per la mente umana che vive, instabile.

per esoterico si intende un insegnamento intimo, segreto: il prefisso greco “eso” indica appunto “dentro”. A esoterico si oppone il termine essoterico, che riguarda invece la dottrina destinata al pubblico. Ma cosa è dentro e cosa è fuori, se l’uomo in sé è già composto di entrambe le “dimensioni”?

“…una condizione unica quella dell’uomo, in quanto dotato di ragione e sentimento, di paura e coraggio, simultaneamente. Differenti forze che, se ben unite, indicano una “porta” verso la quale l’uomo non guardava … una porta, un passaggio, una trasformazione autonoma possibile…” 

In questi giorni Baltasar ha pubblicato l’ultimo suo testo intitolato:

 “Eso-Exoteria, scritti e disegni allegorici

 

altri suoi testi:

-      quarto vuoto, l’eredità della sabbia

-      breve favola dell’uovo di Ruha

-      sale mercurio zolfo, una favola alchemica

-     short tale about Ruha’s egg

 




blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl