La bici elettrica fa bene alle amministrazioni locali

19/set/2016 17.36.38 WalterW Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Le amministrazioni locali stanno dimostrando una sensibilità crescente nei confronti del tema mobilità; aumentano gli investimenti in mezzi comunali ecologici e, soprattutto nei centri più densamente popolati, si ricercano soluzioni in grado di convertire le città in smart cities a misura di cittadino.

La bici elettrica guida la rivoluzione

Prodotto di punta del comparto mobilità sostenibile è senza dubbio la bici elettrica, mezzo che, superato lo scetticismo iniziale, ha attestato i propri volumi di vendita si cifre sempre più considerevoli e destinati a salire ulteriormente.

Il progetto di configurare città intelligenti e sostenibili è orientato a una serie di obiettivi rivolti alla cittadinanza, certo, m che apportano significativi vantaggi anche per le stesse amministrazioni, espressi soprattutto in termini di costi pubblici.

Abbattimento delle spese per la salute

L’Organizzazione Mondiale per la Sanità ha stimato che, grazie all’introduzione della bicicletta elettrica e alla sua espansione sui mercati, la sanità pubblica ha risparmiato circa 110 miliardi di dollari. Un risparmio che si è concretizzato grazie all’abbattimento dei casi di patologie cardiocircolatorie, obesità e diabete. A ciò va sommato il risparmio derivante dalla diminuzione di sinistri con feriti, dato che la e-bike rappresenta un mezzo più sicuro e che genera rischi molto meno rilevanti per l’incolumità di chi circola per le strade cittadine.

Indotto economico e città più sane

La conversione in chiave green è potenzialmente in grado di stravolgere, in meglio, il profilo urbano delle città, soprattutto quelle più trafficate. La mobilità sostenibile mira alla creazione di circuiti stradali più liberi, vivibili e sicuri, con una ricaduta positiva in termini di soddisfazione del cittadino e di benessere percepito. A sua volta, una città più pulita è anche più attrattiva, incentiva il turismo con tutte le ricadute positive che ne conseguono. Il tutto, senza trascurare l’indotto che scaturisce dalla crescita di un comparto che alimenta gli affari di piccole e medie imprese, vero motore pulsante dell’economia nostrana. Un processo che, insomma, può rivelarsi come punto di partenza verso un futuro migliore per tutti, amministrazioni incluse.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl