Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Ecologia Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Ecologia Sat, 24 Oct 2020 05:58:58 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/1 Verso un secondo lockdown Thu, 22 Oct 2020 15:18:29 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/667746.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/667746.html antoine antoine

 

Se è ormai chiaro che stiamo andando verso un secondo lockdown, il senso di quest'ultimo risulta molto meno scontato di quel che si potrebbe pensare. Mettendo assieme alcuni dati provenienti dalla politica, dall'economia e dalla sanità si profila una situazione molto diversa rispetto alla prima ondata virale, e anche il senso dell'inasprimento delle misure precauzionali risponde meno a esigenze propriamente sanitarie che al favoreggiamento delle industrie farmaceutiche. In queso video la chiave interpretative...

 

https://www.youtube.com/watch?v=_31Lcn9WhcI

 

Antoine Fratini

]]>
OBLYSIS, il futuro nella depurazione delle acque Wed, 14 Oct 2020 09:31:25 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/666199.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/666199.html HALO COMUNICAZIONE HALO COMUNICAZIONE Nata nel 2019 come spin off del GRUPPO RIVERSO -società con esperienza ventennale, leader nel campo della gestione dei rifiuti speciali- TETI AQE ha acquisito la licenza per l’Italia del brevetto OBLYSIS con l’obiettivo di svilupparne la diffusione sul territorio nazionale, dando inizio a una nuova era per la depurazione delle acque che guarda alla sostenibilità e al miglioramento dell’ambiente.

Un nuovo modo di pensare alla gestione della depurazione classica delle acque reflue civili e industriali che, come sostiene l’Amministratore Delegato del GRUPPO RIVERSO e Amministratore Unico di TETI AQE, Raffaele Garau, parte dal presupposto che Il problema dello smaltimento dei fanghi di supero è meno rilevante, quando se ne producono di meno.”

Il nome dell’azienda trae origine dalla mitologia greca. TETI era la dea della metamorfosi, la più bella delle Ninfe discendenti da Oceano. Questo nome coglie appieno l’essenza del progetto TETI AQE che vede nella sua innovazione il punto di forza di un cambiamento epocale per il settore.

Il promotore di questo cambiamento è il team di TETI AQE composto da professionisti qualificati e di pluriennale esperienza. Un gruppo di lavoro con grandi competenze che ha subito visto nella soluzione OBLYSIS la possibilità di ridefinire il processo di depurazione, rovesciando i paradigmi esistenti.

OBLYSIS è una vera e propria rivoluzione. Un trattamento biologico innovativo che offre molti vantaggi rispetto alle tecnologie convenzionali nella depurazione delle acque reflue, sia dal punto di vista tecnico, sia economico, sia ambientale.

La tecnologia aerobica a fango granulare OBLYSIS, ideata, testata e brevettata in Italia, non comporta interventi strutturali ed è in grado di aumentare prestazioni e potenzialità degli impianti esistenti, nella piena osservanza dei parametri di Legge.

La tecnologia OBLYSIS permette un processo a flusso continuo ed è caratterizzata da una maggiore semplicità costruttiva. Di facile applicabilità a impianti esistenti, richiede minore necessità di controlli e automazioni di processo e non implica interventi sulle strutture, modifiche sui circuiti idraulici e nelle apparecchiature elettromeccaniche. 

Inoltre, consente di ottenere un sistema depurativo più stabile, più efficiente, con un’economia                                                                                                                                del consumo energetico in alcuni casi superiore al 50% e la produzione di fanghi di supero sensibilmente inferiore rispetto ai processi tradizionali a fanghi attivi.

Dal punto di vista dell’impatto ambientale, la tecnologia OBLYSIS è un’ottima soluzione per preservare l’ecosistema. I depuratori infatti consumano una notevole quantità di energia elettrica, per cui diminuendo di più del 50% tale consumo, si può dedurre che si riduca sensibilmente anche l’emissione di CO nell’ambiente. Inoltre con OBLYSIS diminuisce notevolmente la produzione di fanghi di supero e questo risolve a monte anche un altro grande e annoso problema, quello del loro smaltimento.

 

I vantaggi dell’utilizzo della tecnologia OBLYSIS

 

·      Riduzione, in alcuni casi superiore al 50%, dei consumi energetici;

·      Notevole riduzione nella produzione di fanghi di supero;

·      Incremento delle prestazioni dell’impianto in termini di abbattimento delle sostanze inquinanti (carbonio, azoto e fosforo);

·      Incremento delle prestazioni dell’impianto di depurazione in termini di resistenza a picchi di carico organico o alla presenza di scarichi con componenti tossiche, con aumento della capacità di trattamento;

·      Nessun intervento sulle strutture esistenti;

·      Nessuna modifica sui circuiti idraulici esistenti.

 

 

TETI AQE sarà presente alla 24^ edizione di Ecomondo a Rimini dal 3 al 6 novembre 2020 - Padiglione D2/22 - per presentare la tecnologia OBLYSIS e i risultati già ottenuti nelle installazioni effettuate nell’ultimo anno.

]]>
OBLYSIS, il futuro nella depurazione delle acque Wed, 14 Oct 2020 09:31:02 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/666197.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/666197.html HALO COMUNICAZIONE HALO COMUNICAZIONE Nata nel 2019 come spin off del GRUPPO RIVERSO -società con esperienza ventennale, leader nel campo della gestione dei rifiuti speciali- TETI AQE ha acquisito la licenza per l’Italia del brevetto OBLYSIS con l’obiettivo di svilupparne la diffusione sul territorio nazionale, dando inizio a una nuova era per la depurazione delle acque che guarda alla sostenibilità e al miglioramento dell’ambiente.

Un nuovo modo di pensare alla gestione della depurazione classica delle acque reflue civili e industriali che, come sostiene l’Amministratore Delegato del GRUPPO RIVERSO e Amministratore Unico di TETI AQE, Raffaele Garau, parte dal presupposto che Il problema dello smaltimento dei fanghi di supero è meno rilevante, quando se ne producono di meno.”

Il nome dell’azienda trae origine dalla mitologia greca. TETI era la dea della metamorfosi, la più bella delle Ninfe discendenti da Oceano. Questo nome coglie appieno l’essenza del progetto TETI AQE che vede nella sua innovazione il punto di forza di un cambiamento epocale per il settore.

Il promotore di questo cambiamento è il team di TETI AQE composto da professionisti qualificati e di pluriennale esperienza. Un gruppo di lavoro con grandi competenze che ha subito visto nella soluzione OBLYSIS la possibilità di ridefinire il processo di depurazione, rovesciando i paradigmi esistenti.

OBLYSIS è una vera e propria rivoluzione. Un trattamento biologico innovativo che offre molti vantaggi rispetto alle tecnologie convenzionali nella depurazione delle acque reflue, sia dal punto di vista tecnico, sia economico, sia ambientale.

La tecnologia aerobica a fango granulare OBLYSIS, ideata, testata e brevettata in Italia, non comporta interventi strutturali ed è in grado di aumentare prestazioni e potenzialità degli impianti esistenti, nella piena osservanza dei parametri di Legge.

La tecnologia OBLYSIS permette un processo a flusso continuo ed è caratterizzata da una maggiore semplicità costruttiva. Di facile applicabilità a impianti esistenti, richiede minore necessità di controlli e automazioni di processo e non implica interventi sulle strutture, modifiche sui circuiti idraulici e nelle apparecchiature elettromeccaniche. 

Inoltre, consente di ottenere un sistema depurativo più stabile, più efficiente, con un’economia                                                                                                                                del consumo energetico in alcuni casi superiore al 50% e la produzione di fanghi di supero sensibilmente inferiore rispetto ai processi tradizionali a fanghi attivi.

Dal punto di vista dell’impatto ambientale, la tecnologia OBLYSIS è un’ottima soluzione per preservare l’ecosistema. I depuratori infatti consumano una notevole quantità di energia elettrica, per cui diminuendo di più del 50% tale consumo, si può dedurre che si riduca sensibilmente anche l’emissione di CO nell’ambiente. Inoltre con OBLYSIS diminuisce notevolmente la produzione di fanghi di supero e questo risolve a monte anche un altro grande e annoso problema, quello del loro smaltimento.

 

I vantaggi dell’utilizzo della tecnologia OBLYSIS

 

·      Riduzione, in alcuni casi superiore al 50%, dei consumi energetici;

·      Notevole riduzione nella produzione di fanghi di supero;

·      Incremento delle prestazioni dell’impianto in termini di abbattimento delle sostanze inquinanti (carbonio, azoto e fosforo);

·      Incremento delle prestazioni dell’impianto di depurazione in termini di resistenza a picchi di carico organico o alla presenza di scarichi con componenti tossiche, con aumento della capacità di trattamento;

·      Nessun intervento sulle strutture esistenti;

·      Nessuna modifica sui circuiti idraulici esistenti.

 

 

TETI AQE sarà presente alla 24^ edizione di Ecomondo a Rimini dal 3 al 6 novembre 2020 - Padiglione D2/22 - per presentare la tecnologia OBLYSIS e i risultati già ottenuti nelle installazioni effettuate nell’ultimo anno.

]]>
La sfida sostenibile di Dinamica® by Miko: diventare Climate Positive entro il 2030. Thu, 06 Aug 2020 16:55:06 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/654265.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/654265.html Punktone Punktone Un percorso di responsabilità in linea con gli obiettivi dell’agenda delle Nazioni Unite che comprende anche il sostegno a Bosco Sacile, certificato FSC®.

Gorizia Miko, l’azienda produttrice di Dinamica® - prima microfibra ecologica made-in-Italy realizzata dalla plastica riciclata e diventata un prodotto di lusso per l’automotive – si muove con passi sempre più decisi lungo il percorso della sostenibilità: si impegna a perseguire gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, in particolare l’Obiettivo n° 13 “Lotta al cambiamento climatico”.

L’impegno ambientale di Miko nelle parole di Lorenzo Terraneo, Amministratore Delegato: “Siamo tra le primissime aziende italiane che si impegnano nella salvaguardia del pianeta attraverso gli investimenti in boschi certificati FSC®. Abbiamo scelto di prenderci cura di un bosco nei pressi della nostra azienda e lo abbiamo fatto seguendo l’approccio MARC (Measure Avoid Risks Communicate), un percorso di responsabilità ambientale e sociale pensato per aziende che, come Miko, vogliono diventare climate positive. Quindi, per prima cosa abbiamo misurato le nostre prestazioni ambientali mediante la tecnologia di analisi del ciclo di vita LCA (Life Cycle Assessment), le abbiamo ridotte ed in seguito ci siamo concentrati nella cattura degli impatti residui. Raccogliendo la sfida della Climate Positive – prosegue Terraneo - prendiamo posto tra gli attori del cambiamento verso lo sviluppo sostenibile; tecnologia, innovazione e attitudine pioneristica sono gli ingredienti che mettiamo in campo.”

Le azioni volte a combattere i cambiamenti climatici sono collegate anche a Bosco Sacile di Carlino (UD), un progetto di ripristino e conservazione di un bosco del territorio nazionale che garantisce la cattura e conservazione della CO2, tramite il quale l’azienda di Gorizia punta a diventare Climate Positive entro il 2030. Questo significa catturare più anidride carbonica di quella che annualmente viene emessa dall’organizzazione e da tutti i prodotti Dinamica®. In questo modo, Miko intende lasciare dietro di sé un mondo migliore.

Grazie al sostegno di Miko – senza il quale il progetto non sarebbe mai stato avviato - una delle ultime antiche foreste della pianura friulana viene riportato al suo antico splendore tramite interventi di miglioramento e riforestazione che generano impatti sociali ed ambientali positivi e misurabili. Accanto ad azioni quali la cura e la pulizia di Bosco Sacile e l’impianto e la crescita di 5.000 nuovi alberi, il piano di gestione forestale prevede anche la manutenzione dei percorsi e la riapertura dell’area alla cittadinanza, in un’ottica di coinvolgimento attivo del territorio. Il progetto è sviluppato in collaborazione con Etifor, spin-off dell’Università di Padova che affianca le aziende nella valorizzazione dei prodotti e dei servizi della natura, incaricato della gestione dei lavori che procedono a pieno ritmo.

Il bosco ha ottenuto la certificazione FSC®, nel rispetto di rigorosi standard ambientali, sociali ed economici definiti dal Forest Stewardship Council®, un’Organizzazione internazionale senza scopo di lucro che da 25 anni si impegna nel promuovere una gestione responsabile delle foreste.

Con queste azioni, Miko si assesta tra le PMI italiane pioniere della sostenibilità. Il titolo se l’era guadagnato già nel 1997 quando, assieme al colosso giapponese Asahi Kasei, brevettò la materia prima di Dinamica® partendo dalla plastica riciclata. Hanno fatto seguito altre azioni volte a favorire lo sviluppo sostenibile, come le numerose certificazioni di qualità e rispetto dell’ambiente (EPD®, ISO 14001, ISO 9001, IAFT 16949, OEKO-TEX Standard 100, “PETA-approved Vegan”) e il CSR Report centrato sul tema della responsabilità ambientale e sociale a tutto tondo.

La filosofia responsabile dell’azienda, le performance elevate di Dinamica® e il suo aspetto raffinato hanno conquistato l’automotive. In particolare, case automobilistiche di prestigio quali Mercedes-Benz, VW Group, Jaguar-Land Rover, Volvo e Chevrolet - per citarne alcune - scelgono Dinamica® con consapevolezza sempre maggiore per i rivestimenti dei propri modelli. Da mettere in evidenza alcuni progetti recenti che sono stati sviluppati con interni in Dinamica®, come la Taycan di Porsche, la prima vettura full-electric della casa tedesca, la nuova concept AVTR di Mercedes-Benz e la rinnovata Corvette C8 Stingray.

]]>
La sfida sostenibile di Dinamica® by Miko: diventare Climate Positive entro il 2030. Thu, 06 Aug 2020 16:51:22 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/654264.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/654264.html Punktone Punktone Un percorso di responsabilità in linea con gli obiettivi dell’agenda delle Nazioni Unite che comprende anche il sostegno a Bosco Sacile, certificato FSC®.

Gorizia Miko, l’azienda produttrice di Dinamica® - prima microfibra ecologica made-in-Italy realizzata dalla plastica riciclata e diventata un prodotto di lusso per l’automotive – si muove con passi sempre più decisi lungo il percorso della sostenibilità: si impegna a perseguire gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, in particolare l’Obiettivo n° 13 “Lotta al cambiamento climatico”.

L’impegno ambientale di Miko nelle parole di Lorenzo Terraneo, Amministratore Delegato: “Siamo tra le primissime aziende italiane che si impegnano nella salvaguardia del pianeta attraverso gli investimenti in boschi certificati FSC®. Abbiamo scelto di prenderci cura di un bosco nei pressi della nostra azienda e lo abbiamo fatto seguendo l’approccio MARC (Measure Avoid Risks Communicate), un percorso di responsabilità ambientale e sociale pensato per aziende che, come Miko, vogliono diventare climate positive. Quindi, per prima cosa abbiamo misurato le nostre prestazioni ambientali mediante la tecnologia di analisi del ciclo di vita LCA (Life Cycle Assessment), le abbiamo ridotte ed in seguito ci siamo concentrati nella cattura degli impatti residui. Raccogliendo la sfida della Climate Positive – prosegue Terraneo - prendiamo posto tra gli attori del cambiamento verso lo sviluppo sostenibile; tecnologia, innovazione e attitudine pioneristica sono gli ingredienti che mettiamo in campo.”

Le azioni volte a combattere i cambiamenti climatici sono collegate anche a Bosco Sacile di Carlino (UD), un progetto di ripristino e conservazione di un bosco del territorio nazionale che garantisce la cattura e conservazione della CO2, tramite il quale l’azienda di Gorizia punta a diventare Climate Positive entro il 2030. Questo significa catturare più anidride carbonica di quella che annualmente viene emessa dall’organizzazione e da tutti i prodotti Dinamica®. In questo modo, Miko intende lasciare dietro di sé un mondo migliore.

Grazie al sostegno di Miko – senza il quale il progetto non sarebbe mai stato avviato - una delle ultime antiche foreste della pianura friulana viene riportato al suo antico splendore tramite interventi di miglioramento e riforestazione che generano impatti sociali ed ambientali positivi e misurabili. Accanto ad azioni quali la cura e la pulizia di Bosco Sacile e l’impianto e la crescita di 5.000 nuovi alberi, il piano di gestione forestale prevede anche la manutenzione dei percorsi e la riapertura dell’area alla cittadinanza, in un’ottica di coinvolgimento attivo del territorio. Il progetto è sviluppato in collaborazione con Etifor, spin-off dell’Università di Padova che affianca le aziende nella valorizzazione dei prodotti e dei servizi della natura, incaricato della gestione dei lavori che procedono a pieno ritmo.

Il bosco ha ottenuto la certificazione FSC®, nel rispetto di rigorosi standard ambientali, sociali ed economici definiti dal Forest Stewardship Council®, un’Organizzazione internazionale senza scopo di lucro che da 25 anni si impegna nel promuovere una gestione responsabile delle foreste.

Con queste azioni, Miko si assesta tra le PMI italiane pioniere della sostenibilità. Il titolo se l’era guadagnato già nel 1997 quando, assieme al colosso giapponese Asahi Kasei, brevettò la materia prima di Dinamica® partendo dalla plastica riciclata. Hanno fatto seguito altre azioni volte a favorire lo sviluppo sostenibile, come le numerose certificazioni di qualità e rispetto dell’ambiente (EPD®, ISO 14001, ISO 9001, IAFT 16949, OEKO-TEX Standard 100, “PETA-approved Vegan”) e il CSR Report centrato sul tema della responsabilità ambientale e sociale a tutto tondo.

La filosofia responsabile dell’azienda, le performance elevate di Dinamica® e il suo aspetto raffinato hanno conquistato l’automotive. In particolare, case automobilistiche di prestigio quali Mercedes-Benz, VW Group, Jaguar-Land Rover, Volvo e Chevrolet - per citarne alcune - scelgono Dinamica® con consapevolezza sempre maggiore per i rivestimenti dei propri modelli. Da mettere in evidenza alcuni progetti recenti che sono stati sviluppati con interni in Dinamica®, come la Taycan di Porsche, la prima vettura full-electric della casa tedesca, la nuova concept AVTR di Mercedes-Benz e la rinnovata Corvette C8 Stingray.

]]>
Buzz B-Gone Scam -Helps In Achieving More Success In Less Time Sat, 01 Aug 2020 09:52:16 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/653497.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/653497.html Oughestmor Oughestmor New York, 01 Aug 2020 - In this particular era, each person loves summer season because there are several prospects that an individual can attain just inside the summer time however there are also quite a few conditions that people address within the summer season. Mosquitos are definitely the greatest foe of people in the summer months, and there are many occasions that people aren’t in a position to experience because of mosquitos and also other flying bugs. The mosquitos can be a reason behind a number of intense diseases just like the West Nile virus, Zika virus, encephalitis, plus much more, and people may feel itchiness and also soreness after the mosquitos hit. Countless men and women die every year simply owing to mosquitos, and there are many products accessible in the marketplace that promise to eliminate the actual flying insects and mosquitos although just a few items able to eliminate the mosquitos. A number of the solutions even comprise unsafe chemical substances which can be unsafe for the skin area.

Amongst a number of goods, most men and women confused to discover the correct one, and also every individual desires to dispose of mosquitos while in the summer time. If you're some of those individuals who are affected by mosquitos then don’t be concerned mainly because a simple solution exists right here identified as BuzzBGone. The particular Buzz B-Gone is usually a highly effective insect killer that assists a person to protect from a few flying bugs plus mosquitos, and individuals may use it in numerous places. It doesn’t create the poisonous odor, and individuals could handily implement this item and may expend some precious time with their loved ones. In line with recent studies, Buzz B Gone Insect Zapper is certainly one of the greatest bug killers which quickly entice a number of flying insects and mosquitos plus obliterate them quickly. This mosquito insect zapper comes with a specific design, plus someone could suitably purchase it at a very affordable price. If required, interested people could click here or perhaps pay a visit to our standard website in order to understand about Buzz B-Gone.

This device contains a UV light along with a fan, UV light is rather useful to entice the mosquitos and the fan runs consistently to capture the mosquitos. Mosquitos do not possess any chance to get outside from this gadget, and this product quickly kills them inside. Folks don’t have to get worried because this device effortlessly confined the particular mosquitos. It is very easy to use just like an individual needs to basically connect the device into a USB electrical socket, plus one can possibly also clear Buzz B-Gone without the problems. You merely ought to keep the jar and provide it a fast rinse to clean up this device. Ultimately, an individual might obtain this piece of equipment straight from the designers or formal website, and people may also get several discounts on the ordering of this bug zapper. People who have objectives to understand about Buzz B Gone along with other specifics can appear free to have a look at this site.

If necessary, interested people can click here or on our official website to get complete insights Uv mosquito Zapper. You can also contact them by providing the information below.

Website : https://www.sfexaminer.com/marketplace/buzz-b-gone-bug-zapper-review-uv-light-mosquito-trap-killer/

]]>
Claudio Bertini al seminario “AIA-AUA delle attività produttive” Tue, 21 Jul 2020 12:02:04 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/651651.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/651651.html articolinews articolinews Claudio Bertini ha concluso il seminario intitolato "AIA-AUA delle attività produttive" con l'esposizione di alcuni esempi pratici relativi a diverse realtà produttive attive nelle Marche. Il consulente è intervenuto parlando della struttura e degli effetti operativi di alcuni provvedimenti autorizzativi.

Claudio Bertini

Claudio Bertini docente per il seminario di Fast Ambiente Academy

Claudio Bertini, consulente e verificatore ambientale, è stato selezionato dalla Federazione delle Associazioni Scientifiche e Tecniche come docente per il corso di aggiornamento professionale intitolato "AIA-AUA delle attività produttive". Il seminario, organizzato da FAST Ambiente Academy, si è svolto durante le giornate del 19 e 26 giugno. La due giorni si è concentrata sugli aspetti normativi, tecnici e di controllo, con un particolare focus sull'emergenza sanitaria in corso. Il seminario è stato suddiviso in due moduli con l'obiettivo di analizzare sia la normativa AIA (Autorizzazione Integrale Ambientale) sia le più recenti disposizioni regionali riguardo l'AUA (Autorizzazione Unica Ambientale), con un approfondimento sulle modalità di presentazione dell'istanza e le funzioni di controllo da parte dell'Arpa. Durante la parte conclusiva del seminario, Claudio Bertini, in qualità di Responsabile Cae - Centro Assistenza Ecologica di Ancona, ha portato l'esempio pratico di diverse realtà produttive attive nelle Marche, discutendo struttura ed effetti operativi di alcuni provvedimenti autorizzativi.

Claudio Bertini: il ritratto professionale

Consulente e verificatore ambientale, Claudio Bertini fornisce le sue conoscenze a svariate aziende di medie e grandi dimensioni. Laureato in Biologia, è specializzato in Biologia Marina e ha conseguito un Master in Recupero Ambientale con l'utilizzo di tecnologie innovative, Bioremediation e Biotecnologie. Ha frequentato il corso per Revisori Ambientali/Ecoauditors ai sensi della norma UNI EN ISO 14001 presso Confindustria (Roma), specializzandosi in seguito nella gestione aziendale di problematiche relative all'ambiente (smaltimento dei rifiuti, emissioni in atmosfera, scarichi idrici, energia, suolo e sottosuolo, End of Waste, Environmental Risk Analysis e Money Saving Ambientale).
Claudio Bertini ha collaborato con la Camera di Commercio dell'industria e artigianato di Ancona tra il 2001 e il 2004, svolgendo il ruolo di docente e formatore in corsi di formazione per Verificatori Ambientali singoli della scuola Emas di Ancona. Dal 1999 è impegnato in attività di consulenza per Cae - Centro Assistenza Ecologica di Ancona. Attualmente è inoltre responsabile tecnico del settore Autorizzazione Integrata Ambientale (IPPC), responsabile tecnico per l'implementazione, la gestione e la verifica dei Sistemi di Gestione Ambientale e docente formatore per corsi inerenti al suo settore.

]]>
Come intervenire sulle termovalvole in estate per evitare problemi in inverno? Tue, 14 Jul 2020 11:12:48 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/650368.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/650368.html Reed Exhibitions Italia Reed Exhibitions Italia Da MCE Lab i giusti consigli per evitare falsi consumi  

 Milano, 13 luglio 2020 – E’ possibile che in estate i ripartitori della contabilizzazione indiretta rilevino involontari consumi energetici, determinati dalla posizione del ripartitore stesso che, esposto a forte irraggiamento solare e con l’innalzamento della temperatura in maniera significativa, può registrare alcuni scatti del sistema ma con una influenza minima sui consumi totali.

 I consumi che possono essere registrati sono del tutto irrilevanti. La regolazione estiva della valvola è superflua, se l'impianto di riscaldamento è spento: non c'è circolazione di calore e quindi consumi rilevabili. Non è necessario quindi operare sulle valvole termostatiche, almeno per evitare i falsi consumi – assicura Egisto Canducci, coordinatore di MCE Lab, la piattaforma di MCE Mostra Convegno Expocomfort dedicata ai temi del comfort residenziale, dell’efficienza energetica e della sostenibilità ambientale per una riapertura in totale sicurezza.

 A impianto di riscaldamento spento, quindi, su quali valori devo impostare la manopola della valvola termostatica?

 “Il consiglio è quello di individuare un valore su cui impostare le valvole, mediamente sulla posizione 3 o al massimo 4, per non correre il rischio, a inizio riscaldamento, di trovare la valvola bloccata dal periodo prolungato di pressione dell'otturatore sul corpo valvole. Con una valvola sul valore zero e chiusa troppo stretta si rischia che l’otturatore (di materiale sintetico) blocchi col caldo la parte in ottone. Con la riapertura dell’impianto di riscaldamento si rischia quindi di avere il radiatore bloccato e mal funzionante”.

Periodicamente MCE Lab fornisce “I consigli per…” chiunque sia incuriosito e voglia saperne di più sui temi dell’innovazione, dell’efficienza energetica, della sostenibilità ambientale, delle energie rinnovabili, della climatizzazione e del design: https://www.mcexpocomfort.it/MCE_Lab/

 

]]>
Claudio Bertini: formazione, carriera e partecipazione al convegno AIA Fri, 10 Jul 2020 19:00:31 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/649999.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/649999.html articolinews articolinews "AIA, l'Innovazione normativa a tutela dell'ambiente": è questo il titolo del convegno dedicato al Decreto Legislativo 4 agosto 1999 n.372 (e successive modifiche) sulla salvaguardia ambientale. Claudio Bertini, consulente e verificatore ambientale, vi ha preso parte in qualità di relatore.

Claudio Bertini al convegno AIA

Il Convegno "AIA, l'Innovazione normativa a tutela dell'ambiente" è stato organizzato in occasione dei due decenni trascorsi dall'entrata in vigore in Italia del Decreto Legislativo 4 agosto 1999, n.372 (e successive modifiche), riguardante la Prevenzione e Riduzione Integrate dell'Inquinamento (IPPC). All'evento ha partecipato anche Claudio Bertini, Responsabile Autorizzazione Integrata Ambientale di CAE S.r.l. Al momento dell'entrata in vigore, il Decreto rendeva il controllo integrato dell'inquinamento una tematica chiave, puntando finalmente l'attenzione sugli impatti ambientali legati ai vari cicli di produzione. Si sono fatti grandi passi avanti da allora, ma non tutti gli obiettivi possono considerarsi ancora raggiunti: da qui la necessità di discutere in merito ai traguardi ottenuti e alle opportunità che ancora esistono per continuare verso la strada della lotta all'inquinamento. I numerosi relatori del convegno hanno avuto la possibilità di sviluppare diverse tematiche legate alla normativa: in questo contesto Claudio Bertini, intervenuto in prima persona come relatore, ed Ecocae hanno invitato i numerosi partecipanti a una riflessione collettiva.

Gli studi e il percorso professionale di Claudio Bertini

Claudio Bertini è un consulente e verificatore ambientale. Attivo in svariate aziende di medie e grandi dimensioni, è laureato in Biologia e ha frequentato la Facoltà di Scienze Biologiche presso l'Università Politecnica delle Marche. In seguito, si è specializzato in Biologia Marina e ha conseguito un Master in Recupero Ambientale con l'utilizzo di tecnologie innovative, Bioremediation e Biotecnologie. Dopo aver frequentato il corso per Revisori Ambientali/Ecoauditors ai sensi della norma UNI EN ISO 14001 (presso Confindustria, Roma), si è specializzato nella gestione aziendale di problematiche relative alla sostenibilità, quali lo smaltimento dei rifiuti, le emissioni in atmosfera, gli scarichi idrici, l'energia, il suolo e il sottosuolo. Claudio Bertini è iscritto all'ordine nazionale dei biologi. La sua carriera si consolida con incarichi in vari enti e aziende. Attualmente è formatore per corsi di gestione e legislazione ambientale, esperto di Environmental Risk Analysis e di Money Saving Ambientale. Dal 2001 è inoltre Responsabile Ambientale presso Somipress S.r.l. (Castelfidardo), importante azienda internazionale che si occupa di pressofusione di leghe di alluminio.

]]>
Premio Nemico della Natura Sun, 28 Jun 2020 09:37:48 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/648072.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/648072.html antoine antoine

L'Associazione Natura & Psiche istituisce il Premio Nemico della Natura, forma di rconoscimento "in negativo" da assegnare alle persone e agli enti pubblici e privati (per ora operanti sul solo territorio italiano) che si distinguono per il loro "odio della Natura", concetto introdotto dal filosofo francese Cristian Godin e che si applica, purtroppo, a numerosissime azioni umane. Per info: https://naturaepsiche.jimdofree.com/premio-nemico-della-natura/

]]>
Sepsis Therapeutics Market 2015: Worldwide Industry Analysis Of Development, Revenue And Gross Margin By 2021 Tue, 16 Jun 2020 18:14:54 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/645628.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/645628.html kalyani badkas kalyani badkas Sepsis is a serious medical condition that is characterized by an uncontrolled immune response to an infection and is a leading cause of mortality worldwide. This irresistible immune response of a patient is also known as Systemic Inflammatory Response Syndrome (SIRS). In severe cases of sepsis, the infection leads to a significant drop in blood pressure named as septic shock. The septic shock will instantaneously lead to failure of other organs of the body namely lungs, kidneys and liver that finally leads to death of patient. The most common symptoms associated with the sepsis include:

  • Fever above 101.3 F or below 95 F
  • Respiratory rate higher than 90 beats per minute
  • Heart rate higher than 90 beats a minute.

Get Free Sample Copy With Impact Analysis Of COVID-19 Of Market Report @ https://www.persistencemarketresearch.com/samples/5687

According to Journal of Global Health (JOGH), it has been estimated that in the U.S. approximately 500,000 to 660,000 new cases of sepsis were found each year and occurs in 1% to 2% of all hospitalizations in the U.S. Despite the atrociousness of the healthcare issue, very limited treatment options have been introduced into the market over the past decades and the mortality rate due to sepsis related conditions remains high. The only therapeutic product currently approved in the U.S. for the treatment of sepsis is Xigris. This product is not widely accepted owing to its high cost, adverse effects and concerns about its efficacy.

The market for sepsis therapeutics will be driven by rise in base of geriatric population and growing incidence of sepsis among the elderly population. Moreover, large number of therapeutic drugs under different phases of clinical trials, innovation of novel treatment options for the treating septic shock will further drive the growth of this market. However, lack of early diagnostic test for detecting sepsis conditions and lack of awareness among the patients could pose a challenge for the growth of this market.

You Can Buy This PMR Healthcare Report From Here @ https://www.persistencemarketresearch.com/checkout/5687

Geographically, the biggest market for sepsis therapeutics is North America, followed by Europe and Asia. North America leads the market owing to high incidence of sepsis disorder and growing awareness among the patients about sepsis complications.

The prominent players in this market include Agennix AG, AstraZeneca Plc, Atox Bio Inc., CytoGenix Inc., Eli Lilly and Company, Endacea Inc., NexBio Inc. and Medinox Inc.

]]>
Un Comune della Lombardia, nel prossimo Consiglio Comunale dell’8 giugno 2020 alle ore 17.45, vuole abrogare il regolamento comunale n.66. Per quale motivo? Sun, 07 Jun 2020 10:58:16 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/643522.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/643522.html comitato difesa del cittadino comitato difesa del cittadino

Il Comune di Bergamo, nel prossimo Consiglio Comunale dell’8 giugno 2020 alle ore 17.45, vuole abrogare  il regolamento comunale n.66. Per quale motivo?

 

Il Comitato Difesa del Cittadino informa la cittadinanza che il consiglio comunale vorrebbe abrogare al 5’ punto dell’ordine del giorno: “Abrogazione del Regolamento Comunale n. 66 'Regolamento per la disciplina   urbanistico/territoriale e la minimizzazione dell’esposizione della popolazione ai campi   elettromagnetici nella localizzazione di infrastrutture e impianti radioelettrici per la telefonia mobile e per la radiodiffusione'. [I.E.]”

In questo modo eliminando il regolamento comunale le società proponenti potrebbero invadere il territorio, anche con le antenne 5G

Il Comitato invita il  Sindaco, gli assessori, e consiglieri comunali, di maggioranza ed opposizione, al principio di precauzione come si evince dal :

TRATTATO SUL FUNZIONAMENTO DELL'UNIONE EUROPEA

Articolo 191  (ex articolo 174 del TCE)

1. La politica dell'Unione in materia ambientale contribuisce a perseguire i seguenti obiettivi:

— salvaguardia, tutela e miglioramento della qualità dell'ambiente,

— protezione della salute umana,

—2. La politica dell'Unione in materia ambientale mira a un elevato livello di tutela, tenendo conto

della diversità delle situazioni nelle varie regioni dell'Unione. Essa è fondata sui principi della precauzione e dell'azione preventiva,

 

Visto che nel doc. “DIREZIONE SICUREZZA AMBIENTE MOBILITA' SERVIZIO ECOLOGIA E AMBIENTE” : “N. 0025-20 Registro”  “N. 0001-20 Reg. Area”  “VI.9/F0553-13”  “PROPOSTA DI DELIBERA DI CONSIGLIO”

Manca una legge fondamentale:  LEGGE 22 febbraio 2001, n. 36 Legge quadro sulla protezione dalle esposizioni a campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici. Per quale motivo?     Link: https://www.normattiva.it/do/atto/export

Dove all’art. 8 comma 1 lettera A, si parla delle competenze!!!

       (Competenze delle regioni, delle province e dei comuni)

Dove all’art. 5. (Misure di tutela dell'ambiente e del paesaggio. Procedimento di autorizzazione alla costruzione e all'esercizio di elettrodotti)

Al comma 1 è scritto:   “Al  fine  di  tutelare l'ambiente e il paesaggio, con apposito regolamento  adottato,”

 E che fa il Comune di Bergamo: vuole abrogare il regolamento? Per quale motivo?

Per fare installare molte altre antenne? anche il 5G?

 

Ecco gli 8 punti che il comitato ha inviato per email, e per posta certificata al consiglio comunale per invitare i consiglieri a leggerli e discuterne nel Consiglio Comunale dell’8 giugno 2020 

                                             Ecco i vari link con studi scientifici:

 

1)      5G, A RISCHIO I PORTATORI DI PACE-MAKER

UNA SERIE DI DOCUMENTI PROVA I PERICOLI DELLE RADIOFREQUENZESU CARDIOPATICI E PORTATORI DI APPARECCHI ELETTROMEDICALI.UN SINDACO IN CALABRIA VIETA IL 5G PER QUESTA RAGIONE

ELETTROSMOG: 25MILA PORTATORI DI PACE-MAKER IN PERICOLO

-I SINDACI E I 25.000 PORTATORI DI PACE-MAKER POSSONO FERMARE IL 5G

Proprio in capo ai Comuni, infatti, la Legge quadro del 2001 dispone la redazione e l’adozione di un Regolamento – Piano comunale per il corretto insediamento territoriale degli impianti radioelettrici e delle sorgenti di campo elettromagnetico (c.d. Piano Antenne), che alla luce delle criticità riscontrate per elettrosensibili e cardiopatici, sulla scorta dell’innovativa posizione assunta dal Sindaco di Villa San Giovanni che ha bloccato l’installazione di una nuova antenna, si può ispirare ai risultati più recenti della ricerca scientifica e della giurisprudenza tecnica in ossequio al principio di precauzione,[…]

-Ma ora, scovate le prove e precedente calabrese alla mano, più che prioritaria la questione diventa emergenziale: gli impiantati, cioè i cardiopatici portatori di pace-maker, sono seriamente in pericolo per overdose da elettrosmog!

-INTERFERENZE ELETTROMAGNETICHE ANCHE SU IMPIANTI COCLEARI, DEFIBRILLATORI, STIMOLATORI NEURONALI

Non è tutto. Sempre in tema, nel 2016 il Portale Agenti Fisici pubblicò un intervento di Rosaria Falsaperla dell’INAIL – Settore Ricerca – Dipartimento Medicina, Epidemiologia, Igiene del Lavoro ed Ambientale valutando gli impianti nella loro interazione coi campi elettromagnetici artificiali. Nell’intervento “La valutazione del rischio CEM per portatori di dispositivi medici impiantabili attivi”,

https://www.orticaweb.it/5g-a-rischio-i-portatori-di-pace-maker/

llllllllllll

2) L’eminente professore di biochimica: “il 5G è l’idea più stupida e dannosa della storia del mondo”

  • L’introduzione internazionale della tecnologia wireless di quinta generazione (5G) è ben avviata nonostante l’opposizione sempre più forte di scienziati e professionisti del settore medico, che cercano disperatamente di metterci in guardia dai ben documentati pericoli del 5G.[..] Pall evidenzia otto modi in cui questa tecnologia influisce negativamente sulla salute umana, citando un’ampia documentazione scientifica: Fertilità ridotta;
  • Effetti neurologici / neuropsichiatrici;
  • Danno al DNA cellulare;
  • Aptosi – Morte cellulare programmata;
  • Stress ossidativo e danni radicali liberi;
  • Effetti endocrini (ormonali);
  • Eccessivo calcio intracellulare;
  • Cancro.

https://www.jedanews.com/leminente-professore-di-biochimica-il-5g-e-lidea-piu-stupida-e-dannosa-della-storia-del-mondo/?fbclid=IwAR3fpeVuEQIcKVrQrFrDTeDYbK0RLyDdpcJz7qkYJbGPWRS785biHhtbfaw

lllllllllllllll

3)Campi elettromagnetici e danni al DNA https://www.researchgate.net/publication/215658343_Electromagnetic_fields_and_DNA_damage

lllllllllllll

4)Campi elettromagnetici a frequenza estremamente bassa causano rotture del filamento di DNA nelle cellule normali https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3897901/

lllllllllll

5)La dott.ssa Olle Johansson, neuroscienziata dell’Istituto Karolinska di Stoccolma, in Svezia, ha compilato molti studi che mostrano già gli effetti negativi sulla salute delle frequenze radio

https://bioinitiative.org/wp-content/uploads/pdfs/sec08_2007_Evidence_%20Effects_%20Immune_System.pdf

lllllllllllll

6)Il Dr. Martin L. Pall, Professore emerito di biochimica e scienze mediche di base alla Washington State University, ha spiegato che la radiofrequenza disturba la tensione che controlla i canali del calcio nella membrana cellulare, alterando così le concentrazioni di calcio e magnesio nelle cellule

https://peaceinspace.blogs.com/files/5g-emf-hazards--dr-martin-l.-pall--eu-emf2018-6-11us3.pdf

llllllllllllll

7)in allegato 5 pagine numerate da 1 a 5 del  Comune di Pozzolengo in provincia di Brescia il divieto di installare l’antenne 5g come principio di precauzione

llllllllllll

8)In allegato l'ordinanza ad oggetto "Divieto di installazione e diffusione, sul territorio de Comune di Agna, di nuovi impianti di telecomunicazione e telefonia mobile di cui all'art. 37 bis del d.lgs. 259/2003 - codice delle comunicazioni elettroniche - con tecnologia 5G e sue varianti, quali 4G+, 4GPlus, 4G Evoluto"

http://www.comune.agna.pd.it/c028002/po/mostra_news.php?id=475&area=H

 

Il Comitato Difesa del Cittadino si propone per la difesa dell’ambiente, e della salute.

Invita i cittadini tutti a partecipare al Consiglio Comunale di Bergamo indetto per lunedi 8 giugno 2020 alle ore 17.45

Inoltre invita i cittadini, comitati, associazioni, a contattarci per unirci nelle varie battaglie, anche con gruppi di lavoro e di formazione.

Inoltre cerchiamo collaboratori: giornalisti, avvocati, costituzionalisti, medici, psichiatri, omeopati, biologi, virologi, pneumologi, epidemiologi, ingegneri, fisici, chimici, agronomi, insegnanti, periti e tecnici di varie specializzazioni, studenti, e molti altri specialisti per darci una mano e creare un gruppo di lavoro per portare avanti le battaglie

Per contatti e ulteriori info: Presidente Carlo Leoni:  WhatsApp: 3248341744   

Email: carloleoni16@gmail.com   Telegram : https://t.me/carloleoni 

Pagina Fb: Comitato Difesa del Cittadino:  https://www.facebook.com/Comitato-Difesa-del-Cittadino-235880000285375/

gruppo fb: Coronavirus Sars-Cov2  Covid-19   STOP 5G  Romanzo Coronavirus 2019 NotriG 

https://www.facebook.com/groups/501949359968919/?ref=bookmarks

 

                                                                                                                       Presidente

                                                                                          Comitato Difesa del Cittadino

                                                                                                      Carlo Leoni

]]>
Finalmente è nato il Comitato Difesa del Cittadino Sun, 24 May 2020 10:47:38 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/640051.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/640051.html comitato difesa del cittadino comitato difesa del cittadino  

Salve a tutti!!

 E’ nato un nuovo comitato di cittadini del Lazio e della Toscana per le problematiche sia a livello nazionale che internazionale, con esperienza alle spalle per le battaglie ambientali           Ed ora faremo anche le battaglie su :

Coronavirus,  no 5G,  no app immuni,  no microchip,   no dpcm restrittivi,  no vaccini

no alle varie ordinanze regionali d’Italia,  no mascherine obbligatorie,

no tagli indiscriminati degli alberi, e i danni causati dalle restrizioni nelle attività commerciali e  lavorative,  problemi psicologici causati dalle restrizioni sul coronavirus.

Ci può contattare chi ha sensibilità chimica multipla (MCS), ipersensibilità ai campi elettromagnetici ( EHS), e altre patologie, per combattere insieme

Chi ha avuto le sanzioni amministrative si faccia vivo !!

Per fare tutto questo ci contattino: cittadini, comitati, associazioni, attività commerciali ecc per aderire alle varie iniziative che intraprenderemo a breve :

DPCM(decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri ) : ricorso al T.A.R.   

ORDINANZE  REGIONALI:  ricorso al T.A.R.  per vaccini, mascherine obbligatori ecc ecc

SANZIONI AMMINISTRATIVE :   ricorso al Prefetto e/o al Giudice di Pace

ESPOSTI DENUNCE  e/o QUERELE 

RACCOLTA  FIRME    

CLASS ACTION

GRUPPO DI LAVORO  

Inoltre cerchiamo collaboratori: giornalisti, avvocati, costituzionalisti, medici, psichiatri, omeopati, biologi, virologi, pneumologi, epidemiologi, ingegneri, fisici, chimici, agronomi, insegnanti, periti e tecnici di varie specializzazioni, studenti, e molti altri specialisti per darci una mano e creare un gruppo di lavoro per portare avanti le battaglie

Per chi vuole anche donare:

può farlo Codice IBAN N. intestato a Carlo Leoni   IT40K3608105138209593209598

Carlo Leoni  tel: 3385486716  

WhatsApp 3248341744   

email: carloleoni16@gmail.com     

Telegram : https://t.me/carloleoni  

Pagina facebook Comitato Difesa del Cittadino

 

https://www.facebook.com/Comitato-Difesa-del-Cittadino-235880000285375/

potete iscrivervi e aggiungere altre persone al gruppo FB:  Coronavirus Sars-Cov2  Covid-19   STOP 5G  Romanzo Coronavirus 2019 NotriG       https://www.facebook.com/groups/501949359968919/?ref=bookmarks       

                                                                                                                                                                                                            Presidente

                                                  Comitato Difesa del Cittadino

                                                                     Carlo Leoni

 

]]>
Finalmente è nato il Comitato Difesa del Cittadino Sun, 24 May 2020 10:47:15 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/640050.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/640050.html comitato difesa del cittadino comitato difesa del cittadino  

Salve a tutti!!

 E’ nato un nuovo comitato di cittadini del Lazio e della Toscana per le problematiche sia a livello nazionale che internazionale, con esperienza alle spalle per le battaglie ambientali           Ed ora faremo anche le battaglie su :

Coronavirus,  no 5G,  no app immuni,  no microchip,   no dpcm restrittivi,  no vaccini

no alle varie ordinanze regionali d’Italia,  no mascherine obbligatorie,

no tagli indiscriminati degli alberi, e i danni causati dalle restrizioni nelle attività commerciali e  lavorative,  problemi psicologici causati dalle restrizioni sul coronavirus.

Ci può contattare chi ha sensibilità chimica multipla (MCS), ipersensibilità ai campi elettromagnetici ( EHS), e altre patologie, per combattere insieme

Chi ha avuto le sanzioni amministrative si faccia vivo !!

Per fare tutto questo ci contattino: cittadini, comitati, associazioni, attività commerciali ecc per aderire alle varie iniziative che intraprenderemo a breve :

DPCM(decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri ) : ricorso al T.A.R.   

ORDINANZE  REGIONALI:  ricorso al T.A.R.  per vaccini, mascherine obbligatori ecc ecc

SANZIONI AMMINISTRATIVE :   ricorso al Prefetto e/o al Giudice di Pace

ESPOSTI DENUNCE  e/o QUERELE 

RACCOLTA  FIRME    

CLASS ACTION

GRUPPO DI LAVORO  

Inoltre cerchiamo collaboratori: giornalisti, avvocati, costituzionalisti, medici, psichiatri, omeopati, biologi, virologi, pneumologi, epidemiologi, ingegneri, fisici, chimici, agronomi, insegnanti, periti e tecnici di varie specializzazioni, studenti, e molti altri specialisti per darci una mano e creare un gruppo di lavoro per portare avanti le battaglie

Per chi vuole anche donare:

può farlo Codice IBAN N. intestato a Carlo Leoni   IT40K3608105138209593209598

Carlo Leoni  tel: 3385486716  

WhatsApp 3248341744   

email: carloleoni16@gmail.com     

Telegram : https://t.me/carloleoni  

Pagina facebook Comitato Difesa del Cittadino

 

https://www.facebook.com/Comitato-Difesa-del-Cittadino-235880000285375/

potete iscrivervi e aggiungere altre persone al gruppo FB:  Coronavirus Sars-Cov2  Covid-19   STOP 5G  Romanzo Coronavirus 2019 NotriG       https://www.facebook.com/groups/501949359968919/?ref=bookmarks       

                                                                                                                                                                                                            Presidente

                                                  Comitato Difesa del Cittadino

                                                                     Carlo Leoni

 

]]>
Report on Low-Dielectric Glass Fiber Market 2020-2025 by DecisionDatabases Mon, 11 May 2020 11:41:55 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/636334.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/636334.html smita smita Report on World Low-Dielectric Glass Fiber Market by Product Type, Market, Players and Regions-Forecast to 2025 by DecisionDatabases.com

Global market of Low Dielectric Glass Fiber developed rapidly, with an average growth rate of 24.6% from 2015 to 2020. In 2019, global revenue of Low Dielectric Glass Fiber is about 126.39 M USD; the actual sales volume is about 3,183 Ton.

Low-Dielectric Glass Fiber market research report provides the latest industry data and industry future trends, allowing you to identify the products and end users driving Consumption Value growth and profitability.

The industry report lists the leading competitors and provides the insights strategic industry analysis of the key factors influencing the market.

The report includes the forecasts, analysis and discussion of important industry trends, market size, market share estimates and profiles of the leading industry Players

Final Report will cover the impact of COVID-19 on this industry.

Browse the complete report and table of contents @ https://www.decisiondatabases.com/ip/49938-world-low-dielectric-glass-fiber-market-report

The Players Mentioned in our report

  • Saint-Gobain Vetrotex
  • Nittobo
  • AGY
  • TAIWAN Glass Group
  • Henan Guangyuan New Material
  • CPIC
  • Sichuan Glass Fiber

Global Low-Dielectric Glass Fiber Market: Product Segment Analysis

  • Dk=4 (at 1GHz)
  • Dk=4.6, 4.8 and 4.9 (at 1GHz)

Global Low-Dielectric Glass Fiber Market: Application Segment Analysis

  • High Speed CCL (Copper clad laminate)
  • High Frequency CCL (Copper clad laminate)

Global Low-Dielectric Glass Fiber Market: Regional Segment Analysis

  • USA
  • Taiwan
  • China Mainland
  • Japan
  • South Korea
  • South East Asia
  • Europe

Download Free Sample Report of World Low-Dielectric Glass Fiber Market @ https://www.decisiondatabases.com/contact/download-sample-49938

There are 10 Chapters to Deeply Display the World Low-Dielectric Glass Fiber Market.
Chapter 1 About the Low-Dielectric Glass Fiber  Industry
Chapter 2 World Market Competition Landscape
Chapter 3 World Low-Dielectric Glass Fiber  Market share
Chapter 4 Supply Chain Analysis
Chapter 5 Company Profiles
Chapter 6 Globalisation & Trade
Chapter 7 Distributors and Customers
Chapter 8 Import, Export, Consumption and Consumption Value by Major Countries
Chapter 9 World Low-Dielectric Glass Fiber Market Forecast through 2025
Chapter 10 Key success factors and Market Overview

Purchase the complete World Low-Dielectric Glass Fiber Market Research Report @ https://www.decisiondatabases.com/contact/buy-now-49938

Other Reports by DecisionDatabases.com:

World Ceramic Fiber Market Research Report 2025 (covering USA, Europe, China, Japan, India, South East Asia and etc)

World Medical Fiber Optics Market Research Report 2025 (covering USA, Europe, China, Japan, India, South East Asia and etc)

About-Us:
DecisionDatabases.com is a global business research reports provider, enriching decision makers and strategists with qualitative statistics. DecisionDatabases.com is proficient in providing syndicated research report, customized research reports, company profiles and industry databases across multiple domains.

Our expert research analysts have been trained to map client’s research requirements to the correct research resource leading to a distinctive edge over its competitors. We provide intellectual, precise and meaningful data at a lightning speed.

 

For more details:
DecisionDatabases.com
E-Mail: sales@decisiondatabases.com
Phone: +91 9028057900
Web: https://www.decisiondatabases.com/

]]>
Department Store Retailing Market to Record a Robust Growth Rate for the COVID-19 Period 2025 Mon, 04 May 2020 09:30:56 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/634229.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/634229.html Ethan Smith Ethan Smith The worldwide market for department stores retailing is one of the quickest developing markets amid all the supporting products market. The retail chains are being utilized in each industrial procedure to make boosting exercises effortless and quicker.

In the past few years, the number of online retailers has increased and the competition is rising amid the department stores and online stores. Online shopping is getting to be mainstream among the customers because of the simplicity of shopping. The department stores keep on redefining itself even with moderate foot traffic and an ever more better digital shopping feel. But those retailers which are capable to stay agile in an unstable market and keep on investing in technology to take care of changing consumer demand will flourish in this novel retail reality. So as to catch-up for lost time with online retailers, numerous department stores are blending in by going online and extending their reach.

Report For Report Sample with Table of Contents@ https://www.trendsmarketresearch.com/report/sample/3029

There are various departmental divisions, for example, advertising, merchandising, service, accounting as well as budgetary control. There are various types of department store retailing such as discount department store, mid-range department store, upscale department store along with others. These can be further bifurcated into five segments: home appliances, toiletries, clothing, cosmetics, and others. Diverse department stores exhibit various types of spending. In general, an upscale department store conveys costly as well as a better quality product. However, the discount department store conveys more affordable items. Among the prominent regional markets, North America has been one of the most lucrative department store retailing market, trailed by Europe. Moreover, Asia Pacific is representing to be the fastest rising market for department store retailing.

Increasing disposable income, rising customer confidence, rising promotional activity as well as consistently expanding populace in the emerging nations are a few of the prominent reasons for the expansion of the department store retailing market. With the lower impact of economic recession, disposable income levels and employment rate are raising that enables the buyer to spend more on items, for example, toiletries, cosmetics, and apparels. In this manner increase in the certainty level of the buyer which enables them to spend money effectively. As indicated by the National Bureau of Statistics China, yearly per capita disposable income of urban family units in China raised from USD 2,271.0 during the year 2008 to USD 3408.5 during the year 2012. On the other hand,

Request For Report Discount @ https://www.trendsmarketresearch.com/report/discount/3029

Recently, Google is indicated to nearly signing a deal to launch its first physical store, in Chicago, a flagship-level outpost where it is considered to sell its horde of tech products as well as others. It may possibly join Amazon, amid other online players, in the real retailing sector. On the other hand, Sears and Kmart carry on of their deconstruction of physical stores, but speculation continues prominently that more steady retailers in those channels - amid them Kohl's, JC Penney and Macy's - are all chewing over a few serious shutdowns in the not too far-away future.

Owing to declining retail sales over the decade, Macy's, like other department stores, has been redoing around 50 stores to incorporate upgraded fixtures and food offerings. The company is rolling out new loyalty programs offering special services to its top consumers, for instance, previews of Broadway plays as well as adding to its online offerings. A few of the prominent companies active in the department store retailing market are Myer, David Jones, Nordstrom, KOHL'S, JCPenny, Dillard's, Falabella, Hudson's Bay Company, Liverpool and Lojas Riachuelo.

Covid 19 Impact Analysis @  https://www.trendsmarketresearch.com/report/covid-19-analysis/3029 

 

]]>
Ecocae: l’attività di Claudio Bertini in ambito consulenziale Mon, 27 Apr 2020 16:02:12 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/632865.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/632865.html articolinews articolinews Laureatosi in Biologia presso l'Università degli Studi di Ancona, Claudio Bertini è consulente ambientale e, dopo aver collaborato con l'Università Politecnica delle Marche e con la Camera di Commercio dell'Industria e dell'Artigianato di Ancona, dal 1999 lavora in ECOCAE.

Claudio Bertini: gli studi, il master e le prime esperienze professionali

Nato ad Ancona nel 1973, Claudio Bertini è un biologo e consulente ambientale attualmente Responsabile Autorizzazione Integrata Ambientale di CAE S.r.l. Dopo aver terminato gli studi superiori e conseguito la maturità scientifica, si iscrive all'Università, laureandosi poi presso la Facoltà di Scienze Biologiche dell'Università Politecnica delle Marche, con indirizzo in Biologia Marina e Oceanografia. Nel 2000, all'interno del medesimo Istituto, consegue anche un Master per Esperti di recupero ambientale con utilizzo di biotecnologie innovative, Bioremediation e Biotecnologie; dal 1998 al 2003 è inoltre attivo in qualità di collaboratore e Consulente Ambientale con l'Università. Claudio Bertini frequenta nel 2002, presso Confindustria (Roma), il corso per Revisori Ambientali/Ecoauditors per Sistemi di Gestione Ambientale ai sensi della norma UNI EN ISO 14001, focalizzandosi nella gestione aziendale di problematiche riguardanti l'ambiente: tra queste lo smaltimento dei rifiuti, le emissioni in atmosfera, gli scarichi idrici, l'energia, il suolo e il sottosuolo. Realizza e prende parte a diversi progetti e convegni su temi tra loro interdipendenti e che abbracciano, tra gli altri, Sviluppo Sostenibile, Valutazione di Impatto Ambientale e Sistemi di Gestione Ambientale.

Claudio Bertini, gli incarichi recenti

Dopo aver conseguito l'abilitazione alla professione di Biologo, Claudio Bertini diviene Auditor di Sistemi di Gestione Ambientale ISO 14001 e successivamente di Gestione dell'Energia ISO 50001. Tra il 2001 e il 2004 lavora in qualità di docente formatore per Verificatori Ambientali presso la scuola Emas di Ancona, in sinergia con la Camera di Commercio dell'industria e artigianato del capoluogo marchigiano. A partire dal 1999, è operativo in attività consulenziali all'interno del Cae - Centro Assistenza Ecologica di Ancona, una delle principali società di consulenza d'avanguardia sul territorio locale: attualmente è impiegato in qualità di responsabile tecnico del settore Autorizzazione Integrata Ambientale (IPPC), responsabile tecnico per l'implementazione, la gestione e la verifica di Sistemi di Gestione Ambientale (conformi alla norma UNI EN ISO 14001 ed al Regolamento n. 1221/09, Emas). Oltre a questo, prosegue l'attività come docente formatore per corsi di gestione e legislazione ambientale, e come esperto di Environmental Risk Analysis e di Money Saving Ambientale. Dal 2001 Claudio Bertini ricopre inoltre l'incarico di responsabile ambientale presso la Somipress srl di Castelfidardo (AN), realtà presente sulla scena internazionale e che ha come core business la pressofusione di leghe di alluminio.

]]>
Come trasformare la propria abitazione in un ufficio perfetto. Da MCE Lab 3 consigli per il miglior comfort “lavorativo” Tue, 21 Apr 2020 18:30:41 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/631343.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/631343.html Reed Exhibitions Italia Reed Exhibitions Italia Milano, 20 aprile 2020 – Con l’impossibilità di recarsi al proprio ufficio, molte aziende, sia pubbliche sia private, hanno incentivato lo smart working, spingendo i propri collaboratori a organizzarsi a casa per lavorare in serenità. Certo, per lavorare al meglio è necessario un computer o tablet e un’ottima connessione Internet, ma gli spazi della propria abitazione sono quello che sono, e molto spesso non sono stati pensati per la totale condivisione di due o più persone in una normale giornata lavorativa. 

Ci si può affidare ai consigli di MCE Lab, la piattaforma di MCE Mostra Convegno Expocomfort dedicata ai temi del comfort residenziale, dell’efficienza energetica e della sostenibilità ambientale per organizzare rapidamente salotto, camera e/o cucina in postazioni di lavoro. 

Secondo Egisto Canducci, coordinatore di MCE Lab, prestando l’attenzione a tre semplici consigli si potrà ottenere il massimo dalla propria abitazione e rendere un’esperienza quasi surreale in un’ottima occasione per rivedere casa propria:

·       organizzare i vari ambienti a disposizione (soggiorno, cucina, camere da letto) e definire esattamente gli spazi che saranno adibiti ad “home office” e quali manterranno invece la consueta funzione abitativa (per i figli e per altri componenti della famiglia costretti a casa); è necessario considerare gli orari di impiego dei diversi locali, immettendo costantemente aria fresca (l’unico locale in casa regolarmente ventilato è la cucina per via dei gas presenti);

·      bisogna poi pensare alla ventilazione. Se si dispone di un sistema di ventilazione meccanica il ricambio costante dell'aria interna è garantito, altrimenti si dovrà ricorrere a sistemi più "tradizionali di ventilazione: la classica finestra socchiusa, con un ricambio lento ma più lungo, è da preferirsi a grandi aperture che riducono i tempi di ventilazione ma creano improvvisi sbalzi di temperatura: Il mattino prima di mettersi al computer e durante la pausa pranzo sono i momenti migliori per immettere aria nuova e consentire al nostro corpo l’adeguato apporto di ossigenazione;

·       e quando la giornata lavorativa termina (e nel frattempo si è anche gestito le problematiche dei figli) è importante ritagliarsi un momento di pace solo per noi; è possibile, per esempio, trasformare il proprio box doccia o la vasca da bagno (se chiusi anche in alto) in un confortevole bagno turco semplicemente regolando la temperatura dell’acqua sopra i 32°C.

Periodicamente MCE Lab fornisce 3 consigli per…” chiunque sia incuriosito e voglia saperne di più sui temi dell’innovazione, dell’efficienza energetica, della sostenibilità ambientale, delle energie rinnovabili, della climatizzazione e del design: https://www.mcexpocomfort.it/MCE_Lab/

 

]]>
Emergenza Covid-19, aumento dei rifiuti (civici) e limitazioni alle piattaforme ecologiche Fri, 17 Apr 2020 15:25:35 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/630532.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/630532.html RedazioneSB RedazioneSB I SERVIZI DI RACCOLTA RIFIUTI PROSEGUONO SENZA SOSTA MENTRE PRENDE AVVIO LA SANIFICAZIONE DELLE STRADE. LA “BERGAMELLI ECOLOGIA E STRADE”, ATTIVA IN 9 COMUNI DELLA VALLE SERIANA RINGRAZIA I PROPRI DIPENDENTI E RACCOMANDA LA MASSIMA ATTENZIONE NELLE CASE.

 

La raccolta rifiuti e la nettezza urbana sono servizi fondamentali che in questo periodo di assoluta emergenza sanitaria, richiedono ancora maggiore attenzione e devono garantire il rispetto delle nuove norme e regole dettate dal Governo e da Regione Lombardia per ostacolare la diffusione del contagio.

 

Sul territorio della provincia di Bergamo, tra cui i comuni della Valle Seriana, tragicamente colpiti dall’emergenza Covid 19, facendo fronte alle problematiche di tale emergenza, è stato garantito e adeguato il servizio di raccolta rifiuti e nettezza urbana secondo le direttive impartite dagli enti, integrando con la massima priorità il servizio di sanificazione delle strade.

La “Bergamelli ecologia e strade” (cooperando con altre realtà pubbliche e private) opera nei comuni della Serio Servizi Comunali (Alzano Lombardo, Nembro, Pradalunga e Ranica) oltre che nei comuni di Selvino, Villa di Serio, Vertova, Seriate, Gorle, Torre Boldone, Gazzaniga, Cazzano S. Andrea, Brembate, Brignano. La raccolta di rifiuti ospedalieri e/o urbani è inoltre garantita per le Rsa di Nembro, Alzano Lombardo, Torre Boldone e Gorle.

 

Un impegno che si è intensificato principalmente per garantire la salute dei dipendenti e quindi di tutti i cittadini, nonché il rispetto delle disposizioni di Governo e Regione Lombardia e le precauzioni intraprese dai singoli Comuni sulle attività di raccolta rifiuti, spazzamento strade e gestione delle piattaforme ecologiche con chiusura totale/parziale per evitare assembramenti. Inoltre, la “Bergamelli ecologia e strade” è riuscita a garantire anche quei servizi che prima del lockdown erano onorevolmente svolti da gruppi di volontari impossibilitati a proseguire la loro opera a causa della situazione straordinaria che stiamo vivendo. Parametrando i primi dati della raccolta rifiuti, si è riscontrato che nonostante la maggior parte delle attività siano chiuse, le quantità complessive risultano mediamente invariate. Ciò significa un importante aumento dei rifiuti (civici) raccolti porta a porta. A tal proposito si raccomanda ai cittadini il rispetto delle prescrizioni per contrastare l’emergenza Covid-19, in particolare quella di gettare nella raccolta indifferenziata, usando un doppio o triplo sacco, tutti i rifiuti che sono stati contagiati.

 

Le aree pubbliche vengono pulite e sanificate con appositi prodotti eco-compatibili specifici per strade, piazze e marciapiedi. La sanificazione viene eseguita due volte a settimana, in alcuni Comuni anche 3, mentre l’uso dei soffiatori per smuovere foglie e polvere dalle aree più difficoltose è stato bloccato per evitare possibili implementazioni della diffusione del virus.

 

Sforzo ulteriore è quello svolto, infine, per le residenze sanitarie per anziani, strutture al centro dell'attenzione per la fragilità dei propri ospiti. All’interno di queste realtà i rifiuti da gestire sono notevolmente aumentati rispetto alla fase precedente l'emergenza poiché è incrementato l’utilizzo dei dispositivi di protezione degli operatori sanitari in servizio. In questo caso, per garantire la massima sicurezza sanitaria, tutti i rifiuti raccolti nelle Rsa vengono portati direttamente al termodistruttore.

 

“Stiamo affrontando questo momento di emergenza con il massimo impegno per garantire un servizio che sia in grado di contribuire al superamento di questa situazione di emergenza” - sottolinea Massimiliano Bergamelli, alla guida dell’impresa insieme ai fratelli Manuel e Matteo - “Lo sforzo che il personale dell'azienda sta compiendo è straordinario e porta con sé una pressione psicologica e un senso di responsabilità eccezionali. Proprio grazie all’impegno costante dei nostri dipendenti, abbiamo svolto i servizi in modo continuativo riuscendo ad essere parte attiva nell’affrontare questa emergenza con regole così stringenti, mai viste prima”.

 

L’impegno profuso al fine di minimizzare i rischi sul territorio si riflette anche sull’attenzione per gli operatori che agiscono in assoluta sicurezza attraverso la fornitura di tutti i DPI necessari. Ogni dipendente-operatore ha a disposizione mascherine, guanti e tute usa e getta, oltre all’aggiornamento continuo secondo le direttive degli enti competenti.

]]>
Emergenza Covid-19, aumento dei rifiuti (civici) e limitazioni alle piattaforme ecologiche Fri, 17 Apr 2020 15:25:13 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/630531.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/ecologia/630531.html RedazioneSB RedazioneSB I SERVIZI DI RACCOLTA RIFIUTI PROSEGUONO SENZA SOSTA MENTRE PRENDE AVVIO LA SANIFICAZIONE DELLE STRADE. LA “BERGAMELLI ECOLOGIA E STRADE”, ATTIVA IN 9 COMUNI DELLA VALLE SERIANA RINGRAZIA I PROPRI DIPENDENTI E RACCOMANDA LA MASSIMA ATTENZIONE NELLE CASE.

 

La raccolta rifiuti e la nettezza urbana sono servizi fondamentali che in questo periodo di assoluta emergenza sanitaria, richiedono ancora maggiore attenzione e devono garantire il rispetto delle nuove norme e regole dettate dal Governo e da Regione Lombardia per ostacolare la diffusione del contagio.

 

Sul territorio della provincia di Bergamo, tra cui i comuni della Valle Seriana, tragicamente colpiti dall’emergenza Covid 19, facendo fronte alle problematiche di tale emergenza, è stato garantito e adeguato il servizio di raccolta rifiuti e nettezza urbana secondo le direttive impartite dagli enti, integrando con la massima priorità il servizio di sanificazione delle strade.

La “Bergamelli ecologia e strade” (cooperando con altre realtà pubbliche e private) opera nei comuni della Serio Servizi Comunali (Alzano Lombardo, Nembro, Pradalunga e Ranica) oltre che nei comuni di Selvino, Villa di Serio, Vertova, Seriate, Gorle, Torre Boldone, Gazzaniga, Cazzano S. Andrea, Brembate, Brignano. La raccolta di rifiuti ospedalieri e/o urbani è inoltre garantita per le Rsa di Nembro, Alzano Lombardo, Torre Boldone e Gorle.

 

Un impegno che si è intensificato principalmente per garantire la salute dei dipendenti e quindi di tutti i cittadini, nonché il rispetto delle disposizioni di Governo e Regione Lombardia e le precauzioni intraprese dai singoli Comuni sulle attività di raccolta rifiuti, spazzamento strade e gestione delle piattaforme ecologiche con chiusura totale/parziale per evitare assembramenti. Inoltre, la “Bergamelli ecologia e strade” è riuscita a garantire anche quei servizi che prima del lockdown erano onorevolmente svolti da gruppi di volontari impossibilitati a proseguire la loro opera a causa della situazione straordinaria che stiamo vivendo. Parametrando i primi dati della raccolta rifiuti, si è riscontrato che nonostante la maggior parte delle attività siano chiuse, le quantità complessive risultano mediamente invariate. Ciò significa un importante aumento dei rifiuti (civici) raccolti porta a porta. A tal proposito si raccomanda ai cittadini il rispetto delle prescrizioni per contrastare l’emergenza Covid-19, in particolare quella di gettare nella raccolta indifferenziata, usando un doppio o triplo sacco, tutti i rifiuti che sono stati contagiati.

 

Le aree pubbliche vengono pulite e sanificate con appositi prodotti eco-compatibili specifici per strade, piazze e marciapiedi. La sanificazione viene eseguita due volte a settimana, in alcuni Comuni anche 3, mentre l’uso dei soffiatori per smuovere foglie e polvere dalle aree più difficoltose è stato bloccato per evitare possibili implementazioni della diffusione del virus.

 

Sforzo ulteriore è quello svolto, infine, per le residenze sanitarie per anziani, strutture al centro dell'attenzione per la fragilità dei propri ospiti. All’interno di queste realtà i rifiuti da gestire sono notevolmente aumentati rispetto alla fase precedente l'emergenza poiché è incrementato l’utilizzo dei dispositivi di protezione degli operatori sanitari in servizio. In questo caso, per garantire la massima sicurezza sanitaria, tutti i rifiuti raccolti nelle Rsa vengono portati direttamente al termodistruttore.

 

“Stiamo affrontando questo momento di emergenza con il massimo impegno per garantire un servizio che sia in grado di contribuire al superamento di questa situazione di emergenza” - sottolinea Massimiliano Bergamelli, alla guida dell’impresa insieme ai fratelli Manuel e Matteo - “Lo sforzo che il personale dell'azienda sta compiendo è straordinario e porta con sé una pressione psicologica e un senso di responsabilità eccezionali. Proprio grazie all’impegno costante dei nostri dipendenti, abbiamo svolto i servizi in modo continuativo riuscendo ad essere parte attiva nell’affrontare questa emergenza con regole così stringenti, mai viste prima”.

 

L’impegno profuso al fine di minimizzare i rischi sul territorio si riflette anche sull’attenzione per gli operatori che agiscono in assoluta sicurezza attraverso la fornitura di tutti i DPI necessari. Ogni dipendente-operatore ha a disposizione mascherine, guanti e tute usa e getta, oltre all’aggiornamento continuo secondo le direttive degli enti competenti.

]]>