Daliform Group e la gestione delle acque

22/mar/2021 16:32:43 Daliform Group s.r.l. Contatta l'autore

Oggi, 22 marzo, si celebra la Giornata Mondiale dell’Acqua. Una ricorrenza nata per sensibilizzare le persone su questa vitale risorsa per il pianeta, non solo nei massimi sistemi strategici ma anche per approfondire quello che ciascuno di noi, nel nostro piccolo domestico, può fare per essere protagonista attivo nella lotta contro gli sprechi.

Lo spreco di acqua potabile è notevole e preoccupante. Basti pensare che in base alle stime il 50% dell'acqua utilizzata dalle utenze private potrebbe essere sostituita dall'acqua piovana.
È sufficiente raccoglierla in una vasca, preferibilmente sotterranea in modo che non evapori, da collegare a una pompa per irrigare il giardino, lavare l'automobile, per le pulizie di casa o il risciacquo del wc. Anche negli insediamenti produttivi l'acqua piovana può essere utilizzata in luogo di quella potabile per i processi di raffreddamento o per l'antincendio. Ma se i vantaggi domestici sono notevoli, ancor più evidenti sono quelli sociali.

Il sistema di vasche sotterranee con il Sistema Atlantis permette di contenere oltre 2.000 litri di acqua piovana per metro quadro. Può essere utilizzato sotto un terreno destinato a qualsiasi uso: parco, strada, industria, condominio, ecc.
La conformazione del Sistema di Daliform Group permette di realizzare dei vuoti riducendo notevolmente i costi dei materiali impiegati. In questo modo realizzare vasche di notevoli dimensioni, che risultano essere per gli enti locali un investimento sociale, risulta economicamente conveniente se vengono opportunamente considerati i minori costi sociali (danni per allagamenti, sovradimensionamento della rete, ecc.) durante la vita del sistema.
Un privato ha dunque come vantaggio il minor costo della bolletta dell'acqua potabile (prevedibilmente sempre più cara, visti i mutamenti climatici, la sovrappopolazione e la privatizzazione della rete idrica).
Un ente pubblico ha invece notevoli vantaggi nel diffondere le vasche atte alla dispersione dell'acqua piovana: in primo luogo le falde si arricchiscono anziché prosciugarsi. Non si necessita un sovradimensionamento della rete fognaria proporzionale all'espansione della città e infine, un’opportuna analisi costi/benefici riferita a un’area - comune, provincia, bacino fluviale - può permettere di attuare un piano di ri-assetto idrogeologico, diminuendo così le alluvioni.

www.daliform.com

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl