Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Ecologia Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Ecologia Tue, 17 Oct 2017 22:38:14 +0200 Zend_Feed_Writer 1.11.10 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/1 RIeti i- in funzione i 5 eco-compattatori Garby Sat, 07 Oct 2017 15:56:34 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/455048.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/455048.html UFFICIO MARKETING RWS ITALIA UFFICIO MARKETING RWS ITALIA Con l'installazione di due Eco-compattatori i cittadini rietini godranno di un corretto servizio di raccolta differenziata oltre a ricevere buoni sconto in cambio di bottiglie in 

 

Il servizio è entrato in funzione presso con due Eco-compattatori ECO 24 URBAN presso il centro commerciale “Perseo”. 

Complessivamente saranno 5 gli eco compattatori Garby posizionati nei vari centri commerciali, supermercati e zone ad alta densità abitativa.

La semplicità di utilizzo dei dispositivi automatici ed il know-how consolidato della piattaforma distributiva di Garby, hanno trovato immediatamente parere favorevole dei cittadini .

I due eco-compattatori sono stati presentati ai diversi cittadini alla presenza del Presidente di Asm, Alessio Ciacci, il Sindaco di Rieti, Antonio Cicchetti e il Direttore del centro commerciale, Claudio Cecchetel. 

Gli eco-compattatori per il riciclo incentivante ,realizzate dalla nota start up innovativa Rws Italia, hanno funzionalità tecnologiche di ampia flessibilità che permettono , in questo caso al gestore Asm , di poter modulare in maniera differente ed in piena autonomia la gestione delle attività per migliorare i benchmark della raccolta differenziata rietina .

Presto saranno completati le installazioni programmate presso il centro commerciale di via M. Dentato, “L’Aliante Carrefour”, quello al “Todis” in via A. M. Ricci e, a breve, sarà funzionante anche l’eco compattatore a  Fonte Cottorella.

INNOVAZIONE NELLA SEMPLICITÀ PER I CITTADINI CHE CONFERISCONO 

La consolidata leadership nel settore di riferimento da parte Garby è confermata ancor una volta dall' apprezzamento dei cittadini che possono usufruire di questo nuovo e interessante servizio finalizzato al recupero di bottiglie in plastica.

Gli eco-compattatori sono macchine automatizzate di ultima generazione che selezionano e riducono il volume di bottiglie in Pet e flaconi. Ad ogni conferimento rilasciano in cambio uno scontrino sul quale è indicato un valore che corrisponde a un buono sconto.

ETICA SOCIALE E LUNGIMIRANZA IMPRENDITORIALE 

“Sono felice – dichiara Alessio Ciacci Presidente ASM – di poter dare una positiva continuità a progetti come questo e come il porta a porta, che abbiamo avviato in questi due anni, con i nuovi vertici ASM e che mirano a migliorare la qualità dei servizi, la qualità dell’ambiente e la qualità della vita a Rieti per noi e le future generazioni. Da oggi i cittadini hanno uno strumento in più per continuare ad unire economia ed ecologia, partecipazione e premialità”.

Soddisfatto anche il sindaco di Rieti, Antonio Cicchetti presente ieri all’inaugurazione, per l’interessante iniziativa che ha definito molto utile in termini economici, sempre in un’ottica del rispetto per l’ambiente." ( Fonte Frontierarieti )

DESIGN - FUNZIONALITÀ- ADATTABILITÀ - MISURABILITÀ- VANTAGGI 

La preferenza ricaduta all'installazione degli eco-compattatori Garby, si sintetizza per lcapacità di fornire un prodotto completo , composto da un mix progettuale tecnologico al quale si integrano funzionalità che permettono un marketing operativo a beneficio dell'economia locale e, per concludere una logistica e capacità produttiva in grado di affrontare ogni situazione di mercato

È lo stesso mercato che associa mentalmente la parola eco-compattatore con il brand Garby. Per quale motivo ? 

design unico che ben si adatta in ogni ambiente urbano e commerciale ; 

flessibilità gestionale e funzionale 

reportistica in tempo reale che permette di misurare la redditività ambientale e imprenditoriale 

accordi esclusivi tra Garby è diverse multinationa vedi Q8easyA mo di esempio si cita qualche fruizione per chi conferirà le bottiglie di plastica : buoni sconto da spendere per il rifornimento di carburante, acquisto di prodotti di dermocosmesi presso le farmacie Asm con uno sconto del 5% al raggiungimento di 10 bottiglie  o per acquisti nei supermercati aderenti all’iniziativa.Maggiori dettagli sulla scontistica nelle 4 farmacie ASM: Farmacia ASM n.1 in viale Matteucci n.10, ASM n.2, piazza Angelucci snc, ASM n.3, via Don Mario D’Aquilio, ASM n.4 via Martiri delle fosse reatine.Ottobre/06/2017 RWS ITALIA MARKETING OFFICE 

Riservato ogni diritto d'autore

 

 

 #ecocompattatori,#riciclo_incentivante , #riciclo_premiante , #garby, #raccolta_differenziata #marketplace, #start_up_innovativa #franchising_riciclo_plastica_e_lattine , #rws_italia, #riciclo_urbano #buoni_sconto_e_riduzione_tari, #franchising_eco_cmpattatori, #riciclo_lattine, #cassonetto_multimediale , #top_recycling , #guadagna_con_i_rifiuti , #dove_il_riciclo_e_ricchezza , #eco_compattatori_raccolta_differenziata , #lrws_italia_legambiente , #economia_circolare , #buoni_spesa_in_cambio_di_rifiuti

]]>
Questioni delicate: l'igiene intima Bolle Bio Fri, 29 Sep 2017 18:05:31 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/454090.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/454090.html B. Righini B. Righini L'igiene intima quotidiana è necessaria, ma allo stesso tempo dev'essere delicatissima per non portare squilibrio nella flora batterica naturale delle mucose, privandole così delle loro difese naturali e aumentando la possibilità di incorrere in irritazioni, infiammazioni e micosi.

I detergenti intimi Bolle Bio seguono la filosofia di tutti gli altri prodotti del brand: ecologiaecodermocompatibilità ed estratti vegetali da agricoltura biologica.

I tensioattivi utilizzati sono quindi di derivazione vegetale e miscelati in modo da ottenere una reale igiene, senza però aggredire le mucose irritandole.

Tali tensioattivi sono alla base del detergente intimo all'Avena e Calendula, così come di quello alla Camomilla e Riso.

I componenti vegetali sono estremamente lenitivi: avena, calendula, camomilla e riso sono tradizionalmente utilizzati in varie preparazioni come unguenti, cataplasmi, bagni, per alleviare i fastidi di qualsiasi tipo di irritazione, dalle punture di insetto alle dermatiti.

Ecco che la loro presenza in un detergente intimo apporta quella delicatezza e dolcezza che tutti desideriamo, soprattutto in certe zone del corpo.

Trovi i detergenti intimi Bolle Bio, così come tutti gli altri prodotti della linea, nei migliori supermercati Conad Tirreno e online sul sito www.saicosatispalmi.com

]]>
La cura dei capelli, con Bolle Bio Fri, 22 Sep 2017 12:55:30 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/453147.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/453147.html B. Righini B. Righini capelli: croce e delizia di tante donne e di sempre più numerosi uomini. Chi li vuole ricci, chi li vuole lisci, ma tutti li vogliamo puliti e sani.

Ecco perché li laviamo spesso, utilizzando quantità di shampoo e altri prodotti per lo styling molto elevate. La cosmesi tradizionale propone formulazioni poco eco friendly e spesso anche aggressive sul cuoio capelluto che, a lungo andare, può desquamarsi o prudere.

Ecco perché Bolle Bio propone una linea per capelli ecobio: niente tensioattivi di derivazione petrolifera, ma vegetale; niente siliconi e quaternari inquinanti, ma condizionanti naturali; niente conservanti problematici come i parabeni, ma altri più delicati e approvati dai principali disciplinari di cosmesi ecologica.

In questa base, spiccano estratti vegetali scelti per le loro proprietà utili ai fusti e alla cute: olio d'argan, semi di lino, bacche di gojicamomillabetulla e ortica. Ciascun ingrediente aiuta a ripristinare un equilibrio in caso di secchezza, oppure di sensibilità o ancora di impurità e oleosità.

Agli shampoo si affiancano balsami, da usare dopo il lavaggio, e maschere, da usare prima sui capelli asciutti, come impacco nutriente e rinforzante.

Tutte queste formulazioni sono adatte sia a donne che a uomini, e anche ai bambini dalle elementari in su, per la loro delicatezza.

Trovi i prodotti per capelli Bolle Bio, così come tutti gli altri prodotti della linea, nei migliori supermercati Conad Tirreno e online sul sito www.saicosatispalmi.com

]]>
Tecno, dopo le Gallerie dell'Accademia di Venezia, finanzia il Teatro San Carlo di Napoli Mon, 18 Sep 2017 14:17:24 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/452373.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/452373.html Ambiente Ambiente Ciao ti segnalo il comunicato di Tecno sulla sponsorizzazione del  Teatro San Carlo di Napoli.

Questa sponsorizzazione rientra in un articolato progetto che ha visto Tecno anche come primo donatore per il progetto Rivelazioni - Finance for Fine Arts promosso da Borsa Italiana per le Gallerie dell’Accademia di Venezia.

Tecno è un gruppo industriale leader nei servizi alle imprese per il risparmio energetico e la sostenibilità ambientale. Fondato nel 1999, ha fatturato 13 milioni e 500 mila euro nel 2016, con previsione di chiudere a 16 milioni nel 2017.

Può interessarti? Il fondatore e presidente Giovanni Lombardi è a disposizione per interviste.

Una foto di Giovanni Lombardi è scaricabile da:
https://drive.google.com/drive/folders/0B94EIy0WUeXcMVNyRUVTYVpVNm8?usp=sharing
 
Per ulteriori informazioni sull'azienda: www.tecnosrl.it e www.tecnoaccisesrl.it

Grazie sin d'ora per l'attenzione

Sara Napolitano
Race Strategy & Communication
3203610607


Tecno, dopo le Gallerie dell’Accademia di Venezia, finanzia il Teatro San Carlo di Napoli.
Giovanni Lombardi (Fondatore Tecno): "Invito i tanti bravi imprenditori a essere in prima linea nel supportare eccellenze culturali del Paese come il Teatro San Carlo. Realtà uniche al mondo”
Il gruppo è leader nei servizi alle imprese per il risparmio energetico e la sostenibilità ambientale
 

Napoli 18 settembre  2017. “Siamo orgogliosi di supportare il Teatro San Carlo. La crescita del nostro gruppo è fortemente legata a Napoli e alla Campania, territorio nel quale abbiamo scelto di avere il nostro quartier generale, e siamo lieti con quest’iniziativa di poter supportare un’istituzione culturale così importante come il Teatro di San Carlo. 
Invito i tanti bravi imprenditori del Paese e in particolare del Sud a essere in prima linea nel supportare eccellenze culturali del Mezzogiorno come il San Carlo o come abbiamo fatto noi quest'anno come le
 Gallerie dell’Accademia di Venezia, grazie al progetto Rivelazioni di Borsa Italiana. Realtà uniche al mondo”. 

Lo ha dichiarato il fondatore e presidente di Tecno Giovanni Lombardi nel corso della conferenza stampa di presentazione del progetto di fundraising del Teatro per dei tappeti Harlequin (l'innovativo pavimento da danza ammortizzante, destinato alle sale ballo e palcoscenico, che permette di ridurre il rischio di lesioni causate dai pavimenti), realizzato grazie al supporto di quattro imprese napoletane, tra cui Tecno.

Il supporto al Teatro San Carlo rientra in una strategia articolata di Tecno che vede il gruppo supportare alcune delle più importanti Istituzioni culturali italiane.
Tecno è un gruppo industriale leader nei servizi alle imprese per il risparmio energetico e la sostenibilità ambientale. Fondato nel 1999, ha fatturato 13 milioni e 500 mila euro nel 2016, con previsione di chiudere a 16 milioni nel 2017. Tecno conta oltre 2500 aziende clienti in tutti i settori industriali, tra cui top player come Cartiere Burgo, Italcementi, Fincantieri, e Pavimental. Nel 2005 Tecno è stata una delle prime aziende italiane a conseguire la qualifica di ESCo - Energy Service Company – accreditandosi presso l'AEEG (Autorità Energia Elettrica e Gas), per certificare gli interventi energetici.

"Tecno ha nel suo dna l'innovazione”, ha spiegato  Giovanni Lombardi. “Viviamo ogni giorno la sfida di innovare processi e prodotti grazie al lavoro di alcuni tra i migliori talenti del territorio e di quelli che riusciamo ad attrarre a Napoli, e iniziative come  questa che presentiamo oggi sono da sempre in linea con la nostra visione di cosa significa fare impresa.
E' molto importante poi che quest'iniziativa avvenga al Teatro San Carlo, un segnale di come passato e presente possano costruire assieme il futuro."

L'azienda, che ha il suo quartier generale a Napoli alla Riviera di Chiaia in Palazzo Ischitella, e sedi a Milano, Bologna, Berlino e Parigi, è molto attenta al mondo della cultura. Quest'anno, tra l’altro, ha finanziato l'app dedicata alla mostra napoletana su Picasso, organizzata dal Museo di Capodimonte.  E’ inoltre con la donazione di Tecno per il restauro del "San Domenico che istituisce il Rosario" di Giambattista Tiepolo che le   Gallerie dell’Accademia di Venezia e Borsa Italiana hanno scelto di presentare a giugno a Venezia la  seconda edizione del progetto “Rivelazioni - Finance for Fine Arts”, promosso dalle due Istituzioni: un progetto che promuove la collaborazione pubblico-privato per la raccolta di risorse destinate al restauro e alla digitalizzazione di opere d’arte dei più importanti musei italiani e che ha avuto un grande successo già nella prima edizione con l'Accademia di Brera, alla quale hanno partecipato alcune delle più importanti aziende italiane. Una volta restaurate, le opere saranno in mostra temporanea nella Galleria BIG a Piazza Affari, per poi tornare alle Gallerie dell’Accademia.

L'azienda è anche impegnata nel supporto dell'innovazione grazie al lavoro del comitato scientifico coordinato dal direttore del Dipartimento di Ingegneria Elettrica e delle Tecnologie dell’Informazione dell’Università  Federico II e direttore scientifico della IOS Developer Academy di Napoli, Giorgio Ventre. Tra le più recenti iniziative, la partecipazione e il supporto all'hackathon organizzato a luglio a Napoli, al Museo di Capodimonte, promosso dalla Regione Campania e organizzato da Maker Faire Rome con Sviluppo Campania, Museo di Capodimonte e la stessa Tecno.
 
“La mission di Tecno – ha concluso Giovanni Lombardi  – è quella di essere partner dei clienti in tutte le strategie e le azioni per la sostenibilità grazie a soluzioni tecnologiche avanzate, frutto di brevetti interni, che garantiscono risparmi sui consumi energetici e ottimizzazione delle risorse.
Le nostre leve competitive sono le risorse umane e la ricerca: da 110 tra dipendenti e collaboratori prevediamo entro il 2018 di arrivare almeno a 130, di cui il 70% laureati in materie scientifiche con età media inferiore ai 35 anni.
I nostri clienti ci scelgono consapevoli che il nostro costante investimento di oltre il 6% del fatturato in ricerca e innovazione rappresenta l'unica garanzia per la crescita in chiave di sostenibilità e competitività.
Da qualche anno abbiamo diversificato in attività dove la matrice comune è costituita da open innovation, tecnologia e digitale, affermandoci anche come incubatore industriale di imprese.
Grazie al lavoro del nostro comitato scientifico coordinato  stiamo acquisendo sia start-up tecnologiche che partecipazioni strategiche al fine di integrare nuovi servizi".

Testimonianza dell’impegno e dei successi di Tecno sono anche riconoscimenti come la menzione speciale per il “Premio per l’innovazione” di Confindustria ottenuta nel 2013, dopo essere stata finalista per lo stesso Premio già nel 2011, e per il “Confindustria Awards for Excellence Andrea Pininfarina”.
 


 
Segue una nota sull'impegno di Tecno per la cultura:


L'impegno di Tecno per la cultura 
 
 
Tecno è attiva nella promozione di una cultura economica innovativa.
Organizza campagne per diffondere i valori dell’economia sostenibile e del risparmio delle risorse energetiche.
Nel campo della formazione innovativa ha portato a Napoli il Coderdojo, un progetto internazionale che offre le basi della programmazione informatica per i giovanissimi. Nato in Irlanda nel 2011, il fenomeno si è esteso a macchia d’olio agli Stati Uniti, al Giappone e a mezza Europa (Regno Unito in primis), fino ad arrivare, grazie al gruppo Tecno, anche in Italia ed in particolare a Napoli presso gli uffici della Tecno nello storico Palazzo Ischitella di Riviera di Chiaia 270.
Sul fronte della promozione dei beni architettonici, Tecno ha partecipato al progetto del FAI (Fondo Ambiente Italiano) “Beni del FAI, luoghi da vivere” aprendo al pubblico le dimore storico architettoniche di Palazzo Ischitella e Palazzo San Teodoro, che sono state, quindi, inserite tra i tesori di arte che raccontano la storia del Paese.

A Palazzo San Teodoro, prestigiosa casa nobiliare napoletana di recente accuratamente restaurata e quartier generale della società, l’impegno della Tecno ha consentito la realizzazione di un Museo unico nel suo genere dove tradizione, storia, arte e architettura sposano la più innovativa tecnologia dando vita a Palazzo San Teodoro Experience, in grado di raccontare il passato oltre la storia, sfruttando le opportunità sempre più sofisticate originate dall’evoluzione tecnologica. I fruitori possono accedere all’uso di tecnologie e applicativi innovativi per la fruizione sensoriale di beni artistici ed architettonici attraverso riproduzioni virtuali di oggetti, animazioni ed elementi grafici. I visori consentono di muoversi in uno spazio 3D con la sensazione di vivere Palazzo San Teodoro e il quartiere di Chiaia come immersi nel ‘700.
Tecno dal 2016 sostiene anche l'associazione "Di Meo vini ad arte", che realizza ogni anno un calendario con fotografie di Massimo Listri, presentato nei più importanti musei del mondo.

Se vuoi disiscriverti clicca qui
]]>
La linea viso Bolle Bio: una storia di dolcezza Fri, 15 Sep 2017 12:28:05 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/451911.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/451911.html B. Righini B. Righini Bolle Bio è la linea di cosmesi naturale certificata per tutta la famiglia, distribuita nei migliori punti vendita Conad Tirreno e sul sito www.saicosatispalmi.com.

Gli ultimi prodotti della gamma compongono una completa e interessante linea viso.

La pelle del viso, a differenza di quella del corpo, è più delicata. Intanto è sottoposta a tantissmi micro-movimenti in cui vengono coinvolti numerosi muscoli, ogni volta che cambiamo espressione.

Inoltre è più sottile, ha più ghiandole sebacee, concentrate nella cosiddetta “zona-t,” e comprende la zona del contorno occhi, particolarmente fragile.

Ecco perché i prodotti pensati per il viso hanno richiesto particolare cura. Bolle Bio ha deciso di utilizzare principi attivi vegetali, in gran parte biologici: estratto di rosa, equiseto, olio d'argan, acido ialuronico, estratto d'avena, estratto di bacche di goji, olio di rosa moscheta, coenzima Q10, estratto di fiordaliso, timo, bardana, calendula, burro di karitè, acqua di amamelis, olio di girasole, estratto di cetriolo.

Ogni principio funzionale ha proprietà scelte accuratamente per accudire tutte le necessità della pelle del viso, nelle sue diverse esigenze. Ci sono quindi prodotti specifici antiage, altri per pelli grasse altri ancora per pelli delicate con couperose.
I prodotti per la detergenza: latte detergente, scrub e acqua micellare sono tutti delicati e adatti a tutti i tipi di pelle.

Dalla natura Bolle Bio ha scelto ingredienti antiossidanti, lenitivi, idratanti, tonificanti, nutrienti. 
Ciascuno svolge il suo compito in sinergia con gli altri. Le formule sono tutte molto semplici, secondo il principio che sia meglio pochi estratti in quantità utile, piuttosto che tantissimi estratti ma in quantità irrisoria.

La base che veicola questi preziosi funzionali è naturalmente priva di siliconi, derivati petroliferi e altre sostanze dannose e/o inquinanti.

Puoi trovare la linea viso Bolle Bio, insieme agli altri prodotti della gamma, alcuni dei quali, per primi, approvati EcoBioControl, nei migliori punti vendita Conad Tirreno (Toscana e Romagna, prevalentemente, oppure online sul sito www.saicosatispalmi.com).

]]>
Bolle Bio approvato EcoBioControl Thu, 07 Sep 2017 12:50:50 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/450096.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/450096.html B. Righini B. Righini EcoBioControl è il database cosmetico completamente rinnovato che sostituisce il vecchio Biodizionario. Diciassettemila sostanze cosmetiche classificate secondo gli ultimi studi e ricerche; ad opera del chimico industriale Fabrizio Zago e dei suoi collaboratori.

Bolle Bio è il primo brand che ha scelto di ottenere l'approvazione EcoBioControl.

Diciotto anni fa, il mercato cosmetico italiano vide l'arrivo di quella che, all'epoca, era un'opera monumentale. Si trattava di un dizionario di cinquemila sostanze cosmetiche catalogate secondo pericolositàtossicitàallergenicitàbiodegradabilità.

Da allora la cosmesi è cambiata perché le persone hanno chiesto sempre più a gran voce prodotti sicuri per la pelle e per l'ambiente. Sono trascorsi molti anni, e da oggi è nato un nuovo database, di più facile consultazione e con più del triplo degli ingredienti: EcoBioControl (www.ecobiocontrol.bio).

Da sempre attento all'ambiente, Fabrizio Zago, insieme ai suoi collaboratori, ha catalogato con lavoro certosino migliaia di ingredienti cosmetici, seguendo e studiando gli studi e le ricerche che man mano sono state fatte. EcoBioControl è quindi più all'avanguardia rispetto a molte certificazioni.

Un prodotto approvato EcoBioControl offre quindi preziose garanzie relativamente al suo impatto ambientale ma anche a quello con l'epidermide o i capelli, o le mucose a seconda della funzione cosmetica propria.

Bolle Bio, per prima, ha deciso di affidarsi ad EcoBioControl. Ad oggi, sono cinque i prodotti approvati: il bagnodoccia alle bacche di goji, il bagnodoccia al tè verde, lo shampoo al lino e argan, il balsamo capelli all'argan ed il detergente intimo alla calendula.

L'ambizione però è di farli approvare tutti.

Sugli scaffali dei migliori Ipermercati della Grande Distribuzione Nazionale e sul sito Saicosatispalmi.com troverai i prodotti Bolle Bio. Non tutti hanno ancora il bollino di approvazione, l'avranno man mano che verrà stampato il nuovo packaging. Ma intanto sai che i prodotti sono sicuri, approvati o in fase di approvazione.

Bolle Bio: innovazione e qualità per tutti.

]]>
PnPedala sempre più eco-friendly grazie alla mobilità sostenibile Sun, 03 Sep 2017 14:10:35 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/449188.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/449188.html Biasutti Biasutti

Domenica 3 settembre 2017, Adriarent, società specializzata nel noleggio a lungo termine di auto, furgoni, piattaforme e mezzi pesanti contribuirà a rendere la 45° edizione di Pordenone Pedala sempre più all'insegna dell'ecologia e del rispetto per l'ambiente per porre alla collettività una riflessione sull’importanza dell’ecosostenibilità nella vita futura di ogni persona.

L'azienda si è dimostrata attenta alle esigenze e alle trasformazioni del contesto produttivo nazionali ed internazionali, tanto da aver lanciato per prima sulla piazza pordenonese il noleggio delle auto elettriche, che saranno a disposizione durante la tradizionale manifestazione sportiva amatoriale.

“E’ con piacere che partecipiamo a questa iniziativa perché si dimostra un'occasione preziosa per dare il nostro piccolo contributo alla riduzione dei livelli di inquinamento atmosferico” spiega Andrea Paviotti, amministratore delegato dell'azienda, che attualmente occupa 22 persone e che consegna circa 700 veicoli di noleggio a lungo termine all'anno su tutto il territorio nazionale.

Quello delle auto elettriche è un business che cresce molto lentamente in Italia, a differenza degli altri paesi europei, nonostante i numerosi vantaggi che offrono le auto elettriche. Esse infatti, permettono un notevole risparmio (non c'è l'acquisto di carburante e con 1 Euro di ricarica si possono percorrere 100km), richiedono poca manutenzione, sono estremamente silenziose e soprattutto non emettono gas in atmosfera. 

" Utilizzare un'auto elettrica vuol dire avere rispetto per l'ambiente e rappresenta il modo migliore di realizzare una mobilità sostenibile e ad emissioni zero. Stiamo già pensando a come ampliare ulteriormente i nostri servizi con le bici e gli scooter elettrici” conclude Paviotti.



]]>
L’Eco calcolatore, il nuovo strumento per valorizzare l’ecosostenibilità, viene presentato al Sana di Bologna Fri, 01 Sep 2017 11:01:25 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/448864.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/448864.html Diesis Group Diesis Group Comunica la tua ecosostenibilità, utilizza l’Eco calcolatore” è il titolo dell’incontro organizzato in occasione del Sana, il Salone internazionale del biologico e del naturale a Bologna dall’8 all’11 settembre, da Due Emme Pack, in sala Allegretto l’11 settembredalle ore 14 alle 15, con il sostegno del Cna Bologna-Unione Comunicazione e Terziario Avanzato.


Protagonisti dell’incontro l’Eco calcolatore di Due Emme Pack, lo strumento esclusivo che misura il risparmio di materie prime (rifiuti, acqua, energia elettrica, legno), di emissioni di CO2 evitate e dei conseguenti benefici ambientali che derivano dalla scelta di stampare su carta riciclata piuttosto che su una carta a fibra vergine, e le testimonianze delle aziende che lo utilizzano quale strumento strategico per la valorizzazione dell’attenzione all'ambiente.


Filo conduttore della tavola rotonda saranno i vantaggi e il valore aggiunto che si ottiene come supporto alla comunicazione e al marketing delle aziende che applicano questo innovativo strumento. 


Interventi:
- Massimiliano Marchesini, amministratore delegato di Due Emme Pack - C’è carta e carta
- Riccardo Marchesini, marketing&communication manager di Due Emme Pack - Eco calcolatore? Lo voglio
- Sergio Paolin, amministratore delegato di Arbos Srl - Carta riciclata: news&fake news 
- Claudio Galletto, responsabile ufficio stampa di Mazzetti d’Altavilla - Il futuro della grappa è verde 
- Nicholas Bawtree, vice direttore di Terra Nuova Edizioni - Anche un libro può essere “bio”


Tavola rotonda “Comunica la tua ecosostenibilità, utilizza l’Eco calcolatore”
Lunedì, 11 settembre - ore 14.00/15.00
Sala Allegretto Centro Servizi 1° piano, Blocco C
Per registrarsi: r.marchesini@dueemmepack.it - Tel. 051822231
]]>
Bollebio e San.Eco.Vit: una storia di dedizione ed esperienza Fri, 01 Sep 2017 10:42:58 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/448859.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/448859.html B. Righini B. Righini Bolle Bio è la nuova linea di cosmesi eco bio certificata, distribuita per ora nei migliori Ipermercati della Grande Distribuzione Nazionale e online sul sito www.saicosatispalmi.com. Bolle Bio è un brand nuovo, ma è realizzato da un'azienda che opera nel settore del biologico da venticinque anni: si tratta di San.Eco.Vit.

Questa azienda vivace è nata dal desiderio di contribuire alla salvaguardia dell'ambiente e della salute di Donato Vitaloni, suo fondatore, che aprì un negozio di alimentari biologici in un momento in cui la “moda del bio” era molto lontana.

Passo dopo passo San.Eco.Vit è diventata un gruppo che realizza diverse linee di cosmesi: ricordiamo la prima, Bjobj, distribuita principalmente dal gruppo Ekor e da varie bio profumerie.

San.Eco.Vit lavora anche per aziende terze, ma qualsiasi progetto realizza, lo fa con un'attenzione e una professionalità particolari.

I principi che segue sono ispirati alla qualità delle materie prime, alla sicurezza del prodotto, alla salvaguardia dell'ambiente e dei lavoratori in ogni step del processo di produzione.

Per ottenere prodotti sicuridelicatiecologici e con quanto più possibile estratto vegetale da agricoltura biologica, San.Eco.Vit fa della ricerca il primo importantissimo valore.

L'industria cosmetica infatti, soprattutto nell'ambito del naturale, mai come in questi ultimi anni è cresciuta, invadendo il mercato con formule non sempre qualitativamente all'altezza di ciò che ci si aspetterebbe.

Ecco perché la ricerca diventa lo strumento principale per realizzare linee curate sotto ogni punto di vista, e che, qualsiasi sia la loro fascia di prezzo, abbiano una qualità ad esso propozionata e sempre valida, per raggiungere anche le persone che sono più scettiche verso il biologico.

Bolle Bio conquista: si trova al supermercato ed è quindi facile da reperire; ha una gamma di prodotti molto ampia che copre tutte le esigenze; è un prodotto high-end, ma mantiene prezzi accessibili; il suo packaging è stato curato per trasmettere allegria.

Niente è dunque lasciato al caso, perché “la moda” può attrarre per un momento, ma per conquistare serve la qualità. San.Eco.Vit offre qualità e venticinque anni di esperienza spesi in ricerca, studio e innovazione. Per l'ambiente e per la nostra pelle.

]]>
Bolle Bio: prodotto sicuro Wed, 23 Aug 2017 12:05:27 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/446610.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/446610.html B. Righini B. Righini Quando acquistiamo un prodotto prendendolo dallo scaffale e riponendolo nel nostro carrello, stiamo acquistando anche tutti i passi necessari affinché quel prodotto sia lì, esposto tra tanti e pronto per noi. Ma potremmo ricostruire a ritroso tali passi?

Spesso rintracciare chi ha formulato il prodotto, chi l'ha materialmente realizzato, chi l'ha confezionato, da dove arrivano le materie prime, può essere davvero un viaggio complicato.

Tuttavia in un'ottica di massima sicurezza per il consumatore, è importante avere un sistema accurato, valido e funzionante per poter far sì che, dal numero di lotto apposto sulla confezione secondo norma di legge - il numero di lotto è infatti obbligatorio! - si possano ritrovare tutte le informazioni relative al prodotto: quando è stato formulato, quando è stato realizzato, da chi, con quali materie prime di quali lotti, acquistati in quale data e da quale azienda, confezionato da quali operatori e quando, spedito con quale trasportatore...

Bolle Bio, grazie all'azienda produttrice San.Eco.Vit, che vanta venticinque anni di esperienza nel settore della cosmesi, ha sviluppato un sistema di controllo di filiera accurato e preciso, che permette di ottenere in modo molto semplice tutte queste informazioni.
E' estremamente utile per qualunque problema noi possiamo avere dopo aver acquistato un prodotto Bolle Bio. Nella remota eventualità di una reazione avversa, o di un flacone fallato, eventi molto rari ma che possono succedere, telefonando all'azienda questa sarà in grado di trovare e fornirvi tutte le informazioni utili a risolvere il problema.

Per ogni lotto di ogni prodotto, viene inoltre conservato un flacone. Questo permette di utilizzarlo per fare eventuali test si rendessero necessari a verificare se il lotto è da considerarsi integro.

In caso contrario, si proporrebbe immediatamente il ritiro di tutti i flaconi appartenenti a quel lotto.

Il sistema di controllo di filiera è sicuramente complesso e costituisce un vero e proprio investimento nella tutela del consumatore, che San.Eco.Vit, con i prodotti Bolle Bio e tutti quelli di sua produzione, ha come obiettivo primario del suo lavoro, insieme al rispetto dell'ambiente che ci circonda.

]]>
Il modello di raccolta e gestione rifiuti INNOVAMBIENTE presentato al ministero Ambiente della Bulgaria Fri, 11 Aug 2017 14:13:35 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/444728.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/444728.html Skema Skema Matera, 11 agosto 2017 – L’obiettivo è avviare, in breve tempo, una prima sperimentazione del sistema di gestione e raccolta rifiuti informatizzato “Innovamabiente” anche in Bulgaria. È quanto emerge dalla giornata di incontri ufficiali della scorsa settimana, svolta dall’azienda materana con le massime autorità istituzionali bulgare nel campo della tutela ambientale. Il vicepresidente dell’azienda materana, Sante Lomurno e il business development manager Andrea Di Pasquale, hanno infatti svolto un'approfondita relazione sui risultati ottenuti in Italia da “Innovambiente” di fronte ai vicepresidenti di Commissione Parlamentare e Ministero Ambiente ed Ecologia, i capi dipartimento degli enti di raccolta del territorio, il vice sindaco della capitale bulgara e i sindaci di altre 11 città della provincia di Sofia: Bojuriste, Godec, Dragoman, Etrpopole, Zlatitza, Kostinbrod, Pirdop, Pravetz, Samokov, Slivnitza e Chavdar.

Al centro della relazione l'analisi e la valutazione delle nuove normative italiane su raccolta differenziata e tariffazione puntuale dei rifiuti conferiti da ogni utente. Accompagnata da uno specifico focus sulle capacità della piattaforma informatica realizzata dall’impresa italiana e di come risponda pienamente ai bisogni di utenti, amministrazioni pubbliche ed enti di gestione.Innovambiente è infatti una soluzione ideale per i gestori dei servizi di igiene urbana per costruire un efficace processo di informatizzazione del ciclo di raccolta: dallo start-up del servizio, fino all’operatività e al monitoraggio del servizio.

 

“Dopo gli incontri con gli esperti bulgari dello scorso giugno, siamo stati chiamati nuovamente ad illustrare il nostro sistema, ma questa volta di fronte ai massimi vertici istituzionali del Paese e a confrontaci direttamente con i decision maker di tutto il territorio della provincia di Sofia - spiegano Sante Lomurno e Andrea Di Pasquale - I risultati che abbiamo ottenuto in luoghi come l’ARO BA2, sette comuni della provincia di Bari, (Modugno, Binetto, Bitetto, Bitritto, Giovinazzo, Paolo del Colle, Sannicandro) dove si è passati in solo 11 mesi, da una percentuale di raccolta differenziata media attorno al 15%, a una quantità corrispondente al 70% dell’intero volume dei rifiuti, sono stati considerati e valutati molto positivamente”. Prossimo passo, già in fase di valutazione, testare operativamente il sistema della società materana in uno degli 11 comuni dell’hinterland di Sofia intervenuti all'evento. E all’esperienza di Bari sarà dedicato uno dei convegni in programma alla Fiera di Rimini nella prossima edizione di “Ecomondo (dal 7 al 10 novembre 2017): “Raccolta differenziata: il successo dell’ARO BA2 e le nuove frontiere informatiche e di business intelligence nel ciclo dei rifiuti”. 

]]>
RWS ITALIA - GLOBALITÀ SIGNIFICA INTERCONNESSIONE DI TECNOLOGIE Mon, 07 Aug 2017 16:19:21 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/444106.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/444106.html UFFICIO MARKETING RWS ITALIA UFFICIO MARKETING RWS ITALIA
RWS ITALIA - GLOBALITÀ SIGNIFICA INTERCONNESSIONE DI TECNOLOGIE

Globalizzazione . Una parola coniugata negli anni 80 . Sconosciuto il termine sconosciuto dove ci avrebbe portato .Si aprivano le frontiere ! Paesi poveri sono diventati ricchissimi , miliardi di persone hanno beneficiato trovando lavoro . I benefici sono stati tanti ma anche tanti i problemi causati da una espansione non controllata dei consumi e di tutta la sua filiera . Ci siamo portati dietro liberalizzazione del lavoro con perdita di diritti acquisiti dopo anni di lotte sociali , ci siamo portati impoverimento del territorio ad uso agricolo a favore di una ormai desertificazione industriale. Ci siamo portati una esponenziale crescita di rifiuti per un pakaging sempre più attraente per fare vendere . Tante cose superflue . Tante cose buone come quei miliardi di persone che non rientrano più nella soglia di povertà. I problemi ci sono ee vanno risolti

Parlando di rifiuti esistono esempi come Rws Italia è riuscita a fare diventare , attraverso dei dispositivi con eco compattatori i rifiuti in un valore da spendere in altri beni di consumo . " Vogliamo contribuire con immagini semplici su come si può e si deve migliorare la raccolta differenziata  applicate tecnologie di interconnessione " si commenta in RWS ITALIA . 

Purtroppo in Italia non esiste uno "standard " ed ogni comune o città operano in maniera totalmente differente creando sprechi, maggiori costi e problemi mai risolti .

Le soluzioni non sono e non possono essere mai improvvisate ma analizzate e, con l'aiuto delle tecnologie, trovare soluzioni al mass market è il nostro mestiere . 

"Il nostro Business Model Marketing , non nasce dalla fantasia ma da studi e analisi marketing che hanno trovato la soluzione in una filiera nella quale tutti hanno un vantaggio o un ricavo . Rws Italia è una start up innovativa ed opera su licenza di brevetti , copyright e marchi registrati " 

]]>
Bolle Bio sceglie la Grande Distribuzione Sat, 05 Aug 2017 11:34:41 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/443985.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/443985.html B. Righini B. Righini La richiesta di cosmetici “naturali” negli ultimi anni è cresciuta in modo imponente. Per questo prodotti che prima erano appannaggio di pochi punti vendita selezionati, adesso stanno arrivando anche nella Grande Distribuzione Organizzata.

Le grandi catene di supermercati o market stanno dedicando alla cosmesi certificata uno spazio sempre più rilevante, anche con linee di prodotti a marchio proprio.

Se da un lato la notizia non può che far piacere, dall'altro chi acquista dovrà fare sempre più attenzione alla qualità di ciò che sceglie. 
Esistono, infatti, molti generi di certificazioni e possono essere certificate formule che, anche se rispondenti ai criteri delle certificazioni “ecobio”, risultano piuttosto povere di principi attivi, o con tensioattivi economici ma non propriamente delicati, e così via.

Bolle Bio si propone come brand High-End della Grande Distribuzione. Appartiene quindi alla fascia alta dei prodotti di supermercato. Questo è dovuto alla scelta precisa di offrire sì prezzi accessibili, ma senza lasciare che la qualità sia penalizzata, così da offrire prodotti adatti alla famiglia, piacevoli, delicati, testati dermatologicamente e per il nichel.

I tensioattivi scelti sono tra quelli più delicati e vengono bilanciati dal resto dei componenti. Estratti vegetali da coltivazione biologica non mancano e sono in quantità efficace ed opportuna.

Ciò che ne risulta sono numerosi prodotti che coprono le principali esigenze di igiene e cura della pelle, in modo delicato, efficace, piacevole e soprattutto il più possibile rispettoso dell'ambiente.

Bolle Bio si trova principalmente nei migliori Ipermercati della Grande Distribuzione Nazionale e online sul sito www.saicosatispalmi.com.

]]>
Ingredienti eco-bio: cosa sono Sat, 29 Jul 2017 17:53:25 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/443086.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/443086.html B. Righini B. Righini La cosmesi “eco-bio” si sta diffondendo, ma spesso ci sono molti dubbi sul significato di tale termine. In estrema sintesi si può dire che tutto si basa sul tipo di ingredienti che compongono il cosmetico: petrolchimico vs oleochimico.

Mentre nella cosmesi cosiddetta “tradizionale” vengono utilizzati etossilati, derivati petroliferi, siliconi, oltre che una serie di conservanti, coloranti particolarmente tossici per la fauna acquatica, quando poco dermoaffini, la cosmesi ecologica certificata predilige materie prime tratte da vegetali o estratti vegetali propri ed esclude una serie di altri ingredienti che sono ritenuti potenzialmente irritanti, particolarmente inquinanti, aggressivi sulla pelle e così via.

Bolle Bio si pone come cosmetico ecologico con ingredienti da agricoltura biologica, ed è in questo sostenuto dalla certificazione Bios Cosmetics.

Alcuni tra gli ingredienti prettamente vegetali che contiene sono: il preziosiso olio d'argan, dalle proprietà emollienti, ammorbidenti ed antiage; l'estratto di calendula e quello di camomilla, estremamente lenitivi; estratti di timo e bardana, indicati come opacizzanti e antisettici per pelli grasse; burro di karitè, ricco di insaponificabili e vitamina E, alleati di ogni tipo di pelle.


I tensioattivi scelti, invece, sono tra quelli più delicati e derivati principalmente dall'olio di cocco.

A differenza di quelli più comunemente diffusi, come SLES e SLS detergono senza aggredire lasciando inalterato il film idrolipidico della pelle, che si manterrà più morbida ed idratata.

 

Bolle Bio offre un'intera gamma di creme e detergenti per il viso, e tutto ciò che occorre per la detergenza di corpo e capelli. Nei migliori punti vendita Conad Toscana e Romagna.

]]>
Isagro e le sue innovazioni in agrofarmaci, manifattura chimica, modello di business e…. Thu, 27 Jul 2017 21:54:20 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/442741.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/442741.html IP Report IP Report Originator è la parola chiave per comprendere la doppia innovazione (attraverso la ricerca in home e attraverso il business model) di cui Isagro – gruppo guidato da Giorgio Basile e operante nel segmento degli agrofarmaci, in cui investe sia nella invenzione che nello sviluppo di nuove molecole con basso impatto ambientale – si fa portatore, proponendosi al mondo della media impresa italiana come un possibile modello. Il lemma inglese originator comprende due distinte capacità: inventare e saper fare. Ed è quanto mette in pratica dal 1993 la società milanese con i suoi 600 dipendenti di cui ben 100 impegnati nella ricerca. Nella sua “cassetta degli attrezzi”, Isagro conta su uno spirito di avventura plasmato, nel tempo, dal suo amministratore delegato. Basile si spinge ad andare là dove altri non vanno, infrangendo convenzioni e tabù, ma mai le regole del gioco. Ne parleremo più avanti. Intanto, i risultati.

 CONTINUA

]]>
Svolta green per l’Accademia del Panino Italiano che sceglie la carta riciclata di Arjowiggins Graphic per il suo magazine Tue, 25 Jul 2017 10:37:00 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/442164.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/442164.html Diesis Group Diesis Group L’Accademia del Panino Italiano, nata per definire l'identità e promuovere l'unicità del panino italiano nel mondo valorizzandolo fino a renderlo icona del Made in Italy, ha scelto la carta ecosostenibile di Arjowiggins Graphic con l’Eco calcolatore per la stampa del magazine Panino Italiano. 


Per portare nel mondo la cultura, i prodotti, le storie, i luoghi e i sapori del panino, l’Accademia del Panino Italiano ha dato vita a Panino Italiano Magazine, che ha come obiettivo l’aggiornamento sul mondo dell’alimentazione e della cultura gastronomica italiana con un focus preciso sui panini, prodotti, produttori e differenti tipologie e stili di consumo. Le linee guida del progetto editoriale sono le stesse dell’Accademia: sensibilità ai valori del territorio e attenzione alla sostenibilità. Quest’ultima posta oltre che sul cibo anche sullo strumento utilizzato per veicolare i messaggi con l’utilizzo della carta riciclata Reprint Offset del gruppo cartario Arjowiggins Graphic e dell’Eco calcolatore, l’esclusivo strumento di calcolo del risparmio di materie prime e dei conseguenti benefici ambientali che derivano dalla scelta di stampare su carta riciclata piuttosto che su una carta a fibra vergine. 


La rivista, diretta dalla giornalista Anna Prandoni, è distribuita su amazon.it, in una selezione di edicole delle città di Milano, Roma e Bologna, in alcuni cornerbooks della grande distribuzione, in locali della ristorazione fast casual, presso aeroporti e stazioni e nella prestigiosa libreria Hoepli di Milano. La rivista ha, ad oggi, periodicità semestrale.


Scegliendo di stampare su questa gamma di carta, l’Accademia del Panino Italiano ha risparmiato più di 2mila kg di rifiuti, 4mila kg di legno, 375 kg di CO2, circa 4mila km percorsi mediamente da una macchina europea, 64mila litri di acqua e 9mila kWh di energia.


Abbiamo deciso di utilizzare la carta riciclata per supportare la nostra politica di attenzione verso il territorio promuovendo in modo significativo e concreto il risparmio energetico, la riduzione di emissioni di CO2 e la conservazione delle risorse, valori per noi irrinunciabili. L’Eco calcolatore è uno strumento che ci è piaciuto subito, perché ci permette di comunicare in modo chiaro e facilmente comprensibile i vantaggi ottenuti grazie all’utilizzo della carta riciclata, le cui caratteristiche ci hanno consentito di realizzare un prodotto con un’ottima resa cromatica e impatto visivo." spiega Barbara Rizzardini, responsabile della Fondazione Accademia del Panino Italiano.


L’elevata resa qualitativa degli stampati e l’attenzione all’ecosostenibilità ottenuti con l’utilizzo di carta riciclata di Arjowiggins Graphic sono gli elementi di spicco che portano alla nascita di numerosi progetti di stampa che coinvolgono realtà alla ricerca di soluzioni green dall’efficace impatto comunicativo. Panino Italiano Magazine è stata realizzato con la carta Reprint Offset non verniciata, con un elevato punto di bianco, un’eccellente opacità e prodotta con il 60% di fibre riciclate. Questa tipologia di carta è adatta per grandi aree di testo e garantisce immagini di alta qualità, sia a colori sia in bianco e nero.
]]>
Xenical Sun, 23 Jul 2017 14:30:50 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/441899.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/441899.html olivieronucci olivieronucci Che cosa è XENICAL? Perché quando è assunto persona perde peso?

XENICAL — il primo Xenical prezzo in farmacia per la perdita di peso con studiato il meccanismo di azione. Il suo effetto si basa sulla soppressione dell'assorbimento intestinale di grassi a causa del blocco della lipasi. le molecole di grasso non assorbito ed eliminato dal corpo.

XENICAL inibisce l'assorbimento fino al 30% di grassi alimentari. Grazie alla riduzione del loro reddito dall'esterno, il corpo comincia a spendere le proprie «risorse energetiche».

Riferimento: quando dieta giornaliera 2900 kcal da grassi il corpo riceve 1700 kcal. Durante l'assunzione del farmaco XENICAL è soppressa l'assorbimento del 30% di grassi, cioè «bruciato» 510 kcal. Per un confronto: per spendere 510 kcal, devi fare la pulizia della neve durante il 68 min o percorrere una distanza di 14,5 km.

L'efficacia del farmaco XENICAL dimostrato durante gli studi clinici, in cui per 2 anni ha coinvolto più di 7000 pazienti in tutto il mondo. I pazienti che hanno preso XENICAL in pochi mesi, in media «perso» circa il 10% del peso corporeo. XENICAL fornisce una stabile dimagrimento, evita la ripetizione dell'aumento di peso dopo la sospensione del farmaco. Dimagrante riduce i fattori di rischio di sviluppo di malattie come il diabete, l'aterosclerosi, l'ipertensione arteriosa.

Le persone che assumono XENICAL, non si sviluppa assuefazione al farmaco, può essere utilizzato per un lungo periodo di tempo. Il farmaco XENICAL funziona solo nel lume dello stomaco e dell'intestino tenue, non ha l'azione sistemica, quindi non ha effetti collaterali sul sistema nervoso centrale, il cervello, il cuore e altri organi. Durante l'assunzione di XENICAL non c'è il rischio di overdose. Attualmente XENICAL è la più studiata farmaco per la perdita di peso.

DI DIVERSO XENICAL DA INTEGRATORI?

La differenza fondamentale di questo farmaco da integratori è che XENICAL — non è una miscela di varie sostanze, meccanismo di azione di cui non si conosce, e un FARMACO contenente un noto principio attivo orlistat con completamente nuovo, ben studiato il meccanismo di azione.

La maggior parte degli additivi alimentari ha solo un effetto temporaneo ridurre il peso corporeo o per l'impatto sul centro della fame nel cervello, o aumentando la dissipazione di calore, a causa di un diuretico o azione lassativa. Pertanto, dopo la cessazione dell'assunzione di integratori di massa corporea aumenta rapidamente, raggiungendo precedenti indicatori.

QUALI SONO I “PERICOLI” IN AGGUATO UN UOMO CHE HA DECISO DI PERDERE PESO E HA INIZIATO A PRENDERE XENICAL

 Partendo accoglienza xenical, alcuni pazienti consumano più carboidrati e proteine, con conseguente apporto calorico aumenta notevolmente. In questo modo, essi ritengono che «con xenical si può mangiare tutto e in quantità illimitata». Questo è un equivoco, che può «negare» tutti gli sforzi del paziente. XENICAL inibisce l'assorbimento dei grassi, ma non influenza il metabolismo delle proteine e dei carboidrati. Purtroppo, non è ancora stato creato «un farmaco ideale» per la perdita di peso, assunzione di che, il paziente potrebbe non limitarsi nel mangiare.Come perdere peso? Con xenical.

Come si vede, la parte di pazienti che hanno iniziato ad assumere il FARMACO, interrompere l'assunzione del farmaco dopo 2-3 settimane. Nella maggior parte dei casi ciò è dovuto al fatto che le persone si aspettano di ottenere rapidamente il risultato. Purtroppo, rapida perdita di peso senza danno per la salute è semplicemente impossibile — quello che si sta accumulando nel corso degli anni, non può sparire per una settimana. Riduzione del peso corporeo durante l'assunzione di xenical avviene gradualmente (in media 1,5–4 kg in un mese).

Durante l'assunzione di xenical le molecole di grasso rimangono nel lume dell'intestino tenue e si mescolano con le feci. L'aumento del contenuto di grassi nelle feci può essere accompagnato da fenomeni come lo scarico di gas, aumento della defecazione, la sedia diventa «grassetto». Queste reazioni non sono causati da noi stessi xenical e grassi che non vengono assorbiti nell'intestino. Questi fenomeni sono limitando la quantità di grassi nella dieta.

SOVRADOSAGGIO

 Negli studi in cui le persone con peso corporeo normale hanno preso le dosi aumentate xenical, senza gli effetti negativi non sono stati rilevati. Nei pazienti obesi è l'esperienza di applicazione orlistata alla dose di 240 mg 3 volte a colpi nel corso di 6 mesi senza tangibili di fenomeni negativi. In caso di grave sovradosaggio orlistatom si consiglia di monitorare lo stato del paziente entro 24 ore.

CONTROINDICAZIONI:

  • colestasi;
  • sindrome da malassorbimento cronico;
  • i bambini fino all'età di 12 anni;
  • gravidanza e allattamento;
  • ipersensibilità ai componenti del farmaco.

Gravidanza e allattamento

Il farmaco della categoria. In studi di tossicità riproduttiva sugli animali teratogeno ed embriotossico effetto del farmaco non è stata osservata. In assenza di effetti teratogeni negli animali aspettare un effetto simile persona non dovrebbe essere. Tuttavia, a causa della mancanza di dati clinici il Farmaco non deve essere somministrato a donne in gravidanza. L'escrezione orlistata con il latte materno non è stato studiato, quindi non dovrebbe essere assunto durante l'allattamento.

]]>
Eco-Bio cosmesi: perché? Fri, 21 Jul 2017 17:54:33 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/441785.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/441785.html B. Righini B. Righini  

Il trend della cosmesi “eco-bio” è in grandissima crescita, e si trovano prodotti di ogni genere e per ogni target ormai dappertutto.

Bolle Bio è uno dei brand San.Eco.Vit., azienda che si occupa di ecologia da quando è nata, nel 1989. Oltre venticinque anni di esperienza, studio e innovazione, alla ricerca di prodotti sempre più etici, puliti e trasparenti. L'eco-bio si è posto come scelta fondante del suo lavoro da tempi in cui non era ancora tendenza di mercato.


Naturale quindi spostarsi sulla Grande Distribuzione Organizzata, così da aggiungere agli scaffali del supermercato prodotti curati in ogni dettaglio, con formule semplici, ben studiate, con ingredienti da agricoltura biologica, certificati, testati dermatologicamente e quindi adatti al vasto pubblico che può frequentare un supermercato.

 

Bolle Bio è detergenza a 360°: intimo, bagnodoccia, shampoo, balsamo e maschera capelli, deodoranti.

Bolle Bio è anche cura della pelle: creme per varie esigenze, latte detergente e acqua micellare.

 

Le formule di Bolle Bio sono studiate per essere delicate, efficaci, con tensioattivi di buona qualità ma al tempo stesso prezzi contenuti, adatti al supermercato.

 

Bolle Bio si trova nei migliori Ipermercati della Grande Distribuzione Nazionale

]]>
comunicato stampa Bolle Bio Tue, 18 Jul 2017 16:51:31 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/441032.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/441032.html B. Righini B. Righini
Nasce Bolle Bio, cosmesi ecobio per tutta la famiglia
Attenzione: i vostri supermercati preferiti stanno per essere invasi da tante bolle... bio!

Bolle Bio è cosmesi ecologica certificata Bios Naturcosmetics: significa priva di siliconi, petrolati, conservanti particolarmente aggressivi, allergizzanti, antiecologici. Significa che contiene materie prime vegetali o di derivazione vegetale. E che parte degli estratti proviene da agricoltura biologica.
Scegliere la cosmesi ecologica certificata è importante per rispettare la nostra pelle, ma soprattutto per evitare di immettere nell'ambiente tante sostanze inquinanti.
Bolle Bio offre una gamma di prodotti per tutta la famiglia: da grandi a piccini prodotti testati dermatologicamente, adatti agli allergici al nichel e alle pelli delicate.
Dal bagnoschiuma al detergente intimo, dalla crema viso al deodorante, tutto ciò che serve per l'igiene e la cura di pelle e capelli è arrivato sugli scaffali dei migliori punti vendita Conad in Toscana e Romagna.
Ciascun prodotto è sottoposto ad un severo controllo di filiera, che dal prodotto finito riconduce a ritroso a chi l'ha inflaconato, chi l'ha preparato e quali lotti di materie prime si sono utilizzati.
Tutto per la migliore garanzia di chi lo acquista e lo utilizza.
Bolle Bio vince la sfida di offrire prezzi accessibili, mantenendo una qualità e un'attenzione alla formulazione propria dell'azienda produttrice San.Eco.Vit., che vanta 25 anni di esperienza nel settore. Tutta la linea, infatti, è 100% prodotta in Italia.
]]>
B20: NESSUN PASSO INDIETRO SU CLIMA ED ECONOMIA DI MERCATO Tue, 11 Jul 2017 09:06:25 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/439853.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/439853.html Ambiente Ambiente Ciao ti segnalo questo comunicato del B20( https://www.b20germany.org ), il business forum collegato al G20, in occasione della conclusione del Summit dei Capi di Stato e di Governo.
La dichiarazione completa è scaricabile da: https://www.b20germany.org/news/

In questo comunicato oltre alla dichiarazione del presidente del B20 Jürgen Heraeus quella del rappresentante italiano Fabio De Felice.
De Felice è un imprenditore “seriale” ( i suoi business spaziano in vari settori),  è anche uno dei principali esperti italiani di digitalizzazione delle imprese, è docente universitario di ingegneria degli impianti industriali ed è il fondatore di Protom(www.protom.com).

Con quartier generale a Napoli e sedi a Milano, Londra, Tolosa e Rio de Janero e con oltre 200 addetti, Protom è una realtà leader a livello internazionale nei servizi avanzati di ingegneria e consulenza per lo sviluppo di progetti e soluzioni ad alto grado di innovazione.
Protom negli ultimi mesi è stata agli onori delle cronache per avere realizzato, dopo aver vinto una gara internazionale, il Museo Corporea a Città della Scienza, la più grande opera pubblica in ambito culturale fatta negli ultimi anni in Europa, per la quale il team dell'area It dell'azienda ha anche realizzato innovative applicazioni di realtà aumentata.
Altro successo delle ultime settimane di Protom la partecipazione all'Air Show di Parigi come partner del progetto di Airbus Helicopter per la realizzazione di un dimostratore del "Compound Helicopter", sviluppato all'interno del programma di ricerca europeo Clean Sky 2.


Foto ed immagini  di Protom e De Felice a questo link: https://drive.google.com/drive/folders/0B6uBNyWIsKhUQjNOTHU2NFpIdkU?usp=sharing

 
De Felice è disponibile per approfondimenti e interviste.

Grazie sin d’ora dell’attenzione

Sara Napolitano
Responsabile Relazioni esterne Protom
3203610607

 

 


B20: NESSUN PASSO INDIETRO SU CLIMA ED ECONOMIA DI MERCATO
Il Presidente della Community delle imprese, Jürgen Heraeus, lo ha ribadito in occasione del G20 di Amburgo.
Il rappresentante italiano Fabio De Felice (Protom):“Dobbiamo coniugare innovazione e inclusione economica e sociale”
 
La globalizzazione va modellata. E’ possibile migliorare redditività e sostenibilità dell’economia globale, promuovere mercati aperti e regolamentati e, al tempo stesso, assicurarsi che i benefici della globalizzazione si diffondano nelle società, incrementando l’investimento nell’educazione e nella formazione continua.
E’ il messaggio che al G20 ha lanciato il B20 (www.b20germany.org): il business forum ad esso collegato, la community delle imprese. In occasione del vertice di Amburgo, il Presidente del B20, Jürgen Heraeus, ha fugato qualsiasi dubbio sulla posizione del mondo degli affari in merito a economia di mercato e salvaguardia dell’ambiente. L’accordo sul clima di Parigi va attuato e non c’è spazio per rigurgiti protezionistici. Difesa del clima e crescita economica, ha sottolineato Heraeus, sono obiettivi che non solo non si escludono a vicenda ma che, anzi, possono essere perseguiti con reciproci vantaggi. Coniugando innovazione e competitività con qualità della vita e rispetto dei principi alla base di una leale concorrenza.

E’ questa la piattaforma consegnata dalla community degli affari a quella dei governi, che, pur tra difficoltà e travagli, ha finito per recepirla.
Tra l’elite dell’imprenditoria mondiale del B20 c’è il fondatore di Protom (www.protom.com), l’imprenditore napoletano Fabio De Felice, uno dei principali esperti italiani di digitalizzazione delle imprese e docente universitario di Ingegneria degli impianti industriali.

“Il clima, il rispetto dell'ambiente e la sostenibilità sono le sfide del presente e del futuro”, dichiara De Felice. “Vanno affrontate con determinazione e lucidità, sia nell’interesse del comune cittadino, sia per le ripercussioni concrete sulla vita delle piccole e medie imprese. A maggior ragione in un paese come l’Italia, in cui le pmi sostanziano in gran parte il tessuto imprenditoriale”. Ma, per De Felice, è fondamentale che questi grandi orizzonti tematici vengano affrontati dalla comunità internazionale nel suo complesso. Come ha rimarcato il Presidente di B20 Heraeus, “Le sfide globali richiedono soluzioni globali. Univoche soluzioni nazionali sono destinate a fallire”. Per De Felice, questa vision si declina soprattutto in un modo: “la crescita economica deve andare di pari passo con la responsabilità sociale ed ambientale. L'innovazione e la ricerca devono quindi tener conto di obiettivi come l'inclusione economica e sociale. Nel nostro piccolo lo facciamo con Protom, che nel 2016 ha aderito al Global Compact e sviluppa i suoi business nel totale rispetto della sostenibilità ambientale”.

***

Il G20 e il B20
L’importanza della funzione del G20 quale principale e indiscusso Forum decisionale di cooperazione economica e regolamentazione finanziaria è nota a tutti.
Dalla creazione nel 1975 del G7 che riuniva i Capi di Stato e di Governo dei sette maggiori Paesi industrializzati (Stati Uniti, Giappone, Germania, Francia, Italia, Regno Unito e Canada), allargato alla Russia dal 1998, il Forum si è sempre più ampliato al fine di includere, nel dialogo sulle questioni di maggior rilievo a livello globale per la stabilità economica e finanziaria, a partire dal 1999, anche i nuovi Paesi emergenti quali Arabia Saudita, Argentina, Australia, Brasile, Cina, Corea del Sud, India, Indonesia, Messico, Sudafrica e Turchia, oltre all’Unione Europea.
Il Forum è stato formalizzato ufficialmente in G20 a partire dal 2008. Di pari passo con l’allargamento del Gruppo ai nuovi protagonisti della scena economica attuale, in considerazione del loro crescente contributo al PIL mondiale, il G20 ha mostrato anche una maggiore apertura nei confronti del settore privato dell’economia, quale riconoscimento del suo ruolo di motore per la crescita economica, fonte di risorse per gli investimenti e stimolo per l’occupazione. Gli stessi leader del G20, nelle loro dichiarazioni conclusive, hanno ribadito negli ultimi anni la necessità di una maggiore cooperazione dei Governi col settore privato attraverso partnership pubblico-private e misure volte a rafforzare il ruolo di tale settore a beneficio delle economie di tutto il mondo.

La sinergia della business community con il G20 è nata nel 2010 nel corso del Summit ospitato dal Canada, quando questa fu invitata per la prima volta a far sentire la sua voce. Il Business 20 (B20), il Forum attraverso cui le imprese e loro associazioni, tra cui la ICC, producono raccomandazioni di indirizzo per l’incontro annuale del G20, rappresenta oggi oltre 6,5 milioni di imprese di tutti i settori e tutte le dimensioni.
Da allora, il B20 è divenuto un appuntamento fisso annuale quale canale privilegiato del settore privato per veicolare il punto di vista delle imprese ai Governi impegnati nel rafforzamento delle misure per la ripresa economica.


***
Protom (www.protom.com)

Con quartier generale a Napoli e sedi a Milano, Londra, Tolosa e Rio de Janero e con  oltre 200 addetti Protom è una realtà leader a livello europeo nei servizi avanzati di ingegneria e consulenza per lo sviluppo di progetti e soluzioni ad alto grado di innovazione. Protom negli ultimi mesi è stata agli onori delle cronache per avere realizzato, dopo aver vinto una gara internazionale, il Museo Corporea a Città della Scienza, la più grande opera pubblica in ambito culturale fatta negli ultimi anni in Europa, per la quale il team dell'area It dell'azienda ha anche realizzato innovative applicazioni di realtà aumentata.


 
 

Se vuoi disiscriverti clicca qui
]]>