Piattaforme elevatrici, a Modena un’alternativa pratica agli ascensori

01/ott/2018 17:52:38 Zenzero Comunicazione Contatta l'autore

In presenza di barriere architettoniche che ostacolano, o impediscono del tutto, lo spostamento delle persone costrette su una sedia a rotelle, è possibile adottare caso per caso strategie diverse per raggiungere il traguardo del loro abbattimento.

Una piattaforma elevatrice esternaAd esempio una serie di gradini può essere superata mediante l’installazione di una rampa inclinata; è frequente osservare questo tipo di installazioni all’esterno degli edifici, ma anche al loro interno qualora ci fossero dislivelli non particolarmente elevati tra i diversi piani.

L’esistenza di dislivelli più consistenti, dell’ordine di grandezza di alcuni metri, esige invece un approccio diverso. Una soluzione estremamente pratica è rappresentata dagli ascensori, dimensionati appositamente per il trasporto delle carrozzine: tali impianti coniugano aspetti positivi quali la semplicità di uso e la sicurezza.

Nei casi intermedi infine, quando le rampe non sono sufficienti per superare la barriera architettonica ma al tempo stesso gli ascensori sarebbero sovradimensionati rispetto al dislivello, allora è possibile scegliere una soluzione alternativa molto efficace: le piattaforme elevatrici.

Questi impianti per il trasporto verticale sono caratterizzati da una grande versatilità, che ne rende pratica e conveniente l’installazione in qualsiasi contesto architettonico, sia internamente che esternamente agli edifici.

La realizzazione di piattaforme elevatrici, a Modena così come in qualsiasi altra città italiana, è appannaggio di aziende specializzate in ambito ascensoristico: le attività di progettazione e di messa in opera richiedono infatti un’expertise che solo i migliori professionisti possono vantare.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl