La bellezza del legno, ecologico, economico e nobile

18/mag/2017 17.34.54 stemas Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 6 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Il legno è il materiale ecologico per antonomasia: è infatti di origine organica e, per questo completamente riciclabile. La più nobile delle materie prime rinnovabili. Utilizzare il legno per costruzione di mobili, ma anche di strutture più grandi per esterni, se non di intere abitazioni porta notevoli vantaggi di natura ambientale, economica ed energetica. E' adatto alla produzione di mobili e oggetti per interni ma anche, grazie alla sua notevole resistenza ai fattori ambientali ed all'usura del tempo, di strutture in legno per giardino o da esterno. Ecco le principali caratteristiche che rendono il legno un perfetto materiale da costruzione:

- basso è il suo 'livello energetico' cioè occorre un basso apporto di energia per la sua trasformazione

- ha un basso impatto ambientale dal punto di vista dell'inquinamento: pochissime sono le emissioni inquinanti che derivano dalla sua lavorazione

- è la risorsa rinnovabile per antonomasia, come tutte le materie prime organiche è infatti completamente biodegradabile

- comporta bassi costi di reperimento, trasporto e lavorazione: per trasformare il materiale grezzo in prodotto finito è richiesto un dispendio di energie non elevato

- tutti i materiali di scarto che derivano dalla trasformazione del legno possono costituire una fonte energetica da cui trarre l'energia necessaria per completare la lavorazione principale

- ha una elevatissima ecocompatibilità: lo sfruttamento delle superfici boschive non rappresenta di per sé un impoverimento del patrimonio boschivo se gli si affianca una adeguata politica di rimboschimento

Ecco dunque, sintetizzati, i vantaggi che l'uso del legno può garantire: è in assoluto il materiale più ecologico, la sua natura organica fa sì che sia biodegradabile al 100%. Il suo reperimento è semplice: la superficie terrestre è ricoperta da ampie zone boschive anche facilmente raggiungibili e una riforestazione oculata ed attenta fa sì che l'impatto dello sfruttamento sull'ambiente sia vicina allo zero. Bassi sono poi i costi di reperimento, trasporto e lavorazione. Basso è anche il suo contenuto energetico, ovvero la quantità di energia che si deve impiegare per la sua lavorazione. Adeguati prodotti, di basso impatto ambientale ed inquinante devono essere utilizzati per il trattamento del legno, che è naturalmente soggetto agli attacchi di insetti xilofagi, ma anche di di muffe, ed è vittima della putrescenza in ambienti umidi oltre ad avere un elevato livello di infiammabilità.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl