COELUM: Venere e la falce di Luna 🌘✨ not iziario di astronomia

17/mag/2018 11:19:33 FUTURGUERRA Contatta l'autore


Da: Coelum Astronomia  



 
 
Newsletter Coelum | Leggi online
h3d.png

Dalla sonda Galileo la conferma di geyser su Europa

Vent’anni fa, la sonda Galileo sorvolava la luna di Giove, #Europa, e raccoglieva indizi sull’esistenza dei famosi geyser, simili a quelli di Encelado, la luna di Saturno, ma non ce ne eravamo accorti… 

Oggi, come nei migliori “cold case”, con tecniche innovative, un gruppo di ricerca ha rispolverato quei vecchi dati confermando l’esistenza di geyser dalla superficie della luna e scoprendo che la sonda doveva esserci letteralmente volata in mezzo.

76729631-72b4-4706-bcf2-0782f8bcddfb.png
banner-01
banner-02
banner-02

17 maggio, ore 21:00

Una sottile falce di Luna e Venere

Una serata in compagnia della falce di Luna e di Venere, in cui dedicarsi anche alle diversi condizioni di luminosità da dopo il tramonto del Sole, al tramonto dei due astri!

Altrettanto interessante e sicuramente molto meno difficoltosa dell’osservazione di Mercurio, è l’osservazione della serata del 17 maggio, quando dalle 21:00 in poi una falce lunare di 2,28 giorni (fase del 7%) sarà visibile a un’altezza iniziale di circa 14° a soli 4,5° dal pianeta Venere (mag. �“3,9) a nostra disposizione per almeno due ore fino al suo tramonto previsto per le 23:02.
76729631-72b4-4706-bcf2-0782f8bcddfb.png

Tutti i consigli per l’osservazione del Cielo di maggio li trovi su Coelum Astronomia 222
 

Nella sezione Cielo del Mesedel nostro sito etra le pagine della Rivistale cartine, le effemeridi e tutti i dettagli degli appuntamenti con il cielo. Aspettiamo le vostre immagini, con tutti i dati necessari, suwww.coelum.com/photo-coelum



#ilCielodiRoma2018

dal 25 al 27 MAGGIO 2018

“Il Cielo di Roma 2018” è organizzato dalla Regione Lazio e dal Parco Regionale dell'Appia Antica, le iniziative saranno inquadrate nell’ambito delle celebrazioni del “2018 Bicentenario della nascita di Padre Angelo Secchi” e incentrate sui temi dell’osservazione del cielo notturno in tutte le sue sfumature. 

Da venerdì 25 a domenica 27 maggio al Parco Regionale dell’Appia Antica in via Appia Antica, 42 - Roma.

Leggi l'articolo dedicato alla manifestazione su Coelum Astronomia 222!
  

La Luna di maggio

Si concentrano nella seconda parte del mese le proposte per l'osservazione delle formazioni del nostro satellite naturale.

Come prima proposta concentreremo la nostra attenzione sul terminatore orientale del nostro satellite, alla latitudine delle scure rocce basaltiche del mare Undarum, dove la sera del 20 maggio dopo le 21:00 circa il punto di massima librazione verrà a trovarsi nella regione fra il grande cratere Neper e il margine settentrionale del mare Smythii.

➜ Leggi la Massima librazione del 20 maggio

La seconda (e principale) proposta Ã¨ per la sera del 23 maggio, e ci porterà a visitare una porzione della vasta regione situata a nord del mare Frigoris fino ai confini delle estreme regioni settentrionali in vista del Polo Nord della Luna. Nel caso specifico il nostro satellite sarà visibile per l’intera serata fino a notte fonda.

➜ Leggi la Guida all’osservazione della Regione Polare Nord (parte A)

Con la terza ed ultima proposta, invece, l’appuntamento è per le estreme regioni meridionali della Luna per la serata del 29 maggio quando l’oggetto delle nostre attenzioni sarà Bailly, il più esteso cratere esistente sull’emisfero lunare rivolto verso la Terra (naturalmente a eccezione dei grandi bacini da impatto attualmente noti come “mari” appartenenti originariamente anch’essi alla tipologia dei crateri lunari). 

Per approfondire queste osservazioni, per le falci di Luna e la sua luce cinerea e per tutte le altre informazioni, leggi la Luna di Maggio 2018 e il Calendario di tutti gli eventi, giorno per giorno su Coelum astronomia 220.

 

 

Mail priva di virus. www.avg.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl