Il Dott. Bruno Bassetto parla del boom della chirurgia estetica maschile

14/gen/2014 18:01:23 UffStampaMilano Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Mentre qualche anno fa, la chirurgia estetica era quasi esclusivamente donna, ora anche l’universo maschile si è aperto a questo mondo. Ma perché le richieste aumentano sempre di più? Ci risponde il rinomato Dott. Bruno Bassetto, chirurgo estetico e plastico, responsabile della Clinica Marostica Salus, situata a Marostica (VI). Bassetto afferma “Ora anche l'uomo ha riscoperto che un corpo curato offre maggiori opportunità, sia dal punto di vista lavorativo che in amore. La correzione di alcuni difetti, come possono essere le orecchie a sventola, un naso storto con la gobba o le borse palpebrali, rende un viso più dolce, più giovane e più attraente. Attualmente c'è molta richiesta, nell'uomo, anche per la scultura dei pettorali e la vibro liposcultura dell'addome e dei fianchi, poi ancora il botox e il filler per attenuare le rughe del viso”. L’età media dei pazienti si aggira intorno ai 35/40 anni, 50 anni per gli interventi di ringiovanimento del viso e le categorie interessate vanno dai liberi professionisti ai manager di aziende, dai commercianti ai semplici impiegati. L’uomo punta la sua attenzione sull’idea che vuole dare di sé: virilità, sicurezza, forza e fascino, sono solo alcune qualità che vuole trasmettere, per migliorare la sua vita sociale e professionale.

 

Quando il bello diventa possibile, perché dire no ad un ritocchino?

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl