Produrre melatonina per combattere obesità e diabete

26/nov/2012 15:05:04 Carlotta Tinti Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

E' abbastanza recente e soprattutto interessante la sperimentazione che l'Università di Granada ha portato a termine riguardo l'utilizzo di alcuni particolari ormoni la cui funzione è utile a contrastare certe patologie il più delle volte strettamente correlate all'alimentazione ovvero diabete ed obesità. Parlare di queste due malattie significa oggi fare esplicito riferimento a quelle che sono forse identificabili come le piaghe sociali che in grado di abbassare notevolmente la qualità di vita nel mondo occidentale da qui al prossimo futuro. L'elemento principale attraverso il quale sono state eseguite le sperimentazioni i riferimento è la melatonina. Si sono ottenuti risultati ad dir poco eccezionali sia riguardo casi di obesità sia per quel che concerne la metabolizzazione di colesterolo e degli zuccheri. Come ben noto, fino ad oggi la melatonina era utilizzata in prevalenza per contrastare i disturbi legati al sonno ed anche come protezione dell'apparato circolatorio. Si tratta di un elemento che non troviamo all'esterno ma viene prodotto dal nostro fisico, in riferimento a ciò sono stati fatti studi per determinare una alimentazione che promuova la produzione di melatonina e si è scoperto che semi di finocchio, ciliegie, girasole e senape possono dare molto in questi termini; da non sottovalutare poi la possibilità di usufruire di certi integratori, realizzati appositamente come comodo supporto ad una alimentazione che punta ad elevare la produzione di melatonina.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl