CO.N.I.P. sostiene Amico dell’Ambiente nella realizzazione dei laboratori scolastici per l’educazione al riciclo

28/giu/2017 15.28.59 GruppoICAT Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 3 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Il Consorzio Nazionale Imballaggi in Plastica (CO.N.I.P.), l’unico consorzio che si occupa della raccolta e dell’avvio al riciclo di casse e pallet in plastica, diventa partner di Amico dell’Ambiente – il progetto nazionale di raccolta tappi in plastica – supportando le attività dei laboratori didattici con la realizzazione di schede educative sul tema dell’ambiente. Si tratta di un’importante novità – nata dalla condivisione di valori comuni – che nasce per sensibilizzare bambini, ma anche adulti, al rispetto dell’ambiente e del riciclo. 

«L’obiettivo di questo progetto – racconta Arnaldo Satanassi, Presidente del CO.N.I.P. – è promuovere cambiamenti negli atteggiamenti e nei comportamenti in un rapporto tra dovere e piacere, nel contribuire al mantenimento e al miglioramento dell’ambiente che ci circonda. Il CO.N.I.P., pur occupandosi della sola raccolta ed avvio al riciclo di casse e pallet in plastica, ritiene che educare i giovanissimi alla raccolta differenziata di tutti i rifiuti e non solo di quelli che appartengono alla nostra sfera produttiva abbia una valenza strategica per perseguire gli obiettivi comuni di tutela dell’ambiente». 

Schede per bambini per una corretta attenzione all’ambiente 

Amico dell’Ambiente e CO.N.I.P. danno la possibilità agli studenti di partecipare ad alcuni laboratori didattici per educare al tema della raccolta differenziata, del riciclo e della necessità di rispettare l’ambiente. Il processo di sensibilizzazione avverrà attraverso la distribuzione durante la partecipazione ai laboratori, di 10 schede informative adeguatamente colorate e disegnate per catturare immediatamente l’attenzione dei piccoli. Le schede che CO.N.I.P. ha ideato riguardano l’intero processo del rifiuto e della plastica, ma impartiscono anche le semplici regole per vivere nel pieno rispetto dell’ambiente. Sotto forma di gioco, con immagini accattivanti e un linguaggio adeguato, i piccoli acquisiranno coscienza dell’importanza dei loro comportamenti, dei diversi sistemi di raccolta e di recupero disponibili e del significato di una corretta educazione al riciclo. Capiranno la differenza fra le varie materie, i tempi di decomposizione di un oggetto, i danni all’ambiente provocati da una cattiva gestione dei rifiuti. Soprattutto percepiranno l’utilità e la necessita di piccoli gesti quotidiani per garantirsi un futuro sostenibile. 

La materia che si trasforma e salva il mondo 

Fra le novità dei nuovi laboratori di Amico dell’Ambiente c’è il fantastico mondo del riciclo creativo. Ai bambini verrà data la possibilità di dar forma e nuova vita a vecchi contenitori di plastica di uso quotidiano. Così impareranno a trasformare il flacone dello shampoo in un mostro portapenne o comunque a dar spazio alla loro creatività e immaginazione per la salvaguardia dell’ambiente. 

«Il progetto Amico dell’Ambiente – sottolinea Giovanni Giantin, promotore dell’iniziativa – ha nel cuore fin dalla nascita l’importanza di educare i più piccoli al riciclo e a comportamenti quotidiani di rispetto dell’ambiente. Ogni anno centinaia di studenti arrivano nei nostri stabilimenti per delle visite guidate. Oggi con questa bel progetto, e grazie al CO.N.I.P., siamo noi ad andare a scuola e coinvolgere studenti e professori in un percorso di crescita sui temi sempre più centrali per il futuro delle nostre città».

 

 Le classi di qualunque regione che desiderano inserire questa iniziativa nel programma scolastico dell’anno corrente, possono rivolgersi direttamente a CO.N.I.P. http://www.conip.it/ oppure chiamare 075.9276702. 

www.amicodellambiente.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl