Ferrara Italia intervista a CARLO ZANNETTI ORIGINARIO DI FERRARA, musicista (e scrittore)

19/mar/2017 13.36.00 FUTURGUERRA Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 30 giorni fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 fonte Ferrara Italia

*di R. Guerra


*Musicista e già collaboratore di nomi grossi della musica leggera e pop italiana, Red Canzian (Pooh), Enrico Ruggeri, Eugenio Finardi ecc.  Anche scrittore diversi libri e suo il racconto "Lavorare, mangiare e dormire" dal recentissimo "Ophelia's Friends.. Love Writer" a cura di Stefania Romito (libri ebook Asino Rosso-Street Lib), ispirato anche a Ferrara e Bondeno.


info Carlo Zannetti Wikipedia


(ESTRATTO)


 .

D- Carlo, originario di Ferrara e in Love Writers, un ritorno a casa con un racconto.... un approfondimento “biobliografico”?

R- Sono nato a Ferrara e ho giocato da bambino nel Parco Massari, tanti anni fa. E’ vero é stato un po’ come tornare a casa dopo tutto questo viaggiare. Nel frattempo ho vissuto a Bologna, Padova, Milano, ultimamente anche in Francia e Olanda. Il racconto “Lavorare, mangiare e dormire” presente nella preziosa raccolta “Love Writers” e firmato da me, in effetti mi ha fatto respirare un po’ della nebbia ferrarese, facendomi ricordare gli spigoli del Palazzo dei Diamanti ed i pesci che cercavo con lo sguardo nell’acqua, sporgendomi dal muro del Castello Estense. E’ stata una grandissima soddisfazione per la quale ringrazio l’amica Stefania Romito di Ophelia”s Friends e la casa editrice dal nome simpaticissimo , “Asino Rosso” . Soddisfazione perché mi sono trovato catapultato tra scrittori di livello nazionale e di spessore. Non vi nascondo che questo regalo ovviamente mi ha consegnato un po’ di entusiasmo in più. Non é cosa da poco. C’é una frase molto bella della famosa attrice Whoopi Goldberg che recita così: “Per qualche ragione, tutti gli artisti hanno problemi di autostima”. Credo che sia verissimo. Io provo una grande ammirazione ed una profonda gratitudine nei confronti di quelle persone che sono riuscite, anche solo per un attimo, ad accantonare le proprie mire di protagonismo personale dimenticando l’individualismo, l’egoismo o l’egocentrismo. Quelle persone che hanno cercato di portare avanti in maniera semplice e nobile la cultura con belle idee originali e che sono riuscite di fatto ad infondere una goccia di entusiasmo in più al prossimo. Ricordo un grande della musica italiana, che insegnò ad un impacciato ragazzino con la chitarra gli accordi per suonare una sua canzone famosa. Quel ragazzino ero io! Forse i veri messaggi di “Love Writers” sono due ed entrambi nati in una mente raffinata e delicata come quella dell’ideatrice della raccolta : “ Unire le persone e non dividerle” e “ La magia dell’incontro come comune denominatore dell’amore unito ad un coro di artisti che insieme celebrano il più forte dei sentimenti” .

....

CONTINUA vedi link (anche il racconto integrale da Love Writers)

FERRARA ITALIA




blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl