Sicurezza e manutenzione dei forni professionali usati nella ristorazione

14/apr/2017 12.47.19 AllForFood Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 30 giorni fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

La cucina professionale è uno di quei locali in cui la pulizia deve sempre essere assicurata per garantire la sicurezza alimentare per i clienti e la salubrità dell’ambiente per il personale che vi opera. Anche l’aspetto relativo alla sicurezza sul luogo di lavoro è importante, soprattutto quando si utilizzano delle macchine alimentari potenzialmente “rischiose”, come possono essere i forni professionali.
Tutti i tipi di forno, soprattutto quelli che abbinano più funzioni assieme, possiedono diversi sistemi di controllo per garantire la sicurezza dell’operatore ed evitare guasti anche gravi alla macchina.
L’alimentazione a gas è controllata da un pressostato di sicurezza che interrompe il flusso del gas in caso di spegnimento della fiamma pilota o di mancato funzionamento della ventola. In tutti i modelli sono installati dei dispositivi di sicurezza che fermano il forno e attivano spie luminose o acustiche.
Questo avviene quando: il motore della ventola si surriscalda; la camera di cottura entra in sovrapressione o in depressione; la temperatura interna della camera risulta troppo elevata; la temperatura, oppure la pressione del boiler, è troppo elevata; la porta è aperta oppure non è chiusa in modo adeguato.
Per quanto riguarda la questione manutenzione e pulizia dei forni professionali, i produttori cercano da sempre di utilizzare accorgimenti per facilitare le operazioni da parte degli addetti. I materiali usati per i forni dei ristorante e molte altre macchine alimentari (acciaio inox, plastiche termoresistenti) e le forme arrotondate agevolano le operazioni di pulizia. In molti modelli, i diffusori laterali di calore sono asportabili e così pure le bacinelle di raccolta dei sughi reflui. Tutti gli organi funzionali sono, in genere, facilmente accessibili e consentono le operazioni di manutenzione ordinaria e straordinaria.
L’interno dei forni professionali può essere mantenuto in buono stato semplicemente con un panno ed un detergente neutro, ma è necessario fare attenzione a risciacquare abbondantemente, per evitare eventuali contaminazioni, e quindi ad asciugare con un panno morbido. Alcune manopole di controllo possono essere rimosse per permettere la pulizia della superficie sottostante, ma, al termine, è importante riposizionarle al posto giusto e correttamente orientate.
Rispettando pochi accorgimenti quindi, è possibile far si che gli operatori lavorino in un ambiente sicuro, pulito, al riparo da contaminazioni.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl