CPR SYSTEM A MACFRUT 2017 - IDEE SULLA SOSTENIBILITA'

Allegati

11/mag/2017 15.30.51 Rp Circuiti Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 3 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

CPR SYSTEM PER LA SOSTENIBILITA’: DALLE PAROLE AI FATTI


Rimini, 11 Maggio 2017,


Oggi parlare di sostenibilità fa tendenza in tutti i settori, il risparmio energetico, la sensibilità ambientale, l’attenzione ai cambiamenti climatici sono temi molto discussi nelle più disparate sedi ma sono poche le aziende in Italia che fanno di questi temi una vera e propria guida all’intero operato produttivo. CPR System è una di queste poche aziende e, a Rimini, in occasione del Macfrut 2017 ,ha presentato in anteprima i risultati concreti ottenuti con un approccio “sostenibile” nell’intera gestione del processo produttivo.

CPR System è una cooperativa con oltre 1.000 imprese socie che comprendonol’intera filiera di produzione e distribuzione di frutta e verdura.

E’ una struttura di filiera che produce, movimenta e ricicla imballaggi in plastica a sponde abbattibili e pallet. Un sistema economico circolare che ha movimentato nel 2016 128 milioni di cassette; 540 mila mini-bins; 5.65 milioni di pallet di cui 5.6 milioni in legno e 50 mila in plastica.

CPR System «nasce sostenibile» nel 1998, attraverso un progetto supportato dal Programma LIFE dell’Unione Europea, che ha finanziato con 610.000 euro il 40% del costi di avvio del sistema.

Al termine della fase progettuale, nel 2002, i soci erano già 335 e le movimentazioni delle cassette erano arrivate a 3 milioni.

Da allora CPR System ha prestato costante attenzione al monitoraggio dei propri impatti.

E nel 2008 ha finanziato uno studio realizzato dall’Università di Bologna / Dipartimento di Economia e

Ingegnerie Agrarie che metteva a confronto il modello economico «lineare» che utilizza

cassette di cartone «a perdere» e il modello circolare che utilizza cassette riutilizzabili.

Dalla ricerca sono emersi con evidenza i benefici ambientali ed economici del sistema CPR.

L’attività di ricerca è proseguita  con lo studio presentato dal Professor Riccardo Manzini in occasione del Convegno sulla Sostenibilità a Macfrut, studio realizzato dal Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’ALMA MATER

STUDIORUM, Università di Bologna in cui é stata effettuata un’analisi del processo produttivo CPR in ottica di analisi del ciclo di vita del processo (Life Cycle Assessment), con l’obiettivo di continuare a migliorare il modello virtuoso dell’azienda mettendolo anche a confronto con altri modelli di confezionamento non circolari.

Ma l’obiettivo “sostenibilità” per CPR non finisce qui, infatti basandosi sull’ Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite che identifica una lista di 17 obiettivi

da perseguire per migliorare le condizioni umane e ambientali, CPR ha individuato alcuni obiettivi da perseguire.

Primo fra tutti l’obiettivo 12 che impone la riduzione dei rifiuti attraverso la prevenzione, la

riduzione, il riciclaggio e il riutilizzo usando in modo efficace le risorse naturali .

CPR è in grado, già da oggi di produrre con “zero rifiuti” rigranulando le cassette a fine vita e riutilizzando il rigranulo per nuove cassette, i residui di plastica non usata per le casse vengono utilizzate per realizzare panchine verdi riciclate.

Il processo produttivo circolare CPR System, presentato al Convegno di Macfrut dal Direttore Generale Monica Artosi, declina gli obiettivi di sostenibilità in fatti concreti e misurabili lungo tutto il percorso di produzione delle cassette in plastica a sponde abbattibili e riutilizzabili.

Merita una particolare attenzione il tema dei trasporti considerato da CPR il punto più critico per la sostenibilità ambientale ed anche su questo tema l’obiettivo perseguito è quello di ottimizzare i carichi evitando viaggi a vuoto, migliorando l’efficacia della gestione in sinergia con tutti i Soci favorendo infine l’utilizzo del mezzi su rotaia.

Nell’insieme, il lungo processo di analisi del sistema CPR mette in evidenza che la sostenibilità è un dato di fatto quando l’intero processo produttivo dell’azienda è animato dal perseguimento di obiettivi che guardano al futuro pensando di creare un modello produttivo economicamente conveniente ma che diventa anche protagonista attivo della salvezza del pianeta.

CON PREGHIERA DI PUBBLICAZIONE


Da Sinistra Luca Volpe Maura Latini Prof. Riccardo Mandini, Monica Artosi, Maria Luisaq Pezzali e Giulia Bqaruffaldi




blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl