Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Arredamento Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Arredamento Fri, 20 Oct 2017 14:30:24 +0200 Zend_Feed_Writer 1.11.10 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/1 laghetto fai da te Thu, 19 Oct 2017 23:10:12 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/456523.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/456523.html arredocemento arredocemento LAGHETTO FAI DA TE

Per costruire un laghetto da giardino dobbiamo mettere in preventivo che ci vorrà tanto lavoro e pazienza, i primi passi da fare sono: scegliere la posizione ( meglio se ombreggiata ), decidere la grandezza e arredo. Una volta effettuati questi primi passaggi; possiamo scegliere la vasca in resina più adatta.

laghetto da giardino ARREDOCEMENTO

Effettuiamo un scavo nel terreno per posizionare la vasca, e predisporre la corrente per un eventuale pompa e illuminazione. Alla fine passiamo ad arredare il nostro laghetto con piante, o magari manufatti in cemento per un laghetto da sogno.

Sul nuovissimo sito arredocemento potete trovare tutto loccorente per realizzare il vostro laghetto da giardino, con uno staff pronto ad aiutarvi e consigliarvi sulla scelta più adatta alle vostre esigenza

]]>
Soffione Slash di Damast. Il benessere in volumi compatti. Thu, 19 Oct 2017 17:03:19 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/456496.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/456496.html LS&P LS&P Damast presenta Slash, il soffione in ottone cromato dalle linee essenziali e dai volumi particolarmente ridotti. Con un diametro di soli 3 centimetri ed una lunghezza di 43, il soffione Slash rappresenta la soluzione ideale per coloro che vogliono arredare lo spazio doccia con elementi in grado di esprimere il gusto per un design lineare subordinato alla funzionalità.

Il soffione Slash, infatti, è provvisto di ben 88 fori di erogazione che garantiscono un costante massaggio grazie ad un piacevolissimo getto con effetto pioggia. Inoltre, in presenza di acque particolarmente dure, gli ugelli Easy Clean in morbido silicone consentono una facile e rapida eliminazione dei depositi calcarei.

 

www.damast.it

 

 Damast.

Sistemi Funzionali per la Doccia

Dati tecnici

Soffione in ottone cromato

Misure: diametro 30 mm lunghezza 430 mm

Numero fori: 88

]]>
Le 10 cose da non fare mai sotto la doccia: gli errori più comuni nell’infografica di Grandform Wed, 18 Oct 2017 16:56:16 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/456363.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/456363.html Zenzero Comunicazione Zenzero Comunicazione Quali sono gli errori più comuni che commettiamo sotto la doccia? Non ci crederete ma alcune delle azioni più semplici che commettiamo tutti i giorni facendo la doccia sono in realtà molto sbagliate e non andrebbero proprio fatte per andare incontro al nostro benessere.

In questa infografica abbiamo voluto raccontare il rapporto con la doccia da un punto di vista nuovo e anche divertente: scopriamo insieme quali sono le soluzioni per fare la doccia senza sbagliare mai più: grafica e contenuti sono stati realizzati a cura di Grandform (gruppo SFA Italia SpA), l’azienda leader nel settore dell’arredo bagno e innovativa per quanto riguarda le soluzioni di benessere e di design.

La ricerca di Grandform ha permesso di evidenziare le abitudini sbagliate (sappiamo che non usate una crema idratante dopo aver fatto la doccia!) e quelle più curiose (non trascurate la pulizia dei piedi!). Buon viaggio alla scoperta dei consigli per fare la migliore doccia della vostra vita!

↓ Qui di seguito potrete osservare l’infografica Grandform: per ingrandirla basta cliccarci sopra ↓

Hai trovato interessante questa infografica dedicata agli errori più comuni che facciamo in doccia? Pensi che possa essere utile da proporre ai visitatori del tuo sito o blog? Se desideri ripubblicarla, non dovrai fare altro che effettuare il copia-incolla di questo codice HTML:

]]>
Il Grand Hotel ed de Milan sceglie Roma di Rubinetterie Stella Wed, 18 Oct 2017 15:10:27 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/456349.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/456349.html LS&P LS&P Icona di lusso, bellezza e funzionalità, la storica collezione Roma di Rubinetterie Stella è stata scelta per arredare le lussuose sale da bagno di uno degli storici alberghi milanesi di maggior prestigio: il Grand Hotel ed de Milan, da sempre meta privilegiata di soggiorno di celebri personaggi di rilievo internazionale.

 

La storia del “Milan” inizia nel 1863 con la realizzazione dell’edificio di pregio, caratterizzato, sotto il profilo architettonico, da un’impostazione stilistica ispirata al movimento neogotico, in auge all’epoca. Tra i primi illustri ospiti, Giuseppe Verdi decise di soggiornarvi a lungo, ovvero dal 1872 fino alla sua morte, nel 1901, apprezzandone l’eleganza degli interni ed il servizio curato nei minimi dettagli. I recenti interventi di restauro delle parti monumentali, la razionalizzazione degli spazi e l’adeguamento tecnologico e normativo hanno riportato il Grand Hotel et de Milan all’originario splendore, conservandone intatto l’antico fascino di nobile dimora milanese ottocentesca. Nel contesto di quest’operazione ha trovato collocazione perfetta la prestigiosa ed iconica serie Roma, a conferma dell’apprezzamento che questa classica proposta di Rubinetterie Stella - un vero e proprio simbolo dell’eccellenza italiana nel mondo - suscita da novant’anni.

 

www.rubinetteriestella.com

]]>
“I cento anni” di Imit. Oltre 700 visitatori al tour guidato in azienda. Wed, 18 Oct 2017 11:47:26 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/456329.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/456329.html LS&P LS&P Visite record all’appuntamento pubblico organizzato da Imit Control System per celebrare il primo secolo di vita.

 

Lo stabilimento di Castelletto Ticino, sabato 14, ha registrato oltre 700 visitatori entusiasti di poter prendere parte alle celebrazioni per il centesimo anniversario della storica azienda italiana.

I partecipanti hanno potuto apprezzare innanzitutto l’esposizione di prodotti d’epoca che hanno fatto la storia nel settore della misurazione e della termoregolazione e, grazie al suggestivo video proiettato a ciclo continuo, hanno ripercorso i tratti salienti di vita dell’azienda: dalla fondazione a Torino, nel 1917, ad opera del lungimirante imprenditore Mario Zucco, fino ai giorni nostri, che vedono l’azienda presente in modo capillare sul mercato internazionale. Infatti, oggi, Imit Control System produce oltre cinque milioni di pezzi all’anno, in particolare termostati e strumenti a bulbo capillare, termostati ad immersione ed a contatto, termostati ambiente e cronotermostati, nonché schede e sistemi elettronici per le più diverse applicazioni sia in campo civile che industriale.

I tour guidati, che sono proseguiti durante l’intero pomeriggio, hanno dato la possibilità ai visitatori di apprezzare i diversi aspetti del processo produttivo: il percorso si è infatti snodato attraverso i diversi reparti di produzione fino ai laboratori della Qualità/Certficazioni e della Ricerca & Sviluppo dove vengono progettati e realizzati i prototipi dei nuovi modelli di apparecchi che verranno poi proposti al mercato.

L’esemplare organizzazione del tour, concluso con una visita al museo aziendale, ha raccolto il plauso dei moltissimi convenuti.

 

www.imit.it

]]>
La triade di cataloghi Sitland Wed, 18 Oct 2017 10:34:39 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/456323.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/456323.html busa&associati busa&associati La promessa di bellezza ed eccellenza manifatturiera di Sitland è racchiusa nei tre volumi dedicati al mondo della progettazione e dell’architettura: tre eleganti cataloghi insieme ad un pratico box contenente i migliori materiali e finiture.

Da sempre Sitland collabora a prestigiosi progetti di respiro internazionale sia con prodotti a catalogo sia adattandoli a specifiche esigenze progettuali. Il valore estetico e qualitativo dei manufatti e la flessibilità di Sitland diventano oggi il segno distintivo dell’azienda espresso nella nuova trilogia di cataloghi focalizzati sulle esigenze degli spazi contemporanei.

Nello specifico, la triade di cataloghi si compone di:

Contract: la dichiarazione di una vocazione, quella al contract, che a partire da questo volume sarà seguita in maniera ancor più sistematica. Il catalogo propone molteplici collezioni fra poltrone, poltroncine e tavolini offrendo una vasta gamma di varianti tra tipologie, colori e finiture.

Office: la conferma di un’elegante, ergonomica e funzionale offerta di prodotti professionali dedicati al workspace. Poltrone direzionali, operative, sedute attesa: un completo panorama di opzioni che armonizza tecnologia e design ed è in grado di soddisfare ogni tipo di richiesta.


Restart:. Collezioni che abbracciano esigenze e destinazioni d’uso diverse proponendo un ottimo rapporto tra qualità, performance e competitività.

]]>
La triade di cataloghi Sitland Wed, 18 Oct 2017 10:34:17 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/456322.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/456322.html busa&associati busa&associati La promessa di bellezza ed eccellenza manifatturiera di Sitland è racchiusa nei tre volumi dedicati al mondo della progettazione e dell’architettura: tre eleganti cataloghi insieme ad un pratico box contenente i migliori materiali e finiture.

Da sempre Sitland collabora a prestigiosi progetti di respiro internazionale sia con prodotti a catalogo sia adattandoli a specifiche esigenze progettuali. Il valore estetico e qualitativo dei manufatti e la flessibilità di Sitland diventano oggi il segno distintivo dell’azienda espresso nella nuova trilogia di cataloghi focalizzati sulle esigenze degli spazi contemporanei.

Nello specifico, la triade di cataloghi si compone di:

Contract: la dichiarazione di una vocazione, quella al contract, che a partire da questo volume sarà seguita in maniera ancor più sistematica. Il catalogo propone molteplici collezioni fra poltrone, poltroncine e tavolini offrendo una vasta gamma di varianti tra tipologie, colori e finiture.

Office: la conferma di un’elegante, ergonomica e funzionale offerta di prodotti professionali dedicati al workspace. Poltrone direzionali, operative, sedute attesa: un completo panorama di opzioni che armonizza tecnologia e design ed è in grado di soddisfare ogni tipo di richiesta.


Restart:. Collezioni che abbracciano esigenze e destinazioni d’uso diverse proponendo un ottimo rapporto tra qualità, performance e competitività.

]]>
Una nuova visione dell’ambiente cucina: Martini Mobili presenta Aria Mon, 16 Oct 2017 15:21:03 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/456132.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/456132.html Terzomillennium Terzomillennium Verona, Ottobre 2017 - Quando sorprendenti linee classiche incontrano il dinamismo progettuale, nasce Aria, nuova proposta di Martini Mobili, azienda italiana che dal 1965 arreda le residenze e gli appartamenti più eleganti del mondo. 

 

Appuntamento con il design: Aria trasforma lo spazio in un luogo da vivere attraverso una soluzione integrata al living, nel segno della continuità stilistica. È il legno, nelle sue finiture più nobili, ad essere illuminato da dettagli metallici contemporanei, creando così un’armonia d’insieme senza precedenti. Nuance a contrasto, materiali preziosi, un mood fresco ed internazionale: Aria è la cucina perfetta per chi ricerca la massima funzionalità senza rinunciare ad un’estetica curata nel minimo dettaglio.

 

Disegnata da Arbet Design, Aria suggerisce un approccio inedito e una nuova visione dell’ambiente cucina, che si articola in una versatile zona colonne in rovere con finitura naturale, particolari in laccato rosso ed accenni classici come i decori a foglia, realizzati tramite sabbiatura manuale. Comfort e praticità caratterizzano la dispensa, apribile ed attrezzata, che presenta all’interno una raffinata laccatura beige di ricercata contemporaneità. Al centro spicca l’isola cottura/lavaggio in rovere con top in acciaio e piano cottura con elementi ottonati e parti in foglia oro, in un equilibrato mix di materiali e colori. Un’interpretazione creativa che si completa nel tavolo in rovere con gamba laccata rossa e foglia oro su basamento in marmo Nero Marquinia. 

 

Aria è un’esperienza unica che coniuga la tecnologia più avanzata ad un’atmosfera suggestiva e chic. Ma è la personalizzazione il fil rouge che lega le creazioni di Martini Mobili: ogni proposta d’arredo può essere realizzata come un abito su misura, grazie all’uso sapiente ed artigianale delle materie prime, all’eccellenza dei servizi in grado di soddisfare tutte le esigenze e alle competenze che uniscono tradizione ed avanguardia.  

 

Uno stile inimitabile, quello di Martini Mobili, che trasforma la casa nel luogo perfetto dove ritrovare se stessi, rendendo prezioso il quotidiano.

 

Martini Mobili srl

Via Madonna 410-412

37051 Bovolone (VR) 

info@martinimobili.it

T. +39 045 7100784 

www.martinimobili.it

 

Press office Terzomillennium

Barbara Bruno 

barbara@terzomillennium.net 

T. +39 045 6050601 

www.terzomillennium.net

]]>
Una nuova visione dell’ambiente cucina: Martini Mobili presenta Aria Mon, 16 Oct 2017 15:20:41 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/456131.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/456131.html Terzomillennium Terzomillennium Verona, Ottobre 2017 - Quando sorprendenti linee classiche incontrano il dinamismo progettuale, nasce Aria, nuova proposta di Martini Mobili, azienda italiana che dal 1965 arreda le residenze e gli appartamenti più eleganti del mondo. 

 

Appuntamento con il design: Aria trasforma lo spazio in un luogo da vivere attraverso una soluzione integrata al living, nel segno della continuità stilistica. È il legno, nelle sue finiture più nobili, ad essere illuminato da dettagli metallici contemporanei, creando così un’armonia d’insieme senza precedenti. Nuance a contrasto, materiali preziosi, un mood fresco ed internazionale: Aria è la cucina perfetta per chi ricerca la massima funzionalità senza rinunciare ad un’estetica curata nel minimo dettaglio.

 

Disegnata da Arbet Design, Aria suggerisce un approccio inedito e una nuova visione dell’ambiente cucina, che si articola in una versatile zona colonne in rovere con finitura naturale, particolari in laccato rosso ed accenni classici come i decori a foglia, realizzati tramite sabbiatura manuale. Comfort e praticità caratterizzano la dispensa, apribile ed attrezzata, che presenta all’interno una raffinata laccatura beige di ricercata contemporaneità. Al centro spicca l’isola cottura/lavaggio in rovere con top in acciaio e piano cottura con elementi ottonati e parti in foglia oro, in un equilibrato mix di materiali e colori. Un’interpretazione creativa che si completa nel tavolo in rovere con gamba laccata rossa e foglia oro su basamento in marmo Nero Marquinia. 

 

Aria è un’esperienza unica che coniuga la tecnologia più avanzata ad un’atmosfera suggestiva e chic. Ma è la personalizzazione il fil rouge che lega le creazioni di Martini Mobili: ogni proposta d’arredo può essere realizzata come un abito su misura, grazie all’uso sapiente ed artigianale delle materie prime, all’eccellenza dei servizi in grado di soddisfare tutte le esigenze e alle competenze che uniscono tradizione ed avanguardia.  

 

Uno stile inimitabile, quello di Martini Mobili, che trasforma la casa nel luogo perfetto dove ritrovare se stessi, rendendo prezioso il quotidiano.

 

Martini Mobili srl

Via Madonna 410-412

37051 Bovolone (VR) 

info@martinimobili.it

T. +39 045 7100784 

www.martinimobili.it

 

Press office Terzomillennium

Barbara Bruno 

barbara@terzomillennium.net 

T. +39 045 6050601 

www.terzomillennium.net

]]>
Il Food Design made in Italy con le affettatrici a volano Thu, 12 Oct 2017 09:40:43 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/455638.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/455638.html switchup switchup Il Food design non si esprime solo nel cibo: anche utensili e macchine da cucina possono comunicare una storia, come le affettatrici a volano in stile vintage.

 

Food design è un’espressione in voga da alcuni anni: si legge sui giornali e se ne parla in televisione, e si insegna addirittura all’università. Ma di cosa parliamo esattamente, quando parliamo di food design? In poche parole, il food design è l’arte di far bello il cibo, di modificarlo e renderlo simile ad un’opera d’arte. Il cibo diventa, attraverso le rielaborazioni di chef straordinari e di esperti di marketing, una sorta di “complemento d’arredo”, un capolavoro di “ingegneria alimentare”.

Con questo termine però, non si intende solo l’elaborazione e la progettazione di una nuova ed elegante forma per gli alimenti, ma anche la progettazione e l’utilizzo di utensili e attrezzature esteticamente comunicativi per la preparazione e la fruizione del cibo.

 

Il racconto estetico del cibo: l’affettatrice a volano vintage

In Italia il Food design si arricchisce poi del gusto inimitabile del made in Italy; sorvolando sull’elaborazione stilistica del cibo, che qui in Italia meriterebbe uno studio a parte, vogliamo oggi soffermarci su un piccolo gioiello della meccanica, che tutti gli appassionati di food design vorrebbero avere in cucina: l’affettatrice a volano di Poligoni Design, un prodotto unico, d’eccezione.

Dal funzionamento rigorosamente meccanico e dalle linee vintage, l’affettatrice Imperial i33 di Poligoni Design è stata pensata per ristoranti, bar e per clienti privati esigenti e appassionati. L’affettatrice fa parte della linea Tomaga Industries, che si compone anche di accessori per la cucina dal design sorprendente.

 

Tomaga Imperial I33 – La Regina delle affettatrici

La Tomaga Imperial i33 è una macchina dalla bellezza unica, realizzata sul modello dell’Artigiana B33, prodotta a Parma nel 1950. L’Imperial i33 è un’affettatrice meccanica a volano di alta gamma, destinata ad una clientela di professionisti e di privati esigenti. È un prodotto unico, realizzato artigianalmente e totalmente assemblato a mano (237 componenti meccaniche per 8 ore di lavoro di assemblaggio per affettatrice). L’Imperial I33 è un oggetto dall’estetica incomparabile, di grande qualità, con ingombro limitato e grande capacità di taglio.

 

 

Taglieri e coltelli professionali

Poligoni Design realizza nella Linea Tomaga Industries anche un tagliere in legno di faggio e due set di coltelli artigianali: il primo è composto da un coltello da disosso, una coltellina per il taglio a mano e un acciarino; l’altro solo dal coltello da disosso e dalla coltellina. Entrambe sono venduti con una elegante custodia in cuoio scamosciato. Il tagliere Tomaga Mastercut è pensato per agevolare il taglio ed esaltare la presentazione di salumi ed è dotato di quattro piedini in acciaio inox pensati per assicurare stabilità e sicurezza.

 

Cucina e non solo

 

Poligoni Design progetta e realizza arredamenti per bar e ristoranti, e presta particolare attenzione al mondo dell’interior design made in Italy, ideando complementi d’arredo che sembrano venire dal futuro. Pezzi unici e bellissimi, veri e propri gioielli. Non solo food design, quindi: scoprite tutte le linee che l’azienda costruisce artigianalmente!

 

www.poligoni.eu

]]>
Kit termostatico di Arteclima. Dieci serie green dedicate al benessere termico Wed, 11 Oct 2017 15:35:11 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/455542.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/455542.html LS&P LS&P La ricerca tecnologica di Arteclima ha l’obbiettivo di assicurare il perfetto comfort termico e contemporaneamente, garantire un risparmio sempre maggiore. Frutto di quest’attenzione è la ricca gamma di kit termostatici che Arteclima propone sul mercato. Infatti, le dieci differenti serie a catalogo assicurano efficienti prestazioni, massima affidabilità e facilità d’inserimento nei differenti contesti d’interior design, grazie alla cura estetica ed ergonomica che le contraddistingue.

Le Serie di Kit termostatici 250, 260, 300, 301, 302 e 303 si compongono di valvola termostatizzabile, detentore e comando termostatico. Quest’ultimo, applicabile rapidamente, con un semplice innesto, su tutte le valvole termostatizzabili Arteclima, consente di regolare automaticamente la temperatura dell’ambiente in cui viene installato.

All’insegna del benessere termico, oltre ad esservi la possibilità di mantenere costante la temperatura, fissando il grado termico ideale, i modelli con sensore incorporato, rilevano la temperatura dell’ambiente e la impostano automaticamente. Il comando termostatico è anche disponibile con guscio antimanomissione, ovvero con antifurto, ideale per l’installazione in locali pubblici.

Inoltre, per incrementare ulteriormente le possibilità di economizzare sulle bollette energetiche, sempre nel segno del comfort ottimale, Arteclima propone le Serie di Kit termostatici con presetting, costituite dai modelli 350 – 351 – 352 – 353, caratterizzatI da un vitone appositamente sagomato che permette di parzializzare la portata di acqua al radiatore, effettuando così facilmente la regolazione e il bilanciamento dell'impianto di riscaldamento.

Tutti i Kit sono disponibili con valvole e detentori nelle misure 3/8” – 1/2” – 3/4” e attacchi per tubazioni in ferro, rame e plastica multistrato.

 

www.arteclima.eu

]]>
Decobel e Houlès: due eccellenze del tessile annunciano la loro collaborazione Tue, 10 Oct 2017 14:28:21 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/455378.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/455378.html Terzomillennium Terzomillennium Montemurlo (PO), Ottobre 2017 - Decobel, portavoce del tessile di lusso Made in Italy, ha iniziato un’importante collaborazione con lo storico marchio francese Houlès, realtà di spicco nata nel 1928 come azienda leader nella produzione e vendita di passamanerie, a cui di recente ha affiancato anche una linea di tessuti. Houlès attualmente conta 5 showroom - a Dubai, New York, Londra e due a Parigi - nonché una vasta rete di distributori e agenti commerciali che ne garantiscono la presenza in più di 160 Paesi. Le raffinatissime proposte firmate Houlès sono spesso impiegate da professionisti che si occupano di progetti residenziali di alto livello, arredamenti per il mondo contract e hotellerie. Questi prodotti, inoltre, sono stati scelti frequentemente per la decorazione di palazzi e castelli come il Château de Versailles o le Residenze Presidenziali in Francia e all’estero. L’azienda partecipa anche ad opere di restauro di prestigiosi monumenti storici come il Teatro Bolshoi di Mosca. 

 

“L’idea di stabilire una partnership con questa realtà d’eccellenza nel campo del tessile mondiale nasce dal nostro proposito, fermamente perseguito, di rendere capillare la presenza di Decobel a livello internazionale” ha affermato Gabriele Guidoni, Art Director di Decobel. “Siamo convinti che questa collaborazione ci consentirà di raggiungere ottimi risultati anche in Austria, Germania e Medio Oriente, i nuovi mercati che ci siamo posti come obiettivo”. 

 

Storicità e professionalità al servizio di un’altissima qualità: queste sono le caratteristiche in comune tra le due aziende, base della loro mission, la creazione di tessuti ispirati ai classici, reinterpretati in una versione innovativa, seguendo ed anticipando i trend dei mercati di interesse, andando incontro alle esigenze di gusto e stile per un prodotto che non è mai fuori moda. 

 

 

DECOBEL S.r.l.

Via dell’Industria, 50/52

59013 Montemurlo (Prato) Italia

comunicazione@decobel.it

T. 0573 55539 

www.decobel.it

 

 

Press office Terzomillennium

barbara@terzomillennium.net

info@terzomillennium.net

T. 045 6050601

www.terzomillennium.net

]]>
La Imit spegne 100 candeline e festeggia aprendo le porte al pubblico Tue, 10 Oct 2017 11:44:34 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/455357.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/455357.html LS&P LS&P La Imit giunge al traguardo di un secolo di attività e celebra il centesimo anniversario della fondazione con un evento aperto a tutti, che avrà luogo nello stabilimento di Castelletto Ticino, sabato 14.

 

L’azienda deve la sua nascita a Mario Zucco: l’imprenditore, tra i protagonisti della generazione imprenditoriale che diede vita e dignità internazionale all’industria italiana, fondò infatti la Imit a Torino, utilizzando per il nome l’acronimo de “Il Manometro Italiano Torino”. Fu grazie alle capacità, alle intuizioni ed al grande impegno profuso dal suo fondatore che l’azienda seppe imporsi rapidamente.

Nei primi anni ’20 lo stabilimento venne trasferito a Milano in una nuova sede produttiva che, il 15 agosto del 1943, uno spaventoso bombardamento distrusse completamente. L’azienda si trasferì allora nel novarese, a Castelletto Ticino, dove è tuttora ubicata la principale unità produttiva, ponendo le basi per una rapida rinascita ed un vigoroso rilancio dell’attività e dell’impresa. Contestualmente venne ampliata la gamma dei prodotti, orientando la mission aziendale alla progettazione ed alla produzione di apparecchiature meccaniche per la termoregolazione e, successivamente, in sintonia con l’evoluzione tecnologica del settore, di dispositivi elettronici.

Oggi, a cent’anni dalla fondazione, il marchio IMIT, titolare di oltre settanta brevetti e modelli di utilità, fa onore all’industria italiana, collocandosi a pieno titolo tra i protagonisti dell’innovazione e dell’evoluzione del comparto. In gran parte degli ambienti abitativi e produttivi del nostro Paese e dei principali mercati del mondo, i dispositivi prodotti a Castelletto Ticino, recitano un ruolo da protagonisti: a volte in modo palese ed evidente – come nel caso dei termostati ambiente e dei cronotermostati – a volte come vero e proprio “cuore”, occulto ma vitale, di moltissime apparecchiature, dalle caldaie agli elettrodomestici, dai sistemi per la gestione delle energie rinnovabili ai dispositivi preposti al comfort ambientale.

La storia e l’eccellenza di quest’industria verranno celebrate sabato 14. Infatti, in occasione del suo centesimo anniversario di fondazione, la Imit, apre i battenti, dalle ore 13.30 alle 17.30, al pubblico, a cui offrirà la possibilità di effettuare una visita guidata alla struttura produttiva e ripercorrere, insieme ai responsabili dell’azienda, i cento anni dell’impresa che ha dato un formidabile contributo al progresso della termoregolazione domestica.

 

 

 www.imit.it

]]>
Gattoni Rubinetteria guarda all’America Latina. Presenterà i prodotti alla Fiera Internazionale dell'Avana Tue, 10 Oct 2017 09:08:13 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/455337.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/455337.html LS&P LS&P La trentacinquesima edizione della Fiera Internazionale dell'Avana, FIHAV, si terrà da lunedì 30 ottobre a venerdì 3 novembre nel quartiere fieristico Expocuba: si tratta del più grande evento fieristico multisettoriale cubano, tenuto ininterrottamente dal 1983 e considerato tra i più rappresentativi dell'America Latina e dei Caraibi. Infatti, nella scorsa edizione, FIHAV, ha ospitato 3.800 espositori esteri da 73 Paesi, e 85 Camere di Commercio, registrando oltre 150.000 visitatori, tra buyer e specialisti.

Gattoni Rubinetteria parteciperà all’importante manifestazione in collaborazione con il Comitato imprenditoriale Cuba-Italia e con l’obbiettivo di promuovere l’eccellenza “Made in Italy”. Infatti, presenterà le sue collezioni, per bagno e per cucina, predisposte alla riduzione dei consumi ed esteticamente ricercate.

Inoltre, la partecipazione  a FIHAV è in linea con il programma di diffusione ed affermazione del brand sui mercati emergenti dell’America Latina e dei Caraibi.

 

www.gattonirubinetteria.com

 

 

 

]]>
Rubinetterie Stella ad Architect@work Roma e Milano. Stile senza tempo ed innovazione tecnologica 4.0 Mon, 09 Oct 2017 15:22:52 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/455251.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/455251.html LS&P LS&P Rubinetterie Stella conferma la propria partecipazione ad entrambe le tappe italiane di Architect@Work, in programma a  Fiera di Roma, l’11 ed il 12 ottobre, ed a Fiera Milano Congressi, il 29 ed il 30 novembre.

 

Nell’importante contesto della due giorni itinerante dedicata al settore dell’architettura e dei progettisti e calendarizzata a Roma ed a Milano, Rubinetterie Stella proporrà tre differenti tematiche innovative. 

Innanzitutto, nell’ambito della ristrutturazione, presenterà la collezione di eleganti scaldasalviette tubolari che agevola gli interventi di ristrutturazione. Infatti, grazie al nuovo sistema di fissaggio mediante tubi telescopici, gli scaldasalviette hanno misure personalizzabili in altezza e in larghezza ed inoltre sono facilmente collegabili all’impianto idraulico, anche in caso di precisione approssimativa di allaccio a quest’ultimo.

 

Ad Architect @ work Rubinetterie Stella mostrerà anche il suo volto più tecnologico, da “fabbrica 4.0”, dedicato alla costante ricerca estetica nel settore dell’interior design. Infatti, presenterà l’ultima frontiera della personalizzazione dei prodotti, cioè la stampa 3D a fusione con leghe di materiali organici (fibra di legno, polveri lapidee e di gesso o tecnopolimeri ceramici), grazie a cui l’azienda è in grado di proporre forme personalizzate ed esperienze tattili richieste dai progettisti.

 

Infine, nel segno del lusso e della raffinatezza che da sempre caratterizzano la produzione di Rubinetterie Stella, ad Architect@work, troveranno ampio spazio le collezioni, classiche e contemporanee, ora disponibili con superfici lavorate in guilloché, una soluzione tecnica raffinata mutuata dal settore della gioielleria e dell’orologeria di alta gamma.

 

www.rubinetteriestella.it

]]>
Kerberos. Al via da Roma il Road Show MaggiorDOMO 2017 Fri, 06 Oct 2017 09:15:39 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/454863.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/454863.html LS&P LS&P Il primo appuntamento del Road Show è fissato a Roma martedi 10 ottobre presso l’Hotel Capannelle Appia Antica. Nel corso dell’evento verrà presentato a progettisti, installatori ed amministratori di condominio, MaggiorDOMO, l’evoluto sistema per la termoregolazione degli edifici e per la contabilizzazione dei consumi basato sulle più avanzate tecnologie wireless. MaggiorDOMO offre al gestore ed all’amministratore la possibilità di controllare da remoto la funzionalità degli impianti, è economico e facile da installare e garantisce benessere ed un significativo risparmio energetico trasformando, di fatto, l’impianto centralizzato in centralizzato autonomo.

Dalle 14,30 alle 18,00 i tecnici di Kerberos ne illustreranno le prestazioni, le modalità di installazione e ne documenteranno i vantaggi. La partecipazione all’evento è gratuita.

 

Hotel Capannelle Appia Antica.

Via Siderno, 37 - 00178 Roma - Tel. +39. 06.71060500

10 ottobre – ore 14,30 – 18,00 - Parcheggio gratuito

 

www.maggiordomodelcalore.it

]]>
Kerberos. Al via da Roma il Road Show MaggiorDOMO 2017 Fri, 06 Oct 2017 09:15:16 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/454862.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/454862.html LS&P LS&P Il primo appuntamento del Road Show è fissato a Roma martedi 10 ottobre presso l’Hotel Capannelle Appia Antica. Nel corso dell’evento verrà presentato a progettisti, installatori ed amministratori di condominio, MaggiorDOMO, l’evoluto sistema per la termoregolazione degli edifici e per la contabilizzazione dei consumi basato sulle più avanzate tecnologie wireless. MaggiorDOMO offre al gestore ed all’amministratore la possibilità di controllare da remoto la funzionalità degli impianti, è economico e facile da installare e garantisce benessere ed un significativo risparmio energetico trasformando, di fatto, l’impianto centralizzato in centralizzato autonomo.

Dalle 14,30 alle 18,00 i tecnici di Kerberos ne illustreranno le prestazioni, le modalità di installazione e ne documenteranno i vantaggi. La partecipazione all’evento è gratuita.

 

Hotel Capannelle Appia Antica.

Via Siderno, 37 - 00178 Roma - Tel. +39. 06.71060500

10 ottobre – ore 14,30 – 18,00 - Parcheggio gratuito

 

www.maggiordomodelcalore.it

]]>
I 10 letti più strani del mondo Tue, 03 Oct 2017 17:38:29 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/454526.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/454526.html Etracom Bonetti Etracom Bonetti  Quanto può essere strano il mondo in cui viviamo? All’inverosimile. Tanto più è strano, però, quanto più è straordinario (non a caso strano e straordinario derivano dalla stessa parola ndr). L’uomo è sempre stato attratto dalle cose fuori dal comune; per questo anche nel campo del riposo ogni anno i designer, gli architetti e gli esperti si cimentano nella creazione di materassi e letti più strani e più geniali ogni anno che passa sia per i materiali usati, che per la forma o per il contesto in cui sono inseriti.In questo articolo vi proponiamo una selezione dei 10 letti più strani del mondo. Che forse non sono all'altezza dei migliori materassi in memory, ma che vale la pena provare.

 

1. Il letto verticale

Chi ha detto che per dormire dobbiamo essere sdraiati? Questo letto capovolge letteralmente l’idea di letto e materasso. Basta introdursi nel foro centrale e il nostro corpo verrà accolto da questo particolarissimo letto, dove potremo dormire stando in piedi, grazie al quale la mattina non ci sarà bisogno di alzarsi per uscire dal letto.

2. Il letto a dondolo

Tutti vorremmo ritornare bambini e questo letto è dedicato a coloro che sentono la mancanza di essere dondolati dalla propria mamma. Ricorda una grande culla, oppure un classico dondolo da giardino, che può essere fatto oscillare dolcemente per conciliare il sonno. Non adatto a chi ha un sonno molto movimentato e alle persone che soffrono il mal di mare.

3. Il letto pensile

L’amaca è un modo pratico per riposare in giardino. Ma cosa si ottiene dall’unione di un letto con materasso e un’amaca appesa tra due alberi? La soluzione è il letto pensile, ossia un letto che è sospeso da terra grazie ad un sistema di funi ancorate al soffitto. Un modo di riposare che raccoglie in sé la comodità del letto occidentale, riproposto in un modo insolito che sa di esotico. Inoltre, una volta utilizzato può essere sollevato per riguadagnare spazio, proprio come un’amaca.

4. Il letto molecola

Avete presente le piscine di palline colorate in cui ci si tuffava da bambini? Ad un primo sguardo sono assai simili a questo letto formato da 120 soffici sfere collegate tra loro. Risulta essere davvero un particolare modo per riposare, può essere deformato e spostato a seconda delle nostre esigenze, oltre ad essere molto comodo e divertente. Di sicuro un modo insolito di concepire il riposo, per chi non vuole solo dormire, ma anche divertirsi. Come ricorda il nome, è ispirato ad una molecola chimica, è stata realizzato ideato da Animi Causa.

5. Il letto a maglia

Simile al precedente, anziché utilizzare delle sfere di soffice stoffa, ha una struttura intrecciata, simile ad una grossa corda. Originale e innovativo, di certo è altamente traspirante; ci sentiamo di consigliarlo per chi ricerca nell’arredamento degli elementi insoliti e fuori dal comune. Il designer che lo ha ideato, Bauke Knottnerus, lo ha chiamato "Phat Knits" e si è ispirato ai lavori maglia della nonna per creare non solo materassi e divani, ma veri e propri oggetti artistici d'arredamento.

6. Il letto magnetico

Se siete appassionati di fantascienza questo letto è quello che fa per voi. Costruito con dei magneti all'interno della struttura e altri magneti nel pavimento, in modo da restare sospeso dal suolo, permette di riposare avendo la sensazione di levitare a mezz’aria, come se viveste in Star Trek. Tenuto in posizione da 4 sottilissimi cavi, può reggere fino a 900 Kg. Il suo prezzo lo rende definitivamente il letto più “spaziale”: dai 115.000 $ ai 1.200.000 $. Pensato per essere altamente tecnologico e assolutamente ecocompatibile.

7. Il letto minimalista

Per coloro che vivono da soli e adorano l’arredamento in stile minimal, ridotto all’osso, senza fronzoli lasciando quanto più spazio possibile esiste questo letto. Segue alla lettera il profilo corporeo, per chi dorme in posizione fetale. Importante è usare lenzuola apposite, cuscini minimal e non spostarsi durante il sonno. Se rispettate queste condizioni, forse questo letto è pensato proprio per voi. Ideato da un artista, Dominic Wilcox, che lo ha incluso nella sua raccolta: "Variations on Normal", che raccoglie altri oggetti simili, con la (falsa) proposta di renderci la vita più facile...

8. Il letto di ghiaccio

Un grande castello ghiacciato è presente in molti miti e favole nordiche; da questo hanno preso ispirazione i creatori di “ICEHOTEL”, un albergo in Svezia costruito in ghiaccio e neve, da cima a fondo, letti compresi. Per dormire in un letto di ghiaccio ai clienti sono dati in dotazione sacchi a peli militari (identici a quelli dell’esercito svedese) e pelli di renna. Temperatura media del riposo -5°C, di certo è il letto più freddo del mondo.

9. Il letto automobile

Per chi è appassionato di motori esistono svariate soluzioni che combinano la carrozzeria di un’auto ad un comodo letto. Ideato originariamente per i più piccoli, questo tipo di letto raccoglie discreto successo anche per chi vive per le automobili e non si rassegna a crescere. I modelli sono tantissimi, dalle piccoli telai in legno, a riproduzioni fedeli di modelli reali, come il letto Cadillac del "V8 Hotel" (in foto). Questa è la soluzione più "classica", tra i letti più strani.

10. Il letto subacqueo

Infine un letto normalissimo, con un normale materasso, che però diviene straordinario per l’ambiente in cui è immerso. Dormire sotto le stelle ha il suo fascino, ma dormire sommersi dall’acqua, con decine di pesci variopinti, che nuotano davanti ai nostri occhi, è superlativo. Esiste una grande quantità di alberghi e strutture che propongono questa soluzione. Tra cui il "Manta Resort", situato sull’isola di Pemba, al largo della Tanzania. Di sicuro questo rientra a pieno titolo tra i letti più strani, ma rimane di sicuro anche uno dei più affascinanti.

In definitiva...

Questi sono solo alcuni dei letti più strani ed affascinanti del mondo, che di certo possono regalare un ricordo unico e speciale, anche se non proprio alla portata di tutti. Tuttavia, per riposare bene non occorre necessariamente dormire in uno di questi posti, ma è sufficiente riposare su un materasso ergonomico che sia adatto a noi. Questo è possibile scegliendo con cura e attenzione il nostro materasso, che ci permetterà di avere dei sogni da favola, anche senza andare in capo al mondo.

]]>
I 10 letti più strani del mondo Tue, 03 Oct 2017 17:35:36 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/454525.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/454525.html Etracom Bonetti Etracom Bonetti  Quanto può essere strano il mondo in cui viviamo? All’inverosimile. Tanto più è strano, però, quanto più è straordinario (non a caso strano e straordinario derivano dalla stessa parola ndr). L’uomo è sempre stato attratto dalle cose fuori dal comune; per questo anche nel campo del riposo ogni anno i designer, gli architetti e gli esperti si cimentano nella creazione di materassi e letti più strani e più geniali ogni anno che passa sia per i materiali usati, che per la forma o per il contesto in cui sono inseriti.In questo articolo vi proponiamo una selezione dei 10 letti più strani del mondo. Che forse non sono all'altezza dei migliori materassi in memory, ma che vale la pena provare.

 

1. Il letto verticale

Chi ha detto che per dormire dobbiamo essere sdraiati? Questo letto capovolge letteralmente l’idea di letto e materasso. Basta introdursi nel foro centrale e il nostro corpo verrà accolto da questo particolarissimo letto, dove potremo dormire stando in piedi, grazie al quale la mattina non ci sarà bisogno di alzarsi per uscire dal letto.

2. Il letto a dondolo

Tutti vorremmo ritornare bambini e questo letto è dedicato a coloro che sentono la mancanza di essere dondolati dalla propria mamma. Ricorda una grande culla, oppure un classico dondolo da giardino, che può essere fatto oscillare dolcemente per conciliare il sonno. Non adatto a chi ha un sonno molto movimentato e alle persone che soffrono il mal di mare.

3. Il letto pensile

L’amaca è un modo pratico per riposare in giardino. Ma cosa si ottiene dall’unione di un letto con materasso e un’amaca appesa tra due alberi? La soluzione è il letto pensile, ossia un letto che è sospeso da terra grazie ad un sistema di funi ancorate al soffitto. Un modo di riposare che raccoglie in sé la comodità del letto occidentale, riproposto in un modo insolito che sa di esotico. Inoltre, una volta utilizzato può essere sollevato per riguadagnare spazio, proprio come un’amaca.

4. Il letto molecola

Avete presente le piscine di palline colorate in cui ci si tuffava da bambini? Ad un primo sguardo sono assai simili a questo letto formato da 120 soffici sfere collegate tra loro. Risulta essere davvero un particolare modo per riposare, può essere deformato e spostato a seconda delle nostre esigenze, oltre ad essere molto comodo e divertente. Di sicuro un modo insolito di concepire il riposo, per chi non vuole solo dormire, ma anche divertirsi. Come ricorda il nome, è ispirato ad una molecola chimica, è stata realizzato ideato da Animi Causa.

5. Il letto a maglia

Simile al precedente, anziché utilizzare delle sfere di soffice stoffa, ha una struttura intrecciata, simile ad una grossa corda. Originale e innovativo, di certo è altamente traspirante; ci sentiamo di consigliarlo per chi ricerca nell’arredamento degli elementi insoliti e fuori dal comune. Il designer che lo ha ideato, Bauke Knottnerus, lo ha chiamato "Phat Knits" e si è ispirato ai lavori maglia della nonna per creare non solo materassi e divani, ma veri e propri oggetti artistici d'arredamento.

6. Il letto magnetico

Se siete appassionati di fantascienza questo letto è quello che fa per voi. Costruito con dei magneti all'interno della struttura e altri magneti nel pavimento, in modo da restare sospeso dal suolo, permette di riposare avendo la sensazione di levitare a mezz’aria, come se viveste in Star Trek. Tenuto in posizione da 4 sottilissimi cavi, può reggere fino a 900 Kg. Il suo prezzo lo rende definitivamente il letto più “spaziale”: dai 115.000 $ ai 1.200.000 $. Pensato per essere altamente tecnologico e assolutamente ecocompatibile.

7. Il letto minimalista

Per coloro che vivono da soli e adorano l’arredamento in stile minimal, ridotto all’osso, senza fronzoli lasciando quanto più spazio possibile esiste questo letto. Segue alla lettera il profilo corporeo, per chi dorme in posizione fetale. Importante è usare lenzuola apposite, cuscini minimal e non spostarsi durante il sonno. Se rispettate queste condizioni, forse questo letto è pensato proprio per voi. Ideato da un artista, Dominic Wilcox, che lo ha incluso nella sua raccolta: "Variations on Normal", che raccoglie altri oggetti simili, con la (falsa) proposta di renderci la vita più facile...

8. Il letto di ghiaccio

Un grande castello ghiacciato è presente in molti miti e favole nordiche; da questo hanno preso ispirazione i creatori di “ICEHOTEL”, un albergo in Svezia costruito in ghiaccio e neve, da cima a fondo, letti compresi. Per dormire in un letto di ghiaccio ai clienti sono dati in dotazione sacchi a peli militari (identici a quelli dell’esercito svedese) e pelli di renna. Temperatura media del riposo -5°C, di certo è il letto più freddo del mondo.

9. Il letto automobile

Per chi è appassionato di motori esistono svariate soluzioni che combinano la carrozzeria di un’auto ad un comodo letto. Ideato originariamente per i più piccoli, questo tipo di letto raccoglie discreto successo anche per chi vive per le automobili e non si rassegna a crescere. I modelli sono tantissimi, dalle piccoli telai in legno, a riproduzioni fedeli di modelli reali, come il letto Cadillac del "V8 Hotel" (in foto). Questa è la soluzione più "classica", tra i letti più strani.

10. Il letto subacqueo

Infine un letto normalissimo, con un normale materasso, che però diviene straordinario per l’ambiente in cui è immerso. Dormire sotto le stelle ha il suo fascino, ma dormire sommersi dall’acqua, con decine di pesci variopinti, che nuotano davanti ai nostri occhi, è superlativo. Esiste una grande quantità di alberghi e strutture che propongono questa soluzione. Tra cui il "Manta Resort", situato sull’isola di Pemba, al largo della Tanzania. Di sicuro questo rientra a pieno titolo tra i letti più strani, ma rimane di sicuro anche uno dei più affascinanti.

In definitiva...

Questi sono solo alcuni dei letti più strani ed affascinanti del mondo, che di certo possono regalare un ricordo unico e speciale, anche se non proprio alla portata di tutti. Tuttavia, per riposare bene non occorre necessariamente dormire in uno di questi posti, ma è sufficiente riposare su un materasso ergonomico che sia adatto a noi. Questo è possibile scegliendo con cura e attenzione il nostro materasso, che ci permetterà di avere dei sogni da favola, anche senza andare in capo al mondo.

]]>
Valorizzazione dei talenti e spazio alla creatività: Skinwall lancia un bando di concorso per le nuove grafiche Mon, 02 Oct 2017 11:44:28 +0200 http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/454343.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/arredamento/454343.html Terzomillennium Terzomillennium Rimini, 2 Ottobre 2017 - Dopo il grande successo di Cersaie, Skinwall dà inizio ad una nuova avventura all’insegna della creatività e dell’innovazione. Proprio ieri è stato reso pubblico il concorso per l’ideazione di disegni finalizzati alla realizzazione di carte da parati originali. Questo bando è rivolto agli studenti dei corsi di laurea triennale e magistrale in Design dell’Università degli Studi della Repubblica di San Marino, con l’obiettivo di produrre un’immagine di 5 metri di larghezza e 3 metri di altezza attraverso una tecnica illustrativa libera (tradizionale o con l’uso di programmi digitali).

 

Le grafiche possono ispirarsi a tre differenti aree tematiche

 - paesaggi naturali o urbani con un forte richiamo all’architettura orientale (Cina e Giappone);

 - effetto “vedo-non vedo” come la trama di un tappeto, un decoro rovinato o invecchiato, un profilo più o meno accentuato, frammenti di immagini, ritagli di giornale o frasi. Dettagli che si intrecciano e si mischiano con un motivo decorativo;

 - immagini o illustrazioni, anche d’autore, in stile pittorico figurativo, che assemblano soggetti (persone, modelli, dettagli del corpo) al decoro.

 

Il concorso avrà validità fino a giovedì 9 novembre 2017 e i candidati, che si posizioneranno dal primo al sesto posto, vedranno le loro grafiche realizzate e inserite nel nuovo catalogo Skinwall; i sei vincitori riceveranno un premio in denaro ed inoltre l’azienda riconoscerà al grafico una royalties sul venduto imponibile.

 

“Un’iniziativa che celebra i nuovi talenti e dà spazio alla creatività dei giovani” ha affermato Marco Brigi, Direttore Commerciale di Skinwall. “Il concorso crea un legame tra università ed aziende e consente agli studenti di affacciarsi in modo concreto sul mondo del lavoro e confrontarsi con professionisti del settore. Quest’idea nasce proprio perché i giovani possano arricchire se stessi e dare nuovi input originali e fuori dagli schemi alla nostra azienda, che è sempre alla ricerca di spinte innovatrici”. 

 

 

 

 

 

SKINWALL SRL

Via Sandro Pertini, 26

47826 Verucchio (RN) Rimini, Italy

info@skinwall.it

T. +39 0541 677427

www.skinwall.it

 

 

Press office Terzomillennium

Barbara Bruno

barbara@terzomillennium.net

T. +39 045 6050601

www.terzomillennium.net

]]>