Riccione, Renzo Serafini e le 180 luci che illuminano un successo

24/gen/2019 10:41:32 Skema Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 3 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Due nuovi cataloghi aprono il 2019 di “Renzo Serafini Luce”. Da tavolo, soffitto, parete o esterni, 180 creazioni per illuminare ambienti, abitazioni, locali e esterni casa. Cresce il successo del light design made in Riccione, il 50% destinato all’estero: Usa, UK e, soprattutto, Germania e Scandinavia. A Bergamo il nuovo top “Relais San Vigilio” con il ristorante dello chef vincitore di “Hell’s Kitchen” Mirko Ronzoni è illuminato da Renzo Serafini 


 

Riccione, 24 gennaio 2019 -  Continuano crescita e sviluppo di uno dei brand emergenti del light design italiano e internazionale: “Renzo Serafini Luce”. La factory riccionese affronta il 2019 con due nuove collezione di 180 prodotti, uno dedicata al cliente finale e uno ai progetti di architetti e arredatori. Nei cataloghi a ogni: creazioni da tavolo, terra, parete-soffitto, sospese e da esterno. E il nuovo esempio di realizzazione “custom” di Renzo Serafini arriva da Bergamo. Gli ambienti, stanze giardini, del nuovo “Relais San Vigilio”, antico palazzo a picco sulle mura considerate da Unesco patrimonio dell’umanità, sono stati interamente allestiti con le sue luci. In particolare area ristorante e la cucina dell’executive chef del “San Vigilio” Mirko Ronzoni, vincitore della seconda edizione di “Hell’s Kitchen 2018”. 

 

“La luce non nasce solo da un bell’oggetto, posizionare una lampada in un certo modo all’interno di uno spazio fa cambiare la visione di quell’ambiente, indipendentemente dal design del prodotto – spiega Renzo Serafini – e nel nostro nuovo catalogo offriamo qualcosa che non vuole essere solamente bello, ma in grado di integrarsi in ogni spazio, creazioni assolutamente artigianali, create a mano. 

 

Gli oggetti della factory di Serafini nascono spesso da un materiale “sporco” come il ferro, dove ogni pezzo è diverso dall’altro. Un materiale alle volte con piccole righe o imperfezioni, che ne esprimono a pieno la matericità. E la novità del 2019 è rappresentata dall’uso dell’ottone. Un materiale nobile, lasciato allo stato naturale o trattato con reattori a freddo in grado di ottenere sfumature diverse di colore su ogni lampada.


 

Luci, lampade e installazioni di Renzo Serafini sono stare scelte da chef stellati come Antonino CannavacciuoloGennaro Esposito e Luciano Bifulco per i loro ristoranti. Illuminano punti vendita e bar di catene come SegafreddoPascucci in Italia e all’estero, o quelle del gelato gourmet Gelato Bertoni un USA e Messico. A Londra sono in esposizione permanente in uno degli shop design più esclusivi delle capitale “Living Space & Partners”, con show room a Fulham, Baker Street, Islington e Earl’s Court le luci in vendita sono solo le sue. Il “Resort delle Balze”, di Noto scelto da Chiara Ferragni e Fedex per il loro matrimonio ha lampade e luci di Renzo Serafini così come l’appena inaugurato hotel capitolino Horti, nel cuore di Trastevere.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl