Lanterne e design da Parigi

02/set/2014 20:02:18 Geppetto Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

lanterna disegnSe mi chiedessero di raccontare una delle mie più belle esperienze da turista, quasi sicuramente parlerei del mio ultimo viaggio in Francia. Contrariamente a quanto pensano in molti, Parigi e le altre città abitate dai cugini d'oltralpe, non sono rappresentate soltanto dalla Tour Eiffel, dal Louvre o da Montmatre; l'arte, la cultura, l'avanguardia e le atmosfere romantiche, sospese tra la modernità ed i tempi andati, si respirano in ogni angolo della strada, in ogni strada, grande o piccola che sia. D'altra parte, a differenza nostra, i francesi riescono a valorizzare al meglio tutto ciò che possiedono. Qualcosa che mi è rimasto impresso indelebilmente nella memoria, è stata la reggia di Versailles. Quando sono andata a visitarla si teneva una manifestazione per celebrare i giochi d'acqua che il re aveva voluto ricreare nel giardino della sua residenza. I cugini d'oltralpe hanno quindi pensato di rendere il tutto più suggestivo e, ai veri giochi d'acqua, hanno unito delle scenografie di indubbio impatto emotivo. Accanto alle fontane e alle sorgenti d'acqua sono state collocate delle grandi luminarie la cui forma stilizzata ricordava, per l'appunto, quella di un getto d'acqua. Ciascuna lanterna, poggiata a terra e colorata nelle tinte più oppurtune, contribuiva a rendere lo spettacolo a dir poco meraviglioso. Molto probabilmente queste luminarie erano state costruite cercando di dare, soprattutto da lontano, l'illusione del movimento. Un po' per la brezza, un po' perché ciascuna di esse doveva essere animata dal fondo da piccole emissioni di aria calda, i flutti dell'acqua sembravano ondeggiare e riproporre i movimenti continui e costanti dei veri getti d'acqua che sorgevano nelle immediate vicinanze delle lanterne eslusive. Passaeggiando un po' per la città mi sono accorta che le luminarie non sono poi tanto rare in Francia. Ne ho trovate molte, soprattutto nei luoghi di una certa rilevanza artistica e culturale. Ogni volta le forme erano diverse e appropriate all'evento o alla struttura a cui dovevano adattarsi. Potevano pendere dall'alto, sbucare da terra, restare immobili o creare illusione di movimento; in ogni caso davano vita ad un'atmosfera particolare, molto piacevole. Tornata in Italia, ho preso informazioni su questi piccoli oggetti d'arte. Pare che quelli che abbia visto io fossero stati prodotti da un'azienda francese, la Paradedesign, che, contrariamente a quanto pensassi, ha un rivenditore in Italia: FinestraFaiDaTe. A breve partirò di nuovo per la Francia; ma al mio ritorno troverò le lanterne di design che mi aiuteranno a conservare un po' di Parigi nel mio piccolo e angusto appartamento di città!

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl