NONNO NANNI INVESTE SULL’AMBIENTE E PRESENTA LO STRACCHINO CON PACKAGING COMPOSTABILE

19/feb/2020 12:14:30 Mistral Pubblicità Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 3 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

L’azienda lancia il primo stracchino in confezione compostabile frutto di un lungo periodo di investimento in ricerca e sviluppo.

 

Giavera del Montello (TV),  19 febbraio 2020 A partire dallo scorso novembre, il classico Stracchino Nonno Nanni, nel formato da 100 grammi, è a scaffale con un nuovo packaging, interamente realizzato in materiale compostabile. Sia l’involucro esterno che la vaschetta interna sono quindi realizzati in materiale compostabile che potrà essere smaltito dai consumatori nell’umido secondo quanto disposto dal sistema di raccolta del comune di residenza e, a seguito dei processi di compostaggio, si trasformerà in fertilizzante per la terra.

 

Nonno Nanni, azienda da sempre molto attenta ai temi ambientali, investe quindi oggi ancora di più nella sostenibilità impegnandosi nella ricerca come stimolo di innovazione.

 

Dopo un’attenta analisi dei packaging più idonei al progetto, l’azienda ha scelto di lanciare il nuovo packaging nello Stracchino da 100 grammi innanzitutto perché si tratta di una referenza in forte crescita e poi perché presentava un rapporto tra i grammi di plastica e la quantità di formaggio superiore agli altri stracchini della sua gamma.

 

Durante un lungo processo di studio, durato quasi due anni, l’azienda veneta ha effettuato un importante scouting tecnologico a livello mondiale per poter individuare i materiali che riuscissero a rispondere ai requisiti di interesse.

 

Il risultato è un nuovo packaging dello Stracchino da 100 grammi, composto da un flow pack esterno e dalla vaschetta interna che cambiano solo nel materiale e mantengono inalterati l’aspetto e la funzionalità.

Flowpack e vaschetta sono realizzati con un materiale creato dai residui della lavorazione di prodotti agricoli ed hanno ricevuto la certificazione DIN CERTCO.

Si tratta di materiali rivoluzionari, dalle performance paragonabili alle plastiche comuni che, una volta gettati nell’umido e a seguito dei processi di compostaggio industriale, si decompongono totalmente trasformandosi in compost, ideale per fertilizzare la terra.

 

Un packaging che quindi risponde ai concetti di economia circolare e che al contempo garantisce di mantenere intatte la bontà, le proprietà organolettiche e la durata del prodotto.

 

Nonno Nanni è il primo player a proporre una delle proprie referenze, lo stracchino 100g, con confezione compostabile in GDO e questo qualifica ancor di più l’Azienda veneta come realtà all’avanguardia in ricerca e sviluppo. Per questo lancio l’azienda Nonno Nanni ha già ricevuto un importante riconoscimento, vincendo il premio Best Packaging 2019 nel corso dell’evento “Imballaggio del futuro e sostenibilità ambientale”.

 

In Italia sono ancora poche le aziende produttrici di alimenti freschi che hanno scelto di intraprendere questa strada a causa dalle difficoltà che si incontrano sia nella ricerca di soluzioni che non intacchino le qualità organolettiche del prodotto, sia nel costo delle materie compostabili.

 

Questo importante progetto è un altro tassello che si aggiunge alle azioni a sostegno dell’ambiente intraprese da Nonno Nanni, già da molto tempo, come l’acquisto di energia elettrica pulita per la produzione dei suoi prodotti, la compensazione dell’impronta di carbonio e l’ottimizzazione della gestione delle risorse.

Sul sito www.nonnonanni.it/sostenibilita-ambientale si trovano tutte le condotte aziendali che testimoniano la sensibilità e il  rispetto per l’ambiente. 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl