Aspetti per un uso ottimale e igienicamente corretto di macchine alimentari ed attrezzatura per la ristorazione.

09/nov/2012 15:51:55 Alessio M Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

La legge impone che le macchine alimentari, esattamente come quelle per prodotti cosmetici e farmaceutici, siano progettate e costruite in modo da evitare qualsiasi rischio di infezione, malattia o contagio. Esiste per questo una dettagliata regolamentazione a cui tutte le tipologie di attrezzature per la ristorazione devono scrupolosamente attenersi, siano esse macchine bar, attrezzature per ristoranti, attrezzature per pasticceria, attrezzatura da pizzeria, attrezzature per gelateria, o quant’altro. Questi i principali requisiti che le macchine alimentari usate nel settore ristorativo devono avere e che è assoluto dovere di ogni ristoratore osservare:

·         i materiali con cui le macchine alimentari sono costruite (solo tipi ben precisi, reputati conformi per la compatibilità con gli alimenti), devono essere perfettamente pulibili prima di ogni utilizzo; l’alternativa sarebbe la soluzione mono-uso, adottata nel settore cosmetico-farmaceutico, ma pressocchè impensabile per le attrezzature da ristorazione;

·         le superfici delle macchine alimentari che vanno a contatto con gli alimenti non devono avere spazi o rugosità dove possano depositarsi materie organiche e  devono possedere il minor numero di sporgenze, bordi o angoli;

·         attrezzature per ristoranti, bar, pizzerie e negozi del food devono essere facilmente pulibili e disinfettabili. Perfetti, sono, al riguardo, tutti quei macchinari alimentari con parti smontabili e asportabili (un esempio possono essere le impastatrici a spirale con testa sollevabile e vasca removibile). In più, gli angoli interni devono essere raccordati con raggi per consentire una pulizia completa;

·         ogni  macchina alimentare deve essere strutturata in modo tale che liquidi o gas che provengono dai prodotti alimentari o da prodotti di pulizia, disinfezione o risciacquatura utilizzati riescano a defluire completamente all’esterno

·         ogni attrezzatura da ristorazione deve essere costruita in modo che niente, né sostanze, né insetti o accumuli di materie organiche, riescano a entrare in punti non raggiungibili per la pulizia

·         le macchine alimentari devono essere costruite in modo che eventuali prodotti ausiliari utilizzati, come i lubrificanti, non entrino in contatto con gli alimenti, perché assolutamente nocivi per la salute. Ci sono casi specifici in cui si rende necessaria la regolare verifica di questo requisito, ma sarebbe auspicabile che divenisse una prassi generale e che tutte le attrezzature della ristorazione fossero progettate per questo;

·         tutti i tipi di macchinari alimentari devono essere corredati di istruzioni che specifichino i prodotti e i metodi da adottare per la pulizia, disinfezione e risciacquo di tutte le parti, accessibili o meno che siano.

 

Con una direttiva così puntuale e articolata la legge vuole porre l’accento sull’importanza dell’igiene e della  sanificazione nelle cucine professionali e in questo giustamente riconosce un ruolo fondamentale alle attrezzature della ristorazione. Se si cercano macchine alimentari di questo tipo, non solo buone per prestazioni e funzionalità, ma progettate e realizzate per garantire la sicurezza igienica, si può visitare lo store on line Allforfood.com, da sempre sensibile al tema e fornito di prodotti selezionati. Tutta la sua attrezzatura per ristorazione è acquistabile on line in modo veloce e a ottimi prezzi.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl