Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Ecologia Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Ecologia Sun, 20 Aug 2017 05:52:26 +0200 Zend_Feed_Writer 1.11.10 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/1 Il modello di raccolta e gestione rifiuti INNOVAMBIENTE presentato al ministero Ambiente della Bulgaria Fri, 11 Aug 2017 14:13:35 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/444728.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/444728.html Skema Skema Matera, 11 agosto 2017 – L’obiettivo è avviare, in breve tempo, una prima sperimentazione del sistema di gestione e raccolta rifiuti informatizzato “Innovamabiente” anche in Bulgaria. È quanto emerge dalla giornata di incontri ufficiali della scorsa settimana, svolta dall’azienda materana con le massime autorità istituzionali bulgare nel campo della tutela ambientale. Il vicepresidente dell’azienda materana, Sante Lomurno e il business development manager Andrea Di Pasquale, hanno infatti svolto un'approfondita relazione sui risultati ottenuti in Italia da “Innovambiente” di fronte ai vicepresidenti di Commissione Parlamentare e Ministero Ambiente ed Ecologia, i capi dipartimento degli enti di raccolta del territorio, il vice sindaco della capitale bulgara e i sindaci di altre 11 città della provincia di Sofia: Bojuriste, Godec, Dragoman, Etrpopole, Zlatitza, Kostinbrod, Pirdop, Pravetz, Samokov, Slivnitza e Chavdar.

Al centro della relazione l'analisi e la valutazione delle nuove normative italiane su raccolta differenziata e tariffazione puntuale dei rifiuti conferiti da ogni utente. Accompagnata da uno specifico focus sulle capacità della piattaforma informatica realizzata dall’impresa italiana e di come risponda pienamente ai bisogni di utenti, amministrazioni pubbliche ed enti di gestione.Innovambiente è infatti una soluzione ideale per i gestori dei servizi di igiene urbana per costruire un efficace processo di informatizzazione del ciclo di raccolta: dallo start-up del servizio, fino all’operatività e al monitoraggio del servizio.

 

“Dopo gli incontri con gli esperti bulgari dello scorso giugno, siamo stati chiamati nuovamente ad illustrare il nostro sistema, ma questa volta di fronte ai massimi vertici istituzionali del Paese e a confrontaci direttamente con i decision maker di tutto il territorio della provincia di Sofia - spiegano Sante Lomurno e Andrea Di Pasquale - I risultati che abbiamo ottenuto in luoghi come l’ARO BA2, sette comuni della provincia di Bari, (Modugno, Binetto, Bitetto, Bitritto, Giovinazzo, Paolo del Colle, Sannicandro) dove si è passati in solo 11 mesi, da una percentuale di raccolta differenziata media attorno al 15%, a una quantità corrispondente al 70% dell’intero volume dei rifiuti, sono stati considerati e valutati molto positivamente”. Prossimo passo, già in fase di valutazione, testare operativamente il sistema della società materana in uno degli 11 comuni dell’hinterland di Sofia intervenuti all'evento. E all’esperienza di Bari sarà dedicato uno dei convegni in programma alla Fiera di Rimini nella prossima edizione di “Ecomondo (dal 7 al 10 novembre 2017): “Raccolta differenziata: il successo dell’ARO BA2 e le nuove frontiere informatiche e di business intelligence nel ciclo dei rifiuti”. 

]]>
RWS ITALIA - GLOBALITÀ SIGNIFICA INTERCONNESSIONE DI TECNOLOGIE Mon, 07 Aug 2017 16:19:21 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/444106.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/444106.html UFFICIO MARKETING RWS ITALIA UFFICIO MARKETING RWS ITALIA
RWS ITALIA - GLOBALITÀ SIGNIFICA INTERCONNESSIONE DI TECNOLOGIE

Globalizzazione . Una parola coniugata negli anni 80 . Sconosciuto il termine sconosciuto dove ci avrebbe portato .Si aprivano le frontiere ! Paesi poveri sono diventati ricchissimi , miliardi di persone hanno beneficiato trovando lavoro . I benefici sono stati tanti ma anche tanti i problemi causati da una espansione non controllata dei consumi e di tutta la sua filiera . Ci siamo portati dietro liberalizzazione del lavoro con perdita di diritti acquisiti dopo anni di lotte sociali , ci siamo portati impoverimento del territorio ad uso agricolo a favore di una ormai desertificazione industriale. Ci siamo portati una esponenziale crescita di rifiuti per un pakaging sempre più attraente per fare vendere . Tante cose superflue . Tante cose buone come quei miliardi di persone che non rientrano più nella soglia di povertà. I problemi ci sono ee vanno risolti

Parlando di rifiuti esistono esempi come Rws Italia è riuscita a fare diventare , attraverso dei dispositivi con eco compattatori i rifiuti in un valore da spendere in altri beni di consumo . " Vogliamo contribuire con immagini semplici su come si può e si deve migliorare la raccolta differenziata  applicate tecnologie di interconnessione " si commenta in RWS ITALIA . 

Purtroppo in Italia non esiste uno "standard " ed ogni comune o città operano in maniera totalmente differente creando sprechi, maggiori costi e problemi mai risolti .

Le soluzioni non sono e non possono essere mai improvvisate ma analizzate e, con l'aiuto delle tecnologie, trovare soluzioni al mass market è il nostro mestiere . 

"Il nostro Business Model Marketing , non nasce dalla fantasia ma da studi e analisi marketing che hanno trovato la soluzione in una filiera nella quale tutti hanno un vantaggio o un ricavo . Rws Italia è una start up innovativa ed opera su licenza di brevetti , copyright e marchi registrati " 

]]>
Bolle Bio sceglie la Grande Distribuzione Sat, 05 Aug 2017 11:34:41 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/443985.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/443985.html B. Righini B. Righini La richiesta di cosmetici “naturali” negli ultimi anni è cresciuta in modo imponente. Per questo prodotti che prima erano appannaggio di pochi punti vendita selezionati, adesso stanno arrivando anche nella Grande Distribuzione Organizzata.

Le grandi catene di supermercati o market stanno dedicando alla cosmesi certificata uno spazio sempre più rilevante, anche con linee di prodotti a marchio proprio.

Se da un lato la notizia non può che far piacere, dall'altro chi acquista dovrà fare sempre più attenzione alla qualità di ciò che sceglie. 
Esistono, infatti, molti generi di certificazioni e possono essere certificate formule che, anche se rispondenti ai criteri delle certificazioni “ecobio”, risultano piuttosto povere di principi attivi, o con tensioattivi economici ma non propriamente delicati, e così via.

Bolle Bio si propone come brand High-End della Grande Distribuzione. Appartiene quindi alla fascia alta dei prodotti di supermercato. Questo è dovuto alla scelta precisa di offrire sì prezzi accessibili, ma senza lasciare che la qualità sia penalizzata, così da offrire prodotti adatti alla famiglia, piacevoli, delicati, testati dermatologicamente e per il nichel.

I tensioattivi scelti sono tra quelli più delicati e vengono bilanciati dal resto dei componenti. Estratti vegetali da coltivazione biologica non mancano e sono in quantità efficace ed opportuna.

Ciò che ne risulta sono numerosi prodotti che coprono le principali esigenze di igiene e cura della pelle, in modo delicato, efficace, piacevole e soprattutto il più possibile rispettoso dell'ambiente.

Bolle Bio si trova principalmente nei migliori supermercati Conad Toscana, Romagna e online sul sito www.saicosatispalmi.com.

]]>
Ingredienti eco-bio: cosa sono Sat, 29 Jul 2017 17:53:25 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/443086.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/443086.html B. Righini B. Righini La cosmesi “eco-bio” si sta diffondendo, ma spesso ci sono molti dubbi sul significato di tale termine. In estrema sintesi si può dire che tutto si basa sul tipo di ingredienti che compongono il cosmetico: petrolchimico vs oleochimico.

Mentre nella cosmesi cosiddetta “tradizionale” vengono utilizzati etossilati, derivati petroliferi, siliconi, oltre che una serie di conservanti, coloranti particolarmente tossici per la fauna acquatica, quando poco dermoaffini, la cosmesi ecologica certificata predilige materie prime tratte da vegetali o estratti vegetali propri ed esclude una serie di altri ingredienti che sono ritenuti potenzialmente irritanti, particolarmente inquinanti, aggressivi sulla pelle e così via.

Bolle Bio si pone come cosmetico ecologico con ingredienti da agricoltura biologica, ed è in questo sostenuto dalla certificazione Bios Cosmetics.

Alcuni tra gli ingredienti prettamente vegetali che contiene sono: il preziosiso olio d'argan, dalle proprietà emollienti, ammorbidenti ed antiage; l'estratto di calendula e quello di camomilla, estremamente lenitivi; estratti di timo e bardana, indicati come opacizzanti e antisettici per pelli grasse; burro di karitè, ricco di insaponificabili e vitamina E, alleati di ogni tipo di pelle.


I tensioattivi scelti, invece, sono tra quelli più delicati e derivati principalmente dall'olio di cocco.

A differenza di quelli più comunemente diffusi, come SLES e SLS detergono senza aggredire lasciando inalterato il film idrolipidico della pelle, che si manterrà più morbida ed idratata.

 

Bolle Bio offre un'intera gamma di creme e detergenti per il viso, e tutto ciò che occorre per la detergenza di corpo e capelli. Nei migliori punti vendita Conad Toscana e Romagna.

]]>
Isagro e le sue innovazioni in agrofarmaci, manifattura chimica, modello di business e…. Thu, 27 Jul 2017 21:54:20 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/442741.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/442741.html IP Report IP Report Originator è la parola chiave per comprendere la doppia innovazione (attraverso la ricerca in home e attraverso il business model) di cui Isagro – gruppo guidato da Giorgio Basile e operante nel segmento degli agrofarmaci, in cui investe sia nella invenzione che nello sviluppo di nuove molecole con basso impatto ambientale – si fa portatore, proponendosi al mondo della media impresa italiana come un possibile modello. Il lemma inglese originator comprende due distinte capacità: inventare e saper fare. Ed è quanto mette in pratica dal 1993 la società milanese con i suoi 600 dipendenti di cui ben 100 impegnati nella ricerca. Nella sua “cassetta degli attrezzi”, Isagro conta su uno spirito di avventura plasmato, nel tempo, dal suo amministratore delegato. Basile si spinge ad andare là dove altri non vanno, infrangendo convenzioni e tabù, ma mai le regole del gioco. Ne parleremo più avanti. Intanto, i risultati.

 CONTINUA

]]>
Svolta green per l’Accademia del Panino Italiano che sceglie la carta riciclata di Arjowiggins Graphic per il suo magazine Tue, 25 Jul 2017 10:37:00 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/442164.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/442164.html Diesis Group Diesis Group L’Accademia del Panino Italiano, nata per definire l'identità e promuovere l'unicità del panino italiano nel mondo valorizzandolo fino a renderlo icona del Made in Italy, ha scelto la carta ecosostenibile di Arjowiggins Graphic con l’Eco calcolatore per la stampa del magazine Panino Italiano. 


Per portare nel mondo la cultura, i prodotti, le storie, i luoghi e i sapori del panino, l’Accademia del Panino Italiano ha dato vita a Panino Italiano Magazine, che ha come obiettivo l’aggiornamento sul mondo dell’alimentazione e della cultura gastronomica italiana con un focus preciso sui panini, prodotti, produttori e differenti tipologie e stili di consumo. Le linee guida del progetto editoriale sono le stesse dell’Accademia: sensibilità ai valori del territorio e attenzione alla sostenibilità. Quest’ultima posta oltre che sul cibo anche sullo strumento utilizzato per veicolare i messaggi con l’utilizzo della carta riciclata Reprint Offset del gruppo cartario Arjowiggins Graphic e dell’Eco calcolatore, l’esclusivo strumento di calcolo del risparmio di materie prime e dei conseguenti benefici ambientali che derivano dalla scelta di stampare su carta riciclata piuttosto che su una carta a fibra vergine. 


La rivista, diretta dalla giornalista Anna Prandoni, è distribuita su amazon.it, in una selezione di edicole delle città di Milano, Roma e Bologna, in alcuni cornerbooks della grande distribuzione, in locali della ristorazione fast casual, presso aeroporti e stazioni e nella prestigiosa libreria Hoepli di Milano. La rivista ha, ad oggi, periodicità semestrale.


Scegliendo di stampare su questa gamma di carta, l’Accademia del Panino Italiano ha risparmiato più di 2mila kg di rifiuti, 4mila kg di legno, 375 kg di CO2, circa 4mila km percorsi mediamente da una macchina europea, 64mila litri di acqua e 9mila kWh di energia.


Abbiamo deciso di utilizzare la carta riciclata per supportare la nostra politica di attenzione verso il territorio promuovendo in modo significativo e concreto il risparmio energetico, la riduzione di emissioni di CO2 e la conservazione delle risorse, valori per noi irrinunciabili. L’Eco calcolatore è uno strumento che ci è piaciuto subito, perché ci permette di comunicare in modo chiaro e facilmente comprensibile i vantaggi ottenuti grazie all’utilizzo della carta riciclata, le cui caratteristiche ci hanno consentito di realizzare un prodotto con un’ottima resa cromatica e impatto visivo." spiega Barbara Rizzardini, responsabile della Fondazione Accademia del Panino Italiano.


L’elevata resa qualitativa degli stampati e l’attenzione all’ecosostenibilità ottenuti con l’utilizzo di carta riciclata di Arjowiggins Graphic sono gli elementi di spicco che portano alla nascita di numerosi progetti di stampa che coinvolgono realtà alla ricerca di soluzioni green dall’efficace impatto comunicativo. Panino Italiano Magazine è stata realizzato con la carta Reprint Offset non verniciata, con un elevato punto di bianco, un’eccellente opacità e prodotta con il 60% di fibre riciclate. Questa tipologia di carta è adatta per grandi aree di testo e garantisce immagini di alta qualità, sia a colori sia in bianco e nero.
]]>
Xenical Sun, 23 Jul 2017 14:30:50 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/441899.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/441899.html olivieronucci olivieronucci Che cosa è XENICAL? Perché quando è assunto persona perde peso?

XENICAL — il primo Xenical prezzo in farmacia per la perdita di peso con studiato il meccanismo di azione. Il suo effetto si basa sulla soppressione dell'assorbimento intestinale di grassi a causa del blocco della lipasi. le molecole di grasso non assorbito ed eliminato dal corpo.

XENICAL inibisce l'assorbimento fino al 30% di grassi alimentari. Grazie alla riduzione del loro reddito dall'esterno, il corpo comincia a spendere le proprie «risorse energetiche».

Riferimento: quando dieta giornaliera 2900 kcal da grassi il corpo riceve 1700 kcal. Durante l'assunzione del farmaco XENICAL è soppressa l'assorbimento del 30% di grassi, cioè «bruciato» 510 kcal. Per un confronto: per spendere 510 kcal, devi fare la pulizia della neve durante il 68 min o percorrere una distanza di 14,5 km.

L'efficacia del farmaco XENICAL dimostrato durante gli studi clinici, in cui per 2 anni ha coinvolto più di 7000 pazienti in tutto il mondo. I pazienti che hanno preso XENICAL in pochi mesi, in media «perso» circa il 10% del peso corporeo. XENICAL fornisce una stabile dimagrimento, evita la ripetizione dell'aumento di peso dopo la sospensione del farmaco. Dimagrante riduce i fattori di rischio di sviluppo di malattie come il diabete, l'aterosclerosi, l'ipertensione arteriosa.

Le persone che assumono XENICAL, non si sviluppa assuefazione al farmaco, può essere utilizzato per un lungo periodo di tempo. Il farmaco XENICAL funziona solo nel lume dello stomaco e dell'intestino tenue, non ha l'azione sistemica, quindi non ha effetti collaterali sul sistema nervoso centrale, il cervello, il cuore e altri organi. Durante l'assunzione di XENICAL non c'è il rischio di overdose. Attualmente XENICAL è la più studiata farmaco per la perdita di peso.

DI DIVERSO XENICAL DA INTEGRATORI?

La differenza fondamentale di questo farmaco da integratori è che XENICAL — non è una miscela di varie sostanze, meccanismo di azione di cui non si conosce, e un FARMACO contenente un noto principio attivo orlistat con completamente nuovo, ben studiato il meccanismo di azione.

La maggior parte degli additivi alimentari ha solo un effetto temporaneo ridurre il peso corporeo o per l'impatto sul centro della fame nel cervello, o aumentando la dissipazione di calore, a causa di un diuretico o azione lassativa. Pertanto, dopo la cessazione dell'assunzione di integratori di massa corporea aumenta rapidamente, raggiungendo precedenti indicatori.

QUALI SONO I “PERICOLI” IN AGGUATO UN UOMO CHE HA DECISO DI PERDERE PESO E HA INIZIATO A PRENDERE XENICAL

 Partendo accoglienza xenical, alcuni pazienti consumano più carboidrati e proteine, con conseguente apporto calorico aumenta notevolmente. In questo modo, essi ritengono che «con xenical si può mangiare tutto e in quantità illimitata». Questo è un equivoco, che può «negare» tutti gli sforzi del paziente. XENICAL inibisce l'assorbimento dei grassi, ma non influenza il metabolismo delle proteine e dei carboidrati. Purtroppo, non è ancora stato creato «un farmaco ideale» per la perdita di peso, assunzione di che, il paziente potrebbe non limitarsi nel mangiare.Come perdere peso? Con xenical.

Come si vede, la parte di pazienti che hanno iniziato ad assumere il FARMACO, interrompere l'assunzione del farmaco dopo 2-3 settimane. Nella maggior parte dei casi ciò è dovuto al fatto che le persone si aspettano di ottenere rapidamente il risultato. Purtroppo, rapida perdita di peso senza danno per la salute è semplicemente impossibile — quello che si sta accumulando nel corso degli anni, non può sparire per una settimana. Riduzione del peso corporeo durante l'assunzione di xenical avviene gradualmente (in media 1,5–4 kg in un mese).

Durante l'assunzione di xenical le molecole di grasso rimangono nel lume dell'intestino tenue e si mescolano con le feci. L'aumento del contenuto di grassi nelle feci può essere accompagnato da fenomeni come lo scarico di gas, aumento della defecazione, la sedia diventa «grassetto». Queste reazioni non sono causati da noi stessi xenical e grassi che non vengono assorbiti nell'intestino. Questi fenomeni sono limitando la quantità di grassi nella dieta.

SOVRADOSAGGIO

 Negli studi in cui le persone con peso corporeo normale hanno preso le dosi aumentate xenical, senza gli effetti negativi non sono stati rilevati. Nei pazienti obesi è l'esperienza di applicazione orlistata alla dose di 240 mg 3 volte a colpi nel corso di 6 mesi senza tangibili di fenomeni negativi. In caso di grave sovradosaggio orlistatom si consiglia di monitorare lo stato del paziente entro 24 ore.

CONTROINDICAZIONI:

  • colestasi;
  • sindrome da malassorbimento cronico;
  • i bambini fino all'età di 12 anni;
  • gravidanza e allattamento;
  • ipersensibilità ai componenti del farmaco.

Gravidanza e allattamento

Il farmaco della categoria. In studi di tossicità riproduttiva sugli animali teratogeno ed embriotossico effetto del farmaco non è stata osservata. In assenza di effetti teratogeni negli animali aspettare un effetto simile persona non dovrebbe essere. Tuttavia, a causa della mancanza di dati clinici il Farmaco non deve essere somministrato a donne in gravidanza. L'escrezione orlistata con il latte materno non è stato studiato, quindi non dovrebbe essere assunto durante l'allattamento.

]]>
Eco-Bio cosmesi: perché? Fri, 21 Jul 2017 17:54:33 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/441785.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/441785.html B. Righini B. Righini  

Il trend della cosmesi “eco-bio” è in grandissima crescita, e si trovano prodotti di ogni genere e per ogni target ormai dappertutto.

Bolle Bio è uno dei brand San.Eco.Vit., azienda che si occupa di ecologia da quando è nata, nel 1989. Oltre venticinque anni di esperienza, studio e innovazione, alla ricerca di prodotti sempre più etici, puliti e trasparenti. L'eco-bio si è posto come scelta fondante del suo lavoro da tempi in cui non era ancora tendenza di mercato.


Naturale quindi spostarsi sulla Grande Distribuzione Organizzata, così da aggiungere agli scaffali del supermercato prodotti curati in ogni dettaglio, con formule semplici, ben studiate, con ingredienti da agricoltura biologica, certificati, testati dermatologicamente e quindi adatti al vasto pubblico che può frequentare un supermercato.

 

Bolle Bio è detergenza a 360°: intimo, bagnodoccia, shampoo, balsamo e maschera capelli, deodoranti.

Bolle Bio è anche cura della pelle: creme per varie esigenze, latte detergente e acqua micellare.

 

Le formule di Bolle Bio sono studiate per essere delicate, efficaci, con tensioattivi di buona qualità ma al tempo stesso prezzi contenuti, adatti al supermercato.

 

Bolle Bio si trova nei migliori Conad Toscana e Romagna.

]]>
comunicato stampa Bolle Bio Tue, 18 Jul 2017 16:51:31 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/441032.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/441032.html B. Righini B. Righini
Nasce Bolle Bio, cosmesi ecobio per tutta la famiglia
Attenzione: i vostri supermercati preferiti stanno per essere invasi da tante bolle... bio!

Bolle Bio è cosmesi ecologica certificata Bios Naturcosmetics: significa priva di siliconi, petrolati, conservanti particolarmente aggressivi, allergizzanti, antiecologici. Significa che contiene materie prime vegetali o di derivazione vegetale. E che parte degli estratti proviene da agricoltura biologica.
Scegliere la cosmesi ecologica certificata è importante per rispettare la nostra pelle, ma soprattutto per evitare di immettere nell'ambiente tante sostanze inquinanti.
Bolle Bio offre una gamma di prodotti per tutta la famiglia: da grandi a piccini prodotti testati dermatologicamente, adatti agli allergici al nichel e alle pelli delicate.
Dal bagnoschiuma al detergente intimo, dalla crema viso al deodorante, tutto ciò che serve per l'igiene e la cura di pelle e capelli è arrivato sugli scaffali dei migliori punti vendita Conad in Toscana e Romagna.
Ciascun prodotto è sottoposto ad un severo controllo di filiera, che dal prodotto finito riconduce a ritroso a chi l'ha inflaconato, chi l'ha preparato e quali lotti di materie prime si sono utilizzati.
Tutto per la migliore garanzia di chi lo acquista e lo utilizza.
Bolle Bio vince la sfida di offrire prezzi accessibili, mantenendo una qualità e un'attenzione alla formulazione propria dell'azienda produttrice San.Eco.Vit., che vanta 25 anni di esperienza nel settore. Tutta la linea, infatti, è 100% prodotta in Italia.
]]>
B20: NESSUN PASSO INDIETRO SU CLIMA ED ECONOMIA DI MERCATO Tue, 11 Jul 2017 09:06:25 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/439853.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/439853.html Ambiente Ambiente Ciao ti segnalo questo comunicato del B20( https://www.b20germany.org ), il business forum collegato al G20, in occasione della conclusione del Summit dei Capi di Stato e di Governo.
La dichiarazione completa è scaricabile da: https://www.b20germany.org/news/

In questo comunicato oltre alla dichiarazione del presidente del B20 Jürgen Heraeus quella del rappresentante italiano Fabio De Felice.
De Felice è un imprenditore “seriale” ( i suoi business spaziano in vari settori),  è anche uno dei principali esperti italiani di digitalizzazione delle imprese, è docente universitario di ingegneria degli impianti industriali ed è il fondatore di Protom(www.protom.com).

Con quartier generale a Napoli e sedi a Milano, Londra, Tolosa e Rio de Janero e con oltre 200 addetti, Protom è una realtà leader a livello internazionale nei servizi avanzati di ingegneria e consulenza per lo sviluppo di progetti e soluzioni ad alto grado di innovazione.
Protom negli ultimi mesi è stata agli onori delle cronache per avere realizzato, dopo aver vinto una gara internazionale, il Museo Corporea a Città della Scienza, la più grande opera pubblica in ambito culturale fatta negli ultimi anni in Europa, per la quale il team dell'area It dell'azienda ha anche realizzato innovative applicazioni di realtà aumentata.
Altro successo delle ultime settimane di Protom la partecipazione all'Air Show di Parigi come partner del progetto di Airbus Helicopter per la realizzazione di un dimostratore del "Compound Helicopter", sviluppato all'interno del programma di ricerca europeo Clean Sky 2.


Foto ed immagini  di Protom e De Felice a questo link: https://drive.google.com/drive/folders/0B6uBNyWIsKhUQjNOTHU2NFpIdkU?usp=sharing

 
De Felice è disponibile per approfondimenti e interviste.

Grazie sin d’ora dell’attenzione

Sara Napolitano
Responsabile Relazioni esterne Protom
3203610607

 

 


B20: NESSUN PASSO INDIETRO SU CLIMA ED ECONOMIA DI MERCATO
Il Presidente della Community delle imprese, Jürgen Heraeus, lo ha ribadito in occasione del G20 di Amburgo.
Il rappresentante italiano Fabio De Felice (Protom):“Dobbiamo coniugare innovazione e inclusione economica e sociale”
 
La globalizzazione va modellata. E’ possibile migliorare redditività e sostenibilità dell’economia globale, promuovere mercati aperti e regolamentati e, al tempo stesso, assicurarsi che i benefici della globalizzazione si diffondano nelle società, incrementando l’investimento nell’educazione e nella formazione continua.
E’ il messaggio che al G20 ha lanciato il B20 (www.b20germany.org): il business forum ad esso collegato, la community delle imprese. In occasione del vertice di Amburgo, il Presidente del B20, Jürgen Heraeus, ha fugato qualsiasi dubbio sulla posizione del mondo degli affari in merito a economia di mercato e salvaguardia dell’ambiente. L’accordo sul clima di Parigi va attuato e non c’è spazio per rigurgiti protezionistici. Difesa del clima e crescita economica, ha sottolineato Heraeus, sono obiettivi che non solo non si escludono a vicenda ma che, anzi, possono essere perseguiti con reciproci vantaggi. Coniugando innovazione e competitività con qualità della vita e rispetto dei principi alla base di una leale concorrenza.

E’ questa la piattaforma consegnata dalla community degli affari a quella dei governi, che, pur tra difficoltà e travagli, ha finito per recepirla.
Tra l’elite dell’imprenditoria mondiale del B20 c’è il fondatore di Protom (www.protom.com), l’imprenditore napoletano Fabio De Felice, uno dei principali esperti italiani di digitalizzazione delle imprese e docente universitario di Ingegneria degli impianti industriali.

“Il clima, il rispetto dell'ambiente e la sostenibilità sono le sfide del presente e del futuro”, dichiara De Felice. “Vanno affrontate con determinazione e lucidità, sia nell’interesse del comune cittadino, sia per le ripercussioni concrete sulla vita delle piccole e medie imprese. A maggior ragione in un paese come l’Italia, in cui le pmi sostanziano in gran parte il tessuto imprenditoriale”. Ma, per De Felice, è fondamentale che questi grandi orizzonti tematici vengano affrontati dalla comunità internazionale nel suo complesso. Come ha rimarcato il Presidente di B20 Heraeus, “Le sfide globali richiedono soluzioni globali. Univoche soluzioni nazionali sono destinate a fallire”. Per De Felice, questa vision si declina soprattutto in un modo: “la crescita economica deve andare di pari passo con la responsabilità sociale ed ambientale. L'innovazione e la ricerca devono quindi tener conto di obiettivi come l'inclusione economica e sociale. Nel nostro piccolo lo facciamo con Protom, che nel 2016 ha aderito al Global Compact e sviluppa i suoi business nel totale rispetto della sostenibilità ambientale”.

***

Il G20 e il B20
L’importanza della funzione del G20 quale principale e indiscusso Forum decisionale di cooperazione economica e regolamentazione finanziaria è nota a tutti.
Dalla creazione nel 1975 del G7 che riuniva i Capi di Stato e di Governo dei sette maggiori Paesi industrializzati (Stati Uniti, Giappone, Germania, Francia, Italia, Regno Unito e Canada), allargato alla Russia dal 1998, il Forum si è sempre più ampliato al fine di includere, nel dialogo sulle questioni di maggior rilievo a livello globale per la stabilità economica e finanziaria, a partire dal 1999, anche i nuovi Paesi emergenti quali Arabia Saudita, Argentina, Australia, Brasile, Cina, Corea del Sud, India, Indonesia, Messico, Sudafrica e Turchia, oltre all’Unione Europea.
Il Forum è stato formalizzato ufficialmente in G20 a partire dal 2008. Di pari passo con l’allargamento del Gruppo ai nuovi protagonisti della scena economica attuale, in considerazione del loro crescente contributo al PIL mondiale, il G20 ha mostrato anche una maggiore apertura nei confronti del settore privato dell’economia, quale riconoscimento del suo ruolo di motore per la crescita economica, fonte di risorse per gli investimenti e stimolo per l’occupazione. Gli stessi leader del G20, nelle loro dichiarazioni conclusive, hanno ribadito negli ultimi anni la necessità di una maggiore cooperazione dei Governi col settore privato attraverso partnership pubblico-private e misure volte a rafforzare il ruolo di tale settore a beneficio delle economie di tutto il mondo.

La sinergia della business community con il G20 è nata nel 2010 nel corso del Summit ospitato dal Canada, quando questa fu invitata per la prima volta a far sentire la sua voce. Il Business 20 (B20), il Forum attraverso cui le imprese e loro associazioni, tra cui la ICC, producono raccomandazioni di indirizzo per l’incontro annuale del G20, rappresenta oggi oltre 6,5 milioni di imprese di tutti i settori e tutte le dimensioni.
Da allora, il B20 è divenuto un appuntamento fisso annuale quale canale privilegiato del settore privato per veicolare il punto di vista delle imprese ai Governi impegnati nel rafforzamento delle misure per la ripresa economica.


***
Protom (www.protom.com)

Con quartier generale a Napoli e sedi a Milano, Londra, Tolosa e Rio de Janero e con  oltre 200 addetti Protom è una realtà leader a livello europeo nei servizi avanzati di ingegneria e consulenza per lo sviluppo di progetti e soluzioni ad alto grado di innovazione. Protom negli ultimi mesi è stata agli onori delle cronache per avere realizzato, dopo aver vinto una gara internazionale, il Museo Corporea a Città della Scienza, la più grande opera pubblica in ambito culturale fatta negli ultimi anni in Europa, per la quale il team dell'area It dell'azienda ha anche realizzato innovative applicazioni di realtà aumentata.


 
 

Se vuoi disiscriverti clicca qui
]]>
GARBY . CHANGE YOUR LIFE .. Thu, 29 Jun 2017 14:36:13 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/438489.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/438489.html UFFICIO MARKETING RWS ITALIA UFFICIO MARKETING RWS ITALIA  

GARBY -MIGLIORA LIL TUO STILE DI VITA 

 RWS ITALIA - CHANGE YOUR LIFE

CHANGE YOUR LIFE ! VOTA SUBITO IL TUO POST PREFERITO 

 Garby ,grazie ad accordi con player di primaria importanza nazionale ha creato, sin dal 2010 una solida realtà . Garby con le sue attività e dei suoi concessionari , genera un volano che nella catena del valore ridistribuisce i benefici al consumatore ,Esercenti e Concessionari.

Con Garby l'ambiente migliora, meno costi, più profitti, maggiore produzione, creazione di posti di lavoro e , importantissimo ,  vantaggi per il consumatore, questa la mission di Garby . Le soluzioni dell'azienda Garby si adattano verticalmente ad ogni necessità eco progetti che introducono la cooperazione tra più livelli.

Questa è la nostra rivoluzione è questo spiega ll successo esponenziale da far nascere addirittura la GARBYMANIA !!! I motivi sono tanti .

Sempre più persone si propongono a Garby per diventare Concessionari di zona ed imprenditori per gestire sul territorio un mercato in piena espansione mondiale . Il reddito che il concessionario trae vantaggi e profitto  , attraverso l'uso di dispositivi brevettati ed automatici , dalla sempre  più frequente partecipazione  da parte dei consumatori .

L'impegno di Garby è anche culturale-educativo infatti sostiene volentieri tutte le iniziative presso le scuole , supermercati , amministrazioni comunali, centri commerciali , piazze etc .. Abbiamo fatto tanto , garby è l'azienda più imitata nel suo format e business marketing model , ma possiamo fare di più con il vostro sostegno, con i vostri suggerimenti e le vostre idee per creare giorno dopo giorno una differenza positiva, trovare una soluzione migliore.

Il nostro successo è il vostro successo .

Pochi numeri ma concreti : 200 concessionari 750 impianti automatici per la raccolta differenziata 50 Amministrazioni comunali Promuvono la nostra iniziativa

: Q8 -Conad -Gruppo Etè - MD supermercati - San Benedetto- e tanti altri a cui dedichiamo ogni giorno nuove proposte . .

Per RWS Italia e Garby " il futuro è già oggi" da questo ne deriva il  successo di consumatori, esercenti, concessionari . 

GARBY OFFRE  LAVORO –   SE SEI INTERESSATO AD ESSERE VALUATATO PER LA GESTIONE IN ESCLUSIVA DI  ZONE LIBERE VAI  SU  http://www.garby.it/contatti.html

SE NEL MESSAGGIO INSERISCI IL ” CODICE RWS O6 0717 ” – RICEVERAI DA GARBY UNA SPECIAL BID FINO AL 31/072017 


COMUNICATO RILASCIATO DA RWS ITALIA Venice , Italy 29/07/2017 

I contenuti sono una proprietà intellettuale del redattore  del testo e non possono essere copiati o riprodotti per intero o anche parzialmente in altri mezzi offline e online . BA

]]>
IL SUD CHE CREA POSTI DI LAVORO - GARBY AZIENDA LEADER Thu, 29 Jun 2017 01:37:26 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/438409.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/438409.html UFFICIO MARKETING RWS ITALIA UFFICIO MARKETING RWS ITALIA RWS ITALIA -IMPRENDITORIA Ilg

GUARDA E VOTA I POST PREFERITI 

Il successo è il Business Model  adoperato da Garby  che migliora sensibilmente il benchmark della raccolta differenziata delle città ed  aree metropolitane attraverso tecnologie che misurano le quantità conferite di materiale per tipo e colore.

 I dispositivi Automatici per la raccolta differenziata di vuoti bottiglie e flaconi in plastica , ,contraddistinti dal marchio Garby ,trovano facile accoglienza da parte dei cittadini  poichè creano  Valore per tutti i soggetti coinvolti ed ovvero , Consumatori – Esercenti Commerciali – Imprese Professionali aderenti a Garby.

 I dispositivi automatici Garby , (chiamati anche comunemente eco-compattatori) incentivano la raccolta differenziata grazie al rilascio proporzionale  di “ Punti Valore” alle famiglie e persone  che conferiscono i vuoti di bottiglie in plastica post consumo.

“Punti Valore” sono spendibili sotto forma di sconto presso esercenti commerciali di diverse categorie che , in tal modo, attraggono nuovi clienti e ricavi. ( risparmio per il Consumatore - ricavi maggiori per gli esercenti ) 

 Il materiale raccolto e già selezionato viene valutato con parametri e valori in quanto già selezionato e ,  trasformato in nuova materia prima porta con se  conseguenti vantaggi per l’ambiente e l’economia locale ( ricavi per il concessionario Garby oltre quelli delle attività pubblicitarie e promozionali)  

Uno dei tanti esempi concreti si trova nella Città Metropolitana di Milano  dove sono stati installati due ECO24 URBAN CITY gestititi anche con telecontrollo, circuito fedeltà con tessere,  nel Centro Commerciale Auchan  Rescaldina

Altissima l’adesione da parte dei Cittadini!

E' sorta una vera e propria GARBYMANIA

Pochi numeri  documentabili  che trasformano le parole in fatti .

200.000 conferimenti in soli 2 mesi !

Raccolti circa 6.5 tonnellate ( 90% PET; 10% ALU)

Immaginate una montagna di materiale plastico che prima riempva i rifiuti ed invece oggi  si rigeneraa nell'immediato  in nuova materia per la produzione di altri prodotti.

Da quanto sopra si  ottiene  massimo beneficio all’ambiente ed economico .

Immaginate una montagna di rifiuti ed il suo valore .

Immaginate ora i il valore della stessa montagna di rifiuti che nvece si trasforma in materia prima per la produzione di nuovi prodotti 

Merito di questo rinnovato successo di Garby  Azienda più imitata nel suo format,  ma ne siamo orgogliosi va al nostro concessionario ECO3GREEN srl .

L'mpresa professionale aderente alla piattaforma Garby ha già distribuito 2.000 card di cui già  1.500 attivate .

Si ricorda che I punti caricati sulle Garby Card  possono essere utilizzate per promozioni, sconti o Promo Soggiorno-Vacanza per una settimana per 4 persone  che ti porta nelle migliori strutture in posti incantevoli di varie regioni  della nostra penisola , 

> Guarda le strutture alberghiere http://www.topclubvacanze.it/eteam_vacanze.php

> Per condizioni generali  http://www.gliarchitettidellevacanze.it/condizioni.php 

> Per sintesi  http://www.gliarchitettidellevacanze.it/condizioni.php 

Promo Soggiorno-vacanza è una iniziativa commerciale Garby.

>  GARBY OFFRE  LAVORO-   SE SEI INTERESSATO AD ESSERE VALUATATO PER    AFFIDARE ZONE LIBERE CON GESTIONE IN ESCLUSIVA VAI  SU http://www.garby.it/contatti.html  

SE NEL MESSAGGIO INSERISCI IL " CODICE RWS O6 0717 " - RICEVERAI DA GARBY UNA SPECIAL BID FINO AL 31/072017 

I contenuti sono una proprietà intellettuale del redattore  del testo e non possono essere copiati o riprodotti per intero o anche parzialmente in altri mezzi offline e online . BA

 

Venezia 29/06/2017

]]>
CO.N.I.P. sostiene Amico dell’Ambiente nella realizzazione dei laboratori scolastici per l’educazione al riciclo Wed, 28 Jun 2017 15:28:59 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/438349.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/438349.html GruppoICAT GruppoICAT Il Consorzio Nazionale Imballaggi in Plastica (CO.N.I.P.), l’unico consorzio che si occupa della raccolta e dell’avvio al riciclo di casse e pallet in plastica, diventa partner di Amico dell’Ambiente – il progetto nazionale di raccolta tappi in plastica – supportando le attività dei laboratori didattici con la realizzazione di schede educative sul tema dell’ambiente. Si tratta di un’importante novità – nata dalla condivisione di valori comuni – che nasce per sensibilizzare bambini, ma anche adulti, al rispetto dell’ambiente e del riciclo. 

«L’obiettivo di questo progetto – racconta Arnaldo Satanassi, Presidente del CO.N.I.P. – è promuovere cambiamenti negli atteggiamenti e nei comportamenti in un rapporto tra dovere e piacere, nel contribuire al mantenimento e al miglioramento dell’ambiente che ci circonda. Il CO.N.I.P., pur occupandosi della sola raccolta ed avvio al riciclo di casse e pallet in plastica, ritiene che educare i giovanissimi alla raccolta differenziata di tutti i rifiuti e non solo di quelli che appartengono alla nostra sfera produttiva abbia una valenza strategica per perseguire gli obiettivi comuni di tutela dell’ambiente». 

Schede per bambini per una corretta attenzione all’ambiente 

Amico dell’Ambiente e CO.N.I.P. danno la possibilità agli studenti di partecipare ad alcuni laboratori didattici per educare al tema della raccolta differenziata, del riciclo e della necessità di rispettare l’ambiente. Il processo di sensibilizzazione avverrà attraverso la distribuzione durante la partecipazione ai laboratori, di 10 schede informative adeguatamente colorate e disegnate per catturare immediatamente l’attenzione dei piccoli. Le schede che CO.N.I.P. ha ideato riguardano l’intero processo del rifiuto e della plastica, ma impartiscono anche le semplici regole per vivere nel pieno rispetto dell’ambiente. Sotto forma di gioco, con immagini accattivanti e un linguaggio adeguato, i piccoli acquisiranno coscienza dell’importanza dei loro comportamenti, dei diversi sistemi di raccolta e di recupero disponibili e del significato di una corretta educazione al riciclo. Capiranno la differenza fra le varie materie, i tempi di decomposizione di un oggetto, i danni all’ambiente provocati da una cattiva gestione dei rifiuti. Soprattutto percepiranno l’utilità e la necessita di piccoli gesti quotidiani per garantirsi un futuro sostenibile. 

La materia che si trasforma e salva il mondo 

Fra le novità dei nuovi laboratori di Amico dell’Ambiente c’è il fantastico mondo del riciclo creativo. Ai bambini verrà data la possibilità di dar forma e nuova vita a vecchi contenitori di plastica di uso quotidiano. Così impareranno a trasformare il flacone dello shampoo in un mostro portapenne o comunque a dar spazio alla loro creatività e immaginazione per la salvaguardia dell’ambiente. 

«Il progetto Amico dell’Ambiente – sottolinea Giovanni Giantin, promotore dell’iniziativa – ha nel cuore fin dalla nascita l’importanza di educare i più piccoli al riciclo e a comportamenti quotidiani di rispetto dell’ambiente. Ogni anno centinaia di studenti arrivano nei nostri stabilimenti per delle visite guidate. Oggi con questa bel progetto, e grazie al CO.N.I.P., siamo noi ad andare a scuola e coinvolgere studenti e professori in un percorso di crescita sui temi sempre più centrali per il futuro delle nostre città».

 

 Le classi di qualunque regione che desiderano inserire questa iniziativa nel programma scolastico dell’anno corrente, possono rivolgersi direttamente a CO.N.I.P. http://www.conip.it/ oppure chiamare 075.9276702. 

www.amicodellambiente.it

]]>
MIMOSA LIVING, LA LINEA DI ALLESTIMENTO CHE NASCE E RINASCE NELL’AMBIENTE Wed, 28 Jun 2017 14:26:38 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/438336.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/438336.html Studio Robecchi Studio Robecchi Mimosa presenta Mimosa Living, la linea di allestimento per interni ed esterni totalmente ecosostenibile, realizzata grazie alla collaborazione con Habitech - Distretto Tecnologico Trentino per l’Energia e l’Ambiente.

Il progetto, che rappresenta una novità assoluta nel settore di riferimento a livello  nazionale, consiste nella progettazione e creazione di spazi espositivi per il mondo dell’architettura temporanea - che spazia dalle fiere agli eventi, dai temporary shop agli allestimenti per aeroporti, dai mall ai grandi edifici - caratterizzati  sia dai più elevati standard di sostenibilità ambientale, in termini di scelta dei materiali, di selezione dei fornitori e di controllo del ciclo di vita dei prodotti utilizzati, sia dalla ricerca della qualità estetica e funzionale per garantire un comfort a 360°.

Al fine del raggiungimento degli obiettivi che caratterizzano il progetto, è stato creato il Disciplinare per allestimenti ed eventi ecosostenibili “Mimosa Living”, documento sviluppato in collaborazione con il Distretto Tecnologico Trentino, per definire le linee guida da seguire per la realizzazione e gestione di uno spazio espositivo sostenibile in tutte le sue fasi lavorative.

Nel dettaglio, gli argomenti principali riguardano:

-        Analisi e sviluppo dei principi, degli indicatori e degli strumenti di sostenibilità del cliente;

-        Progettazione sostenibile degli allestimenti;

-        Gestione della relazione con gli attori del processo;

-        Organizzazione e gestione degli allestimenti e montaggi secondo i principi della sostenibilità;

-        Gestione sostenibile durante l’evento;

-        Monitoraggio continuo degli indicatori ambientali;

-        Smontaggio, dismissione, rigenerazione, re-immissione e riuso.

Mimosa Living ha scelto la manifestazione REbuild per presentare due “espressioni” dei propri allestimenti ecosostenibili, l’una per interni, l’altra per esterni, oltre alla grande novità dell’autosufficienza energetica ottenuta, in questa occasione,  grazie al sistema “microgrid”, che mette in rete e convoglia l’energia pulita prodotta da differenti componenti, permettendone la fruizione negli spazi espositivi.

 

 

 

 

Questo progetto rappresenta un modo, un approccio, una cultura diversi di interpretare lo spazio espositivo rispetto agli allestimenti tradizionali, in quanto concepito nel rispetto dell’ambiente, senza però rinunciare al comfort e all’estetica.

Gli allestimenti Mimosa Living diventano, inoltre, un mezzo e un’opportunità di comunicazione per trasmettere i propri valori per tutte quelle aziende che stanno adottando – o hanno adottato da tempo - politiche istituzionali volte alla sostenibilità. Come illycaffè, l’azienda leader globale nel segmento del caffè di alta qualità, che sarà presente alla manifestazione REbuild con una lounge dedicata, realizzata grazie all’allestimento Mimosa Living, scelta dettata da una visione condivisa sulle tematiche inerenti il rispetto ambientale

 

 

Company Profile - Mimosa Living

Mimosa è una società cooperativa multiservizi nata nel 1980 e registra un fatturato di oltre 8.000.000 €, impiegando più di 260 dipendenti divisi tra le province di Trento, Verona e Biella.

MIMOSA Eventi e Fiere, area di business di Mimosa, fornisce da oltre 20 anni una molteplicità di servizi per eventi e fiere e, nell’ultimo quinquennio, grazie all’introduzione dei servizi di progettazione e design oltre all’apertura della vendita di prodotti e servizi sul mercato internazionale, ha registrato un aumento di fatturato di area di oltre il 70%.

Un aumento realizzato anche grazie alla definizione di un disciplinare per allestimenti ed eventi sostenibili e alla conseguente introduzione della linea di allestimento MIMOSA Living, nata su intuizione di Mimosa e realizzata grazie alla collaborazione Habitech, Distretto Tecnologico Trentino per l’Energia e l’Ambiente; una collaborazione che ha permesso a Mimosa di sviluppare ed operare con maggiore consapevolezza sui temi della sostenibilità.

 

 

 

Per ulteriori informazioni:

 

www.mimosaef.com

]]>
Tecno è partner di The Big Hack- HackNight@Museum: un week end non-stop di creatività, tecnologie e condivisione, quello tra l'1 e il 2 luglio che si terrà a Napoli al Museo di Capodimonte Wed, 28 Jun 2017 11:01:58 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/438276.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/438276.html Ambiente Ambiente Ciao ti segnalo questo comunicato sulla partecipazione di Tecno a The Big Hack- HackNight@Museum.
 
Quella di Tecno è una bella storia di un imprenditore del Mezzogiorno che ha saputo coniugare il suo business nella sostenibilità ambientale che genera risparmio energetico per le aziende all'investimento costante in innovazione e cultura.

Può interessarti?
 
Foto ad alta risoluzione dell’opera e della conferenza stampa sono scaricabili da:
 
Grazie sempre per l'attenzione
 
Sara Napolitano 3203610607
saranapolitano.rp@gmail.com
 
Tecno è partner di The Big Hack- HackNight@Museum: un week end non-stop di creatività, tecnologie e condivisione, quello tra l’1 e il 2 luglio che si terrà a Napoli al  Museo di Capodimonte  
Il  gruppo industriale è leader nei servizi alle imprese per il risparmio energetico e la sostenibilità ambientale
 
Tecno continua la sua azione a sostegno dell'arte col costante supporto dell'innovazione, partecipando all'hackathon in programma per sabato 1 e domenica 2 luglio a Napoli, al Museo di Capodimonte, e istituendo il primo premio non solo per la sua Challenge ma anche per quella del Museo di Capodimonte.
Dopo aver sponsorizzato il restauro del quadro il "San Domenico che istituisce il Rosario" di Giambattista Tiepolo, realizzato con il programma Rivelazioni di Borsa Italiana, Tecno si conferma promotrice dell'arte, del bello e dell'innovazione.
Tecno è un  gruppo industriale leader nei servizi alle imprese per il risparmio energetico e la sostenibilità ambientale. Fondato nel 1999, ha fatturato 13 milioni e 500 mila euro nel 2016, con una crescita prevista del 15% per il 2017. Conta oltre 2500 aziende clienti in tutti i settori industriali, tra cui Cartiere Burgo, Italcementi, Fincantieri e Pavimental.

"Tecno ha nel suo dna l'innovazione - dichiara l'amministratore del gruppo Giovanni Lombardi- Viviamo ogni giorno la sfida di innovare processi e prodotti grazie al lavoro di alcuni tra i migliori talenti del territorio e di quelli che riusciamo ad attrarre a Napoli e un'iniziativa come  questa è da sempre in linea con il nostro spirito.
E' molto importante poi che quest'iniziativa avvenga a Capodimonte, un segnale di come passato e presente possano costruire assieme il futuro." 

Promossa da Regione Campania e organizzata da Maker Faire Rome con Sviluppo Campania, Museo di Capodimonte e Tecno, la maratona dell’#HackNight@Museum è il primo appuntamento di “Aspettando Maker Faire Rome” e vedrà l’1-2 luglio  il Museo di Capodimonte protagonista.  
L'azienda, che ha il suo quartier generale a Napoli alla Riviera di Chiaia in Palazzo Ischitella, e sedi a Milano, Bologna, Berlino e Parigi, è molto attenta al mondo della cultura. Quest'anno, tra l’altro, ha finanziato l'app dedicata alla mostra napoletana su Picasso, organizzata proprio dal Museo di Capodimonte.

Nel 2005 Tecno è stata una delle prime aziende italiane a conseguire la qualifica di ESCo - Energy Service Company – accreditandosi presso l'AEEG (Autorità Energia Elettrica e Gas), per certificare gli interventi energetici.
“La mission di Tecno – continua  Giovanni Lombardi-  è quella di essere partner dei clienti in tutte le strategie e le azioni per la sostenibilità grazie a soluzioni tecnologiche avanzate, frutto di brevetti interni, che garantiscono risparmi sui consumi energetici e ottimizzazione delle risorse.
Le nostre leve competitive sono le risorse umane e la ricerca: da 110 tra dipendenti e collaboratori prevediamo entro il 2018 di arrivare almeno a 130, di cui il 70% laureati in materie scientifiche con età media inferiore ai 35 anni.
I nostri clienti ci scelgono consapevoli che il nostro costante investimento di oltre il 6% del fatturato in ricerca e innovazione rappresenta l'unica garanzia per la crescita in chiave di sostenibilità e competitività.
Da qualche anno abbiamo diversificato in attività dove la matrice comune è costituita da open innovation, tecnologia e digitale, affermandoci anche come incubatore industriale di imprese.
Grazie al lavoro del nostro comitato scientifico coordinato dal direttore del Dipartimento di Ingegneria Elettrica e delle Tecnologie dell’Informazione dell’Università  Federico II e direttore scientifico della IOS Developer Academy di Napoli, Giorgio Ventre, stiamo acquisendo sia start-up tecnologiche che partecipazioni strategiche al fine di integrare nuovi servizi".

Testimonianza dell’impegno e dei successi di Tecno sono anche riconoscimenti come la menzione speciale per il “Premio per l’innovazione” di Confindustria ottenuta nel 2013, dopo essere stata finalista per lo stesso Premio già nel 2011, e per il “Confindustria Awards for Excellence Andrea Pininfarina”.

Media Relations: Sara Napolitano 3203610607
saranapolitano.rp@gmail.com

 Per ulteriori informazioni:

Titolo e mission della Challange di Tecno:  “Mobilità elettrica al servizio del turista”.
Tecno, società di consulenza nel settore dell'efficienza energetica, vi propone una sfida in linea con la sua attività e con la sua mission sociale, volta alla promozione e alla valorizzazione della cultura.
Lo scopo della challange “Mobilità turistica al servizio del turista”, infatti è quello di realizzare una app che permetta ai visitatori di accedere ai principali punti di interesse turistico della Campania mediante l'utilizzo di un'auto elettrica. In vista di uno sviluppo di nuove flotte presso i principali hub cittadini (stazione centrale, stazione marittima, aeroporto), la app consentirà all'utente di verificare in tempo reale la disponibilità del veicolo rispetto alle proprie esigenze di viaggio e prenotare l'auto interfacciandosi con i sistemi e le flotte in via di attivazione in città e con quelle che saranno certamente attivate nel prossimo futuro. Oltre ad includere le attività di monitoraggio del car sharing, lo sviluppo ideale della app prevede la presenza di dati sul risparmio di emissioni nocive rispetto ad una automobile a carburante e informazioni sulla tipologia di guida del conducente, allo scopo di indurlo a tenere un comportamento virtuoso. Come ulteriore stimolo, l'utente può essere premiato con buoni sconto o servizi aggiuntivi.
Efficienza, mobilità e sostenibilità, risparmio sui consumi energetici si uniscono dunque allo spirito di accoglienza che da sempre caratterizza la Regione Campania e i suoi abitanti.
Durante tutta la maratona i partecipanti saranno seguiti da un gruppo di mentor che li supporteranno dal punto di vista tecnico e li assisteranno nello sviluppo dei progetti.
Per i team che avranno presentato le migliori idee per ogni tema di riferimento, sono previsti 4 premi: buoni acquisto e beni messi a disposizione dai promotori e sponsor, tra cui Tecno che metterà a disposizione il premio per la sua Challenge e per quella del Museo di Capodimonte. Ogni Challenge avrà un premio da 2500€ complessivi, in Buoni Amazon da destinare al Team.  

 
The Big Hack-HackNight@Museum
The Big Hack-HackNight@Museum è un evento gratuito, ed è rivolto a sviluppatori, maker, ingegneri, designer, startupper, studenti e comunicatori per dare vita ad applicazioni e progetti concreti in ambiti che toccano molti aspetti della vita quotidiana di milioni di persone: dalla mobilità alla sanità passando per la valorizzazione dei beni culturali.
L’iscrizione e la partecipazione all’hackathon sono personali e gratuite. I passaggi per iscriversi sono due: pre-registrazione tramite piattaforma Eventbrite a questo link:  https://hacknightmuseum.eventbrite.it; compilazione e invio modulo, che arriverà per posta elettronica, per la conferma definitiva. L’evento comincerà alle ore 9:00 del 1 luglio con la registrazione dei partecipanti e proseguirà con la presentazione delle 8 Challenge proposte dai promotori. Quindi prenderà il via la maratona, che terminerà alle ore 16:00 di domenica 2 luglio con i pitch di presentazione dei vari team. Ogni promotore sceglierà il team che riterrà avere più soddisfatto i requisiti della propria Challenge.

Per ulteriori informazioni e per consultare il regolamento : http://hacknight.makerfairerome.eu/it/

 
L'impegno di Tecno per la cultura  
Tecno è attiva nella promozione di una cultura economica innovativa.
Organizza campagne per diffondere i valori dell’economia sostenibile e del risparmio delle risorse energetiche.
Nel campo della formazione innovativa ha portato a Napoli il Coderdojo, un progetto internazionale che offre le basi della programmazione informatica per i giovanissimi. Nato in Irlanda nel 2011, il fenomeno si è esteso a macchia d’olio agli Stati Uniti, al Giappone e a mezza Europa (Regno Unito in primis), fino ad arrivare, grazie al gruppo Tecno, anche in Italia ed in particolare a Napoli presso gli uffici della Tecno nello storico Palazzo Ischitella di Riviera di Chiaia 270.
Sul fronte della promozione dei beni architettonici, Tecno ha partecipato al progetto del FAI (Fondo Ambiente Italiano) “Beni del FAI, luoghi da vivere” aprendo al pubblico le dimore storico architettoniche di Palazzo Ischitella e Palazzo San Teodoro, che sono state, quindi, inserite tra i tesori di arte che raccontano la storia del Paese.
A Palazzo San Teodoro, prestigiosa casa nobiliare napoletana di recente accuratamente restaurata, l’impegno della Tecno ha consentito la realizzazione di un Museo unico nel suo genere dove tradizione, storia, arte e architettura sposano la più innovativa tecnologia dando vita a Palazzo San Teodoro Experience, in grado di raccontare il passato oltre la storia, sfruttando le opportunità sempre più sofisticate originate dall’evoluzione tecnologica. I fruitori possono accedere all’uso di tecnologie e applicativi innovativi per la fruizione sensoriale di beni artistici ed architettonici attraverso riproduzioni virtuali di oggetti, animazioni ed elementi grafici. I visori consentono di muoversi in uno spazio 3D con la sensazione di vivere Palazzo San Teodoro e il quartiere di Chiaia come immersi nel ‘700.

Tecno dal 2016 sostiene anche il progetto dell'associazione "Di Meo vini ad arte", che realizza ogni anno un calendario con fotografie di Massimo Listri, presentato nei più importanti musei del mondo.


Se vuoi disiscriverti clicca qui
]]>
GARBY SI CONFERMA AZIENDA LEADER PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA PREMIANTE Mon, 26 Jun 2017 13:03:15 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/437939.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/437939.html UFFICIO MARKETING RWS ITALIA UFFICIO MARKETING RWS ITALIA RWS ITALIA - DISPOSITIVI PER DIFFERENZIARE

 

 

GUARDA E VOTA I POST PREFERITI 

Continua l' azione di incentivazione alla raccolta differenziata da parte della società Garby  e le iniziative volte ad incrementare la cultura del riciclo”. Il Sindaco della Città di Mazzara ,  On.le Nicola Cristaldi,,  al termine della riunione di Giunta nel corso della quale è stata approvata e autorizzata l’istallazione di eco-compattatori per la raccolta di plastiche da imballaggio e alluminio con la ditta Rieco Ambiente di Costa Martino per Garby 

Con la stipula sottoscritta dal dirigente del III Settore comunale ing. Nicolò Sardo, in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale, ed il rappresentante legale dell’impresa Rieco Ambiente Martino Costa concessionario Garby , la Città di Mazzara entra  nel circuito della raccolta differenziata  di qualità .

I cittadini conferiranno  plastica ed alluminio attraverso gli eco compattatori installati dall’impresa Rieco Ambiente per Garby e miglioreranno il benchmark della raccolta differenziata comunale 

Presto la la collocazione di altri 4 dei 10 eco compattatori Garby, dispositivi per la raccolta differenziata dei rifiuti da imballaggi di plastica ed alluminio,.

I cittadini conferiranno direttamente bottiglie in plastica e lattine in alluminio ed accumuleranno dei punti con valenza di buoni sconto spendibili in esercizi commerciali convenzionati oppure ottenere ina PROMO CARD per un soggiorno Vacanza di una settimana per 4 persone nelle migliori strutture alberghiere e nei luoghi piu belli della nostra penisola. ( condizioni e regolamento su www.garby.it ) 

Garby, grazie al suo Business model marketiing, si conferma azienda leader market nel settore della raccolta differenziata incentivante. Sempre piu cittadini, esercenti, garandi player della grande distribuzione  ed amministrazioni richiedono i servizi offerti dalla società. 

FONTE TRAPANIOK .IT

]]>
L’AD Renato Ravanelli: “F2i SGR cresce ulteriormente nelle rinnovabili” Fri, 23 Jun 2017 12:07:54 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/437734.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/437734.html articolinews articolinews Con l'acquisizione di sette parchi eolici in Sicilia e Calabria, F2i SGR cresce ulteriormente nel settore delle rinnovabili: un'operazione che rientra nella strategia adottata dalla società, come ha spiegato l'AD Renato Ravanelli.

F2i - Fondi Italiani per le Infrastrutture

Ulteriore crescita nell'eolico per F2i SGR: le parole dell'AD Renato Ravanelli

F2i SGR ha acquisito uno dei principali portafogli eolici del Paese: sette parchi dislocati in Sicilia e Calabria con una potenza installata di 282 MW. Un ulteriore motivo di crescita per la realtà guidata da Renato Ravanelli: l'AD ha infatti sottolineato che con questa operazione la società diventa il secondo operatore nell'eolico con una dotazione impiantistica che supera i mille megawatt, confermandosi come soggetto di aggregazione nei diversi ambiti infrastrutturali. L'acquisizione è stata infatti portata avanti attraverso il Secondo fondo F2i, creato nel 2012 e già in possesso del 70% della società E2Ì (600 MW installati e 165 MW in costruzione) e del 16% in Alerion (259 MW installati). "Il nostro compito è aggregare imprese attraverso una guida manageriale forte" spiega l'AD Renato Ravanelli riferendosi alla strategia che ha già portato ottimi risultati nel settore della distribuzione del gas, dove 2i Rete gas ha messo insieme 200 operatori. Attraverso l'acquisizione dei sette asset eolici, F2i SGR punta a replicare i traguardi raggiunti nel fotovoltaico: il Primo fondo F2i insieme a Enel, attraverso Ef Solare Italia, è infatti il principale operatore nazionale. L'operazione (il closing è previsto per fine giugno) è fondamentale in questa ottica: "Nel settore eolico per gestire in maniera unitaria e con economie di scala gli impianti è necessaria una potenza non inferiore ai mille megawatt".

F2i SGR: il profilo della società guidata da Renato Ravanelli

F2i SGR (Società di Gestione del Risparmio) nasce nel 2007 in occasione del lancio dell'omonimo fondo infrastrutturale, il più grande in Italia. Istituito nel 2007, il Primo Fondo F2i con 1.852 milioni di euro a disposizione è il maggiore fondo infrastrutturale focalizzato su un singolo Paese e annovera tra i propri azionisti di riferimento alcune delle principali banche italiane, Istituzioni, primari Istituti di credito, Fondazioni bancarie e Casse di previdenza azionisti. Nel 2012 la società ha dato vita a un Secondo Fondo: il target iniziale, stimato in 1.200 milioni di Euro, è stato superato tanto che nel luglio 2015 ha raggiunto 1.242,5 milioni di euro. Entrambi i fondi si pongono come obiettivo quello di affermarsi come punti di riferimento in ambito infrastrutturale pubblico e privato, incentivando le relazioni tra investitori locali e internazionali e i processi di privatizzazione. Dall'ottobre 2014 F2i SGR è guidata da Renato Ravanelli, già CFO e direttore delle strategie del Gruppo AEM, CFO del Gruppo Edison (2005-2007) e Direttore Generale di A2A (2008-2014).

]]>
RIVOLUZIONE NELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA Wed, 21 Jun 2017 13:40:41 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/437423.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/437423.html UFFICIO MARKETING RWS ITALIA UFFICIO MARKETING RWS ITALIA RWS ITALAIA- RICICLO INCENTIVANTE Due passi per una vera rivoluzione.

                                                                      LA  GARBYMANIA !              GUARDA E VOTA I TOI POST PREFERITI 

Grazie alla piattaforma Garby , Tecnologie brevettate , nuovi modelli marketing,  la raccolta differenziata cambia con enormi vantaggi sia per l’ambiente che per l’economia .

 Il successo ha coinvolto sempre più persone tanto da creare nelle famiglie   un trend sempre più cool !

                     LA  GARBYMANIA !

Fai due passi e con piccoli  gesti , nella loro semplicità , si riduce lo sfruttamento delle risorse del pianeta e riutilizzare , per nuovi prodotti, quelli già in uso come i vuoti di bottiglie in plastica / HDPE e lattine dall'alluminio post consumo attraverso i dispositivi installati dalla piattaformaa Garby

Sempre maggiore è  la richiesta di installazione dei dispositivi automatici, distribuiti da Garby,  da parte di Cittadini, Amministrazioni comunali , Scuole , Comunità sanitarie e Sportive, Centri Commerciali . La loro installazione crea solo vantaggi e posti di lavoro . Difatti i consumatori conferiscono il materiale nei dispositivi per il riciclo Garby e proporzionalmente ricevono , uno scontrino o su una tessera, dei Punti Valori spendibili come sconto presso gli esercenti aderenti all’iniziativa .  Per i consumatori, anziché costi e tasse, solo vantaggi economici; per gli esercenti maggiori vendite , nuovi Clienti maggiori ricavi. Quindi non solo si ricicla materiale ma si genera nuova economia incentivata dal Business Model Garby

                                      FAI DUE PASSI  ! CON GARBY  SEI SEMPRE PREMIATO

PROMO VACANZA – Grazie alla flessibilità dei sistemi, Garby ti offre diverse opportunità infatti , in  alternativa,  i consumatori che conferiscono le bottiglie e flaconi di plastica oltre lattine di alluminio , possono accumulare gli scontrini e , raggiunti 2.000 Punti valore possono scegliere di ricevere la PROMO che ti consente di soggiornare una settimana fino 4 persone, gratuitamente in alcuni periodi e con grandi sconti in altri.( Vedi condizioni e regolamento nel sito www.garby.it )

Garby , i suoi Concessionari , Esercenti e consumatori ogni giorno si applicano con impegno per un ambiente più pulito e una rivoluzione nella ciclo dei rifiuti ed una economia profittevole nel ciclo del valore.

Diventa anche tu cool con GARBYMANIA

21/06/1

I contenuti sono una proprietà intellettuale del redattore  del testo e non possono essere copiati o riprodotti per intero o anche parzialmente in altri mezzi offline e online . BA

]]>
LA RACCOLTA DIFFERENZIATA IN ITALIA Tue, 20 Jun 2017 18:41:56 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/437329.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/437329.html UFFICIO MARKETING RWS ITALIA UFFICIO MARKETING RWS ITALIA RWS ITALIA - ECONOMIA CIRCOLARE - DIFFERENZIATA INCENTIVANTE

        

Crescono i numeri delle città che migliorano la raccolta differenziata.   

            Secondo uno studio di Utilitalia la gestione dei rifiuti varia da Comune a Comune e da azienda ad azienda. Dal porta a porta con i rifiuti separati dagli utenti, alla campane e ai cassonetti la scelta è sempre più "personalizzata"

 GUARDA E VOTA I TUOI POST PREFERITI 

    C’è differenziata e differenziata, c’è vantaggio e vantaggio. Soprattutto non esiste un solo modo, o meglio un modo ottimale, per la raccolta differenziata dei rifiuti, perché l’Italia è diversa anche in questo. Dipende dal suo territorio, fatto di grandi città e di metropoli, ma anche di molti piccoli piccoli centri, spesso arrampicati in collina o in montagna. Così si va dal porta a porta con i rifiuti separati dagli utenti, alla campane e ai cassonetti che, per le strade,  indicano dove mettere umido, plastica, carta vetro e metalli. Oltre naturalmente all’indifferenziata. ( Fonte R.it- Wanda Valli- )

            In sensibile aumento è soprattutto la raccolta selettiva delle materie plastiche  grazie alle tecnologie rese disponibili dall’ Azienda Garby . L’azienda Campana si avvale di Imprese Professionali aderenti alla Piattaforma Garby ”che,  ripartite in tutto il territorio nazionale,  installano i dispositivi automatici per la raccolta di vuoti di bottiglie e flaconi in plastica post consumo.  

            Il successo è il Business Model  adoperato da Garby  che migliora sensibilmente il benchmark della raccolta differenziata delle città ed  aree metropolitane attraverso tecnologie che misurano le quantità conferite di materiale per tipo e colore.

 I dispositivi Automatici  ,contraddistinti dal marchio Garby ,trovano facile accoglienza da parte dei cittadini  e  creano  Valore per tutti i soggetti coinvolti ed ovvero , Consumatori – Esercenti Commerciali – Imprese Professionali aderenti a Garby.

 I dispositivi automatici Garby , (chiamati anche comunemente eco-compattatori) incentivano la raccolta differenziata grazie al rilascio proporzionale  di “ Punti Valore” alle famiglie e persone  che conferiscono i vuoti di bottiglie in plastica post consumo. I “Punti Valore” sono spendibili sotto forma di sconto presso esercenti commerciali di diverse categorie che , in tal modo, attraggono nuovi clienti e ricavi.

 Il materiale raccolto e già selezionato acquista maggiore valore e trasformato in nuova materia prima con conseguenti vantaggi per l’ambiente e l’economia

                               GARBYMANIA !

auchan-marzo-2017.jpgUno degli ultimi esempi concreti lo troviamo nella Città Metropolitana di Milano e precisamente a Rescaldina dove sono stati installati due Eco24 Urban City,  con telecontrollo e circuito fedeltà con tessere,  nel Centro Commerciale Auchan  Rescaldina

Dall’altissima l’adesione da parte dei Cittadini  è sorta una vera e propria GARBYMANIA con numeri documentabili di  200.000 conferimenti in soli 2 mesi ! Tramutati in peso sono stati raccolti circa 6.5 tonnellate ( 90% PET; 10% ALU) di materiale che si rigenera in nuova materia,  ottenendo massimo beneficio all’ambiente ed economico . Il merito va ad ECO3GREEN,   impresa professionale aderente alla piattaforma Garby, che ha  distribuito 2.000 card di cui già  1.500 attivate . I punti caricate sulle card possono essere utilizzate per promozioni , sconti o Promo Vacanze .

           

            Abbiamo interpellato l’Azienda Garby per un commento a questo successo e ci è stato riferito che questi numeri sono ormai una realtà in diverse aree geografiche tra cui il Centro e Sud Italia  da dove arrivano sempre più richieste d’installazione di dispositivi Garby. Iniziative a quelle di legnano saranno presto replicate in altre Aree metropolitane del Piemonte e Veneto e Toscana.

 

20/06/2017

 

 

I contenuti sono una proprietà intellettuale del redattore  del testo e non possono essere copiati o riprodotti per intero o anche parzialmente in altri mezzi offline e online . BA

]]>
Efficienza energetica: L'influenza del format di vendita sul risparmio energetico Wed, 14 Jun 2017 13:40:02 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/436621.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/436621.html Orizzontenergia Orizzontenergia Stefano Lucentini, Direttore Generale - Gruppo Todis, durante l'ultima edizione del convegno "Retail&Food Energy 2017" (organizzato da IKN) ha discusso con noi delle pratiche di efficienza energetica che hanno generato i maggiori risparmi dei punti vendita Todis e del proprio percorso professionale, iniziato dalla carica di Direttore Sviluppo ed arrivato a quella attuale di Direttore Generale.

 

Dott. Lucentini, da un anno è Direttore Generale del Gruppo Todis, un gruppo in forte espansione con oltre 200 punti vendita. Com’è stato questo percorso verso il successo, tra difficoltà e opportunità?

E’ stato certamente un percorso lungo ma lineare nel settore GDO attraverso posizioni di coordinamento e sviluppo delle reti e degli uffici tecnici. In particolare in Todis sono stato nominato nel 2011 come Direttore Sviluppo per armonizzare una realtà in crescita ma parzialmente disomogenea. Il gruppo Todis possiede una rete di vendita composta da circa 200 negozi di cui circa un centinaio nel Lazio.

Vi era la necessità di creare un format da replicare nelle varie realtà territoriali tramite un processo di standardizzazione che però concedesse un giusto grado di libertà ai singoli gestori. L’esperienza pregressa gestionale negli uffici tecnici mi ha condotto a pensare che una simile funzione sarebbe stata utile e funzionale anche alla crescita di Todis, che di fatto fino a quel momento terzializzava questa attività.

Già a partire dal 2013 nuovi format sono stati applicati, questo ci ha consentito di lavorare anche sull’efficientamento energetico arrivando a saving anche importanti, negli ultimi due anni intorno ai 150.000€.

Inoltre l’ufficio tecnico interno – accettato dal top management di Todis - ha fatto emergere ulteriori pratiche di efficientamento replicabili nelle varie unità. In effetti quello energetico è il terzo costo che la grande distribuzione affronta: circa il 1.5-2% del fatturato, dopo il 8-10% del costo del personale ed il 2-3% del costo di struttura.

 

Avendo ricoperto in precedenza anche l’incarico di Direttore Sviluppo e Tecnico, quali sono state le sfide principali? Nell’ambito dell’efficienza energetica quali le tipologie di interventi, modalità e mezzi più efficaci ha sperimentato?

In effetti gli interventi sono stati molteplici. A partire dalla fase progettuale della struttura,  come i cappotti termici o le controsoffittature, agli interventi sugli impianti di illuminazionerefrigerazione e condizionamento. Non si tratta solo di interventi tecnici ma anche di influenzare il comportamento.

Ad esempio le luci dei piazzali che restavano accese per tutta la notte o l’apertura di tutte le celle frigorifere allo scarico dei prodotti: modalità operative scorrette, che non solo danneggiano i consumi ma anche i prodotti.

In ogni caso abbiamo messo ordine anche nel processo di efficientamento ponendo come punto di partenza il monitoraggio dei consumi (globali, per punto vendita, per singole voci e tramite curve temporali), attività che abbiamo promosso anticipando la direttiva introdotta nel 2014.

E’ questo il primo strumento per definire le priorità ed una corretta strategia di efficientamento, accompagnata da una reportistica efficace ed una storicizzazione dei dati.  Solo a questo punto si possono definire dei benchmark e verificare l’efficacia degli interventi, tenendo conto che quelli comportamentali sono spesso a costo zero, salvo un’opportuna formazione.

 

Aver promosso l’idea di un ufficio tecnico interno quale valore aggiunto ha prodotto all’azienda? Lo suggerirebbe in tutte le realtà GDO o limitatamente a quali contesti?

I risultati ci sono stati. Vi porto un esempio per tutti: abbiamo abbattuto in tre anni del 25% i costi di realizzazione di un punto vendita. Senza rinunce su qualità, sicurezza o estetica del punto vendita (anzi!), ma semplicemente facendo scelte più razionali su fornitori e attrezzature.

Il valore aggiunto dell’ufficio tecnico interno alla struttura è la conoscenza che resta nella struttura stessa e non viene dispersa, se opportunamente tradotta in fatti e assimilata e diffusa fra le persone di competenza.

 

In base alla sua esperienza cosa suggerirebbe ai Direttori Tecnici per il loro percorso di crescita verso posizioni di top management in azienda?

A mio parere è importante non fermarsi al ruolo. Le competenze vanno costantemente accresciute e aggiornate, si acquisiscono ma non bastano. Bisogna avere perseveranza e buon senso: valori che non pongono limiti. Inoltre l’attitudine al confronto con le visioni degli altri, allo scambio di opinioni, pratiche, modalità operative permette di cogliere le sfide e guardare oltre.

Un leader quindi deve acquisire autorevolezza, non contare solo sulla propria autorità di ruolo, ed essere alla ricerca dell’innovazione, che è un concetto ampio, da non circoscrivere solo all’ambito tecnologico.

 

Intervista a Stefano Lucentini, Direttore Generale - Gruppo Todis, a cura di Orizzontenergia.

]]>