Sinthesi® 2.0: anche un serramento all’avanguardia può essere innovato

31/ago/2016 14:35:32 L'Ippogrifo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

C'è un modo di dire in tedesco “Perfekt ist nicht genug”, la cui traduzione è “Perfetto non è abbastanza”, che in passato è stato usato come claim da Mercedes e oggi sintetizza efficacemente le motivazioni che hanno spinto Pavanello Serramenti a modificare un prodotto paradigmatico come Sinthesi®, facendolo diventare Sinthesi® 2.0.


La comparsa di Sinthesi® sul mercato ha introdotto un nuovo concept di serramento, in grado di superare i limiti sia delle finestre in legno - come la necessità di eseguire interventi di manutenzione, la scelta meno libera a livello cromatico, il design che anche per esigenze tecniche non può seguire i canoni più contemporanei, nonché la spesa supplementare che l'inserimento di veneziane e tripli vetri comporta - sia quelli degli infissi in legno e alluminio nati per soddisfare la domanda di soluzioni estetiche verniciabili in qualsiasi variante di colore e maggiormente in sintonia con gli attuali trend d'arredo, ma al prezzo di un aumento dei costi e dei tempi di produzione.

Sinthesi®, grazie alle dimensioni contenute del suo telaio che pertanto può essere celato all'interno della parete, si è contraddistinta per una maggiore superficie vetrata, da cui derivano prestazioni più elevate e linee leggere ed eleganti valorizzabili cromaticamente senza limitazioni.

Altri evidenti pregi di Sinthesi® sono la caratteristica di non richiedere manutenzione e la quantità inferiore di materiale necessario per la produzione: entrambi implicano notevoli vantaggi in termini economici.

Nonostante il successo ottenuto a partire da marzo 2015, quando è incominciata la commercializzazione di Sinthesi®, i responsabili R&D di Pavanello Serramenti non si sono seduti sugli allori e hanno continuato a lavorare per cercare di migliorare il prodotto.

I risultati del loro impegno non hanno dato luogo a cambiamenti sostanziali, di cui Sinthesi® non aveva bisogno, bensì a delle piccole ma significative migliorie. Vediamole nel dettaglio:

• il fermavetro in plastica nera - o grigio chiara - che blocca l'anta è diventato di alluminio. Quindi può essere verniciato in tinta con la finestra e inoltre, essendo fissato meccanicamente invece che incollato come in precedenza, l'eventuale sostituzione di un vetro rotto ora è più semplice da effettuare;

• l'alluminio non viene più applicato a incastro sul telaio ma a clip, per ottenere un'adesione più omogenea;

• al nodo centrale delle finestre a due ante sono state aggiunte le parti terminali - superiore e inferiore - in modo da completarlo sia sotto il profilo estetico che da quello della sicurezza;

• per quanto concerne le porte finestre è stata modificata la soglia pavimento, incrementando la tenuta all'acqua e all'aria, e agevolando il posatore nella ricerca di una regolazione perfetta.

Infine va sottolineato un ultimo dettaglio da non sottovalutare: l'upgrade che ha permesso la nascita di Sinthesi® 2.0 non ha determinato alcuna variazione nel listino di Pavanello Serramenti, rendendo ancora più conveniente per la clientela dell'azienda il rapporto qualità/prezzo.   

Per ulteriori informazioni scrivere a info@pavanelloserramenti.it o telefonare allo 0425/474515.

 

 

Federico Nanut

Ufficio Stampa L'Ippogrifo®

Tel. +39 040 761404

Skype Ippogrifo.nanut

 

www.ippogrifogroup.com

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl