Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Alimentari Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Alimentari Fri, 20 Jan 2017 02:36:35 +0100 Zend_Feed_Writer 1.11.10 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/1 L'olio dei Marchesi Gallo, da oggi lo shop online Wed, 18 Jan 2017 12:58:10 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/418348.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/418348.html Serenella Chiodi Serenella Chiodi  

C'è un'azienda, nel cuore della Calabria incontaminata, che produce olio biologico, quello dei Marchesi Gallo. 3800 piante, estese in 42 ettari di uliveti che fanno dell'Olio dei Marchesi Gallo un prodotto perfetto per la dieta mediterranea, perchè controllato dalla certificazione ICEA dal 1993 e perchè seguito in tutte le fasi di produzione, dalla raccolta all'imbottigliamento. I Gallo, affezionati alle tradizioni della terra, seguono alla lettera i principi dell'agricoltura biologica, pertanto le olive mature vengono raccolte a mano e molite entro 8 ore. Il prodotto stuzzica i sensi, all'olfatto ha una nota di liquirizia ed un gusto dolce ma piccante per condire senza coprire i sapori. L'olio, dal colore verde con riflessi dorati, può essere acquistato direttamente dal sito web dell'azienda che ha come fiore all'occhiello il Donna Federica, piacevole e lineare, secondo gli esperti, ideale per il pesce, verdure e carni. Il campione gratuito può essere richiesto sul sito www.marchesigallo.com e sulla e-mail dell'azienda, marchesigallo@gmail.com .

]]>
L'olio dei Marchesi Gallo, si presenta Wed, 18 Jan 2017 12:17:44 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/418343.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/418343.html Serenella Chiodi Serenella Chiodi  

L'azienda Agricola dei Marchesi Gallo si presenta. Sita nel cuore della Calabria incontaminata, i Gallo pruducono olio biologico presso la propria tenuta che vede 3800 piante estese in 42 ettari di uliveti di diversa varietà tra Tondina, Coratina, Nocellara Messinese, Nocellara del Belice e Frantoio. L'olio viene prodotto da olive mature appena raccolte con metodi di brucatura manuali e con l’aiuto di attrezzi meccanici. Completamente defogliate entro 8 ore dalla raccolta, che avviene nel periodo tra il 10 ottobre e il 10 novembre, le olive vengono molite in frantoio con metodo continuo a basse temperature e l’olio ottenuto viene conservato in cisterne d’acciaio inox sotto azoto, in locali a temperatura controllata. A livello sensoriale, il prodotto ha una nota retrolfattiva di liquirizia ed un gusto dolce ma al contempo piccante che lo rende, secondo gli esperti, perfetto per la dieta mediterranea, ideale per condire senza coprire i sapori. L'olio Gallo gode dal 1993 di ICEA, una certificazione di controllo che prevede l’impiego di tecniche agricole ecologicamente sostenibili e l'utilizzo di concimazioni naturali e compatibili con la tutela dell’ambiente, garantendo pertanto qualità a favore del consumatore, dal momento che l'azienda segue tutte le fasi produttive con i principi dell'agricoluta biologica.

]]>
Comunicato stampa: La "Storia del Cioccolato" nelle scuole di Cassano d'Adda Mon, 16 Jan 2017 15:07:02 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/418061.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/418061.html Gruppo Elior Gruppo Elior

 

La “Storia del Cioccolato” nelle scuole di Cassano d’Adda

 

Cassano d’Adda (MI) - 16 gennaio 2017 - Circa 230 alunni delle classi quinte di tutte le Scuole Primarie del Comune di Cassano d’Adda saranno coinvolti, il 17 e 18 gennaio, in una iniziativa di educazione alimentare: La Storia del Cioccolato.

Un vero e proprio percorso didattico realizzato dalla Commissione Salute dell’Istituto Comprensivo Quintino Di Vona (Scuole Primarie Di Vona, Guarnazzola, Cascine San Pietro e Gropello) su proposta di Elior Ristorazione. La Storia del Cioccolato parte dalla coltivazione del cacao nelle piantagioni, attraverso tutte le fasi di lavorazione. Tra curiosità e aneddoti, verranno affrontate anche tematiche legate alla solidarietà, come il “mercato equo-solidale”. Dopo la teoria, gli studenti parteciperanno ad una degustazione di tre tipi di cioccolato (bianco, al latte e fondente). Saranno invitati a prestare attenzione anche all’odore, alla consistenza e all’aspetto. Infine, compileranno una scheda di valutazione sulle caratteristiche organolettiche di quanto assaggiato.

Elior Ristorazione, azienda del Gruppo Elior, numero uno nella Ristorazione Collettiva in Italia, si occupa della ristorazione di tutte le scuole comunali di Cassano d’Adda, preparando ogni giorno circa 1250 pasti. L'iniziativa rientra nel progetto multidisciplinare di Elior per le scuole. Le attività sono realizzate con la collaborazione della dietista Simona Campo e coordinate da Claudia Saroni, Responsabile dell’educazione alimentare del Gruppo.

 

Elior Ristorazione

 

Azienda del Gruppo Elior, numero uno in Italia nella Ristorazione Collettiva. Opera nel settore dell’Istruzione, delle aziende e forze armate, nel settore del socio-sanitario in ospedali e case di riposo pubbliche e private. Inoltre, il Gruppo è attivo nella ristorazione a bordo delle Frecce di Trenitalia, con la divisione Itinere.

In particolare nell'ambito dell'Istruzione lavora su tutto il territorio nazionale con scuole di ogni livello, pubbliche e private, Università, centri ricreativi e convitti.

Oltre a preparare pasti equilibrati e appetitosi, l'azienda, in accordo con il cliente, organizza programmi di Educazione Alimentare ad hoc, attività didattiche e laboratori, con il coinvolgimento delle famiglie e delle direzioni scolastiche, delle Amministrazioni locali, delle ASL e delle Commissioni Mensa. La mission di Elior è quella di prendersi cura di ciascun ospite attraverso soluzioni di ristorazione e servizi personalizzati, innovativi e ad alto contenuto tecnologico, in un’ottica di sostenibilità ambientale.  Particolarmente attento alla sua responsabilità sociale, il Gruppo Elior aderisce al Patto Mondiale (Global Compact) delle Nazioni Unite dal 2004.

www.elior.it - www.elior.com


 

****************************************************************************************************** Avant d'imprimer ce message merci de penser a l'environnement. Ce courriel (et ses eventuelles pieces jointes) peut etre confidentiel et est limite a l'usage exclusif de son destinataire. Si vous pensez l'avoir recu par erreur, merci de bien vouloir en aviser immediatement l'expediteur, de ne pas l'utiliser sous quelque forme que ce soit et de le detruire immediatement. Toute opinion affichee dans ce courriel (et/ou ses pieces jointes) est uniquement celle de son auteur et ne saurait engager notre societe. Notre societe ayant pris toutes les precautions raisonnables d'eradication de virus, aucune responsabilite ne pourra lui etre imputee pour tout eventuel dommage ou perte lies a l'utilisation de ce courriel et/ou de ses pieces jointes. This message and any attachments are confidential and intended for the named addressee(s) only.If you have received this message in error, please notify immediately the sender, then delete the message. Any unauthorized modification, edition, use or dissemination is prohibited. The sender does not be liable for this message if it has been modified, altered, falsified, infected by a virus or even edited or disseminated without authorization. *******************************************************************************************************]]>
L’asparago bianco di Cantello, prelibatezza lombarda. Fri, 13 Jan 2017 18:30:16 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/417884.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/417884.html Lombardiafood Lombardiafood In pochi sono a conoscenza che l’asparago bianco viene coltivato anche in terra lombarda, eppure questo ortaggio che siamo abituati a vedere principalmente in Veneto, proviene anche dalla Lombardia, in particolare nell’area che comprende esclusivamente il Comune di Cantello in provincia di Varese. Questa tipologia di asparagi hanno delle caratteristiche diverse da quelli che siamo abituati a vedere in commercio, si presentano con turioni interamente bianchi, o con la punta leggermente rosata, sono infatti ottenuti  dalle cultivar Precoce di Argenteuil e derivati ibridi.
Il clima, il terreno e la varietà determinano le caratteristiche di questo prodotto che ha ottenuto recentemente il riconoscimento del marchio IGP.
L’asparago bianco di Cantello è dunque entrato di diritto a far parte di tutti quei prodotti che rappresentano l’eccellenza agroalimentare lombarda.
Una storia che da quanto ne sappiamo risale al 1831, quando gli asparagi venivano offerti alla chiesa dai contadini locali e successivamente messi all’asta dal Parroco per sopperire alle spese ecclesiastiche.
Approfondisci la conoscenza degli asparagi bianchi di Cantello su Lombardiafood.

Dal 1939 è stata istituita “Fiera dell’Asparago di Cantello”, un appuntamento diventato ormai tradizione, che richiama turisti da tutto il mondo.

]]>
Renew Life Digestmore: Get Organic Solution to Your Digestive Problems Thu, 12 Jan 2017 13:56:22 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/417714.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/417714.html aldisrou aldisrou Vancouver, Canada: Problems related to digestive tract are common in people of all ages nowadays. There was a time when such issues were known to suffer elderly people only. But today, we see even young fellows suffering from several digestive issues. Regardless of having healthy eating habits, somehow or the other we come across certain digestive ailments like heartburn, bloating, etc to be very common. In such circumstances all what a person wishes for is to have a reliable cure without any side effects. Renew Life Digestmore, is a natural health supplement that is believed to ease the people from all kinds of digestive problems.

Digestmore is simply more than a digestive enzyme formula. It is a combination of natural plant sourced enzymes coupes with additional ingredients that are known to soothe the digestive tract and reduce the digestive comforts that people come across occasionally, for instance bloating and gas. It breaks down the complex food molecules in to the simpler ones in a way to offer maximum benefits to the body. It works best with taken with meals and facilitates the users to eliminate the conditions like constipation, gas, and bloating. It is beneficial for mild to severe digestive problems. When the food is broken in to smallest particles it does not cause gas formation. Apart from soothing the digestive tract, it also carries with it components that tae active part in repairing the overall mechanism of digestion.

About Vitasave:

If you are one of those people who are suffering from digestive issue, then all you need to do is to get Canadian supplements for you like just we mentioned above i.e. Digestmore. Get it from the best online supplement sites in Canada, Vitasave.ca. The site has been selling highly reliable and healthy supplements like Natural Factors Fish Oil, Green plus Canada along with other natural supplements in a very reasonable price. Vitasave has earned a reliable name in the supplement industry enabling people to live healthier lives. Products are 100% safe to be used. Visit vitsave.ca and get one supplement for you.

Vitasave

106 – 375 Lynn Avenue

North Vancouver, British Columbia

CANADA, V7J 2C4

1-888-958-5405

info@vitasave.ca

]]>
Una lezione di… dolcezza nelle scuole di Comazzo Tue, 10 Jan 2017 16:30:32 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/417481.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/417481.html Gruppo Elior Gruppo Elior
 

Una lezione di… dolcezza nelle scuole di Comazzo

 

Comazzo (LO) - 10 gennaio 2017 -  L’Amministrazione Comunale, in collaborazione con Gemeaz Elior, ha organizzato per gli alunni delle scuole di Comazzo, una iniziativa di educazione alimentare: La Storia del Cioccolato.

Due gli appuntamenti: l’11 gennaio con le classi quarte e quinte e il 18 gennaio con le prime, seconde e terze classi della Scuola Primaria, per un totale di circa 100 bambini. Gli alunni seguiranno un percorso didattico, a partire dalle origini del cioccolato, dalla coltivazione del cacao nelle piantagioni, attraverso tutte le fasi di lavorazione. Tra curiosità e aneddoti, verranno affrontate anche tematiche legate alla solidarietà, come il “mercato equo-solidale”. Dopo la teoria, gli studenti sono coinvolti in una degustazione di tre tipi di cioccolato (bianco, al latte e fondente). Sono invitati a prestare attenzione anche all’odore, alla consistenza e all’aspetto. Infine, compileranno una scheda di valutazione sulle caratteristiche organolettiche di quanto assaggiato.

Gemeaz Elior, azienda del Gruppo Elior, numero uno nella Ristorazione Collettiva in Italia, si occupa della ristorazione delle scuole dell’Infanzia e Primaria di Comazzo, preparando ogni giorno circa circa 160 pasti. L'iniziativa rientra nel progetto multidisciplinare di Gemeaz Elior per le scuole. Le attività sono realizzate dalla dietista Amelia Riboni e coordinate da Claudia Saroni, Responsabile dell’educazione alimentare del Gruppo.

L’Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Comazzo, Simona Borsotti, dichiara: "L'importanza di questo progetto non è da sottovalutare poichè il cioccolato oltre ad essere un alimento goloso è ricco di sostanze importanti per il nostro corpo. E' bello che i bambini scoprano come come si ricava il cioccolato partendo dalla pianta del cacao, dalla raccolata del chicco e quali sono le fasi lavorazione per arrivare al prodotto finito che loro acquistano."

****************************************************************************************************** Avant d'imprimer ce message merci de penser a l'environnement. Ce courriel (et ses eventuelles pieces jointes) peut etre confidentiel et est limite a l'usage exclusif de son destinataire. Si vous pensez l'avoir recu par erreur, merci de bien vouloir en aviser immediatement l'expediteur, de ne pas l'utiliser sous quelque forme que ce soit et de le detruire immediatement. Toute opinion affichee dans ce courriel (et/ou ses pieces jointes) est uniquement celle de son auteur et ne saurait engager notre societe. Notre societe ayant pris toutes les precautions raisonnables d'eradication de virus, aucune responsabilite ne pourra lui etre imputee pour tout eventuel dommage ou perte lies a l'utilisation de ce courriel et/ou de ses pieces jointes. This message and any attachments are confidential and intended for the named addressee(s) only.If you have received this message in error, please notify immediately the sender, then delete the message. Any unauthorized modification, edition, use or dissemination is prohibited. The sender does not be liable for this message if it has been modified, altered, falsified, infected by a virus or even edited or disseminated without authorization. *******************************************************************************************************]]>
Nonno Nanni vincitore di quattro medaglie al World Cheese Awards 2016 Wed, 04 Jan 2017 14:54:30 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/416981.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/416981.html Mistral Pubblicità Mistral Pubblicità Giavera del Montello (TV), 23 dicembre 2016: Nonno Nanni, marchio di formaggi freschi della società Latteria Montello S.p.A., si è aggiudicata quattro medaglie al World Cheese Awards 2016, la più famosa manifestazione al mondo dedicata al settore caseario. Sono quattro i prodotti dell’azienda italiana che hanno ricevuto, all’interno della categoria “Fresh/cream cheese cow’s milk plain”, i premi da parte della giuria: il Caprino di latte vaccino Nonno Nanni ha vinto la medaglia d’oro, il Caprino di latte vaccino senza lattosio Nonno Nanni quella d’argento, così come la Robiola senza lattosio e il Fresco spalmabile senza lattosio, entrambi vincitori di una medaglia d’argento.

Si tratta di un riconoscimento molto ambito: la gara internazionale, giunta alla XXIX edizione e conclusasi nelle scorse settimane, ha registrato quest’anno numeri da record. I formaggi sono stati oltre 3000, provenienti da 31 diversi Paesi in tutto il mondo. La giuria internazionale, composta da oltre 250 esperti di fama mondiale nel settore caseario da 26 differenti nazioni, ha degustato, annusato e classificato i formaggi partecipanti, nel Centro Congressi Kursaal di San Sebastián, città scelta per ospitare la manifestazione.

 

L’Italia si è distinta, in questa edizione, con ben 90 medaglie al suo attivo: 7 Super Gold, 19 d’oro, 26 d’argento e 38 di bronzo. Un segnale, questo, della vitalità e dell’alta qualità che distingue la produzione del nostro Paese. Come sottolinea Silvia Lazzarin, Responsabile Marketing e Comunicazione  di Latteria Montello, società che detiene il marchio Nonno Nanni: «La vincita di ben 4 medaglie da parte nostra ci rende profondamente orgogliosi. Il World Cheese Awards rappresenta per noi un’opportunità unica: una vetrina internazionale di altissimo livello, in cui far toccare con mano tutta la bontà dei nostri formaggi freschi. Il fatto, inoltre, che tre delle nostre medaglie vinte, siano state destinate a prodotti senza lattosio, ci fa comprendere come le scelte intraprese in quasi settant’anni di lavoro, volte a puntare sulla genuinità e sull’innovazione, per rispondere alle nuove istanze del consumatore, siano state quelle giuste».

 

Le quattro medaglie vinte al World Cheese Awards 2016 giungono al termine di un anno già ricco di riconoscimenti per il brand veneto, a sottolineare le ottime performance della società, che nel corso del 2016 ha ricevuto: il Premio Eletto Prodotto dell’Anno per la Linea Senza Lattosio Nonno Nanni; il Premio FOOD 2016 con la Robiola senza Lattosio; due medaglie agli International Cheese Awards, per il Fresco Spalmabile senza lattosio Nonno Nanni; il premio Capitani dell’Anno 2016; il riconoscimento Redditività del branded business di ICM Research, per le buone performance rispetto all’andamento del settore; il Premio Speciale EY L’imprenditore dell’Anno, conferito al Presidente Onorario Luigi Lazzarin.

 

]]>
Social Media e la ristorazione Tue, 03 Jan 2017 18:49:42 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/416920.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/416920.html marketing-seo.it marketing-seo.it Uno dei principali Social Media dove la presenza è ovvia, o quasi e comunque troppo importante ed influente da essere ignorata, se siamo nel settore ristorazione è Instagram.

Utilizzare Instagram come social media marketing per la ristorazione, promuovendo così il proprio business con contenuti visivi accattivanti, diventa fondamentale per la propria attività.

Instagram in parole semplici, ti offre di mostrare il tuo locale, da vicino, con foto di altra qualità dei piatti migliori, potrai sfruttare questo palco virtuale per promuovere la vostra identità.

Ad esempio un ristorante che punta sugli alimenti naturali, potrebbe cercare di pubblicare oltre ai classici piatti, anche persone che fanno sport, foto di agricoltura, insomma tuttoi ciò che può avere un legame con il tema salute-cibo, in modo da coinvolgere i propri fan.

Scegliere sempre gli hashtag giusti e inventarne uno proprio, sono un ottimo modo per distinguersi e farsi riconoscere dai propri utenti.

Un altro modo per coinvolgere i propri fan, su Instagram o altri Social Network, è quello di promuovere un User-Generated Content, ovvero cercare di trascinare gli utenti in modo più personale, creando magari, un corso fotografico, chiedendo agli utenti di condividere il loro piatto preferito , con l'utilizzo di un hashtag personalizzato e condividendolo anche attraverso i vostri vari social, attraverso osservazioni e commenti.

Scegliendo poi il più fortunato con la pubblicazione sul vostro profilo Instagram e magari il premio di un aperitivo o di un altro premio che più vi piace.

Questa strategia di marketing mostra che riesce a coinvolgere gli utenti occasionali in utenti fidelizzati.

Inoltre cosa secondo me molto ben vista, è mostrare il proprio staff, infatti in un epoca dove tutto è automatizzato, l'elemento umano è un po' carente, quindi immagini di persone che sanno fare il proprio lavoro, con immagini di dipendenti sorridenti, certamente aumentano la vostra reputazione, in quanto un lavoratore dipendente che si mostra gioioso, la dicono lunga sul business e i fan sicuramente ne prendono nota.

I Social media hanno un grande potere su i grandi numeri di utenti e quindi l'uso corretto ne favorisce una buona riuscita per il proprio business.

]]>
Ristoranti d’Italia 2017: gli esperti consigliano di fermarsi a mangiare a Cori Thu, 29 Dec 2016 14:28:50 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/416715.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/416715.html comune di cori comune di cori

Per il 5° anno consecutivo la nuova edizione della Guida de L’Espresso curata da Enzo Vizzari ha inserito la Trattoria Da Checco dello chef Luca Zerilli tra le migliori trattorie italiane.

La ristorazione corese si riconferma sulle pagine delle prestigiose guide italiane di settore. Per il 5° anno consecutivo la nuova Guida I Ristoranti d’Italia 2017 de L’Espresso ha incluso la Trattoria Da Checco dello chef Luca Zerilli tra le migliori trattorie italiane. La trattoria in generale, da sempre custode della tradizione, è una realtà sempre più al passo coi tempi, pur conservando le proprie peculiarità.

La Trattoria Da Checco ha più di 100 anni e ai suoi tavoli si sono seduti illustri personaggi politici italiani. Dagli anni ‘90 è gestita da Luca Zerilli, chef affermato in ambito nazionale, che ha saputo coniugare storia, gusto ed ambientazione, lasciando intatto il legame con la città. I piatti del vecchio Checco sono arricchiti da pietanze tipiche coresi e sue personali, accompagnate dai  vini locali.

La 39^ edizione della Guida curata da Enzo Vizzari ha evidenziato come punti di forza della Trattoria Da Checco il rapporto qualità/prezzo e l’ampia varietà di scelta nel menù. Non è sfuggita agli esperti la storicità della struttura “dove la sostanza stravince sulla forma” e la simpatia del personale “che soddisfa appetiti di ogni genere con fare ecumenico”.

La Guida de L’Espresso fotografa l’eccellenza della ristorazione italiana rappresentata da 2700 locali selezionati, di cui 2000 recensiti. Sono questi i ristoranti dove correre a mangiare. Tra di loro la Trattoria Da Checco a Cori, che già nel 2014 aveva ottenuto il Certificato di Eccellenza TripAdvisor per aver fatto il pieno di recensioni positive sulla famosa bussola digitale dei viaggiatori di tutto il mondo.

Altra menzione è giunta da LifeStyle Food Lazio, l’inserto del magazine femminile Donna Moderna, che ha inserito la Trattaria Da Checco tra I Piaceri per Occhi e Palato, definendola “un gioioso appuntamento con la migliore cucina tipica … che offre raffinate atmosfere, genuini sapori e pregiati vini nelle tre belle sale, come nel romantico giardino con vista sul panorama dei Monti Lepini”.

Marco Castaldi

Addetto Stampa & OLMR

]]>
Mercato dell’olio d’oliva: l’Africa apre nuovi scenari Tue, 27 Dec 2016 14:12:51 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/416564.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/416564.html WalterW WalterW Ad oggi, i Paesi dell’Unione Europea producono la metà dell’olio di oliva mondiale e Spagna, Italia, Grecia e Portogallo, da sole, soddisfano il 90% della domanda estera. Una posizione di leadership assoluta che vede la Spagna, in particolare, dominatrice del mercato, con una quota del 60% di esportazioni soddisfatta grazie al proprio comparto interno. L’Italia è, invece, punto di riferimento per la qualità delle sue produzioni e può contare 41 prodotti di marchio DOP riconosciuti dall’UE, contro i 24 della Spagna.

Ciò, però, potrebbe non bastare per garantire ai Paesi dell’Unione il consolidamento della propria posizione di dominio dei mercati. A far riflettere sono soprattutto le nuove evoluzioni dei mercati, con realtà meno efficaci dal punto di vista dell’efficienza e della qualità che segnano trend di crescita vertiginosi. In particolare, il comparto agroalimentare del Nord Africa e del Medio Oriente sta registrando una crescita esponenziale e che mette in preallarme i produttori nostrani ed europei.

Il mercato italiano.

In Italia, l’olio di oliva rappresenta un volano per le economie del sud Italia, dove si produce il 88% dell’olio Made in Italy. L’olio extravergine di oliva pugliese e quello calabrese soddisfano il 70% della domanda interna, contro lo striminzito 2% di tutte le regioni del Nord messe insieme. L’Italia, inoltre, è la seconda potenza mondiale per ciò che riguarda le esportazioni, occupando il 23% del totale (prima è sempre la Spagna con uno stratosferico 60%). Ciò dà sufficientemente l’idea di quanto il segmento dell’olivicoltura sia fondamentale per le PMI del Sud Italia, che oggi vedono la propria posizione minacciata dalla crescita di altri paesi, una crescita però viziata da sistemi produttivi meno ferrei e dall’assenza di un controllo profondo, accurato e metodico tipico delle zone che operano all’interno del sistema UE.

I nuovi mercati

Nel triennio 2010-2012, la produzione UE ha segnato un calo dell’1,1%, una flessione minima ma che, se comparata alla crescita di altre realtà, suggerisce l’idea di un sempre più probabile spostamento dei flussi. Siria e Turchia hanno visto le proprie quote di mercato crescere, rispettivamente, dell’11,1 e del 12,5%; ancora più significativa è la crescita registrata dalla Tunisia, capace di aumentare del 50% i propri volumi. Anche Marocco, Algeria e Giordania hanno visto crescere le proprie quote e hanno ampliato il proprio mercato anche al territorio italiano. Le conseguenze sono facilmente intuibili: il mercato nostrano apre a prodotti di più scarsa qualità, meno controllati e, ovviamente, più economici; il rischio è che il mercato interno possa subire un’involuzione sotto l’aspetto della qualità, per un processo di ri-adattamento che danneggia prima di tutto le piccole e medie imprese locali, cuore pulsante di un sistema economico già fragile e che ha nel comparto agroalimentare il proprio motore principale.

]]>
Comunicato stampa: "La storia del cioccolato" nelle scuole di Cernusco Mon, 19 Dec 2016 09:40:57 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/415811.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/415811.html Gruppo Elior Gruppo Elior
Buongiorno, 

invio, di seguito ed in allegato con una foto, il comunicato stampa congiunto del Comune di Cernusco sul Naviglio (MI) e di Gemeaz Elior sull'attività di educazione alimentare nelle scuole "La Storia del cioccolato".

Resto a disposizione per qualsiasi ulteriore informazione e vi auguro una buona giornata.

Marika De Sandoli
Ufficio Stampa Gruppo Elior
tel. 0239039310
cell. 3382311495

COMUNICATO STAMPA

 

“La storia del cioccolato” nelle scuole di Cernusco

 

Cernusco sul Naviglio (MI) - 19 dicembre 2016 -  Prosegue il percorso di educazione alimentare 2016-2017 nelle scuole comunali di Cernusco sul Naviglio (MI), realizzato grazie al programma proposto dall’Amministrazione comunale e dalla Commissione Mensa, in collaborazione con Gemeaz Elior.

Nei giorni scorsi, circa 230 alunni delle Scuole Secondarie di I grado “Aldo Moro” nelle sedi di Piazza Unità d’Italia e di Via Don Milani hanno conosciuto la “Storia del Cioccolato”, a partire dalle sue origini con la coltivazione nelle piantagioni e le fasi di lavorazione. Tra curiosità e aneddoti, sono state affrontate anche tematiche legate alla solidarietà, come il “mercato equo-solidale”. Dopo la teoria, gli studenti sono stati coinvolti in una degustazione di tre tipi di cioccolato (bianco, al latte e fondente). Sono stati invitati a prestare attenzione anche all’odore, alla consistenza e all’aspetto. Infine, hanno compilato una scheda di valutazione sulle caratteristiche organolettiche di quanto assaggiato.

Gemeaz Elior, azienda del Gruppo Elior, si occupa della ristorazione di 2 asili nido, 3 scuole dell'infanzia, 3 primarie e 2 secondarie di Cernusco Sul Naviglio. Inoltre, l’azienda fornisce diversi pasti a domicilio per gli anziani in città e per il Centro Diurno per persone disabili. L'iniziativa rientra nel progetto multidisciplinare di Gemeaz Elior per le scuole che a Cernusco proseguirà nei prossimi mesi con “Conosci i cereali” che già lo scorso anno hanno riscosso molto consenso. Le attività sono coadiuvate dalla dietista Simona Campo e coordinate da Claudia Saroni, Responsabile dell’educazione alimentare del Gruppo.

L’Assessore all’Educazione di Cernusco sul Naviglio Rita Zecchini dichiara: “Anche questo progetto, particolarmente interessante e coinvolgente, rappresenta un esempio virtuoso del percorso di educazione alimentare che ormai da anni viene realizzato insieme al gestore della mensa, Commissione mensa e Amministrazione comunale in un sistema di progettazione condivisa che mette al centro lo studente affinché sia interessato e stimolato ad una conoscenza consapevole per coltivare l’attenzione ad una alimentazione sana, equilibrata e attenta anche agli aspetti economici, sociali e culturali.”


Per informazioni:

Ufficio Stampa Gruppo Elior

Marika De Sandoli - tel. 02 39039310 - 3382311495

ufficiostampa@elior.com

www.elior.it - www.elior.com

****************************************************************************************************** Avant d'imprimer ce message merci de penser a l'environnement. Ce courriel (et ses eventuelles pieces jointes) peut etre confidentiel et est limite a l'usage exclusif de son destinataire. Si vous pensez l'avoir recu par erreur, merci de bien vouloir en aviser immediatement l'expediteur, de ne pas l'utiliser sous quelque forme que ce soit et de le detruire immediatement. Toute opinion affichee dans ce courriel (et/ou ses pieces jointes) est uniquement celle de son auteur et ne saurait engager notre societe. Notre societe ayant pris toutes les precautions raisonnables d'eradication de virus, aucune responsabilite ne pourra lui etre imputee pour tout eventuel dommage ou perte lies a l'utilisation de ce courriel et/ou de ses pieces jointes. This message and any attachments are confidential and intended for the named addressee(s) only.If you have received this message in error, please notify immediately the sender, then delete the message. Any unauthorized modification, edition, use or dissemination is prohibited. The sender does not be liable for this message if it has been modified, altered, falsified, infected by a virus or even edited or disseminated without authorization. *******************************************************************************************************]]>
People who cheated with brides on their WEDDING DAYS Mon, 19 Dec 2016 08:16:52 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/415789.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/415789.html Morilee Morilee THEY say it’s the happiest day of your life, but for this lot their wedding day was special for a very different reasons.

Married people, and those they got intimate with, have used secret-sharing app Whispr to reveal they cheated on the same day they tied the knot.

bride and groom cheaters

One of the most astounding comes from a man who revealed he’d slept with the bride when she was already evening dresses online for her big day.

“Her and I did it three hours before the ceremony in her dress,” he wrote.

Another went one better, writing: “Had sex with the bride 30 minutes before she said I do.”

“The beautiful bride and I had sex right before we had to make out appearance… I was the best man,” another guy wrote.

There were also comments from people who had been unfaithful in the run up to someone’s big day.

One guy recalled attended a rehearsal for a wedding as a groomsman, and wondering if it would be the right moment to tell his pal he’d slept with the bride-to-be the night before.

Another wrote: “Had a threesome with the bride and groom, two days before the wedding.”

Several brides admitted getting up close and personal with one of the husband’s friends before meeting their intended.

A few of them decided honesty was not the best policy.

“I was the bride and the best man and I dated and f***** frequently before I ever met my husband… we decided not to tell my husband our past.”

Rounding things out was this one from a man who didn’t realise someone he’d slept with was married.

“Almost certain I had sex with the bride of an acquaintance and only just found out she’s married,” he wrote.

“I also feel bad for thinking I could probably go there again without much effort.”

Brides and grooms have previously used Whispr to reveal what they really thought on their wedding day, while others shared the worst thing they’ve found out from Googling dates.

 

READ MORE:cheap evening dresses uk

]]>
Comunicato Stampa: Arriva a Natale il nuovo spot tv Almaverde Bio. 162 milioni di contatti Fri, 16 Dec 2016 17:31:35 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/415646.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/415646.html Rp Circuiti Rp Circuiti

Immagine incorporata 2ARRIVA A NATALE IL NUOVO SPOT TV ALMAVERDE BIO

 

Uno spot tutto nuovo per Almaverde Bio che sarà on air dal 25 dicembre e raggiungerà oltre 162 milioni di contatti sul target Responsabili d’Acquisto.

Lo spot nasce dall’idea creativa della Casali & Associati ed è stato realizzato dalla Bedeschi Film con la regia dello stesso Giovanni Bedeschi.

In un’atmosfera calda e accogliente scorrono  le immagini che raccontano l’universo dei valori cui fanno riferimento da sempre i produttori di Almaverde Bio e singole parole in sovraimpressione definiscono un percorso di ricerca, innovazione, impegno, passione e rispetto per l’ambiente

Ed in questo percorso chi produce è un tutt’uno con chi sceglie di “volersi bene” non pensando solo a se stessi ma anche alle persone e alle cose che ci circondano.

 L’invito è ad entrare nel mondo dei produttori italiani Almaverde Bio.


--
Alessandra Ravaioli
RP Circuiti Multimedia sas
Via Guerrazzi,1
Bologna
3485241954
Immagine incorporata 3
]]>
La Costarica Caffè: presentazione del Calendario 2017 Wed, 14 Dec 2016 09:06:30 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/415190.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/415190.html Koobcamp Koobcamp La passione per il caffè attraverso 12 scatti, più la copertina, che raccontano la magia di un rito che si ripete ogni giorno: a casa e nell’ambiente di lavoro, così come al bar. È il rito della pausa caffè il filo conduttore de La Costarica Caffè Calendario 2017, disponibile in tutti i bar La Costarica Caffè da questa settimana e, in esclusiva, per chi aderisce all’offerta di fine anno alla pagina Facebook: https://www.facebook.com/LaCostarica.Caffe.Torrefazione

L’Art Director Daniela Giorgianni, alla guida del progetto realizzato in collaborazione con lo studio fotografico Emagine e l’artigiano pasticcere L’Antico Pasticcione, spiega le immagini (in allegato) de La Costarica Caffè Calendario 2017:

 

FOTO COPERTINA:

Niente di più simile che una modella dai lunghi capelli rossi, in perfetto stile Art Nouveau come l’opera di Alphonse Mucha del 1896, scelta come logo simbolo de La Costarica Caffè.

GENNAIO

Ardua scelta per chi guarda in foto. Una proposta di matrimonio in tazza dove un fatidico si è diviso tra un “CAFFÈ, THE O ME?”, domanda che una donna può porre ad un uomo una sola volta nella vita o tutti i giorni a colazione.  Il concept realizzato è stato pensato affine alla Sposa: vestita di meringhe bianche, sotto una pioggia di zucchero e dentro una tazza con soffice schiuma bianca e con un bouquet creato con fiori di biscotti alla ciliegia.

FEBBRAIO

L’idea è stata ispirata da una foto di racing, ma nel risultato finale ha predominato l’eleganza. Un casco interamente coperto di chicchi di caffè e poi lucidato ha valorizzato un perfetto smokey eyes, e dei guanti in pelle e una bandana di raso lucido ne hanno risaltato l’immagine.

 

 

 

MARZO

Creazione realizzata da un’ispirazione fashion rendendo glamour una semplice torta sbriciolata, indossata come cappello da un’elegante donna in guanti di caffè macinato, poggiata ad uno specchio e profumata di zucchero a velo, il tutto esaltato da un perfetto make-up grafico.

APRILE

Come prima foto del servizio ho voluto esprimere il lato creativo dello zucchero e del caffè, decorando viso e collo con questi due elementi e rendendo l’autoritratto particolare ed elegante, come una principessa in stile quasi fiabesco.

MAGGIO

Niente di più chiaro: ESPRESSO YOURSELF… ho creato una caffettiera stilizzata che si prepara un caffè da sola, una sorta di make a selfie, solo che invece di una foto dal cellulare, lei si fa un caffè esprimendo se stessa riempendo di caffè la sua metà. Interamente realizzata a mano, la caffettiera è stata colorata con un grigio metallizzato ed il make-up della modella, seppur in penombra, è in perfetto stile anni ’60, stilizzato in chiave moderna e in abbinamento al colore della foto stessa.

GIUGNO

Come calendario artistico non ho voluto far mancare una realizzazione in body painting con una sinuosa e femminile lampada che arreda un angolo di salotto in un momento di pausa caffè e relax. Di artistico, oltre all’immagine della modella stessa, c’è anche la cappelliera decorata con biscotti di arachidi, fiori di mandorle e nocciole e caffè in grani, in perfetta sintonia con il quadro vicino raffigurante un emisfero di caffè.

LUGLIO

Immersa in un mare di caffè mentre nuota libera con una cuffia di biscotti… sorridente e raggiante come una perfetta pin-up in stile anni ‘50. In questa foto anche le stelle di mare e i pesci sono stati realizzati con pasta frolla e chicchi di caffè, mentre le onde sono state create con caffè verde e caffè nero.

AGOSTO

Foto ispirata dalla mia formazione professionale. Specializzata nella Consulenza d’Immagine, ho voluto creare un set fotografico dove la modella stessa fosse vestita con una abito realizzato con sacchi di caffè esprimendo l’eleganza di una donna anche in un semplice sacco di Juta, con un turbante in stile afro che ricorda quello delle donne che coltivano caffè. Una donna comunque impreziosita da gioielli in biscotti “brutti e buoni” che sceglie e mostra con fierezza il suo outfit.

SETTEMBRE

Foto ispirata da un famoso quadro del 1500 “RITRATTO DI DAMA” di Filippo Furini. Con le capacità di chi sa fare il suo mestiere, è stata realizzata una grande crostata appositamente per questo set che sostituisce la raggiera dietro il capo della dama, fotografata in posa pausa caffè con la stessa alta qualità della ritrattistica del tempo 

OTTOBRE

La foto punk-rock per eccellenza del calendario dove ha comunque predominato l’eleganza data dalla combinazione di colore nero e oro e dalla raffinatezza dello stile. Acconciatura decorata con tozzetti al cioccolato, make-up realizzato con gocce di cioccolato, caffè macinato e zucchero giallo utilizzato anche come rossetto. L’immagine elegante ma trasgressiva tipica del suo stile, è stata enfatizzata da una tazzina di caffè a forma di pistola, borchie in oro e abbigliamento in ecopelle lucida.

NOVEMBRE

L’uomo nel quadro è il “Pasticcione” Mancini Gaetano che ha creato tutti i dolci del calendario, da qui l’idea di mettere lui stesso in una posa tale da offrire dei biscotti alla sua lettrice, sorprendendola in un momento di pausa caffè uscendo così dal suo stesso quadro. L’idea è nata dalla somiglianza del “Pasticcione” con l’opera di autoritratto di Miguel De Cervantes, una somiglianza enfatizzata poi con un make-up di Effetti Speciali realizzando un allungamento della fronte e attaccatura di barba e capelli finti.

DICEMBRE

Foto in stile Buddha zen, la pace dei sensi tra biscotti e caffè. Calotta in lattice interamente coperta di caffè e make-up realizzato con caffè macinato e zucchero giallo. Vestita di bianco e adornata di biscotti, l’immagine creata è enfatizzata dalla calma che ne deriva dall’immagine stessa.

  

 

Crediti: La Costarica Caffè via Aosta 21, Venaria Reale (TO); Daniela Giorgianni Make-Up Artist For Fashion and Avertising; L’Antico Pasticcione via Roma 35, Castel Madama (Rm); Valentina Bellotto per Studio Fotografico Emagine viale dell’Unione 11/13, Guidonia (Rm).

]]>
Il birrificio artigianale La Tresca trionfa al Best Italian Beer 2016 Tue, 13 Dec 2016 15:30:28 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/415134.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/415134.html LS&P LS&P Ottima conclusione di annata per il birrificio artigianale La Tresca, che spicca nelle classifiche del premio Best Italian Beer 2016 con ben tre riconoscimenti ottenuti dalle sue creazioni. L’importante competizione, promossa da Federbirra e patrocinata dal Ministero dell’Agricoltura, rivolta a tutti i produttori di birra artigianale italiana, ha segnalato le birre made in Suno tra le migliori proposte a livello nazionale, suddivise per categorie, attraverso criteri di valutazione altamente qualificati.

 

Ad essersi fregiata del Luppolo d’Oro, conquistando il primo posto nel suo segmento, è stata LA BIONDA, che ha trionfato tra le Belgian Pale Ale. Birra ad alta fermentazione, non pastorizzata, dissetante e beverina, ha riscosso l’approvazione della giuria di esperti con il suo colore dorato e le sue tenui note di malto bilanciate da una luppolatura discreta. LA ROSSA, invece, ha saputo distinguersi tra le  Helles Bock: doppio malto, a bassa fermentazione, dalla schiuma pannosa e dai profumi fruttati, è salita sul secondo gradino del podio, guadagnandosi il Luppolo d’Argento. La categoria Saison, infine, è stata onorata da SYBARIS, birra estiva, dai sentori esotici, che si è guadagnata un lusinghiero Luppolo di Bronzo. 

 

L’autorevolezza di questi premi costituisce un’ulteriore conferma dell’elevata qualità delle birre La Tresca, risultato di un processo produttivo che cura ogni dettaglio dell’intera filiera, a partire dall’attenta scelta delle materie prime, e che ha saputo coniugare metodiche artigianali ad un impianto di produzione tecnologicamente all’avanguardia.

 

www.birralatresca.it

]]>
Premio Qualità Miele Marchigiano, protagonista La Mieleria di San Lorenzo: miglior miele di girasole e edera Mon, 12 Dec 2016 23:55:01 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/415059.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/415059.html Marco Spadola Marco Spadola La Mieleria di San Lorenzo ha concesso il bis. Il miglior miele di girasole e di edera delle Marche sono quelli prodotti dall’azienda di San Lorenzo in Campo, in provincia di Pesaro e Urbino. Ha ottenuto ben due premi a Montelupone dove si è svolta la premiazione del prestigioso concorso “Premio Qualità Miele Marchigiano 2016”, organizzato dall’Assam (Agenzia Servizi Settore Agroalimentare delle Marche), iniziativa che ha lo scopo di valorizzare e migliorare la qualità del prodotto regionale. L’azienda del giovane Luca Londei è stata l’unica a primeggiare in due categorie: girasole, produzione nell’entroterra senigalliese, ed edera, produzione a Cabernardi di Sassoferrato. 

E’ l’ennesimo importante riconoscimento per La Mieleria di San Lorenzo che oltre ad aver vinto il “Premio Qualità Miele Marchigiano” nella categoria millefiori nel 2014, ha primeggiato in passato anche al prestigioso concorso Grandi mieli d’Italia.

I mieli hanno superato prima un’analisi pollinica, quindi sono stati valutati da una giuria di esperti assaggiatori.

A ritirare la targa e l’attestato nel teatro maceratese è stato Luca Londei.

“E’ una enorme soddisfazione ricevere due premi importanti in un concorso così prestigioso. E’ il coronamento dell’impegno che quotidianamente mettiamo nel nostro lavoro. Da sempre perseguiamo la qualità del prodotto con la massima attenzione e professionalità e questi riconoscimenti dimostrano che la strada intrapresa è quella giusta”.

L’attenzione nel selezionare pascoli e boschi, dove insediare gli apiari e, successivamente, l’estrema cura nell’estrazione e nella lavorazione garantiscono l’elevata purezza del miele prodotto e la ricchezza dei suoi diversi bouquet.

La Mieleria di San Lorenzo ha primeggiato con due mieli molto diversi ma che hanno un comune denominatore.

“Il girasole è il classico miele delle nostre colline, ha un sapore delicato e profumato, molto indicato per i dolci. L’edera invece è una novità, perché per produrlo devono verificarsi molte condizioni positive. E’ un miele insolito, stagionale e anche’esso molto profumato. Entrambi sono frutto della passione che abbiamo per questo lavoro e sono espressione di un territorio vivace, unico e assolutamente speciale”.

Mieli speciali e vincenti che si possono trovare insieme ai tanti altri nel punto vendita di San Lorenzo in Campo lungo la strada Pergolese.

Un punto vendita accogliente, moderno e ricchissimo di prodotti tipici locali dove, oltre al miele, spiccano vini, olio, pasta, marmellate, birra e tantissime altre eccellenze. Il posto giusto per un regalo di qualità per queste festività natalizie.

Per rimanere aggiornati è possibile consultare la pagina Facebook La Mieleria di San Lorenzo.

]]>
LA BANCA EUROPEA PER LA RICOSTRUZIONE E LO SVILUPPO INVESTE NEL PROGETTO FARMINA Mon, 12 Dec 2016 15:52:00 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/415015.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/415015.html Farmina Pet Foods Italia - Interzoo 2016 Farmina Pet Foods Italia - Interzoo 2016 Gli ottimi risultati economici e le crescenti quote di mercato che Farmina ha acquisito - in particolare negli ultimi anni - in più di 60 paesi del mondo hanno spinto la Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo (EBRD) ad investire nel progetto di espansione produttiva proposto da Farmina. L’azienda nel 2017 ha infatti messo a bilancio un investimento di circa 14,5 milioni di € (di cui la metà finanziati dalla EBRD) per il potenziamento della produzione del secco e la costruzione - ex-novo - dello stabilimento per la produzione di prodotti umidi, un segmento nuovo e molto promettente per Farmina che, dunque, nel 2017 rilancerà l’attività avendo al suo fianco un partner importante.

Questa nuova cooperazione con la EBRD è molto importante per la nostra azienda. Siamo felici di avere un partner così forte a conferma della solidità del progetto Farmina. Vediamo nella partnership con la banca EBRD una pietra miliare per l’espansione delle nostre attività. [Dott. Gabriele Vecchi - Group CFO Farmina Pet Foods]

In particolare negli ultimi anni abbiamo svolto un lavoro davvero importante nel potenziamento dell’organigramma aziendale e nello sviluppo commerciale dei brand entrando in molti nuovi mercati e aumentando notevolmente la penetrazione in quelli esistenti. Oggi, grazie alla crescita dei fatturati, acquisisce priorità il tema industriale, che risulta necessario sviluppare per assecondare la crescita del business in modo adeguato. Siamo molto felici che in questo importante passaggio EBRD sia al nostro fianco. Consideriamo questa partnership come un autorevole riconoscimento del lavoro svolto e concreta testimonianza della solidità del progetto di sviluppo Farmina.   [Dott. Angelo Russo – CEO Farmina Pet Foods]    

 

L’azienda

Farmina Pet Foods è un’azienda che si occupa di alimentazione animale da oltre 50 anni, era infatti il 1965 quando il Dott. Francesco Russo fondò la Russo Mangimi.

Nel 1999 il Dott. Angelo Russo, figlio del fondatore, intuisce le potenzialità del settore pet food decidendo di operare in questo mercato ed iniziando una collaborazione con l’inglese Farmina Pet Foods che alcuni anni dopo rileverà. La positiva risposta del mercato porta l’azienda ad investire in impianti tecnologici ed in ricerca e sviluppo arrivando a costituire il Farmina Vet Research (un team costituito da veterinari, formulisti e specialisti in nutrizione) ed a sostenere importanti istituti di ricerca come la cattedra di Nutrizione dell’Università degli studi di Napoli Federico II. L’impegno di Farmina nella ricerca consente di realizzare pubblicazioni scientifiche su autorevoli riviste come il British Journal of Nutrition dell’università di Cambridge.

Oggi l’azienda è presente sul mercato con 6 linee di prodotto: Natural&Delicious Grain Free, Low Ancestral Grain, Pumpkin (Iper Premium Cane e Gatto), VetLife Natural (Diete Veterinarie Naturali), Cibau (Super Premium Cane), Ecopet (Premium Cane), Matisse (Super Premium Gatto) Fun Dog e Fun Cat (Economico cane e gatto), la linea TeamBreeder (dedicata agli allevatori) e distribuisce i propri prodotti in oltre 60 paesi.

Per ulteriori informazioni www.farmina.it o scrivici info@farmina.it

Contatti Ufficio Pubbliche Relazioni Farmina

Manuela Ferrara

m.ferrara@farmina.com

 

http://storyofstuff.org/wp-content/themes/stuff/img/instagram.pngTel. 0818236000

]]>
Come viene generato il calore nei forni professionali a gas ed elettrici Mon, 12 Dec 2016 13:25:55 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/414998.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/414998.html AllForFood AllForFood In commercio sono presenti tantissimi modelli di forni professionali, diversi per caratteristiche tecniche e capacità della camera di cottura. La scelta dipende dal tipo di attività di ristorazione e di conseguenza dal genere di preparazioni che si andranno a realizzare. Una delle principali discriminanti riguarda il sistema di alimentazione e il tipo di generatore di calore di cui è dotato il forno per pizzeria o per ristorante. Come risaputo, oltre ai forni a legna, l’alimentazione dei forni professionali presenti oggi sul mercato è a gas oppure a corrente elettrica.
I modelli di forni professionali a gas sono dotati di un bruciatore a fiamma stabilizzata, con valvola di sicurezza a termocoppia per l’interruzione dell’afflusso di gas in caso di spegnimento della fiamma pilota. Il bruciatore pilota (la fiammella costantemente accesa che avvia il funzionamento del forno) è acceso automaticamente tramite un dispositivo elettrico posto sul pannello dei comandi. I bruciatori sono, in genere, installati nella zona posteriore del forno, in modo da poterli facilmente ispezionare in caso di necessità.
I gas di combustione vengono convogliati all’esterno grazie a un camino, posto nella parte superiore del forno. I forni professionali elettrici funzionano mediante resistenze corazzate in acciaio inox, alimentate con tensione da 220 o 380 Volt, protette da fusibili di sicurezza.
Nei forni professionali a vapore, invece, è installato un apposito boiler azionato da resistenze elettriche o da tubi d’acciaio in cui circolano i fumi riscaldati da bruciatori a gas.
L’acqua che entra nel boiler è generalmente demineralizzata, in modo da evitare il deposito del calcare.
Il vapore che si forma viene incanalato attraverso una serie di tubi e distribuito nella camera di cottura. Il boiler è dotato di una serie di controlli di sicurezza che verificano la pressione del vapore generato (pressostato), la temperatura del boiler (termostato) in caso di mancanza dell’acqua e il livello minimo e massimo dell’acqua (sonde elettroniche). Anche nei forni a ventilazione forzata l’aria aspirata dalla camera di cottura può essere riscaldata da resistenze elettriche o dal contatto con i tubi surriscaldati dalla combustione del gas.

]]>
Una comunicazione d’autore tutta da gustare Mon, 12 Dec 2016 10:06:53 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/414963.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/414963.html Borderline Agency Borderline Agency L’agenzia di comunicazione Borderline augura Buone Feste a clienti e amici con un panettone realizzato e firmato da Gabriele Spinelli, rinomato pasticcere bolognese. Personalità e creatività per un Natale ancora più speciale

 

È proprio vero, l’agenzia di comunicazione bolognese Borderline non perde occasione per dimostrate la propria fantasia, esprimendosi sempre con un pizzico di originalità. Le Festività sono così un altro appuntamento per distinguersi, questa volta scegliendo di regalare a clienti e amici una delizia speciale, un panettone appositamente realizzato e firmato da Gabriele Spinelli, noto maestro pasticcere bolognese.

L’agenzia, che dal 2012 offre ai propri clienti soluzioni e servizi di comunicazione e di marketing personalizzati, spaziando dalla grafica al web, dall’editoria all’organizzazione di eventi, ha scelto questa formula per stupire con gusto e simpatia, ma anche per sottolineare alcuni elementi che ne caratterizzano l’operato.

Il concept è infatti volto a sottolineare come una comunicazione d’autore meriti una firma speciale e la scelta dell’agenzia di Bologna è stata di affidarsi alle squisite creazioni di Gabriele Spinelli, titolare della pasticceria Dolce Salato di Pianoro (BO), premiata anche quest’anno come miglior bar d’Italia dalla prestigiosa guida del Gambero Rosso, con tre chicchi e tre tazzine.

Non si è trattato solamente di affidarsi ad un grande esperto dell’arte bianca e specialista nei lievitati, come testimoniato dai premi ed i riconoscimenti ricevuti da Gabriele Spinelli, ma trovare in questo artigiano del gusto gli stessi valori di Borderline. Nella creazione di prodotti a lievitazione naturale come panettoni, croissant e pandori, ma anche pasticcini, paste salate, praline e tante altre specialità, si ritrova quella ricerca, quella sperimentazione, ma anche quelle solide basi di tradizione ed esperienza che permettono di rendere decisamente gustosa la comunicazione aziendale, così come una pausa in pasticceria. Altrettanto si riscontra nella scelta dei partner, estremamente selezionati e affidabili, di cui entrambe queste realtà hanno deciso di avvalersi per garantire un momento non solo positivo, ma da ricordare.

Un’idea che è anche una dimostrazione di marketing territoriale e di matching, secondo la prassi di Borderline di coinvolgere la propria community in progetti in cui possa trovare spazio e visibilità chi condivide con l’agenzia di comunicazione di Bologna gli stessi valori e lo stesso approccio altamente professionale, sinergico e dinamico.

Nasce così il panettone Borderline by Gabriele Spinelli, per ricordare ad ogni assaggio che la comunicazione è passione, creatività, personalità, carattere, per un prodotto su misura che è anche il simbolo di uno stile tutto… Borderline.

www.borderlineagency.com 

 

]]>
Meetab, integratori multivitaminici e personalizzati per il tuo benessere Wed, 07 Dec 2016 17:44:00 +0100 http://comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/414563.html http://comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/414563.html alessiamartalo.it alessiamartalo.it

La salute ed il benessere del nostro corpo è un vero e proprio “imperativo categorico”. Un valido aiuto in grado di contribuire a mantenere in salute il nostro corpo ci è fornito dagli integratori alimentari,  prodotti certificati e studiati per raggiungere specifici risultati. La scelta di prodotti che vanno ad integrare la nostra alimentazione è davvero molto vasta.

Peccato che non tutti gli integratori alimentari siano uguali: molti prodotti, ad esempio, non sono equilibrati e non sono in grado di fornire il giusto apporto di vitamine, minerali e sostanze necessarie per la nostra salute.

Meetab, invece, è in grado di fare la differenza perché riesce a fornire ai propri clienti integratori alimentari oppure integratori per dimagrirepersonalizzati” sulle esigenze dei clienti.

Un’attenzione alla salute del cliente che è resa possibile dalla collaborazione tra Meetab ed alcuni esperti mondiali nel campo della nutrizione, della biologia e della metabolomica, la nuova scienza che studia gli equilibri biochimici del corpo.

Ed è sulla conoscenza e sullo studio accurato della biochimica che si basano tutti i prodotti di Meetab. Probiotici, multivitaminici e integratori ricchi di Omega 3 in grado di combinare le sostanze nutritive di cui il nostro corpo ha bisogno e di “incanalarle” verso il migliore risultato possibile.

Cos’hanno di diverso i prodotti Meetab? 

Sinergia, metabolomica, naturalezza, qualità ed efficacia sono le caratteristiche che contraddistinguono i prodotti Meetab. Dietro ogni integratore alimentare Meetab c’è un accurato studio delle reazioni e degli equilibri biochimici del corpo. E non solo: tutti i componenti dei prodotti Meetab lavorano “in sinergia”, sono combinati per aumentare la loro efficacia.

Ed è proprio la sinergia che rende gli integratori Meetab altamente efficaci perché in grado di svolgere al massimo la funzione per la quale sono stati studiati.
Ancora, gli integratori alimentari targati Meetab sono assolutamente naturali, privi di componenti sintetici e creati selezionando le migliori materie prime.

Un tratto distintivo molto importante specialmente per coloro che hanno intenzione di migliorare la loro salute attraverso prodotti naturali che rispettino il benessere del corpo.

Infine, Meetab garantisce elevati standard di qualità degli ingredienti utilizzati per i propri prodotti. Una qualità che si riflette anche nel processo produttivo che si svolge interamente in uno stabilimento italiano certificato dal Ministero della Sanità.

 

]]>